• 243850 iscritti di cui 22 online

    SPC – Scuola di Psicoterapia Cognitiva

    Sede di Roma

    Direttore

    Prof. Francesco Mancini

    Decreto MIUR

    DM del 12-02-2002 - G.U. del 12-03-02, n° 60, Serie Generale

    Approccio Teorico

    Cognitivo Comportamentale

    Sito web

    Clicca qui

    Indirizzo

    Viale Castro Pretorio, 116

    Anno Accademico 2019
    Sede di Roma
    Viale Castro Pretorio, 116 00185 Roma
    Direttore della Scuola: Prof. Francesco Mancini
    Responsabile Sede: Dr.ssa Francesca Romana Righi

     

     
    EVENTI GRATUITI
    Open Day 2018 Scuola di Psicoterapia
    Leggi qui >   

    Preparazione pratica all’Esame di Stato
    Leggi qui >

    REQUISITI DI AMMISSIONE

    Possono essere ammessi ai Corsi i laureati in Medicina e Chirurgia o i laureati in Psicologia iscritti ai rispettivi ordini professionali di appartenenza per un totale di 20 allievi per corso. Possono essere ammessi ai Corsi i laureati in Medicina o in Psicologia non ancora in possesso della abilitazione all’esercizio della professione, purché conseguano il titolo entro la prima sessione utile successiva all’effettivo inizio dei corsi stessi e provvedano a richiedere l’iscrizione all’albo nei trenta giorni successivi alla data di abilitazione.

    ISCRIZIONI E COLLOQUIO DI AMMISSIONE

    L’iscrizione alla scuola è subordinata al colloquio di ammissione, prenotabile chiamando la segreteria della sede in cui ci si vuole iscrivere e attraverso la scheda di iscrizione presente sul sito.

    Il colloquio accerterà:

    • le conoscenze generali in campo psicologico;
    • le motivazioni e le attitudini specifiche;
    • la conoscenza delle basi teoriche ed epistemologiche della prospettiva cognitivista;
    • la conoscenza della lingua inglese verificata mediante lettura e traduzione di un testo scientifico;
    • la qualità e la rilevanza di eventuali pubblicazioni scientifiche.

    L’attribuzione del punteggio finale dipenderà, oltre che dai risultati del colloquio, anche dalla valutazione dei titoli accademici del candidato. 

    In sede di colloquio, è necessario consegnare:

    a. una domanda di ammissione in carta libera

    b. un curriculum professionale;

    c. un certificato di laurea in carta libera comprensivo delle votazioni degli esami di profitto;

    d. l’abilitazione all’esercizio della professione e l’iscrizione al rispettivo albo professionale.

    I corsi avranno inizio nel mese di gennaio.

    ESENZIONE ECM

    Gli allievi che sono iscritti al Corso di Specializzazione in Psicoterapia, come per tutti i corsi di formazione post-base, sono esentati dall’obbligo di aggiornamento previsto dal Ministero della Sanità con il Programma di Educazione Continua in Medicina (ECM), in quanto il Corso stesso costituisce attività di aggiornamento (D.L. del 30-12-1992 n°502, integrato con D.L. del 19-06-1999 n°229).

    PROGRAMMA 

    Il corso ha la durata di quattro anni accademici, per un totale di 2000 ore di attività didattica. Quest’ultima è suddivisa in 9 moduli. 

    Modulo I, il corso di base di formazione pratica comprende:

    l’addestramento alle metodologie di assessment nell’ottica cognitivista; l’addestramento alla definizione di criteri per la scelta degli obiettivi, della strategia e delle tecniche di intervento nell’ottica cognitivocomportamentale; l’addestramento all’utilizzazione delle procedure e delle tecniche terapeutiche; la formazione personale in gruppo; la supervisione clinica dell’attività psicoterapeutica effettuata dal trainee.

    Si articola in 100 ore annue per un totale di 400 ore nell’arco dell’iter formativo. E’ condotto da due o tre Didatti. L’attività didattica è di tipo tecnico-professionale ed è indirizzata all’apprendimento della impostazione teorico-pratica del cognitivismo clinico, nonché della formazione personale.

    Nel primo biennio l’addestramento avviene nei seguenti ambiti:

    • conduzione della analisi cognitiva utilizzando sia materiale clinico prodotto dai Didatti, sia materiale individuale degli Allievi;
    • definizione di criteri per la scelta degli obiettivi, della strategie e delle tecniche di intervento terapeutico nell’ottica cognitivocomportamentale;
    • utilizzazione delle procedure e delle tecniche terapeutiche su materiale clinico prodotto dai Didatti e/o su materiale personale degli Allievi.

    Nel secondo biennio l’attività formativa consiste:

    • nella supervisione clinica, che ha come oggetto l’attività psicoterapeutica effettuata dagli Allievi con almeno tre pazienti diversi.
    • nell’analisi del materiale personale degli Allievi con speciale riferimento agli schemi personali che intervengono nell’interazione col paziente.

    Modulo II, il tirocinio pratico: è svolto presso strutture e servizi pubblici e privati accreditati e ha la durata di 200 ore l’anno per un totale di 800 ore nell’arco dell’intero iter formativo. A questo fine la Scuola ha stabilito accordi opportuni con strutture adeguate alle necessità del tirocinio.

    Modulo III, scienza cognitiva: il modulo è dedicato ai presupposti concettuali e teorici del cognitivismo clinico e all’approfondimento dei concetti di psicologia cognitiva del normale utili per il clinico, ad esempio le emozioni, le modalità di organizzazione della conoscenza e degli scopi, le euristiche, l’autostima e l’autoefficacia. 

    Al modulo sono dedicate 60 ore concentrate nel primo anno. Il modulo è realizzato con lezioni accademiche e seminari.

    Modulo IV, psicologia dello sviluppo: il modulo è dedicato al comportamento di attaccamento e ad alcune nozioni fondamentali come lo sviluppo del pensiero morale, della teoria della mente e della identità, alla psicopatologia della infanzia e della adolescenza ed ai protocolli di intervento accreditati dalla letteratura internazionale più recente. 

    Al modulo sono dedicate circa 80 ore nei quattro anni di lezioni accademiche e seminari clinici e circa 80 ore di progetti di studio e ricerca.

    Modulo V, disturbi d’ansia e dell’umore: attraverso lezioni accademiche e seminari clinici sono presentati i modelli ed i protocolli di intervento, attualmente più accreditati per i disturbi d’ansia e dell’umore. 

    Al modulo sono dedicate circa 80 ore nei quattro anni di lezioni accademiche e seminari clinici e circa 80 ore di progetti di studio, clinici e di ricerca.

    Modulo VI, disturbi di personalità e schizofrenia: attraverso lezioni accademiche e seminari clinici sono presentati i modelli ed i protocolli di intervento precoce, psicoterapia e riabilitazione, attualmente più accreditati.

    Al modulo sono dedicate circa 80 ore nei quattro anni di lezioni accademiche e seminari clinici e circa 80 ore di progetti di studio, clinici e di ricerca.

    Modulo VII, disturbi dell’alimentazione: attraverso lezioni accademiche e seminari clinici sono presentati i modelli ed i protocolli di intervento, attualmente più accreditati. 

    Al modulo sono dedicate circa 40 ore nei quattro anni di lezioni accademiche e seminari clinici.

    Modulo VIII, argomenti di vario interesse clinico: sessuologia, terapia della coppia e tossicodipendenze. 

    Al modulo sono dedicate circa 50 ore nei quattro anni di lezioni accademiche e seminari clinici.

    Modulo IX, diversi approcci clinici e psicoterapeutici: attraverso 90 ore di lezioni accademiche e seminari si danno le nozioni fondamentali di psicopatologia generale (DSM-IV), di epidemiologia, di psicodiagnostica, di psicofarmacologia, di psicoterapia relazionale, di psicoanalisi, di psicoterapia di gruppo, di terapia del comportamento, di valutazione dell’efficacia dell’intervento psicoterapeutico.

    DIMENSIONE DEI GRUPPI

    Il numero di partecipanti per ciascun anno di Corso è di 20. I progetti di studio, clinici e di ricerca saranno effettuati in piccoli gruppi.

    ESAMI ANNUALI

    Al termine di ognuno dei primi tre anni accademici è previsto un esame intermedio di ammissione all’anno successivo. L’ammissione all’esame è possibile se il candidato ha frequentato il settanta per cento dell’attività didattica per ciascuno dei moduli didattici e ha assolto nei termini stabiliti l’obbligo economico.

    ESAME FINALE DI SPECIALIZZAZIONE

    Alla fine del quadriennio, lo specializzando dovrà sostenere un esame finale, che consisterà: nella discussione di una tesi concordata con uno dei didatti del corso basico; nella presentazione e discussione di una relazione scritta su due casi clinici trattati in psicoterapia nel corso della supervisione; nella trascrizione o registrazione di una seduta di psicoterapia. 

    L’ammissione all’esame è possibile se il candidato ha frequentato il settanta per cento dell’attività didattica per ciascuno dei moduli didattici, ha assolto nei termini stabiliti l’obbligo economico e se ha il parere favorevole dei Didatti del Corso basico di formazione pratica.

    SEDE ED ORARI

    Il corso di base di formazione pratica, gli insegnamenti teorici, le attività seminariali e le esperienze pratiche guidate verranno svolti nella sede della Scuola di Psicoterapia Cognitiva. Le attività di tirocinio saranno svolte nelle sedi convenzionate. 

    Gli incontri relativi a ciascun corso di base di formazione pratica avranno una frequenza di due volte al mese (5 ore per ciascun incontro, svolte nella fascia pomeridiana di un giorno infrasettimanale).

    La scelta del giorno di frequenza sarà a discrezione dei didatti. Gli incontri relativi agli insegnamenti teorici ed alle attività seminariale saranno organizzati tendenzialmente in tre giornate consecutive (venerdì, sabato e domenica, orario 9.00 –13.00 e 14.00 – 18.00) e saranno distribuiti nel corso dell’intero anno accademico.

    I progetti di studio e ricerca si svolgeranno nel corso della settimana.

    RETTA ANNUALE

    € 4.200,00 IVA esente pagabili in quattro rate annuali. Negli anni successivi sono previsti adeguamenti sulla retta. Il costo include tutte le attività che si svolgeranno nel corso dei quattro anni e comprende anche la formazione personale in gruppo e la supervisione clinica. Ai fini dell’iscrizione, è previsto il pagamento di un acconto sulla retta annuale pari ad €500,00. Tale quota non sarà rimborsata in caso di recesso.

    DIDATTI DEL TRAINING DI BASE:

    Didatti 1° anno 2018

    Dr. Giuseppe Nicolò – Dr. Antonella Rainone 

    Dr. Antonino Carcione Prof. Francesco Mancini

    Dr. Giuseppe Nicolò Dr.ssa Antonella Rainone

    Dr. Angelo Saliani Dr. Antonio Semerari

    Dr.ssa Katia Tenore

    DOCENTI TITOLARI DI UN CORSO DI LEZIONI TEORICHE, SEMINARI E PROJECT DEI MODULI 3-4-5-6-7-8-9

    Prof. Grazia Attili – Dr. Barbara Barcaccia

    Dr. Carlo Buonanno – Dr. Roberto Cafiso

    Dr. Simona Calugi – Dr. Antonino Carcione

    Prof. Cristiano Castelfranchi – Dr. Paola Castelli

    Dr Giorgio Cavallero – Dr, Alessandra Ciolfi

    Dr Teresa Cosentino – Dr. Enrico Costantini

    Dr. Maurizio Dodet – Dr. Massimo Esposito

    Dr. Antonio Fenelli – Dr. Donatella Fiore

    Prof. Amelia Gangemi – Dr. Georgianna Gardner

    Dr. Andrea Gragnani – Dr. Linda Intreccialagli

    Dr. Lorenza Isola – Dr. Giovanni Liotti

    Dr. Giuliana Lucci – Prof. Francesco Mancini

    Dr Cesare Maffei – Dr. Monica Mercuriu

    Dr. Maria Miceli – Dr. Settimio Moscati

    Avv. Cesare Moscati – Dr. Dr. Roberto Mosticoni

    Dr. Roberta Necci – Dr. Giuseppe Nicolò

    Dr. Floriana Orazi – Dr. Cristiana Patrizi

    Dr. Roberto Pedone – Dr. Claudia Perdighe

    Dr. Enrico Pompili – Dr. Michele Procacci

    Dr. Antonella Rainone – Prof. Mario Reda

    Dr. Ilaria Riccardi – Dr. Giuseppe Romano

    Dr. Antonio Semerari – Dr. Katia Tenore

    Dr. Lucia Tombolini – Dr. Antonio Tundo 

    ULTERIORI INFORMAZIONI

    Per ulteriori informazioni telefonare al numero 392 3579867 oppure allo 06/44704193; fax:06/4958098 o scrivere a spc@scuola-spc.it