• 247267 iscritti di cui 53 online

    SIPRe | Scuola di Specializzazione in psicoterapia ad indirizzo “Psicoanalisi della Relazione”

    Sede di Parma

    Direttore

    Dott. Fabio Vanni

    Approccio Teorico

    Psicoanalitico

    Telefono
    0521.533873

    Fax

    0521.204456

    Sito web

    Clicca qui

    Indirizzo

    Strada Repubblica, 61

    Scuola di Psicoterapia con l’Adolescente ed il Giovane

    La scuola deriva il suo modello teorico, nel solco della cultura psicoanalitica, dall’integrazione critica dei saperi di matrice clinica relazionale (Mitchell, Renik, etc), ricerca empirica (Infant Research, Sander, Tronick, etc) e clinica dell’adolescenza italiana (Senise, Novelletto, Pietropolli Charmet, etc) ed europea (Chan, Jeammet, etc).

    Vogliamo mettere in grado lo psicoterapeuta di orientarsi e avere dimestichezza con l’intera gamma degli strumenti tecnici utili nella clinica dell’adolescenza e dell’età giovanile.

    Il primo biennio sarà dedicato alla consultazione psicologica, strumento centrale della relazione clinica per l’età, con tutto lo strumentario diagnostico del caso, e alla co-costruzione di percorsi terapeutici, che verranno approfonditi nel secondo biennio, come la psicoterapia individuale, di gruppo, lo psicodramma, la terapia familiare, la terapia indiretta.

    La centralità teorica e clinica viene posta sul soggetto adolescente e giovane adulto come essere relazionale, declinando gli strumenti tecnici nell’intervento con persone dall’età preadolescenziale alla prima età adulta (orientativamente dagli 11-12 anni ai 24-25 anni).

    Vi saranno ampi spazi per l’approfondimento di strumenti specificamente utilizzabili in contesti(scolastico, dell’emergenza-urgenza, etc) e con problemi (psicosi, disturbi alimentari, etc) che richiedono conoscenze specialistiche.

    Il corpo docente è costituito da professionisti con grande esperienza clinica e formativa che si propongono di accompagnare con gradualità e competenza il giovane collega in un percorso di ricerca e di apprendimento che valorizzi e sviluppi i suoi talenti personali verso la capacità clinica con i ragazzi e le ragazze, i giovani e le giovani di oggi e di domani.

    Ampio spazio, a tal fine, verrà dato al coinvolgimento graduale e diretto dello specializzando nell’esperienza clinica, sia attraverso strumenti di simulazione (role-playing, psicodramma, uso di audio-videoregistrazioni, etc) sia attraverso l’accompagnamento all’esperienza in vivo (tirocinio, etc) mediante supervisioni individuali e di gruppo.

    Didattica

    Il numero delle ore di insegnamento e di tirocinio è di 500 annuali. 

    Il totale delle ore del corso è di 2.000 articolate in 1300 ore di didattica e 700 ore di tirocinio.

    I corsi si tengono il Sabato dalle ore 8.30 alle 18,30 e la Domenica dalle ore 8.30 alle 13.30 a cadenza, grosso modo, quindicinale.

    Primo biennio: 

    500 h annue -150 di tirocinio per anno = 700 ore per il biennio tirocinio escluso

    1° anno: 350 h

    Moduli introduttivi e valutativi: F. Vanni e A. Bellettini: 15h

    Psicologia generale: N. Artico: 20 h

    Consultazione psicologica I: F. Vanni e P. Bazzani: 60 h

    Introduzione alla psicodiagnostica in adolescenza ed età giovanile: E. Riva: 20 h

    I test proiettivi e di livello cognitivo I: E. Riva: 40h

    La valutazione della personalità I: C. Albasi: 40h

    Psicologia dello sviluppo I: P. Corsano: 20 h

    Epistemologia I: D. De Robertis: 10 h

    Fondamenti di storia della psicoanalisi: D. De Robertis: 20 h

    L’adolescenza e l’età giovanile in psicoanalisi I: C. Zilioli:10 h

    Psicoanalisi della Relazione I: M. Minolli: 20 h 

    Metodologia della ricerca in psicoterapia: C. Albasi: 20 h

    Supervisione di gruppo: F. Vanni, A. Labanti e A. Bellettini: 40h 

    Seminario: 15 h

    2° anno: 350 h

    Moduli introduttivi e valutativi: F. Vanni e A. Bellettini: 15h

    Consultazione psicologica II: F. Vanni e P. Bazzani: 40h

    Psicoanalisi della Relazione II: M. Minolli: 20h 

    Elementi di metodologia clinica: F. Vanni:10h

    Psicologia dello sviluppo II: P. Corsano:10h

    Epistemologia II: D. De Robertis:10h

    L’adolescenza e l’età giovanile in psicoanalisi II: C. Zilioli: 10h

    Psicopatologia evolutiva: A. Maggiolini: 30h

    La valutazione della personalità II: C. Albasi: 20h

    I test proiettivi e di livello cognitivo II: E. Riva: 40h

    Principali indirizzi psicoterapeutici (l’adolescenza e l’età giovanile come teoria e come pratica clinica specifica): 

    Cognitivo – comportamentale e teoria dell’attaccamento: A. Landini:15 h

    Sistemico: A. Restori:15h

    Codici Affettivi: M Lancini: 15h

    Psicoterapia breve d’individuazione: E. Pelanda: 15h

    Supervisione di gruppo: F. Vanni, A. Labanti e A. Bellettini: 50h

    Supervisione individuale: 20 h 

    Seminario: 15 h

    Secondo biennio:

    500 h annue -200 di tirocinio per anno= 600 ore nel biennio tirocinio escluso 

    3° anno: 300 h

    Moduli introduttivi e valutativi: F. Vanni  e A. Bellettini: 15h

    –   Psicoanalisi della Relazione III: M. Minolli: 20h

    –   Psicoterapia individuale I: A. Bellettini, S. Calloni e A. Labanti: 30h

    Psicoterapia di gruppo e psicodramma I: F. Noseda e  S. Abbiati: 45 h

    Psicoterapia familiare: A. Restori: 45h

    Psicoterapia con i genitori: D. Comazzi: 20h

    Psicoterapia nella disabilità e problemi cognitivi: C. Zilioli:10h

    Psicoterapia, gravidanza e IVG: C. Zilioli: 10h

    Psicoterapia con adolescenti migranti: S. Taliani:10h

    Supervisione di gruppo: F. Vanni, A. Labanti e A. Bellettini: 60h

    Supervisione individuale: 20 h 

    Seminario: 15 h

    4° anno: 300 h

    Momenti introduttivi e valutativi: F. Vanni e A. Bellettini 15h

    –    Psicoterapia di gruppo e psicodramma II: F. Noseda, S. Abbiati e M. Zirilli: 35 h

    –    Psicoterapia individuale II: A. Bellettini, S. Calloni e A. Labanti: 30h

    Psicoterapia e antisocialità: C. Colli:10h

    Psicoterapia e dipendenze: A. Restori:15h

    Psicoterapia e disturbi alimentari: E. Riva: 15h

    Psicoterapia e psicosi: M. Zirilli:15h

    Psicoterapia e tentativi di suicidio: G.Pietropolli Charmet: 10h

    Psicoterapia, autolesioni ed incidenti:  V. Vescovi:10h

    Psicoterapia e corporeità: L. Bonvini:15h

    Elementi di psicofarmacoterapia: M. Zirilli: 10h

    Intervento clinico con i contesti educativi e terapeutici: F. Noseda: 15h

    Supervisione di gruppo: F. Vanni, A. Labanti e A. Bellettini: 70h

    Supervisione individuale: 20 h 

    Seminario: 15 h

    Iscrizione

     

    Sono aperte le preiscrizioni per l’anno accademico 2017/2018 

    Per iscriversi alla scuola è necessario inviare domanda di iscrizione corredata del curriculum vitae per posta, fax o per e-mail. 

    Seguirà, previo contatto per accordi, l’effettuazione di due colloqui (gratuiti) per valutare reciprocamente la scelta. 

    A conclusione di essi verrà inviata al candidato una comunicazione dell’idoneità o meno all’iscrizione che s’intenderà perfezionata al versamento della prima quota (1000 euro)

    Le iscrizioni ad ogni anno accademico sono a numero chiuso per un massimo di 20 posti. 

    Il periodo scolastico del secondo, terzo e quarto anno andrà da settembre a giugno. 

    Il primo anno avrà inizio a fine novembre e si concluderà ad inizio luglio.

    Il costo della scuola è di 3.800 euro annui (rateizzati) Iva esente , comprensivi della didattica, dei seminari e delle supervisioni individuali e di gruppo, nonché dell’abbonamento a Ricerca Psicoanalitica comprensivo degli arretrati. E’ esclusa dalla cifra indicata solo l’analisi personale.

    Il costo della scuola rimane invariato per i 4 anni di corso. 

    La scuola ha stipulato convenzioni con alcune strutture (Alberghi, B&B, etc) che praticano prezzi di favore a studenti e docenti SIPRe che soggiornino a Parma.

     

    Sbocchi operativi

    A che serve fare una scuola di psicoterapia oggi? E fare questa scuola?

    Dal punto di vista formale le scuole private di psicoterapia riconosciute dal MIUR, come le poche pubbliche esistenti, abilitano sia alla professione di psicoterapeuta ed all’iscrizione quindi all’elenco speciale degli psicoterapeuti presso l’albo degli psicologi e dei medici, sia alla partecipazione ai concorsi pubblici presso le Aziende Sanitarie Locali che richiedono sempre questo titolo.

    A prescindere dall’indirizzo teorico e dal target di utenza indicato (bambini, gruppi, etc) le scuole riconosciute abilitano alla psicoterapia in tutte le sue forme. 

    Starà allo psicoterapeuta conoscere i limiti degli strumenti che ha a disposizione e fin dove spingersi.

    Ma dal punto di vista sostanziale una buona scuola di psicoterapia è, a nostro parere, la via obbligata, nell’attuale sistema formativo italiano, per imparare il mestiere del clinico. 

    Per imparare cioè come muoversi davvero all’interno delle relazioni con le persone che stanno male e che fanno star male ma anche con le persone che attraversano momenti nei quali hanno l’esigenza d’incontro con qualcuno che li aiuti ad orientarsi, ad attraversare passaggi difficili laddove il tessuto sociale ‘naturale’ è insufficiente ad aiutarli.

    La Scuola di psicoterapia ad indirizzo Psicoanalisi della Relazione con l’adolescente ed il giovane di Parma vuole formare a questo attraverso l’accompagnamento nel viaggio formativo che è interessante e necessario fare per aiutare psicologicamente una giovane persona nei suoi contesti di relazione.

    La sua struttura che forma alla consultazione psicologica nel primo biennio ed ai diversi strumenti psicoterapeutici nel secondo biennio, ha la peculiarità e, a nostro avviso, il vantaggio, di consentire allo specializzando di maneggiare già dopo i primi due anni il principale strumento della clinica psicologica, la consultazione, e dunque di potersi sperimentare pienamente ed operativamente già d’allora nel mondo del lavoro psicologico in contesti come quello scolastico, giudiziario, libero professionale, etc.

    L’ampiezza degli strumenti che vengono insegnati nel secondo biennio offre poi l’opportunità di muoversi nel trattamento dei casi con molte frecce al proprio arco, ovvero con molti strumenti operativi, ma anche avendo acquisito sguardi sulle persone e le loro interazioni. 

    Ci focalizzeremo su come intervenire con ragazzi e giovani e riteniamo di poterlo fare bene perchè è il lavoro che facciamo da venti-trent’anni, perchè abbiamo molto pensato a come lo facciamo, ci siamo confrontati ed abbiamo studiato per molti anni e quindi pensiamo di avere qualcosa di utile da trasmettere, con molta onestà, a giovani colleghi che vogliano imparare.

    Ma la formazione in psicoterapia non finisce dopo i quattro anni di scuola, è importante potersi trovare in un contesto nel quale si possono far evolvere i propri interessi nel divenire che essi avranno certamente allorquando ci si confronterà, ma già a partire dal tirocinio quindi, con i problemi concreti delle persone.

    In questo senso la SIPRe, con le sue diverse aree scientifiche di approfondimento (bambino, gruppo, coppia, adulto, famiglia, etc), le sue sedi dislocate in quattro città italiane, i suoi oramai oltre novanta soci, i suoi legami con le realtà scientifiche e culturali più importanti del mondo psicoanalitico nazionale ed internazionale, offre l’opportunità, a chi lo vorrà, di continuare ad imparare ed a crescere anche dopo la conclusione della formazione in psicoterapia.

    Istituto di Parma

    Sede

    Strada Repubblica, 61

    43121 Parma

    Tel: 0521.533873

    Fax: 0521.204456

    E-mail: istitutodiparma@sipreonline.it

    Direttore: Dott. Fabio Vanni

    fabio.vanni@alice.it  

    Tel. 346.6395929

    Vice Direttore: Dott. Alfonso Bellettini

    Tesoriere: Dott. Francesco Noseda

    f.noseda@gmail.com  

    Segretaria: Dott.ssa Patrizia Bazzani

    patrizia.bazzani@tele2.it  

     

    Docenti 

    Simona Abbiati

    Ausl Parma, NPIA, SIPRe, APG

    Cesare Albasi

    Univ. Torino, Ricercatore Psicol. Clin., SIPRe, ASP

    Nicola Artico

    Asl Livorno, DSM

    Patrizia Bazzani

    SIPRe, Milano

    Alfonso Bellettini

    Ausl Parma, Progr. Adol. e Giovane Età, SIPRe

    Lara Bonvini

    SIPRe, Parma

    Simona Calloni

    SIPRe, Milano

    Cristina Colli

    Min. Giustizia, ‘Minotauro’, Milano

    Davide Comazzi

    ‘Minotauro’, SIPRe, Milano

    Paola Corsano

    Univ. Parma, Prof. Assoc. Psicol. Sviluppo

    Daniela De Robertis

    SIPRe, Roma

    Ada Labanti

    Ausl Parma, ‘Spazio Giovani’, SIPRe Parma, SGAI

    Matteo Lancini

    Univ. Milano Bicocca, ‘Minotauro’

    Andrea Landini

    NPI, IASA, Reggio Emilia

    Alfio Maggiolini

    Univ. Milano Bicocca, Min. Giustizia, ‘Minotauro’

    Michele Minolli

    SIPRe Genova

    Francesco Noseda

    SIPRe Milano

    Eugenia Pelanda

    ‘Area G’ Milano

    G. Pietropolli Charmet

    Univ. Milano Bicocca, ‘Minotauro’, ‘CBM’

    Antonio Restori

    Ausl Parma, Centro Cons. e Ter. della Fam., ‘Coinetica’

    Elena Riva

    SPI, ‘Minotauro’, Milano

    Simona Taliani

    Univ. Torino, Centro ‘F. Fanon’

    Fabio Vanni

    Ausl Parma, Psicol. Clin. Adol. e Giovane Età, Univ. Parma, SIPRe,

    Veronica Vescovi

    SIPRe, Parma

    Claudia Zilioli

    Ausl Parma, S.S. Psicol. Clin. Inf. e Adol., SIPRe

    Maria Zirilli

    NPI, Accademia Conversazionale, SIPRe Parma