• 245930 iscritti di cui 18 online

    articoli nella categoria

    Psicodiagnostica

    Al momento sono presenti 21 articoli in questa categoria.

    Ultimi articoli

    BICAMS e RAO

    Pubblicato da manu1994, il 2 Maggio 2018
    Bicams e Rao sono due batterie nps per la diagnosi di sclerosi multipla. E’ caratterizzata da chiazze multiple di demielinizzazione o “placche”, disseminate in senso spaziale ma anche temporale, in quanto le lesioni si formano a più riprese nel tempo, accumulandosi. Le aree di localizzazione preferenziale, sono: la sostanza bianca periventricolare, il nervo ottico, il tronco dell’encefalo, il cervelletto e il midollo spinale. La demielinizzazione degli assoni delle cellule del sistema nervoso, determina alterazioni delle prestazioni sensitivo-motorie, a causa della riduzione della velocità di conduzione degli impulsi, compromettendo anche gli aspetti cognitivi e comportamentali.
    Visualizzazioni 0   Commenti 0

    psicodiagnostica

    Pubblicato da ardianalici, il 27 Ottobre 2013
    MMPI-2 materiali e contenuti dalle scale cliniche di base, scale di validità, scale di contenuto e quelle supplementari, Rorschach materiale e conteuti, siglatura di localizzazione, determinanti, qualità evolutiva, qualità formale, attività organizzativa, fenomeni speciali, contenuti e popolari... tecniche grafiche, consultazione , psicodiagnosi, restituzione, anamnesi e scheda anamnestica, indicatori di maltrattamento e abuso sessuale... Blacky test, TAT, FAT, WAIS-R
    Visualizzazioni 10   Commenti 0

    Aspetti paralinguistici del linguaggio scritto

    Pubblicato da fiori di campo, il 6 Settembre 2010
    L'articolo tratta dei presupposti teorici su cui si basa la possibilità di analizzare psicologicamente uno scritto ed esamina gli strumenti a disposizione degli psicologi a tale scopo. Si accenna a due studi in questo settore realizzati con l'ausilio di procedure computerizzate, ma si sostiene che un'analisi psicologica di uno scritto è effettuabile anche con i soli strumenti a disposizione dello psicologo clinico. Si accenna ad uno studio in tal senso effettuato dall'autore sul testo dei Vangeli riconosciuti. Si avanzano dubbi sulla necessità di vietare gli interventi diagnostici, di consulenza e terapeutici on line e si propongono considerazioni sui rapporti che dovrebbero intercorrere tra figure diverse, ma tutte votate alla salute dell'uomo (psico-fisica, mentale, spirituale)quali quelle del medico, dello psicologo e del sacerdote.
    Punti 2   Visualizzazioni 1350   Commenti 3

    La psicodiagnosi per la scelta del setting

    Pubblicato da scapin12, il 2 Giugno 2009
    La base di partenza è che il setting di gruppo risulta più efficace ad una persona "introvertita" mentre il setting individuale dà maggiori risultati ad una persona "estrovertita". Mentre i termini "introverso ed estroverso" caratterizzano una tendenza naturale, i termini "intrivertito ed estrovertito" indicano la forzatura dell'ambiente sulla tendenza naturale, quindi segnalano allo psicoterapeuta quella parte di personalità che può essere soggetta a cambiamento, se trattata nel modo corretto. Partendo da questo assunto la psicodiagnosi utilizzerà i test che permettono d'individuare, almeno a grandi linee, la tendenza naturale relazionale e la sua distorsione successiva.
    Punti 2   Visualizzazioni 1281   Commenti 1

    L’uso dei test in età evolutiva

    Pubblicato da l_isotta, il 3 Giugno 2008
    L’uso dei test in età evolutiva si pone all’interno della più ampia cornice della diagnosi multidimensionale del bambino. La prima fase è quella di anamnesi e prevede la valutazione dei dati socio-anagrafici, delle caratteristiche della famiglia, delle prime fasi di sviluppo, della patologia remota e del motivo della segnalazione. La seconda fase della diagnosi comprende: osservazione dei comportamenti spontanei del bambino e dell’interazione con i genitori; colloquio clinico col bambino; valutazione testologica. Le fasi seguenti prevedono l’analisi dei dati, la restituzione dei risultati al bambino e alla famiglia, e la verifica degli stessi a distanza, per valutare l’effetto del programma d’intervento. Innanzi tutto c’è da dire che oltre alle difficoltà di studio tipiche delle varie psicologie, si aggiunge nella psicologia dello sviluppo la presenza di un tema complesso, rappresentato dal mutamento, all’interno di un processo interattivo e multifattoriale che si svolge nel tempo.
    Punti 3   Visualizzazioni 17557   Commenti 9
    Carica altro