• 250084 iscritti di cui 20 online

    Prima parte: Il sistema freudiano: costruzioni e ricostruzioni, Prof. Omar (Università degli Studi di Lecce)

    Corso di laurea
    L24
    Esame
    PSICOLOGIA DINAMICA
    Docente
    Gelo Omar
    Descrizione

    Prima parte: IL SISTEMA FREUDIANO
    IL PENSIERO FREUDIANO: COSTRUZIONI E RICOSTRUZIONI
    Sin dall’inizio del suo lavoro Freud è stato sempre interessato al funzionamento della mente e ai suoi
    dinamismi. Partiamo dalla collaborazione tra Joseph Bruer e Freud, la quale si esprime ne “gli studi
    sull’isteria”: in quest’opera si nota che non vi è ancora l’idea centrale nella psicoanalisi di esperienza
    vissuta ma si può già iniziare a notare lo psicologo sia in Bruer e sia in Freud. Nelle intuizioni presenti in
    questo libro vi è già l’idea di una continuità della vita mentale; tale vita mentale viene chiamata da Freud
    PSICHE. L’idea di tale continuità nella vita mentale, permette di comprendere lo sviluppo della mente e le
    sue deviazioni. Meltzer fa però notare come l’atteggiamento di Freud sia ancora quello di un medico, interessato
    unicamente alla malattia e non al malato, e quindi alla sua unicità, singolarità e storia. D’altronde il metodo
    psicoanalitico non è stato ancora ben impostato. Vediamo ancora l’insicurezza di Freud a capire se il trauma
    è qualcosa che si manifesta una sola volta o se, come è stato capito in seguito, è dato da più fatti,
    inizialmente anche banali, ma che rappresentano la base dei disturbi. È stato in particolare grazie ad una
    paziente di Bruer, detta ANNA O, che ha condotto Freud a costituire la psicoanalisi e la TALKING CURE,
    ossia la cura della parola, secondo cui il paziente va, non tanto guidato, ma ascoltato sul suo passato, sui suoi
    conflitti, sui sensi di colpa, sui suoi dolori e sulle sue gioie.

    Punti richiesti
    Non hai un abbonamento attivo a Liberamente, ma puoi abbonarti cliccando qui.
    Il download di questo file richiede 3 punti, che verranno scalati automaticamente dal tuo account al click sul tasto sottostante.
    Devi effettuare il login per scaricare questi appunti!
    Per lasciare un commento è necessario aver effettuato il login.

    Aree riservate agli abbonati di liberamente