• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: Aiuto!

  1. #1
    Neofita
    Data registrazione
    08-01-2010
    Residenza
    rimini
    Messaggi
    3

    Aiuto!

    ho un po di domande(scusate ma ne ho proprio bisogno):
    -psicologia cognitiva applicata:cos'è? che lavoro posso fare dopo questa laurea magistrale?
    -psicologia clinica: è vero che l'occupazione è in calo?
    -quanto è effettivamente difficile dopo la laurea trovare uno studio,e poi magari avviarne uno proprio?
    -qual'è la migliore facoltà di psicologia d'italia ( o magari d'europa) ?




    PS: cos'è una trappola cognitiva?

    (GRAZIE MILLE A CHI RISPONDERA',ve ne sono debitore )

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di arwen
    Data registrazione
    04-07-2002
    Residenza
    in viaggio verso il Paradiso (o qualcosa che ci assomiglia)
    Messaggi
    3,739

    Riferimento: Aiuto!

    ciao, provo a risponderti per quello che so....

    psicologia clinica: è vero che l'occupazione è in calo?
    beh oddio...che sia in calo non mi risulta...allora, chiariamo una cosa: in realtà di lavoro ce ne sarebbe, ma il panorama lavorativo è reso complesso da 2 fattori, uno problematico e un'altro più "intrinseco" della professione di psicologo: prima di tutto, molti dei pazienti bisognosi di un consulto da parte di uno psicologo clinico sono intercettati da una serie di altri "professionisti" o presunti tali (tra i quali i counselor, i consulenti filosofici, i coatcher ecc.), professionalità che non hanno titolo per fare il lavoro dello psicologo ma che hanno potuto fiorire perchè l'Ordine degli Psicologi ha taciuto o comunque sottovalutato il problema...in realtà ora le cose si stanno un po' muovendo, ma la strada è ancora impervia...
    Altro aspetto, connaturato alla professione di psicologo, è il seguente: se immaginiamo, dopo la laurea e la conseguente iscrizione all'albo, di arrivare col nostro bel cv in una cooperativa/asl/centro ecc e di essere assunti (magari a tempo indeterminato), ce lo possiamo scordare. Questo perchè innanzitutto le prestazioni degli psicologi sono innanzitutto anche costose o comunque non economicissime, anche per una questione di tariffario nazionale. Inoltre, lo psicologo lavora su progetti che per la maggior parte dei casi è lui stesso a presentare, o in autonomia o su richiesta dell'ente, e quindi in molti casi si viene pagati per la realizzazione di tali progetti.

    In sostanza: la strada è quella della libera professione. Aprire la partita iva e coltivare una rete di colleghi, contatti, collaborazioni e conoscenze, auto - promuovendosi il più efficacemente possibile e creando delle collaborazioni che ti permettano di realizzare questi progetti, di essere chiamato al bisogno da enti ecc, e ovviamente anche di ricevere pazienti su invio di altri colleghi.


    -quanto è effettivamente difficile dopo la laurea trovare uno studio,e poi magari avviarne uno proprio?
    In sè, trovare uno studio dove esercitare non è difficile: ci sono decine di annunci di psicologi con uno studio privato che affittano le stanze per uno o più giorni alla settimana. All'inizio fare uno studio che sia "tutto nostro" è soprattutto costoso, perchè ovviamente ci sono spese (affitto, luce, cancelleria, burocrazia annessa) e si hanno pochi pazienti (per via di quanto detto sopra, la rete di contatti si costruisce poco a poco, apparte casi fortunati che hanno la possibilità di inserirsi in ASL, centri ecc.).
    Ti posso dire come ho fatto io: ho trovato un'associazione culturale che mi affitta uno studio con una cifra modica (35,00 € annui delle spese di tesseramento + 10,00€ per ogni volta che devo usare la stanza), non è come avere uno studio tutto mio, ma se non hai almeno un buco dove vedere i pazienti non si può nemmeno fare i biglietti da visita, ecc...


    -qual'è la migliore facoltà di psicologia d'italia ( o magari d'europa) ?
    questa è difficile
    allora, ci sono facoltà "storiche", tra le quali quelle di Urbino, Roma, Milano (Università Cattolica), Padova, che sono conosciute per la loro storia e quindi che sono anche considerate più prestigiose... in realtà ogni facoltà ha una preferenza per un indirizzo della psicologia, ci sono facoltà che puntano soprattutto sulla teoria sistemica, altre che privilegiano le neuroscienze ecc.
    Dipende un po' da che idea hai tu e da cosa ti piacerebbe approfondire...

    per la facoltà migliore d'Europa non saprei, anche qui: se vuoi fare psicologia clinica o comunque un indirizzo in cui si privilegia "la parola" come mezzo di cura, o sei bilingue o davvero diventa difficile esercitare....poi ovviamente tutto è possibile, non ne so molto quindi spero che qualcuno ti sappia rispondere in modo più esaustivo..
    Dott.ssa Chiara Facchetti
    Ordine Psicologi della Lombardia n.12625


    Io credo che le pietre respirino. Non possiamo percepirlo con le nostre brevi vite.

    Siamo tutti nella fogna, ma alcuni di noi guardano alle stelle (Oscar Wilde)

  3. #3
    fiona774
    Ospite non registrato

    Riferimento: Aiuto!

    Ciao Niccco92!
    Credo tu sia della zona di Rimini, quindi ti consiglierei la Facoltà di Psicologia di Bologna, piuttosto che Urbino, in quanto è uno dei Corsi di laurea in psicologia meno storici in Italia (ad Urbino non esiste una Facoltà di Psicologia, ma con questo non voglio dire che non sia un validissimo Corso di Laurea) e sebbene negli anni ha raggiunto un buon livello, qualitativamente parlando, io che lavoro sia con colleghi formatisi ad Urbino che a Bologna, noto delle piccole differenze.
    Comunque, qualsiasi città tu scelga, il lavoro non c'è in quasi tutti i campi professionali, quindi scegli almeno quello che credi che ti piaccia o ti potrebbe piacere. Il lavoro dello psicologo non si riduce alla clinica..e poi ci sarebbe ancora tanto da dire, ma forse sarebbe meglio iscriversi all'Università e studiando capirai meglio quale sia l'ambito in cui vorresti lavorare ed approfondire nella tua formazione!!
    In bocca al lupo
    Saluti

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Aiuto!

    benvenuto nicco!


    Citazione Originalmente inviato da niccco92 Visualizza messaggio
    -psicologia clinica: è vero che l'occupazione è in calo?
    il settore clinico è saturo da anni, tanti psicoterapeuti bravissimi e straqualificati non vivono di psicoterapia o di clinica, ma spesso di altro, anche non attinente. L'offerta già supera di molto la domanda. La situazione, stando alle statistiche, peggiorerà, poiché ogni anno vengono immessi sul mercato migliaia di nuovi psicologi a indirizzo clinico. Però, come ti ha già detto fiona, c'è una domanda di "crescita personale", cioè non proriamente clinica: persone che volgiono migliorare la loro autostima, comunicare più efficacemente, gestire le emozioni, ecc. Qui ci sono spazi, in cui lo psicologo può inserirsi, ma li stanno invadendo professioni limitrofe aggressive come appunto counselor, coach e quant'altro. In ogni caso, è comunque molto molto difficile.

    Citazione Originalmente inviato da niccco92 Visualizza messaggio
    -quanto è effettivamente difficile dopo la laurea trovare uno studio,e poi magari avviarne uno proprio?
    in genere si va in subaffitto a giorni (un giorno la settimana) oppure a ore, all'interno di altri studi. Il difficile è avere clienti: occorre promuoversi continuamente e fino allo sfiancamento, puntando su una caratteristica specifica, perché la concorrenza è enorme, la domanda è bassa e soprattutto l'economia non va bene: la gente non ha soldi neanche per mangiare, ha un'immagine stereotipata dello psicologo e si convince con difficoltà ad andarci. E' estremamente difficile e impegnativo avviarsi e mantenere una stabilità di entrate economiche dignitose (anche per i più bravi).

    Citazione Originalmente inviato da niccco92 Visualizza messaggio
    -qual'è la migliore facoltà di psicologia d'italia ( o magari d'europa) ?
    dipende dai criteri utilizzati. In giro ci sono tante classifiche, ognuna però ha i suoi criteri. Le ultime uscite, ad esempio, hanno dato molta importanza al rapporto docenti-studenti, e questo ha penalizzato atenei gradi come La Sapienza, che ha fior di corsi di laurea e nomi eccellenti, ma non risulta tra i primi perché troppo grande e frequentata. Alla fine cmq la preparazione non dipende né dalla grandezza dell'ateneo, né dal prestigio, né dal rapporto studenti-docenti, ma principalmente dalla serietà dello studente. In bocca al lupo

  5. #5
    Neofita
    Data registrazione
    08-01-2010
    Residenza
    rimini
    Messaggi
    3

    Riferimento: Aiuto!

    grazie tantissimo! mi avete chiarito un bel po di dubbi che non avrei potuto mai risolvere da solo ( per capire bene di una cosa devi chiedere a chi già la fa). GENTILISSIMI!
    psicologia mi è sempre interessata,e adesso stavo cercando di capire anche se effettivamente psichiatria è solo farmaci e pazzoidi o se è anche psicoterapia. ho pensato che anche quella dello psichiatra potesse essere una scelta interessante!
    VEDREMO!

Privacy Policy