• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4

Discussione: Paura della morte

  1. #1
    Postatore OGM L'avatar di !!!Psiche!!!
    Data registrazione
    06-06-2008
    Residenza
    Massa
    Messaggi
    4,289

    Paura della morte

    ...una delle uniche cose che possiamo essere certi succederà nella nostra vita è morire (parlo dal punto di vista biologico, mettendo da parte la religione). Ma allora perchè viviamo costantemente con la paura che questo accada, anche al raggiungimento di un'età più che avanzata? Questo si vede sia nella persona stessa, che in quelle che le stanno accanto: vedi le lacrime per la perdita di una persona cara. Come mai, solitamente, non riusciamo ad accettare un evento che seppur triste (per il fatto della perdita dell'altro) è ovvio?
    "Lavora, come se non avessi bisogno dei soldi;
    Ama, come se nessuno ti abbia mai ferito;
    Balla, come se nessuno ti stesse guardando;
    Canta, come se nessuno ti stesse sentendo;
    Vivi, come se il Paradiso fosse sulla Terra"



  2. #2
    Matricola L'avatar di Kisha1982
    Data registrazione
    12-02-2010
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    27

    Riferimento: Paura della morte

    non lo accettiamo...perchè per quanto non ci sentiamo pronti ad affrontare la vita..e per quanto nel corso di essa diventiamo essere gioiosi o doloranti...la certezza di respirare..a qualsiasi costo in una vita che vediamo...è sempre più felice di quello che non vediamo..anche se ciò che non vediamo è più certo!

  3. #3
    Moderatore Salute Benessere L'avatar di grano
    Data registrazione
    03-05-2007
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    30

    Riferimento: Paura della morte

    è sicuramente uno degli unici fatti certi della vita, è vero..ma secondo me, quello che ci fa più paura, è il non sapere cosa ci aspetta.. Abbiamo paura di quello che non conosciamo, perchè siamo fondamentalmente esseri razionali, e non sopportiamo il fatto che ci sia qualcosa di ignoto che ci aspetta..


    - Il cuore non è dove batte, ma dove ama! -

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di marisetta
    Data registrazione
    29-01-2005
    Messaggi
    100

    Riferimento: Paura della morte

    Personalmente credo che sia un istinto biologico quello della sopravvivenza. Se si pensa alla morte da annegamento per esempio, fino all'ultimo si annaspa per cercare aria. Quindi è intanto insito nell'uomo cercare di sopravvivere al di laà di tutto (catastrofi comprese).
    In secondo luogo quello che credo faccia più paura non è la morte in se ma l'idea di non rivedere più le persone amate. Benchè si sappia (poi bisogna anche entrare in merito alla religione, se si è credenti di qualsiasi religione si crede con fiducia che la persona sia andata in un mondo migliore, se si è atei con la morte finisce tutto) che è una cosa naturale e che deve accadere si crede che non debba mai succedere a noi o alle persone care.
    Poi anche lì le paure sono legate a ciò che sentiamo o a ciò che accade intorno a noi. Io sono una mamma di due bambine piccole (e non si sa se è meglio quando sono piccoli e te la fanno sotto gli occhi o sono adolescenti e decidono di ritornare a casa alle 3 di notte con il motore) e di pericoli ne sento a bizzeffe : rapimenti, stupri, morte di bambini.
    ora anche la persona più tranquilla e meno ansiosa del mondo qualche problemino e qualche preoccupazione se la farebbe....
    Cmq concludo con il dire che Epicuro, aveva creato una corrente filosofica, con molteplici "seguaci", che preoccupava i cittadini romani, perchè gli epicurei avevano portato a Roma un'idea nuova, ossia l'idea di dare agli uomini la consapevolezza che non si deve avere paura nè della morte propria, nè della morte degli altri, nè della vecchiaia nè della solitudine...Ma nonostante ciò, i romani hanno continuato a temere queste cose, e questa credenza si è tramandata nei secoli, e anche adesso la gente teme queste cose, magari dice "io non ho paura di..." ma in realtà, inconsciamente, quella paura li tormaenta e logora dentro, senza che loro sappiano a cosa ricollegare quell'angoscia che li distrugge.
    Per cui è una paura ancestrale che ci porteremo nel secoli dei secoli:-)P
    Marisetta

Privacy Policy