• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    Partecipante Figo L'avatar di cuore.83
    Data registrazione
    06-09-2006
    Residenza
    Pugliaaa!
    Messaggi
    771

    caso adolescente: consigli

    Ciao a tutti!
    Avrei bisogno di alcune dritte!
    i genitori di un quasi 18enne inviano il figlio da me a causa di problemi scolastici. Rimandato tre volte e ha cambiato due scuole. I genitori appaiono:padre periferico, impulsivo mentre madre apprensiva e apparentemente disponibilissima al colloquio e a trovare la soluzione ai problemi del figlio.
    Volevo un consiglio da voi: come devo impostare i colloqui successivi?(considerando che vedrò l'adolescente solo e non in presenza dei genitori?)...avete suggerimenti circa eventuali tests e sulla conduzione del colloquio?
    Vi ringrazio.
    Mary.
    "Le persone viaggiano per stupirsi delle montagne, dei fiori, delle stelle...e passano accanto a se stesse senza meravigliarsi"


  2. #2
    Partecipante L'avatar di pablopaco
    Data registrazione
    11-03-2005
    Messaggi
    29

    Riferimento: caso adolescente: consigli

    nel primo colloquio con il ragazzo cercherei di capire se è presente una motivazione ai colloqui e di che tipo (coincide con quella dei genitori o no? esiste una reale motivazione?) e poi cercherei di allargare il discorso per capire chi è e che tipo di vita fa (ha amici? è solo? cosa gli piace...). in base alle tue impressioni puoi decidere se fare dei test. con una ragazzo già grande io farei rorschach e tat.
    buon lavoro

  3. #3
    Partecipante Figo L'avatar di cuore.83
    Data registrazione
    06-09-2006
    Residenza
    Pugliaaa!
    Messaggi
    771

    Riferimento: caso adolescente: consigli

    ti ringrazio delle indicazioni, in effetti mi sono mossa proprio così...ho fatto fare un test sulla motivazione allo studio. vorrei capire però come impostare i colloqui successivi...sia cn lui solo, sia con lui e i genitori...grazie ancora...
    "Le persone viaggiano per stupirsi delle montagne, dei fiori, delle stelle...e passano accanto a se stesse senza meravigliarsi"


  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Riferimento: caso adolescente: consigli

    Cara cuore.83,
    si tratta di situazioni abbastanza complicate, anche se apparentemente ordinarie. Vorrei capire alcune cose, se posso: perchè hai deciso di vedere il ragazzo? Ti ha chiamato lui per prendere un appuntamento o viene "portato" dai genitori? Forse vale la pena fare un lavoro preliminare con i genitori, prima di decidere di vederlo. Ad ogni modo sarebbe bene che fosse lui a chiamarti, se ha qualcosa da dire, o eventualmente puoi decidere tu di convocarlo, chiamandolo. Ma forse questo è prematuro, e si tratta prima di capire chi sta domandando cosa. I genitori, tanto per iniziare, perchè vengono da te? Che idea si sono fatti sulle difficoltà scolastiche del figlio?

    Saluti,
    ikaro

  5. #5
    Partecipante Super Esperto L'avatar di neuromancer
    Data registrazione
    04-03-2006
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    626
    Blog Entries
    8

    Riferimento: caso adolescente: consigli

    Citazione Originalmente inviato da cuore.83 Visualizza messaggio
    Ciao a tutti!
    Avrei bisogno di alcune dritte!
    i genitori di un quasi 18enne inviano il figlio da me a causa di problemi scolastici. Rimandato tre volte e ha cambiato due scuole. I genitori appaiono:padre periferico, impulsivo mentre madre apprensiva e apparentemente disponibilissima al colloquio e a trovare la soluzione ai problemi del figlio.
    Volevo un consiglio da voi: come devo impostare i colloqui successivi?(considerando che vedrò l'adolescente solo e non in presenza dei genitori?)...avete suggerimenti circa eventuali tests e sulla conduzione del colloquio?
    Vi ringrazio.
    Mary.
    Oltre agli utili suggerimenti di Ikaro, vorrei chiederti per mia curiosità a cosa ti servirebbero i test. Perchè hai pensato ai test?

    ciaz.

  6. #6
    Partecipante Figo L'avatar di cuore.83
    Data registrazione
    06-09-2006
    Residenza
    Pugliaaa!
    Messaggi
    771

    Riferimento: caso adolescente: consigli

    ho fatto alcuni tests sulla motivazione allo studio e le strategie di apprendimento. la mia ipotesi di lavoro ora è incentrata sull'autoefficacia, la concentrazione e sulla definizione del sè insomma!
    è un ragazzo senza aspettative di vita e trascinabile.
    Voi come mi consigliate di lavorare?
    grazie ancora a tutti colleghi
    "Le persone viaggiano per stupirsi delle montagne, dei fiori, delle stelle...e passano accanto a se stesse senza meravigliarsi"


  7. #7
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Riferimento: caso adolescente: consigli

    ho fatto alcuni tests sulla motivazione allo studio e le strategie di apprendimento. la mia ipotesi di lavoro ora è incentrata sull'autoefficacia, la concentrazione e sulla definizione del sè insomma!
    è un ragazzo senza aspettative di vita e trascinabile.
    Voi come mi consigliate di lavorare?
    grazie ancora a tutti colleghi
    E' stato trascinato anche da te? Ma insomma, al di là dei tests e dell'autoefficacia, che dice questo ragazzo?

  8. #8
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Lucio Regazzo
    Data registrazione
    16-08-2008
    Messaggi
    644

    Riferimento: caso adolescente: consigli

    Citazione Originalmente inviato da cuore.83 Visualizza messaggio
    Ciao a tutti!
    Avrei bisogno di alcune dritte!
    i genitori di un quasi 18enne inviano il figlio da me a causa di problemi scolastici. Rimandato tre volte e ha cambiato due scuole. I genitori appaiono:padre periferico, impulsivo mentre madre apprensiva e apparentemente disponibilissima al colloquio e a trovare la soluzione ai problemi del figlio.
    Volevo un consiglio da voi: come devo impostare i colloqui successivi?(considerando che vedrò l'adolescente solo e non in presenza dei genitori?)...avete suggerimenti circa eventuali tests e sulla conduzione del colloquio?
    Vi ringrazio.
    Mary.
    I disagi scolastici o lavorativi possono essere ilsegnale di qualcosa che non é in omeostsi nel nucleo familiare; perché hai deciso di vedere un minorenne senza i genitori?
    Certamente é una scelta che hai ben ponderato, ma la trovo molto psicoanalitica e poco attuale: ormai i lettini dobbiamo lasciarli a chi Ha bisogno di dormire.
    A parte le battute: perché non cerchi di coinvolgere il gruppo familiare?
    Ciao e scusa gli scherzi.
    Lucio
    Lucio Demetrio Regazzo

Privacy Policy