• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    Johnny
    Ospite non registrato

    valutazione stress e qualità di vita

    ciao,
    secondo voi potrebbe essere un intervento fattibile quello di
    1) somministrare un test che valuta lo stress nel lavoro (tipo l'OSI) eventualmente con somministrazione collettiva
    2) fare poi la restituzione individualmente, discutendo eventuali aree problemaiche emerse nel test
    3) successivamente per chi vuole, fare una decina di incontri di counseling?


    l'obiettivo sarebbe quello di valutare il livello di stress dei singoli dipendenti ed eventualmente discuterne e migliorare la qualità della vita dei dipendenti stessi

  2. #2
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    04-12-2007
    Messaggi
    283

    Riferimento: valutazione stress e qualità di vita

    ciao, secondo me potrebbe essere fattibile, vendibile come servizio ad un'azienda un po' meno... però se l'azienda ha i quattrini per pagarti ottimo per te. saluti!

  3. #3
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    04-12-2007
    Messaggi
    283

    Riferimento: valutazione stress e qualità di vita

    e naturalmente anche una ottima opportunità per i dipendenti

  4. #4
    Partecipante Assiduo L'avatar di jamostex
    Data registrazione
    12-09-2005
    Residenza
    roma
    Messaggi
    163

    Riferimento: valutazione stress e qualità di vita

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    ciao,
    secondo voi potrebbe essere un intervento fattibile quello di
    1) somministrare un test che valuta lo stress nel lavoro (tipo l'OSI) eventualmente con somministrazione collettiva
    2) fare poi la restituzione individualmente, discutendo eventuali aree problemaiche emerse nel test
    3) successivamente per chi vuole, fare una decina di incontri di counseling?

    l'obiettivo sarebbe quello di valutare il livello di stress dei singoli dipendenti ed eventualmente discuterne e migliorare la qualità della vita dei dipendenti stessi
    fattibile è fattibile.
    economico direi proprio di no...(il che per molti si tradurrebbe in non-fattibile)
    utile...probabilmente...ma non ai fini della valutazione del rischio stress che è volta alla prevenzione primaria/secondaria, non terziaria. (inoltre implicherebbe la somministrazione dei questionari non anonimi, cosa che ha ovviamente le sue resistenze e soprattutto le sue conseguenze).

Privacy Policy