• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 13 di 13

Discussione: Dipendenza Sessuale

  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di Special Diamond
    Data registrazione
    29-01-2009
    Messaggi
    251

    Dipendenza Sessuale

    La grande mancanza di affetto, l’incapacità di richiederlo per paura d’amare (philofobia ho letto da qualche parte), il tenere dentro di sè i propri sentimenti nutriti per qualcuno senza più alcun sforzo e, nonostante a volte capiti di avere la via libera per poterli esporre, non ci si riesce più, il riuscire ad essere vista sempre come la donna forte, la donna che riesce a non dipendere dagli altri, il faro e la bocca della verità perché ciò che comunque dice è LA VERITA’ dei sentimenti … può portare alla dipendenza sessuale? Provare smania di conoscere e volere a tutti costi una persona che ci eccita senza per forza doverla conoscere ed incontrarla per due chiacchiere per più di due volte, provare soddisfazione personale nel vedere che ecciti, ma poi ognuno per la propria strada.. avere il costante desiderio e stimolo di attirare nella trappola uomini, giocare, condividere il piacere del sesso finché poi tutto svanisce e ci pare la solita minestra e si cambia soggetto.

    Grazie e scusate se ho sbagliato sezione … non sono sicurissima che questa sia quella corretta.

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di Special Diamond
    Data registrazione
    29-01-2009
    Messaggi
    251

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    aggiungerei anche : Il dire “devo trovare qualcuno con ci fare sesso in pausa pranzo.. altrimenti sono scontenta"

    .. qualcosa va sistemato?

  3. #3
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: Dipendenza Sessuale


    allora, non credo si tratti di dipendenza sessuale...la parola dipendenza mi fa pensare al: dipendere da...........
    tu non hai un oggetto d'amore, cioè lo hai fino a quando non raggiungi il tuo obiettivo palese, andare a letto con il soggetto dei tuoi desideri.
    Ma è un bisogno non di dipendenza, ma di sentirti probabilmente amata, corteggiata, capace di attirare l'attenzione degli altri.

    Anche quando dici
    la bocca della verità perché ciò che comunque dice è LA VERITA’ dei sentimenti
    mi sembra che tu ti sia costruita una corazza, fatta di razionalità, non sei la bocca della verità, non hai il dono della saccenza assoluta.
    sei solo una donna che cerca approvazioni dagli uomini, una donna a cui piace piacere....

    è logico che ci sia un'eccitazione verso una persona, ma la persona non ha un valore in quanto tale, ma solo per quello che significa per te, per la tua autostima, per farti sentire capace di ottenere l'oggetto dei tuoi desideri, anche tu dici che poi...

    condividere il piacere del sesso finché poi tutto svanisce e ci pare la solita minestra e si cambia soggetto.
    quando ci hai fatto sesso, non amore, ma sesso, hai la necessità di trovare un altra persona.......


    Probabilmente dovresti cercare di capire cosa significhi questo tuo modo di viverti i rapporti sessuali, parli di sesso e non amore, l'amore implica altro, molto altro...amalgamarsi al corpo all'anima del partner, sapere che dopo l'amplesso ci saranno emozioni condivise, abbracci, coccole, odori comuni.........reali, veri!

    Darsi agli altri per farsi accettare, secondo il mio punto di vista di donna, è uno svendersi, mettersi alla mercè degli altri, perchè non si ha abbastanza consapevolezza del proprio valore.........

    Prova ad amarti tu per prima..............anche nella pausa pranzo
    in bocca al lupo..............
    Ultima modifica di lialy : 29-01-2010 alle ore 13.00.55

  4. #4

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    ciao!

    come ti ho scritto poco fa, io ho a che fare con questo tuo modo di sentirti e pensare non come protagonista ma come attento osservatore in quanto implicato sentimentalmente.

    anche la mia "lei" ragiona nel tuo stesso modo. Ha sempre bisogno di piacere, di sapere che gli altri la notano e che sono ben disposti pur di conoscerla o uscire con lei.

    lei stessa ha voluto conquistarmi ed è stata la prima a confessarmi che pensava che la nostra sarebbe stata una relazione solo di pochi giorni e di solo sesso.

    indossava davvero una maschera con me i primi giorni, si vedeva che voleva solo quello!!

    poi conoscendomi ha capito che poteva avere una relazione diversa e che voleva "cambiare" ma purtroppo non è facile anche perchè la sua indole la porta spesso a mettersi in condizioni sgradevoli ( spesso la metto in guardia su certi atteggiamenti strani di alcuni suoi amici, poi quando ci provano lei si stupisce..ma ci credo! il suo scopo era vedere che ci sarebbero stati, tutto qui ).

    per questo il perchè della mia domanda nell'altro post. Come può un suo nuovo ragazzo fidarsi del fatto che lei vuole cambiare e non continuare a fare come in passato? ( tradimenti e doppio gioco ).

    secondo me dovresti imparare ad essere felice indipendentemente dagli altri ( maschi ) cercando di ritrovare un equilibrio con te stessa. uscire e sentirsi accettata anche dalle amiche le quali ti considerano per come sei davvero e non per l'appagamento sessuale che puoi garantirgli ( se si innesca la catena poi vieni sì considerata e apprezzata dai ragazzi ma solo per quello! e ne ho le prove continuamente, ogni giorno purtroppo ).

    sicuramente sarai una ragazza ricca di capacità e qualità, perchè allora non basare la tua felicità proprio su quelle cose?

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di Special Diamond
    Data registrazione
    29-01-2009
    Messaggi
    251

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    Citazione Originalmente inviato da lialy Visualizza messaggio

    allora, non credo si tratti di dipendenza sessuale...la parola dipendenza mi fa pensare al: dipendere da...........
    tu non hai un oggetto d'amore, cioè lo hai fino a quando non raggiungi il tuo obiettivo palese, andare a letto con il soggetto dei tuoi desideri.
    Ma è un bisogno non di dipendenza, ma di sentirti probabilmente amata, corteggiata, capace di attirare l'attenzione degli altri.

    Anche quando dici


    mi sembra che tu ti sia costruita una corazza, fatta di razionalità, non sei la bocca della verità, non hai il dono della saccenza assoluta.
    sei solo una donna che cerca approvazioni dagli uomini, una donna a cui piace piacere....

    è logico che ci sia un'eccitazione verso una persona, ma la persona non ha un valore in quanto tale, ma solo per quello che significa per te, per la tua autostima, per farti sentire capace di ottenere l'oggetto dei tuoi desideri, anche tu dici che poi...



    quando ci hai fatto sesso, non amore, ma sesso, hai la necessità di trovare un altra persona.......


    Probabilmente dovresti cercare di capire cosa significhi questo tuo modo di viverti i rapporti sessuali, parli di sesso e non amore, l'amore implica altro, molto altro...amalgamarsi al corpo all'anima del partner, sapere che dopo l'amplesso ci saranno emozioni condivise, abbracci, coccole, odori comuni.........reali, veri!

    Darsi agli altri per farsi accettare, secondo il mio punto di vista di donna, è uno svendersi, mettersi alla mercè degli altri, perchè non si ha abbastanza consapevolezza del proprio valore.........

    Prova ad amarti tu per prima..............anche nella pausa pranzo
    in bocca al lupo..............


    il punto è che sono disperata e distrutta fal fatto che non riesca ad affidarmi agli altri... cerco ocn lo sguardo in giro sperando di trovar ela mia vittima per "bere il suo sangue" ed andarmene.
    io mi amo immensamente è questo che vorrei compredere, come posso amare me profondamente, puntare e credere solo in me stessa ed vedere gli altri come solo possibili fonti di piacere. Mi sono anche innamorata di uno con cui vado a letto, ma non sono capace di dirlo. Forse non lo voglio nemmedo dirlo.
    Pare che non m'importi delle emozioni.. sei sentimenti ma solo del piacere. Ma in fondo so che non è cosi.. li provo ma non sono piu in grado di esternarli.
    vorrei poi sottolineare il fatto che pare sia semplice per me trovarne uno con cui passre il tempo... ma non è cosi.. cerco quell'emozione..cerco il desiderio e qualcno che comunque desti i miei desideri ...
    Sento che alla sera... quando non ho nessuno sto male.. devo ricorrere alle telefonate, ai videi.. ai mnessaggi contattare le persone.. mi sneto imcompleta se non do sfogo al mio piacere. e poi sfocio in fantasia sessuali perverse...

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di Special Diamond
    Data registrazione
    29-01-2009
    Messaggi
    251

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    Citazione Originalmente inviato da lialy Visualizza messaggio

    allora, non credo si tratti di dipendenza sessuale...la parola dipendenza mi fa pensare al: dipendere da...........
    tu non hai un oggetto d'amore, cioè lo hai fino a quando non raggiungi il tuo obiettivo palese, andare a letto con il soggetto dei tuoi desideri.
    Ma è un bisogno non di dipendenza, ma di sentirti probabilmente amata, corteggiata, capace di attirare l'attenzione degli altri.

    Anche quando dici


    mi sembra che tu ti sia costruita una corazza, fatta di razionalità, non sei la bocca della verità, non hai il dono della saccenza assoluta.
    sei solo una donna che cerca approvazioni dagli uomini, una donna a cui piace piacere....




    è logico che ci sia un'eccitazione verso una persona, ma la persona non ha un valore in quanto tale, ma solo per quello che significa per te, per la tua autostima, per farti sentire capace di ottenere l'oggetto dei tuoi desideri, anche tu dici che poi...



    quando ci hai fatto sesso, non amore, ma sesso, hai la necessità di trovare un altra persona.......


    Probabilmente dovresti cercare di capire cosa significhi questo tuo modo di viverti i rapporti sessuali, parli di sesso e non amore, l'amore implica altro, molto altro...amalgamarsi al corpo all'anima del partner, sapere che dopo l'amplesso ci saranno emozioni condivise, abbracci, coccole, odori comuni.........reali, veri!

    Darsi agli altri per farsi accettare, secondo il mio punto di vista di donna, è uno svendersi, mettersi alla mercè degli altri, perchè non si ha abbastanza consapevolezza del proprio valore.........

    Prova ad amarti tu per prima..............anche nella pausa pranzo
    in bocca al lupo..............
    Grazie... hai ragione.. ho una corrazza solo che non sono piu capace di toglierla e vado avanti inche non soffro di nuovo ...
    Grazie di cuore del tuo parere

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di Special Diamond
    Data registrazione
    29-01-2009
    Messaggi
    251

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    Citazione Originalmente inviato da cooper87 Visualizza messaggio
    ciao!

    come ti ho scritto poco fa, io ho a che fare con questo tuo modo di sentirti e pensare non come protagonista ma come attento osservatore in quanto implicato sentimentalmente.

    anche la mia "lei" ragiona nel tuo stesso modo. Ha sempre bisogno di piacere, di sapere che gli altri la notano e che sono ben disposti pur di conoscerla o uscire con lei.

    lei stessa ha voluto conquistarmi ed è stata la prima a confessarmi che pensava che la nostra sarebbe stata una relazione solo di pochi giorni e di solo sesso.

    indossava davvero una maschera con me i primi giorni, si vedeva che voleva solo quello!!

    poi conoscendomi ha capito che poteva avere una relazione diversa e che voleva "cambiare" ma purtroppo non è facile anche perchè la sua indole la porta spesso a mettersi in condizioni sgradevoli ( spesso la metto in guardia su certi atteggiamenti strani di alcuni suoi amici, poi quando ci provano lei si stupisce..ma ci credo! il suo scopo era vedere che ci sarebbero stati, tutto qui ).

    per questo il perchè della mia domanda nell'altro post. Come può un suo nuovo ragazzo fidarsi del fatto che lei vuole cambiare e non continuare a fare come in passato? ( tradimenti e doppio gioco ).

    secondo me dovresti imparare ad essere felice indipendentemente dagli altri ( maschi ) cercando di ritrovare un equilibrio con te stessa. uscire e sentirsi accettata anche dalle amiche le quali ti considerano per come sei davvero e non per l'appagamento sessuale che puoi garantirgli ( se si innesca la catena poi vieni sì considerata e apprezzata dai ragazzi ma solo per quello! e ne ho le prove continuamente, ogni giorno purtroppo ).

    sicuramente sarai una ragazza ricca di capacità e qualità, perchè allora non basare la tua felicità proprio su quelle cose?
    io e la tua ragazza abbiamo buchi affettivi immensi probabilmente, io per esempio un padre che non fa il padre, un ragazzo che non mi apprezza per il mio essere disinibita nell'intimità.. inonostante chi ci sia attorno pensi di donare tutto cio che riesce a noi non basta, per non va bene.. sentiamo che manca qualcosa e le conferme e cerchiamo altrove. tranno quando poi come dicevo negli altri scritti non diventa quasi un GIOCO... e allora li mi spavento... perchp mi rendo conto che quando non ho nessuno con ui fare sesso .. sto male

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di Special Diamond
    Data registrazione
    29-01-2009
    Messaggi
    251

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    ragazzi piu ci penso e piu mi rendo conto che potrei sentirmi persa se dovessi smettere...

  9. #9
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    non sei una vampira sei una ragazza che probabilmente ha sempre pensato che con la fisicità potesse ottenere quello che voleva in termini di attenzioni dagli altri...
    per me sia le tue perversioni che il tuo sentirti carnefice di tutti gli uomini che incontrano il tuo sguardo, altro non soo che difese..
    tu per prima dici che alla sera devi contattare qualcuno per sentirti completa, da come ne parli smbra quasi una ricerca ossessiva di quel qualcuno che possa riscaldare il posto accanto a te, perchè da sola non ce la fai.........

    adesso io non ti conosco, non so chi sei e che fai, ma se rileggi anche tu stessa quello che hai scritto, mi pare evidente che una consapevolezza l'hai.......

    dici che ti ami immensamente ma io non credo che sia così, per come la penso io una persona che si ama, è una persona che riesce a donare se stessa e non fisicamente, ma con l'affetto, l'empatia, la voglia di costreuire legami di qualsiasi genere con gli ltri...

    forse sono un po' troppo bacchettona di mio, ma credo sia più facile dare affetto in maniera naturale, che dare il proprio corpo, non riuscirei a farmi sfiorare da uno così capitatomi per caso sotto gli artigli..........una mano che sfiora le tue parti intime, che sfiora il tuo corpo, che si prende i tuoi baci, per me ti toglie sempre un po' di amore che tu hai per te, credi di essere tu ad usare loro, ma poi è il contrario.......sei tu a farti usare! e tu che credevi di essere la carnefice diventi vittima di te stessa.......

    forse questa persona con cui vai a letto e che dichiari di esserne innamorata è l'ennesimo bluff che fai a te stessa, forse questa persona non pende dalle tue labbra e pensarti innamorata di lui ti riscalda l'animo........

    credo che dovresti startene un po' sola, costruire un'immagine di te ed iniziare ad amarti come persona con un intelleto, con un'anima e non solo un corpo che chiede prestazioni sessuali da soddisfare.........

    i disturbi sessuali esistono, ma celano sempre altre motivazioni di fondo............chiedi aiuto a qualche persona competente, mi sa che sei giovane.......

    non è molto il linea con la tua storia, ma la scorsa settimana alle iene hanno mostrato il video di una ragazzina di 17 anni che si prostituiva per avere la ricarica del cell o la cinta di gucci, ed allora ho avvertito una stretta al cuore pensando alle problematiche che questi comportamenti leggeri odierni avranno e segneranno nel suo futuro.......

    io posso solo suggerirti di non cercare cavie in maniera compulsiva, e ti auguro di poter un giorno fare l'amore................


    n.b. special diamond, per rispondere in un unico post utilizza il tasto multi, cliccandolo potrai quotare post differenti.
    Ultima modifica di lialy : 29-01-2010 alle ore 17.41.32

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di Special Diamond
    Data registrazione
    29-01-2009
    Messaggi
    251

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    ... Grazie a tutti per aver cercato di darmi una mano.
    Evidentemente ho sofferto e ho carenze affettive che non si possono piu colmare e quindi per difendermi e forse anche PUNIRE scelgo la persona e me ne vado dopo un giorno di sesso. Me ne vado con la mia maschera...
    Forse è cosi, a volte capitano momenti che ovviamente faccio durare poco in cui mi si "spacca" il cuore e non so perchè, sento che ho bisogno di qualcosa e non so cosa, sento che vorrei affetto, comprensione edolcezza ma cio che ricevo pare non essere mai abbastanza o giusta..

  11. #11

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    Special,io ti capisco e sn un uomo....si,c'è qualcosa sotto e forse lo sai già tu...

    ma tutto è curabile!!
    coraggio,nn mollare!!!

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di kyoko226
    Data registrazione
    05-10-2006
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    17,569

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    Citazione Originalmente inviato da fastdavide Visualizza messaggio
    Special,io ti capisco e sn un uomo....si,c'è qualcosa sotto e forse lo sai già tu...

    ma tutto è curabile!!
    coraggio,nn mollare!!!
    per favore non scrivere col linguaggio sms, è vietato dal regolamento


    da leggere per favore:


    regolamento ops

  13. #13
    L'avatar di claudia1976
    Data registrazione
    23-01-2005
    Residenza
    Lodi
    Messaggi
    455

    Riferimento: Dipendenza Sessuale

    Ciao Special Diamond, sei una persona che va alla ricerca di emozioni, (in gergo sensation seekers) e il sesso è la tua fonte primaria (forse anche la più semplice?) di appagamento.

    Scrivere qui non permette diagnosi gratutite, ringrazi tutti quanti per averti dato una risposta, il punto è che se hai scritto perchè come vanno le cose nella tua vita con questa dinamica, non ti appassiona più, probabilmente.
    Ti chiedi se c'è qualcosa che non va, senza fare i moralisti, se chiedi se c'è qualcosa che non va, sei tu stessa a non sentirti a tuo agio in questa situazione.

    Dici di amarti molto, ma allo stesso tempo non sei disposta a donarti completamente a un'altra persona; inoltre dici che ti stanchi subito, invece, chi lo sa temi forse si stufino di te...una sorta di proiezione inversa...

    Quale moto di orgoglio ti impedisce di dichiararti all'uomo che ami: il timore di un suo rifiuto affettivo?
    Il tono da vittima che usi (le mancanze che senti aver subito) da da pensare, inoltre dici che non ami stare da sola, se ti trovi da sola messaggi e contatti chiunque.

    Non ti dai il tempo di ascoltarti, cosa temi di sentirti dire da te stessa nei momenti di solitudine?
    Come dice lilay poco sopra: dovresti ripartire da te stessa, facendoti aiutare se senti che da sola, almeno all'inizio, non sai da che parte cominciare.
    Le relazioni mordi e fuggi, che tanto ricerchi, ti danno l'illusione di non essere sola, accettata e appagata, ma sono sensazioni tanto effimere che poi nel momento in cui ti trovi sola, cerchi compagnia; se non ti metti in gioco affettivamente con chi ti sta intorno è normale che tu ti senta inquieta nella solitudine.

    Inoltre dici di cercare "affetto, comprensione e dolcezza ma ciò che ricevo pare non essere mai abbastanza o giusta" (un atteggiamento un po' da vittima o passivo, come se fossero glia altri a non darti quello di cui tu hai bisogno).
    Tutte cose che richiedono tempo, fiducia negli altri, e dono affettivo (non semplicemente sessuale -dico semplicemente perchè nel tuo caso sembra esserlo-)
    di sè stessi.
    Va da sè che se domandi rapporti fugaci da un rapporto e via, troverai questo.

    Se invece ammetterai con te stessa di desiderare altro e "ricercherai quest'altro",
    è possibile che tu lo trovi, certo dopo tanto tempo in cui hai agito un certo tipo di comportamento non è semplice cambiare, ma ti do una buona notizia: cambiare dipende da te, è una cosa che puoi gestire tu.

    Quindi come diceva Socrate, gnosei te auton, ossia: conosci te stesso e riparti da lì.

    "Nessuno teme l'Inquisizione spagnola" (tratto da "Sliding doors")

Privacy Policy