• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 9 di 9
  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    07-01-2010
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    61

    Si può chiedere l'amore ?

    E' una domanda ed una provocazione.

    Da quanto messo insieme da conversazioni e letture varie sembra che molte coppie siano sessualmente "fuori sincronia": uno/a vorrebbe l'altra/o, no. I toni sono sempre gli stessi: "lei non ne ha più voglia", "lei è sempre stanca", "lei non ci pensa neanche più". Sull'altro versante, "lui pensa solo al lavoro", "lui torna a casa e crolla davanti alla TV", "lui non si accorge neanche di me" e così via. Attenzione, non perchè vi siano relazioni alternative o malattie o situazioni di crisi in atto, ma per il semplice svanire della voglia.

    Che fare poi se chi si nega afferma di vivere serenamente la situazione come del tutto normale ? Anzi, quasi sempre vi sono dichiarazioni di amore, di fiducia, di benessere, di piacere nella convivenza, nella condivisione della famiglia coi suoi problemi, di amicizie ed esperienze. Tutto tranne che il sesso, per il quale c'è solo indifferenza venata di noia.

    Si arriva persino al paradosso di chi nega di negarsi. Di fronte all'insoddisfazione del/della partner sostiene che non è vero, piacerebbe anche a lei/lui, certamente. Ma perbacco lui/lei ha mai detto di no ? Salvo che poi, alla prova dei fatti, non si realizzano mai le condizioni propizie e non se ne fa nulla. Come Bertoldo, che non trovava l'albero giusto per essere impiccato.

    Ed anche ammesso che lei/lui acconsenta a riprendere una più o meno regolare vita sessuale, questa che qualità avrebbe ? Modesta se non scadente, direi. Condividere momenti intimi con una persona annoiata, che è lì solo per fare un favore trovo sia abbastanza deprimente. Quantomeno induce presto alla rinuncia od alla ricerca di alternative.

    Cosa ne pensate ?

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di saraebax
    Data registrazione
    12-05-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    108

    Riferimento: Si può chiedere l'amore ?

    Gentile Giovanni
    ti ringrazio per la domanda e la provocazione e provo a darti la mia visto che sono appena uscita da una seduta con un paziente che mi ha raccontato di vivere esattamente la situazione che tu ci hai descritto.
    Una vita familiare serena, una sintonia di vedute come coppia di genitori, una complicità come compagni di vita, ma per quanto attiene al sesso... il disastro.
    E purtroppo, storie come queste non sono mai rare.
    Il fatto è che troppo spesso siamo pronti a mettere la sessualità in secondo piano, a darla un pò per scontato. Inoltre sulla sessualità incidono tanti elementi che proprio in questo ambito trovano sfogo ed espressione: dinamiche di potere, insicurezze, difficoltà a lasciarsi andare, e a concedersi (più che a concedere) momenti di piacere.

    Condividere momenti intimi con una persona annoiata, che è lì solo per fare un favore trovo sia abbastanza deprimente.

    Avere un rapporto sessuale solo per fare un favore all'altro non solo è deprimente ma può essere nocivo, per la coppia e per i singoli partner. Può far sperimentare un senso di inadeguatezza, di egoismo, di grande frustrazione che talvolta può sfociare anche in sintomi sessuologici.
    La sessualità è un importantissimo ambito di vita che dovremmo imparare a "curare" maggiormente.
    a presto
    Sara Eba Di Vaio - Psicologa e Sessuologa
    Ordine Psicologi Lazio n° 9767

  3. #3
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    07-01-2010
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    61

    Riferimento: Si può chiedere l'amore ?

    Gent.ma Sara,
    grazie per aver raccolto la mia bonaria provocazione ed aver trovato il tempo di rispondere; due righe al volo riservandomi di riprender il discorso in seguito con più calma.

    Da paziente concordo in pieno con la tua ultima frase sull'importanza della sessualità, ma, appunto: come rapportarsi con chi non ne avverte il bisogno e neanche avverte il mancare di qualcosa ? O che almeno così afferma e si comporta ? Come uscire da quella che sembra una situazione bloccata senza speranza ?

    Mi rattrista molto dirlo ma mi pare che per alcune coppie stabili (età dai 40 ai 60, figli grandi, buon lavoro, rete di parenti ed amici, salute ancora discreta, insomma condizioni apparentemete ottimali) le possibilità siano poche:

    - si continua insieme, con un partner che asseconda con poca convinzione i desideri dell'altro finchè quest'ultimo, deluso ed insoddisfatto, abbandona; da cui il crescente disagio del partner che deve rinunciare suo malgrado a vivere un aspetto importante della sua vita con la persona che ancora desidera fisicamente;

    - si continua insieme, con un partner che non iniste e rinuncia da subito; come sopra solo che il disagio inizia prima e cresce più velocemente;

    - si continua insieme, ma con vittoriana ipocrisia si coltivano relazioni esterne; queste, se non sono troppo disturbanti per il regolare ménage familiare, non infastidiscono più di tanto il partner, che talvolta sembra quasi sollevato di essersi liberato di un fastidio;

    - non si continua e ci si separa; la meno probabile.

    Vedi/vedete qualche strategia alternativa che io non riesco ad immaginare ?
    Buona serata

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di saraebax
    Data registrazione
    12-05-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    108

    Riferimento: Si può chiedere l'amore ?

    Caro Giovanni
    mi sembra tu sia stato molto preciso nel prospettare le varie possibilità di evoluzione o involuzione del rapporto nella situazione di cui stiamo parlando.

    Chiaramente parliamo di una situazione di coppia in cui vi è un forte legame che prescinde la sessualità, un desiderio/bisogno di condividere con l'altro, perchè laddove il legame non fosse "importante" capiamo bene che l'ultima opzione, ovvero la separazione, potrebbe essere la più semplice.
    Nel rispetto prima di tutto per se stessi e poi per il partner l'attivare un dialogo aperto e franco sul tema della sessualità può essere un buon modo. Aiutare l'altro a comprendere la particolarità della condizione, la situazione di sofferenza vissuta e il forte disagio. In molti casi il rendersi conto, immaginando anche le conseguenze di tutto ciò per se stessi (avere un partner annoiato, che pensa al tradimento o alla separazione) può attivare un moto di cambiamento.
    Molte coppia arrivano in consultazione proprio per lavorare in tal senso. Si prende consapevolezza anche attraverso ciò che l'altro mi racconta di sè.
    Molti auguri
    Sara Eba Di Vaio - Psicologa e Sessuologa
    Ordine Psicologi Lazio n° 9767

  5. #5
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    07-01-2010
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    61

    Riferimento: Si può chiedere l'amore ?

    Gent.ma Dr.ssa Di Vaio,

    Sì, sono stato pignolino e un poco acido, lo ammetto; ovvio che è una situazione che anni fa ho vissuto con intensità, senza riuscire ad adottare strategie efficaci per cambiarla. Penso per limiti comunicativi miei. Diciamo che mi riconosco nel primo esempio. Oggi ne sento meno il peso ma la cicatrice è rimasta e talvolta prude ancora.

    Ha ragione parlando del rispetto dovuto all'altro e soprattutto a noi stessi e indirettamente fa apparire l'impegno e il cuore che occorre mettere.
    Mi indica la strada "giusta", che come spesso accade non è la più breve nè la più facile. Posso dire che "innamorarsi" di nuovo di se stessi, della vita e del proprio partner è la strada da percorrere ?

    La strada "dell'ipocrisia" l'ha percorsa un collega, non giovanissimo, che da anni si divide tra sede centrale e sede estera. Soddisfatto ? Non saprei, all'apparenza hanno raggiunto una qualche forma di equilibrio. Lui stesso mi confidava "... ma vuoi che mia moglie non immagini che frequento un'altra persona, visto che vivo là parecchi mesi all'anno ?". Cosa che sembrerebbe sminuire il peso che il tradimento può avere nell'influire sui comportamenti del partner.

    Farò del mio meglio per metter in pratica le sue parole e la ringrazio per gli auguri.
    Cordialmente

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di scorpiona
    Data registrazione
    10-07-2007
    Residenza
    nel catanese
    Messaggi
    103

    Riferimento: Si può chiedere l'amore ?

    Salve Giovanni e Sara! Scusate se mi intrometto ma so ke comunque vi farà piacere. Mi scuso anticipatamente perchè so ke probabilmente mi dilungherò un pò sull'argomento.
    Premettendo ke in questa sede nn si fa terapia, secondo la quale "ogni singolo caso è a sè e nn può essere paragonato ad altri" e " il terapeuta o lo psicologo nn da nè giudizi nè consigli", io tutte le volte ke posso preferisco porre le discussioni sul piano amichevole e divertente. Sarà per via dei miei 24 anni? Boh, andiamo avanti.

    Non molto tempo fa, proprio quì sul sito di Ops, leggevo un articolo nel quale si diceva ke l'amore romantico nel nostro cervello si estingue dopo appena un anno di relazione amorosa, allora mi kiedo "in tutti gli anni a seguire che cosa facciamo insieme esattamente?" Mi viene da dire anke "figuriamoci quei poveretti (passatemi il termine) che son sposati da 30 anni!" Ad ogni modo, voglio raccontarvi anke la mia esperienza personale.

    Sono fidanzata da quasi 5 anni e prima di questo, avevo avuto qualke insoddisfacente rapporto sessuale con un mio ex. Col nuovo ho quasi subito scoperto che il sesso mi piace molto. Il sesso... Non solo il sesso ma l'amore che ci metti nel farlo!! Di tanto in tanto al mio fidanzato capita una situazione di blocco e mi evita (sessualmente parlando). Questa cosa però nn riesco a sopportarla x più di 15 giorni, dopo dei quali nn resisto e glielo faccio notare. Concordo con voi che non c'è cosa peggiore di quando il partner lo fa solo per farti contento/a, un vero disastro xkè tanto si percepisce e nn si gode nemmeno. Dopo un paio di volte ke mi è capitata questa situazione, nella quale io stessa poi mi sentivo in colpa, egoista ecc., mi sono ricordata di un vecchio episodio:
    una volta mi capitò un periodo in cui nn mi andava particolarmente di farlo, tuttavia siccome alla fine mi piace, nn mi sono mai negata a lui. Mi rimproverò aspramente e mi disse ke quando faceva l'amore con me era quasi come farlo con una morta!! A me?? Sul momento ci son rimasta troooppo male, ho avuto paura ke mi lasciasse o peggio ancora ke mi tradisse. Poi sono rientrata in me stessa e son tornata alla carica più di prima, al punto ke anche lui ha notato la piacevole differenza.

    Ora, quello ke voglio dirti, caro Giovanni, è: dare uno scossone al compagno/a nn è poi così tragico come sembra e quì mi collego alla seconda parte della storia.

    Il ricordo di questo episodio mi ha fatta riflettere: "se lui ai tempi è stato così chiaro con me e stiamo ancora insieme, vuol dire ke ci lega qualcosa di forte, quindi anke io devo esserlo con lui". La prima volta ke si presentò il suo di problema e provai a parlargli apertamente, reagì dicendomi ke a me interessava solo il sesso (mea culpa, forse nn sono stata abbastanza chiara). L'ultima volta invece gli ho proprio urlato contro in questo modo: "no, nn è affatto vero e nn voglio neanke ke tu lo faccia x fami contenta xkè si vede, mi annoio e nn godo quindi diventa inutile. A volte nn c'è bisogno di fare del sesso x sentirsi amati e desiderati, basta un bacio, una carezza. Ma se tu quando ti bacio nn reagisci, dopo il secondo ti giri dall'altra parte o addirittura mi dici basta, nn mi accarezzi mai, nn mostri voglia di baciarmi e all'età ke abbiamo mi dai un bacio con la lingua una volta al mese comincio a pensare ke nn ti piaccio, nn hai più voglia di stare con me e basta! Allora ti scarico e cerco un altro ke ce l'abbia! Xkè io ke ce l'ho nei tuoi confronti, anke se son passati 4 anni ho sempre voglia di baciarti, di fare l'amore con te e adoro ancora ogni cm del tuo corpo come il primo giorno!"
    E' rimasto basito ma poi ha capito ke effettivamente lui mi ama e gli piace stare con me, quindi doveva solo rimboccarsi le maniche e dimostrarmelo. Lo ha fatto e lo sta facendo. Certo, c'è da dire ke di suo nn è molto romantico nè più di tanto affettuoso, però un pò di sentimento se ce l'hai deve venir fuori. Fra l'altro se all'inizio può sembrare ke facciano uno sforzo, poi si accorgono ke viene ben ripagato.

    Scusate ancora la lungaggine ma senza esempio pratico il concetto ke volevo esprimere nn sarebbe uscito bene come volevo.
    Fatevi sentire, ciao!
    “Ti criticheranno sempre,
    parleranno male di te
    e sarà difficile che
    incontri qualcuno
    al quale tu possa andare
    bene come sei.
    Quindi vivi come credi,
    fai quello che ti dice il cuore
    la vita è come un’opera di teatro
    che non ha prove iniziali.
    Canta, ridi, balla, ama
    e vivi intensamente ogni
    momento della tua vita
    prima che cali il sipario
    e l’opera finisca senza applausi. ”

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    07-01-2010
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    61

    Riferimento: Si può chiedere l'amore ?

    Citazione Originalmente inviato da scorpiona Visualizza messaggio
    Salve Giovanni e Sara!
    .....
    allora mi kiedo "in tutti gli anni a seguire che cosa facciamo insieme esattamente?" Mi viene da dire anke "figuriamoci quei poveretti (passatemi il termine) che son sposati da 30 anni!"
    Ciao Scorpiona,
    Grazie del tuo intervento che ho trovato vermente fresco di giovinezza. Sono stato un pò preso e pur avendolo letto non ho potuto risponderti prima.

    Beh, dopo 27 anni di matrimonio sono a pieno titolo uno di quei poveretti. Che si fa? Si fanno tante cose, dal crescere i figli, all'assistere genitori talvolta fragili, ci si guadagna più o meno bene la vita, si fanno errori (tanti), ci si toglie qualche soddisfazione (meno degli errori commessi), ci si pente delle cose non fatte o non dette e si gode di quelle realizzate. Ci si ama, anche, però molto diversamente, a volte ci si sopporta, in certi campi si tende ad assomigliarsi. Ci si annoia anche un pò e certe giornate la malinconia fa venire il groppo in gola. Insomma, si vive.

    Citazione Originalmente inviato da scorpiona Visualizza messaggio
    Ora, quello ke voglio dirti, caro Giovanni, è: dare uno scossone al compagno/a nn è poi così tragico come sembra ....
    No, non è tragico. Può essere difficile, o (e secondo me è anche peggio) può essere percepito come inutile. Lo so, non è buona cosa fare le domande e darsi le risposte, noi non siamo il nostro interlocutore. Forse è un alibi per non ammettere una mancanza d'amore, forse è così che la passione si spegne o facciamo in modo che si spenga, senza rendercene neanche conto. Come che sia non ho più voglia di affontare un discorso avviato diverse volte e deviato sempre dall'affettività al piano della impossibilità pratica (ti voglio ancora tanto bene e lo farei molto volentieri ma per questo o quel motivo non c'è mai la possibilità). Non riesco più a crederci, sono solo scuse per mascherare una realtà molto semplice: da quel punto di vista non mi interessi più.

    Cordialmente

  8. #8
    Partecipante Affezionato L'avatar di scorpiona
    Data registrazione
    10-07-2007
    Residenza
    nel catanese
    Messaggi
    103

    Riferimento: Si può chiedere l'amore ?

    Caro Giovanni, sei perdonato se hai risposto tardi... Non so se hai letto la frase di Charlie Chaplin ke tengo come firma, non lasciare che lo spettacolo finisca senza applausi! sarà ke sono fresca, come dici te perchè ho 24 anni, ma so come passa la vita da prima che me lo scrivessi tu e so anche che non è giusto arrendersi. Sai cosa dicono di me quelli che mi conoscono? che sono una cara ragazza ma anke tanto rompi co...ni a volte! Tuttavia, rompendo rompendo dico sempre quello che penso e intano sto bene con me stessa, poi ottengo anke dei vantaggi. Dire alla moglie o al marito ke poi nn si lamenti se gli crescono le corna è una frasetta corta e semplice ma di un certo effetto te l'assicuro. Per il resto la mia è un'opinione, ciascuno poi è libero di fare quell ke meglio crede.
    Buona vita!
    “Ti criticheranno sempre,
    parleranno male di te
    e sarà difficile che
    incontri qualcuno
    al quale tu possa andare
    bene come sei.
    Quindi vivi come credi,
    fai quello che ti dice il cuore
    la vita è come un’opera di teatro
    che non ha prove iniziali.
    Canta, ridi, balla, ama
    e vivi intensamente ogni
    momento della tua vita
    prima che cali il sipario
    e l’opera finisca senza applausi. ”

  9. #9
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    07-01-2010
    Residenza
    Reggio Emilia
    Messaggi
    61

    Riferimento: Si può chiedere l'amore ?

    Cara Scorpiona,
    Beh, un nick così pungente non poteva certo essere scelto da un temperamento troppo accomodante, o sbaglio ?

    Certo, far venire fuori ciò che si pensa può essere utile per ottenere ciò che si vuole. E ciò va benissimo in molte situazioni, non so dire quanto nel campo dell'affettività. La frasetta corta che citi mi ha portato alla situazione nr. 1 descritta in precedenza. Suonerò pure rassegnato lo so, ma a volte bisogna ammettere che le cose non si adeguano ai nostri desideri, nonostante quello che possiamo provare, fare o dire.

    La frase di Chaplin è carina, molto d'effetto, rivela una certa dose di (sano ?) egoismo, ma nella banale realtà che vivo è poco applicabile, temo. Se "vivere come credo e fare quello che mi dice il cuore" può far soffrire qualcuno (i figli ad esempio) rinuncio. Non mi sento nè santo nè martire, credo risponda ad una logica di doveri assunti.

    Buona serata

Privacy Policy