• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 34
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    03-02-2009
    Messaggi
    50

    Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Salve, devo molto a questo forum. Dopo una mezza storia molto travagliata ho infatti trovato l'amore. Lei ha 35 anni, due figli grandicelli, ci siamo conosciuti circa sei mesi fa e da allora siamo pressochè inseparabili. Io ho ancora il mio appartamento ma ho in pratica spostato le tende da lei. Siamo molto innamorati e felici, parliamo molto, ci cerchiamo sempre, anche perchè abbiamo orari lavorativi diversi e non ci si vede molto nei giorni feriali. Insomma tutto perfetto. O quasi.

    Io ho scoperto di essere geloso e possessivo, un problema che credevo di avere superato, in realtà nell'ultima relazione che ho avuto ero poco coinvolto e per questo i sintomi erano abbastanza lievi.

    Le cose stanno invece ben diversamente adesso. La mia lei ha una spiccata tendenza a socializzare, ad esempio ha diversi amici maschi coi quali esce per chiacchierare, bere caffè o cenare. E se è vero che anch'io ho amiche donne, il vederla andar via in macchina con un altro uomo, il saperla lontana per varie ore, l'incertezza sul cosa e come mi fanno stare male. In questo non mi ha aiutato il fatto che non è che ci siano solo 2-3 amici "storici", ma una pletora di figuri che le mandano email, messaggi su Facebook ed sms. Un giorno casualmente ho visto da dietro che uno di questi messaggi esordiva "Ciao Principessa". Non ho avuto la possibilità di contestare il fatto, non volevo darle l'impressione di spiarla. Ma mi sembra francamente fuori luogo che le scrivano così.

    Peggio ancora: lei e le sue amiche, di tanto in tanto (4 volte negli ultimi sei mesi) escono insieme il sabato. Funziona cosi: si vestono di tutto punto, si imbellettano, carburano con una birretta, poi vanno a cena, infine discoteca fino a tarda notte. Lei dice che non ho nulla da temere, che ama me e non si farebbe mai rimorchiare, che se uno vuole tradire lo può fare ovunque, che non beve mai al punto da perdere il controllo ecc.... Ora mi ha appena preavvisato che il mese prossimo ha due impegni di tale natura, due sabati di seguito. E io mi vedo già a casa a sudare freddo, con l'ansia a tremila, appeso al cellulare ad aspettare i suoi messaggi, con una ferita dentro che non vi so spiegare. Mi sembra che mi faccia del male deliberatamente, che sia irragionevole volere fare la vita della single quando ci si è legati. Se si limitasse a una cenetta, una birretta e un cinemino, non ci vedrei nulla di male. Non vorrei arrivare a proibirle queste uscite. Per contro non sono sicuro di riuscire ad amare serenamente, di riuscire a convivere con tutti questi spauracchi che lei non fa abbastanza per aiutarmi a debellare.

    Forse siamo troppo diversi per indole? Ad esempio lei dice che non c'è niente di male a flirtare un po', innocentemente, con l'altro sesso e che non le dispiace se io lo faccio. Ma per me si flirta per trovare conferme, se hai un lui o una lei stupendo che non ti fa mancare attenzioni, che bisogno c'è di mignottare col prossimo?

    Datemi qualche consiglio, non so davvero come regolarmi. So solo che temo di rovinare tutto con la gelosia. Temo che possa avvelenare il suo sentimento se le parlo francamente, il mio se mi tengo tutto dentro, finirei infatti per portarle ancora più rancore.

    Vi ringrazio di cuore

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Caro Artemisio,
    io sono d'accordo con te, o meglio, sono simile a te riguardo la concezione della vita di coppia. Voler stare con qualcuno (con tutte le attenzioni e i benefici che questo comporta) e contemporaneamente voler continuare a fare la vita da single mi sembra volere un po' troppo, sinceramente. In entrambe le condizioni c'è qualcosa a cui si rinuncia, è ovvio. Trovare l'amore e stare con qualcuno può essere meraviglioso, ma comporta anche delle limitazioni, da concordare con l'altro.
    Come tu stesso dici, non hai nulla da ridire se la tua donna esce con le amiche per una serata tranquilla: cinema, bar o pizzeria ecc... E saresti in torto se le proibissi questo. Ma lo stile delle serate che piacciono alla tua donna, secondo me, vanno un po' troppo oltre il consentito. Sono serate da single e da rimorchio! E per di più, scusami tanto, ma fare ancora 'ste cose a 35 anni mi pare un po' triste. Mi sembra un voler sentirsi ancora ragazzine, cercare conferme nell'altro sesso, flirtare ecc.. Tra l'altro, la tua donna afferma che non c'è nulla di male a flirtare un po' anche se si è impegnati. Beh, io non so sia giusto o meno, è questione di punti di vista, ma ciò che conta è che tutto ciò fa star male te, e se ci tiene a te dovrebbe quantomeno mettere in discussione le sue idee e cercare un punto di incontro, perchè tu la pensi diversamente da lei e soffri per il suo modo di fare!

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di blueberry
    Data registrazione
    22-11-2007
    Messaggi
    1,574
    Blog Entries
    11

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    concordo con entrambi...

    a 35 anni, con due figli e un nuovo compagno, mi sembra davvero eccessivo come comportamento..

  4. #4
    LucyVanPelt
    Ospite non registrato

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Parto dal presupposto che voglio evitare di giudicare lei e la condotta di vita che ha scelto di tenere, a prescindere che abbia 20, 35 o 50 anni. Sia perchè non sono nessuno per farlo e sia perchè, per quanto possa essere rassicurante per te sentirti dare ragione, non credo ora ti serva sapere quali sono i miei principi morali ma, se ho ben capito, chiedi piuttosto consigli su cosa dovresti fare tu, e non su come dovrebbe comportarsi lei.
    Detto questo, a me lei sembra una persona molto vitale che tiene ad avere una vita sociale abbastanza piena. I motivi possono essere migliaia, non per forza dovuti al bisogno di cercare conferme o di "mignottare con il prossimo" come sostieni tu. Ad esempio potrebbe essere che, avendo a soli 35 anni dei figli già grandicelli, abbia deciso di concedersi qualcosa di cui magari si è sentita privata in passato, quando doveva mettere loro al primo posto. Ma questa è solo una delle tante ipotesi, tanto per dire che un modo di fare che non comprendiamo o non approviamo non deve essere per forza bollato come negativo per principio o come atto a ferire volontariamente noi in prima persona. Inoltre, se una donna ama farsi bella non vuol dire che lo faccia necessariamente perchè è sua intenzione andare a sedurre mezzo mondo, ma può farlo anche solo per se stessa, per volersi bene, per sentirsi bene.
    Questo carattere molto espansivo io credo che tu possa averlo notato in lei fin dal principio, e non che sia venuto fuori di punto in bianco...perciò sarà anche comprensibile il desiderio di averla ora più per te, ma è anche eccessivo aspettarsi che in sei mesi lei metta le pantofole e si chiuda in casa dimezzando i suoi rapporti relazionali con gli altri.
    La gelosia repressa però rovina il rapporto quanto quella espressa, se non di più, quindi a mio parere non dovresti avere paura di parlarle di queste tue preoccupazioni. Magari lei non fa abbastanza per aiutarti a debellarle perchè tu non le hai espresso in modo adatto il tuo disagio. Se noi diamo per scontate certe cose non è detto che per forza debbano essere ovvie anche per gli altri...non è detto che lei continui a comportarsi in questo modo perchè se ne frega di quello che provi tu...magari semplicemente non arriva a capirlo da sola, vuoi per carattere, vuoi per abitudini, vuoi per esperienze passate, ecc...
    Non c'è niente di male nel parlare francamente ma, ovviamente, in modo civile e pacato, e possibilmente senza darle di una che va a mignottare con il prossimo. Quando ad esempio lei ti dice che non c'è niente di male a flirtare un po' e che non le dispiace se tu lo fai, potresti invece risponderle che tu non senti il bisogno di farlo perchè è lei che conta per te, perchè a te basta piacere a lei, e perchè facendolo sentiresti di mancarle di rispetto...e da lì si potrebbe cominciare un discorso ben motivato per spiegarle che saresti più tranquillo se lei cercasse di venirti incontro.
    D'altro canto anche tu devi andarle incontro...tu stesso dici che siete molto innamorati e felici, parlate molto, vi cercate sempre...prova allora ad avere più fiducia in lei e a dare il tempo al vostro rapporto di modellarsi (in fondo sei mesi son veramente pochi).
    Ha ragione quando ti dice che se uno vuole tradire lo può fare ovunque...anche semplicemente limitandosi a cenetta, birretta e cinemino che, per quanto ora tu dica che non ci vedresti nulla di male, col tempo magari smetterebbero ugualmente di andarti bene. Perciò, oltre che parlarne con lei, credo tu debba anche lavorare da solo su te stesso, perchè la gelosia è gelosia, a prescindere dai luoghi e a prescindere da quello che fa o non fa l'altro.
    In bocca al lupo

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Come va Artemisio? ci sono sviluppi?

  6. #6
    Partecipante
    Data registrazione
    03-02-2009
    Messaggi
    50

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Caro Artemisio,
    io sono d'accordo con te, o meglio, sono simile a te riguardo la concezione della vita di coppia. Voler stare con qualcuno (con tutte le attenzioni e i benefici che questo comporta) e contemporaneamente voler continuare a fare la vita da single mi sembra volere un po' troppo, sinceramente. In entrambe le condizioni c'è qualcosa a cui si rinuncia, è ovvio. Trovare l'amore e stare con qualcuno può essere meraviglioso, ma comporta anche delle limitazioni, da concordare con l'altro.
    Come tu stesso dici, non hai nulla da ridire se la tua donna esce con le amiche per una serata tranquilla: cinema, bar o pizzeria ecc... E saresti in torto se le proibissi questo. Ma lo stile delle serate che piacciono alla tua donna, secondo me, vanno un po' troppo oltre il consentito. Sono serate da single e da rimorchio! E per di più, scusami tanto, ma fare ancora 'ste cose a 35 anni mi pare un po' triste. Mi sembra un voler sentirsi ancora ragazzine, cercare conferme nell'altro sesso, flirtare ecc.. Tra l'altro, la tua donna afferma che non c'è nulla di male a flirtare un po' anche se si è impegnati. Beh, io non so sia giusto o meno, è questione di punti di vista, ma ciò che conta è che tutto ciò fa star male te, e se ci tiene a te dovrebbe quantomeno mettere in discussione le sue idee e cercare un punto di incontro, perchè tu la pensi diversamente da lei e soffri per il suo modo di fare!
    Ciao e grazie per la risposta. Mi trovi perfettamente d'accordo. È una situazione delicata. Razionalmente credo al fatto che non mi tradirebbe, che va in discoteca solo per ballare un po'. Però poi a immaginarla in un posto cosí per varie ore, sola con le amiche, stordita dalla musica e dall'alcol e circondata da orde di maschi famelici, in giro fino alle prime luci dell'alba, ci sto malissimo. Mi sento morire. Oltretutto il punto è che mi sento tradito già solo per il fatto che ci vada (mia possessività, forse?) Penso che forse siamo troppo diversi. Io in discoteca ci andavo ben poco anche a 20 anni, figuriamoci a 40.

    Il problema è quasi insolubile: io non voglio costringerla a smettere di andarci, penso che sotto sotto finirebbe per portarmi rancore, se continua a farlo è inevitabile che sia io a finire col portarle rancore, magari addirittura a disamorarmi. Non ditemi di portarcela io. Non me l'ha mai chiesto. È mia chiara impressione che voglia andarci solo con le amiche. Addirittura dice che si vergognerebbe a ballare in mia presenza!!
    Ultima modifica di Artemisio : 24-01-2010 alle ore 13.29.44

  7. #7
    Partecipante
    Data registrazione
    03-02-2009
    Messaggi
    50

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Citazione Originalmente inviato da LucyVanPelt Visualizza messaggio
    a me lei sembra una persona molto vitale che tiene ad avere una vita sociale abbastanza piena. I motivi possono essere migliaia, non per forza dovuti al bisogno di cercare conferme o di "mignottare con il prossimo" come sostieni tu. Ad esempio potrebbe essere che, avendo a soli 35 anni dei figli già grandicelli, abbia deciso di concedersi qualcosa di cui magari si è sentita privata in passato, quando doveva mettere loro al primo posto. Ma questa è solo una delle tante ipotesi, tanto per dire che un modo di fare che non comprendiamo o non approviamo non deve essere per forza bollato come negativo per principio o come atto a ferire volontariamente noi in prima persona. Inoltre, se una donna ama farsi bella non vuol dire che lo faccia necessariamente perchè è sua intenzione andare a sedurre mezzo mondo, ma può farlo anche solo per se stessa, per volersi bene, per sentirsi bene.
    Cara Lucy, grazie anche a te. Molto buonsenso nella tua risposta. Ho pensato anch'io le stesse cose, non lo fa per male, non è necessariamente bisogno di conferme, è diventata grande prima e mamma poi un po' troppo presto. Ma queste valutazioni non cambiano il fatto che io trovi indigeribile quel modo di divertirsi (bere e andare a ballare con le amiche).

    Citazione Originalmente inviato da LucyVanPelt Visualizza messaggio
    a mio parere non dovresti avere paura di parlarle di queste tue preoccupazioni. Magari lei non fa abbastanza per aiutarti a debellarle perchè tu non le hai espresso in modo adatto il tuo disagio.
    Le prime volte gliene ho parlato velatamente. Ho pensato che nel frattempo dovevo lavorare alla mia gelosia e sperare che queste uscite cessassero. Adesso di recente gliel'ho detto che mi fa soffrire questa cosa della discoteca, che stento a capire e ad acquietarmi perchè nella mia visione della vita uno in discoteca ci va quando è single, quando ha trovato l'amore esce magari per delle cosette più innocenti. Lei mi ha risposto che se sa che ci sto male non riesce a divertirsi. Ma sono convinto che all'atto pratico continuerà a uscire sperando che io mi ci abitui. E non credo di riuscirvi. Posso dirvi che stamattina è uscita con una comitiva di amiche per un pranzo domenicale e anche se ci siamo visti ben poco in questa settimana non mi sento tradito o in pericolo, in un'uscita cosí non ci trovo niente di male.

  8. #8
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Ciao artemisio, ho letto la tua storia..
    Ci sono certe donne che hanno la necessità di ricercare negli altri uomini solo delle certezze, per sentirsi belle e desiderate come qunado avevano 20 anni.

    Per come son fatta io, non mi permetterei mai di porre dei limiti al mio compagno anche se io sono in pena quando so che lui si sta scaraventando con una bike da una montagna. Aspetto di risentirlo per riprendere a respirare, lui sa che sono in pena, ma non posso castralo perchè ho paura!

    Certo, io ho paura che si spezzi l'osso del collo e non che lui possa andarsene con un altra. Ma lei è fatta così, l'hai conosciuta ed era così, forse non la conosci bene ed adesso questo suo lato sta diventando più marcato!

    ma vietarle di andare in discoteca con le amiche non credo potrebbe giovare al vostro rapporto! dovrà essere nel caso, una decisione maturata in lei e non imposta da te!
    state insieme da 6 mesi, non vi conoscete, poi sapere che la tua compagna ha 35 anni con dei figli grandicelli, mi fa pensare al fatto che lei sia diventata madre troppo presto e che adesso stia vivendo il suo lato adolecenziale!

    forse siete partiti troppo in quarta, sei mesi son pochi, troppo pochi........
    Ultima modifica di lialy : 24-01-2010 alle ore 14.01.12

  9. #9
    LucyVanPelt
    Ospite non registrato

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Citazione Originalmente inviato da Artemisio Visualizza messaggio
    Lei mi ha risposto che se sa che ci sto male non riesce a divertirsi. Ma sono convinto che all'atto pratico continuerà a uscire sperando che io mi ci abitui.
    Infatti la discussione secondo me doveva andare avanti, in modo che siate voi insieme a trovare una soluzione comune...perchè, essendo una coppia, non è solo un problema tuo, come sembrerebbe, ma di entrambi.
    Tu le esponi le tue preoccupazioni e lei ti risponde che se uno vuole può tradire ovunque. Tu le dici che ci stai male e lei ti risponde che se stai male non si diverte. E così ogni volta la comunicazione viene interrotta senza che si arrivi di fatto a nulla, perchè ogni volta tu incassi senza trarne la minima conclusione, che possa essere positiva o negativa. E invece dovreste parlarne bene, approfonditamente, senza lasciarti spiazzare dalle sue risposte secche e senza che lei se ne tiri fuori in questo modo.
    Solo allora potrete, insieme, trarre le giuste conclusioni. Capire se si può trovare un equo punto di incontro, se tu riusciresti a trovarlo e se lei sarebbe disposta a trovarlo. Se tu puoi cercare di smorzare questo sentimento di gelosia, rendendola sopportabile, e se lei con il tempo può riuscire a trovare, spontaneamente, una via di mezzo tra il suo divertimento e il tuo benessere. Oppure se alla fine dei conti non ne vale la pena perchè il tormento diventerebbe più pesante del sentimento.
    E' necessario che ne parliate bene e con calma perchè tu prenda la tua decisione, che mi pare sia orientata verso il fatto che non riesci a mandar giù questi suoi atteggiamenti, senza che poi ci siano però dei rimorsi. Ed è necessario parlarne una volta per tutte perchè altrimenti non ne verrai a capo ed avrai continuamente la necessità di farle presente questi tuoi stati d'animo, ma nel modo spezzettato in cui stai facendo ora, rischi poi che lei davvero cominci a percepire una certa pesantezza nel vostro rapporto.

  10. #10
    Partecipante
    Data registrazione
    03-02-2009
    Messaggi
    50

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Ciao Lialy :-)
    Grazie Lucy!

    Aiutooo! Abbiamo parlato ancora dell'argomento. Lei mi ha detto: "devi pensarci bene, se è una cosa gestibile, questa tua gelosia. Perché a me non andrebbe che tu mi proibissi di uscire con le amiche". Quindi in sostanza: mi sta dicendo prendere o lasciare, io non cambio, cambia tu, se ci riesci.
    È giusto che si arrocchi? Siamo già all'ultimatum? (O ti mangi questa minestra...?).
    Poi dice anche: se ti fidi di me come dici, perchè ci stai male quando io una volta ogni tanto esco con le amiche? Il fatto è che:
    1) per me chi va in discoteca ci va per farsi ammirare e/o rimorchiare, se uno vuole ballare e basta puo andare alle feste.
    2) io sento che lei mi "tradisce", mi ferisce già quando sceglie le amiche per una non-stop di 12-16 ore e mi lascia. Forse allora non è tanto gelosia quanto possessività la mia?

    Vi giuro, non so come regolarmi. Se le dico di quanto ci sto male, rischio che si senta soffocare. Se mi tengo tutto dentro, temo di finire per odiarla, visto che un po' la odio quando se ne va, mi sembra un atto di crudeltà e sadismo nei miei confronti.
    Consigli?

  11. #11
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Citazione Originalmente inviato da Artemisio Visualizza messaggio


    Aiutooo! Abbiamo parlato ancora dell'argomento. Lei mi ha detto: "devi pensarci bene, se è una cosa gestibile, questa tua gelosia. Perché a me non andrebbe che tu mi proibissi di uscire con le amiche". Quindi in sostanza: mi sta dicendo prendere o lasciare, io non cambio, cambia tu, se ci riesci.
    È giusto che si arrocchi? Siamo già all'ultimatum? (O ti mangi questa minestra...?).
    Credo che lei veda questa tua gelosia come castrante, opo 6 mesi secondo me non si dovrebbero mettere questi paletti ne tu nei suoi confronti e ne lei nei tuoi.......
    quello che io mi chiedo è se dopo 6 mesi tu pensi che una donna come lei possa essere la tua compagna di vita o meno...............


    Poi dice anche: se ti fidi di me come dici, perchè ci stai male quando io una volta ogni tanto esco con le amiche? Il fatto è che:
    1) per me chi va in discoteca ci va per farsi ammirare e/o rimorchiare, se uno vuole ballare e basta puo andare alle feste.
    2) io sento che lei mi "tradisce", mi ferisce già quando sceglie le amiche per una non-stop di 12-16 ore e mi lascia. Forse allora non è tanto gelosia quanto possessività la mia?

    1)Artemisio, le feste c'erano negli anni 60, adesso nel 2010 a ballare il liscio a 30 anni non si va più, ama ballare, ama la discoteca non puoi castrare questo suo modo di essere.....
    capisco che l'atteggiamento da civettuola possa darti fastidio, e che possa farti stare male, ma questa è una caratteristica della tua fidanzata...
    chiediti e è un modo di essere tipico della sua personalità o se questo genere di comportamenti celano qualcosa? non è ancora entrata nell'ottica della vita di coppia e si comporta come se fosse ancora single o cos'altro non so.......

    2)la tua gelosia però mi sembra un po' esasperata, non sei mica suo figlio, non puoi sentire che lei ti tradisca se ti lascia per 12 ore......
    i rapporti per me sono libere scelte, se il suo bisogno è quello di uscire anche senza di te, lei deve farlo, senza portarsi dietro il peso del tuo astio, che sei a casa a contare i secondi........
    svagati, inizia ad uscire anche tu coi tuoi amici, che sia boccifila, calcetto o serate alcoliche, vivi.......
    un rapporto è per me formato da due persone che possono racocntarsi qualcosa, possono scambiarsi pareri sulle esperienze fatte......un rapporto stretto, per me finisce con gli ultimatum, se i due hanno vedute differenti .............

    Vi giuro, non so come regolarmi. Se le dico di quanto ci sto male, rischio che si senta soffocare. Se mi tengo tutto dentro, temo di finire per odiarla, visto che un po' la odio quando se ne va, mi sembra un atto di crudeltà e sadismo nei miei confronti.
    Aiutooo..
    ecco questo è il punto, tu lo vivi come un atto di sadismo nei tuoi confronti, invece il suo è un bisogno molto probabilmente....

    allora chi fa male a chi? chi toglie a chi?

  12. #12
    LucyVanPelt
    Ospite non registrato

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Citazione Originalmente inviato da Artemisio Visualizza messaggio
    Ciao Lialy :-)
    Grazie Lucy!

    Aiutooo! Abbiamo parlato ancora dell'argomento. Lei mi ha detto: "devi pensarci bene, se è una cosa gestibile, questa tua gelosia. Perché a me non andrebbe che tu mi proibissi di uscire con le amiche". Quindi in sostanza: mi sta dicendo prendere o lasciare, io non cambio, cambia tu, se ci riesci.
    È giusto che si arrocchi? Siamo già all'ultimatum? (O ti mangi questa minestra...?).
    Poi dice anche: se ti fidi di me come dici, perchè ci stai male quando io una volta ogni tanto esco con le amiche? Il fatto è che:
    1) per me chi va in discoteca ci va per farsi ammirare e/o rimorchiare, se uno vuole ballare e basta puo andare alle feste.
    2) io sento che lei mi "tradisce", mi ferisce già quando sceglie le amiche per una non-stop di 12-16 ore e mi lascia. Forse allora non è tanto gelosia quanto possessività la mia?

    Vi giuro, non so come regolarmi. Se le dico di quanto ci sto male, rischio che si senta soffocare. Se mi tengo tutto dentro, temo di finire per odiarla, visto che un po' la odio quando se ne va, mi sembra un atto di crudeltà e sadismo nei miei confronti.
    Consigli?
    Non so se sia un suo ultimatum quello di averti detto che non le va che tu le proibisca di uscire con le amiche, però di certo è più che lecito che lei la pensi così. Tu puoi sperare che lei ti "accontenti", ma non sei nella posizione di poterlo pretendere, perchè lei non è più una ragazzina e tu non sei suo padre. E poi del resto lei sembra essere impuntata sulla sua posizione esattamente come tu lo sei rispetto alla tua. Senza nessuna flessibilità da parte di entrambi. Il fatto di sentirti tradito potrebbe essere anche solo il risultato di questa tua presa di posizione, magari ti senti tradito perchè lei non fa come vorresti tu, piuttosto che per il fatto della discoteca in sè.
    Il tuo problema più grande sembra essere proprio questa tua idea preconcetta sulla discoteca come luogo di perdizione... Forse potresti provare a lavorare su questo punto, proporle una serata in discoteca voi due soli, in modo da capire meglio se le cose vanno veramente come pensi o se in fondo sei tu ad esagerare. E, visto che lei ha detto che si vergognerebbe a ballare in tua presenza, questa potrebbe essere una buona occasione per venirti incontro senza rinunciare a niente.
    Altrimenti, se solo dopo sei mesi avete un problema che sembra essere così insormontabile per entrambi, allora forse dovreste cominciare a pensare se davvero è il caso di andare avanti

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Citazione Originalmente inviato da Artemisio Visualizza messaggio
    Aiutooo! Abbiamo parlato ancora dell'argomento. Lei mi ha detto: "devi pensarci bene, se è una cosa gestibile, questa tua gelosia. Perché a me non andrebbe che tu mi proibissi di uscire con le amiche". Quindi in sostanza: mi sta dicendo prendere o lasciare, io non cambio, cambia tu, se ci riesci.
    È giusto che si arrocchi? Siamo già all'ultimatum? (O ti mangi questa minestra...?).

    Caro Artemisio, la gelosia ha sempre in sè qualcosa di irrazionale, per questo è così difficile gestirla e modellarla usando il ragionamento logico. In una relazione intima spesso si vivono vissuti di forte gelosia, che possono essere compresi e gestiti solo in due, aiutandosi a vicenda, e soprattutto parlandone insieme.

    Lucy ti ha dato questo consiglio:
    Citazione Originalmente inviato da LucyVanPelt Visualizza messaggio
    Il tuo problema più grande sembra essere proprio questa tua idea preconcetta sulla discoteca come luogo di perdizione... Forse potresti provare a lavorare su questo punto, proporle una serata in discoteca voi due soli, in modo da capire meglio se le cose vanno veramente come pensi o se in fondo sei tu ad esagerare.
    ..e a me sembra un ottimo consiglio e un possibile modo per affrontare questo problema cercando di capire se l'idea che tu ti sei costruito di questa situazione è realistica oppure troppo esagerata: confronta il tuo modo di concepire le sue uscite con la realtà. Questo vuol dire che, prima di tutto, dovete parlarne tanto, senza stancarvi, senza chiudere i discorsi, con pazienza. Tu devi poterle fare le domande che ti angosciano, e lei deve avere la pazienza di risponderti e tranquillizzarti. Tu devi poterle esprimere le tue paure e constatare se sono fondate o meno. L'obiettivo del parlare insieme non dovrebbe essere quello di chiederle di cambiare, ma quello di esprimere le tue paure e farle le domande che ti tormentano.


    Citazione Originalmente inviato da Artemisio Visualizza messaggio
    Poi dice anche: se ti fidi di me come dici, perchè ci stai male quando io una volta ogni tanto esco con le amiche? Il fatto è che:
    1) per me chi va in discoteca ci va per farsi ammirare e/o rimorchiare, se uno vuole ballare e basta puo andare alle feste.

    Nessuno si fida ciecamente di qualcuno
    Pure di se stessi è impossibile fidarsi pienamente!
    Ti fidi, sì.....ma con le dovute cautele, e questo è normalissimo, considerando che state insieme da pochissimo
    E poi, come dicevo prima, la gelosia è irrazionale, e può coesistere anche in un contesto di fiducia reciproca.

    2) io sento che lei mi "tradisce", mi ferisce già quando sceglie le amiche per una non-stop di 12-16 ore e mi lascia. Forse allora non è tanto gelosia quanto possessività la mia?
    Ecco, questa frase mi lascia un po' pensare.....
    Cosa ti ferisce, allora, esattamente?
    a) il fatto che vada in discoteca, perchè secondo te è luogo di rimorchio
    b) il fatto che ti lasci da solo per 15 ore, che vada con le amiche invece di stare con te
    c) il fatto di aver constatato che, nonostante tu le abbia espresso il tuo dolore, lei non vuole cambiare comportamento e intende continuare a fare ciò che preferisce?

    Ti faccio queste domande solo per aiutare te a capire che nome ha il problema.


    Vi giuro, non so come regolarmi. Se le dico di quanto ci sto male, rischio che si senta soffocare. Se mi tengo tutto dentro, temo di finire per odiarla, visto che un po' la odio quando se ne va, mi sembra un atto di crudeltà e sadismo nei miei confronti.
    Hai ragione su questo: quando uno dei due ha un problema è difficile capire cosa fare....se parlare rischiando di soffocare l'altro o tacere rischiando di odiare l'altro. L'unica soluzione è cercare di parlare senza soffocare, ma deve predisporsi bene anche lei al dialogo
    Ultima modifica di Alesxandra : 29-01-2010 alle ore 13.15.47

  14. #14
    Partecipante Leggendario L'avatar di pinga
    Data registrazione
    09-02-2002
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    2,111

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Ciao Artemisio, io sono d'accordo con Alexandra. Nel senso che mi avvicino a te nel concepire il rapporto di coppia ma mi discosto da tutti per dirti come la penso io.
    E quello che penso è che tu non sia geloso.

    Posso infatti capire la gelosia se la tua donna va in discoteca e se la spassa. Posso capire la gelosia se ci va una volta al mese e non ti vuole con sè. Quella è gelosia, che andrebbe modulata come tutti i miei colleghi psicologi ti dicono. Ma purtroppo questa non è una seduta di psicoterapia e tiro fuori un certo senso pratico che forse non ti piacerà.

    Quando una donna ti dice infatti "flirto con altri e non c'è niente di male, ma si dai fallo anche tu", quando la medesima quasi ogni sabato se ne va via con le amiche e ti lascia solo a casa come un cane o non consente a te di divertirti perché sei disperatamente attaccato al cellulare, quella non è gelosia, quello è stare appesi alla volontà di una persona che ti sta mancando clamorosamente di rispetto.
    La stai chiamando gelosia perché vuoi giustificarla e preferisci cercare di guarire TE da una situazione che non ti sta bene, pur di salvare un rapporto e non farlo naufragare come quelli che hai già avuto.
    Ma la tua non è gelosia, la tua è la grossa e dolorosa consapevolezza che la persona che ami ti sta trascurando. Lei ha preferito andare convivere con te (dopo sei mesi di fidanzamento, non voglio giudicare, ma è davvero troppo poco), regalarti i suoi giorni cosiddetti "feriali" per poi non darti diritto di replica sul sabato che è suo.

    Posso capire certamente che se si è in coppia, la libertà non deve mancare, da entrambe le parti. E' giusto preservarla: un aperitivo con le amiche, un sabato ogni tanto in disco, un venerdì al pub separati ci vuole eccome! Se di queste poche cose sei geloso (e secondo me no, perché avevi detto che non eri geloso) posso capirlo e dovresti cercare di modulare, comprendere, blablabla e le menate psicologiche. Ma lei vuole conservare le abitudini che aveva quando era single, parla come una donna single emancipata e per di più dice che non si diverte se tu stai a tribolare dietro a un cellulare per tutta la notte. Semmai è lei che non ti lascia vivere sereno.
    Te lo dice una ragazza che sta con una persona per niente gelosa, a volte quasi fastidiosamente non gelosa. Una persona che ha la libertà di uscire con le amiche, di cenare e pranzare coi colleghi, di uscire un venerdì per i fatti suoi e che la concede all'altro. Ma penso proprio che, se iniziassi a fare come fa la tua donna, lui mi lascerebbe in tronco. E' gelosia? No. E' perché lo trascurerei o e perché certamente non mi saprei più auto-regolare: se sono in coppia mi prendo tutti gli onori e gli oneri dell'essere in coppia, compreso il fatto di rinunciare al sabato sistematico in disco, soprattutto se so che al mio compagno da fastidio.

    Posso darti un consiglio pratico, invece di farti i pistolotti mentali sulla tua gelosia? Mollala, ma davvero, o pretendi una soluzione di compromesso anche se non sarà facile. Stai troppo male per una donna in piena crisi dei 30 anni e non penso che lo meriti. Sei mesi sono davvero proprio pochi per decidere che quella è la donna della tua vita.
    Scoprirai se la donna è la donna della tua vita quando inizierete ad invecchiare insieme e a vedere le vostre rispettive rughe, osservandole con amore e rispetto perché sono le rughe delle emozioni, dei dolori e delle gioie che avete condiviso insieme, non dopo sei mesi con una che non sa neanche dove stia di casa la parola rispetto.
    Un bacio
    Ultima modifica di pinga : 29-01-2010 alle ore 21.56.52

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Sono geloso, ma anche lei ci mette del suo. Aiuto!

    Comunque, mi sento di esprimere un mio pensiero generale, sperando di non andare OT...
    Come puoi vedere, Artemisio, qui il punto non è stabilire se un certo comportamento in coppia sia giusto o meno, sia lecito o mento, perchè sono idee soggettive e ognuno ha le sue, come si nota anche dalle differenti risposte che ognuna di noi ti ha dato. Io ad esempio la penso come te.... Lialy invece è più propensa nel non castrare la libertà reciproca.... sono tutte idee legittime, non ce n'è una più giusta dell'altra.
    Per esempio, se la tua lei fosse stata una pantofolaia, le vostre rispettive esigenze si sarebbero incontrate automaticamente. Oppure, se tu avessi avuto la stessa sua esigenza di fare le nottate in discoteca con gli amici, avreste avuto entrambi le vostre serate libere da trascorrere ognuno in libertà.
    Quando invece le esigenze sono molto differenti, è parecchio faticoso mettersi d'accordo. Questo non significa, però, che la storia in quel caso non possa funzionare, anzi....poichè un rapporto prima o poi passa sempre attraverso momenti critici è bene imparare da subito il vostro modo di superarli e venirvi incontro.
    Diciamo che ciò che mi preoccupa della tua donna è il fatto che non si sia mostrata troppo disposta a cercare un compromesso...ed è ingiusto che ad adattarsi sia solo uno dei due, che ingoia sempre i bocconi amari.

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy