• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5
  1. #1
    Angelus
    Ospite non registrato

    un dibattito sul lavoro svolto da Bruno Bettelheim in campo pedagogico.

    Vi copio qui di seguito l'email che mi ha mandato un'amica sperando di trovare in voi un aiuto, perchè io di questo tizio non so assolutamente niente
    Aiutatemi
    Ps: mi scuso se per caso ho sbagliato stanza in cui postare, ma mi sentivo un po' disorientato (cmq mia sei autorizzata a frustarmi senza ritegno )

    "ciao bellissimo..ho un problemino: il mio prof di psicologia ultimamente è scontento di come lavoro io e di come lavora tutta la classe, quindi con lo scopo di normalizzare la situazione vorrei organizzare (me l'ha suggerito il prof stesso) un dibattito sul lavoro svolto da Bruno Bettelheim in campo pedagogico. Mi posso basare su un libro, tipo per esempio Un Genitore quasi perfetto o Il Mondo Incantato che forse è +psicologico in quanto svela il significato nascosto delle favole. Cmq il compito consiste nel trovare alcuni punti su cui sono d'accordo oppure no con Bettelheim e scrivere una relazione. Ho iniziato a leggere sti benedetti libri, ma mi rimane difficile trovare dei punti di particolare rilevanza visto che ogni libro è di 450 pagine. Come faccio a individuare cose importanti se è tutto importante? ho una scarsa capacità di sintesi,lo so...tu sicuramente sti libri li avrai letti,aiutami per favore ............ti ringrazio in anticipo..tvb"


  2. #2
    Non so assolutamente niente di questo terapeuta... Mi spiace

    " CONOSCI TE STESSO - Γνωθι Σεαυτον " Oracolo di Delfi, Socrate.

  3. #3
    Matricola
    Data registrazione
    23-12-2003
    Residenza
    Alessandria
    Messaggi
    16
    Io ho il suo libro "Il mondo incantato". A parte il fatto che dovrei ancora leggerlo Comunque so che ha effettuato molti studi sulle favole e sul significato psicologico e.. come dire "catartico" delle favole, in cui sono presenti, stilizzati tutti i vari personaggi che rappresentano la paura, la volontà, il coraggio, il bene e il male... E so che è un grande sostenitore, per questo, dell'importanza dell'uso delle favole nell'infanzia, perchè permette ad ogni bambino di immedesimarsi, di fare un percorso "protetto" fra le sue paure universali, i suoi dubbi e le sue domande. Altro non so!
    Ciao
    Novalis

  4. #4
    Ecco alcuni link che potrebbero fare al caso tuo


    sulla "Milieau Therapy" , la fiaba
    e sulle valenze educative delle fiabe (In pdf)


  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di Santiago
    Data registrazione
    27-03-2004
    Messaggi
    471
    Bruno Bettelheim è uno dei mei autori preferiti.
    Ho letto e studiato Un genitore quasi perfetto, Il mondo incantato e la Fortezza vuota.
    Ho fatto una tesina su di lui per un esame ed ho analizzato l'importanza del gioco nello scambio affettivo-educativo tra genitori e figli.
    Il capitolo del "genitore quasi perfetto" che ho trovato più interessante è quello sul ruolo delle punizioni all'interno dello stile pedagogico parentale.
    Forse chi ha scritto il primo post frequenta le scuole superiori.
    Un riassunto commentato personalemtne di questo capitolo potrebbe già essere sufficiente.

    Buon lavoro

    Santiago
    "Soltanto i pesci non sanno che è acqua quella in cui nuotano, così gli uomini sono incapaci di vedere i sistemi di relazione che li sostengono" L. Hoffmann

Privacy Policy