• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: Aids!!!

  1. #1
    Matricola
    Data registrazione
    31-03-2005
    Residenza
    Pesaro
    Messaggi
    18

    Aids!!!

    Approfitto della giornata di ieri per aprire una discussione riguardo questo terribile cancro che, con pochissimi accorgimenti, potrebbe essere in qualche modo "controllato"...e invece ogni anno i casi aumentano invece di diminuire.
    Lavoro con giovani tossicodipendenti e mi capita spesso di affrontare questo discorso con loro. E mi sono accorto che, anche se siamo quasi nel 2010, c'e' tanta disinformazione. Ma non solo da parte loro, anche i genitori spesso non hanno assolutamente una idea delle vie di trasmissione e di come sia facile, in realta', contrarre questo virus.
    L' AIDS non e' piu' la malattia del tossico o dell'omosessuale, ma tutti sono a rischio, e molti questi ancora non lo hanno ben capito.
    Ci vorrebbe maggiore prevenzione, e magari il Governo invece di spendere i nostri soldi per campagne inutili, potrebbe distribuirli meglio, con campagne serie e interventi, ove possibile, nelle scuole e nei centri di aggregazione.
    Voi cosa ne pensate?

  2. #2

    Riferimento: Prevenzione ed informazione HIV/AIDS

    Salve
    sono una psicologa che si occupa di HIV, malattie sessualmente trasmissibili e correlati psy da qualche anno, quando ho iniziato a frequenatare l'ambulatorio di psicoterapia all'interno di Immunologia (Umberto I) per il mio lavoro di tesi, che è andato a misurare, in un campione di 300 persone, la percezione, gli atteggiamenti ed i comportamenti a rischio relativi all'infezione da HIV.
    Se può interessare, tempo fa ho pubblicato un breve articolo a tal proposito che linko qui di seguito.
    Cari Saluti a tutti

    ROMA - PIU' DI 500 PSICOLOGI / PSICOTERAPEUTI AL TUO SERVIZIO - ANSIA PANICO FOBIE DIPENDENZE DISTURBI ALIMENTARI OBESITA BULIMIA ANORESSIA DISTURBI SESSUALI OSSESSIONI COMPULSIONI TERAPIA DI COPPIA PSICOSI DEPRESSIONE DISTURBI INFANZIA ADOLESCENZA T
    Dott.ssa Barbara Bandinelli
    Iscritta all'Ordine Psicologi della Toscana con numero 4566

  3. #3
    L'avatar di Bernardetta
    Data registrazione
    29-01-2005
    Residenza
    Abruzzo
    Messaggi
    65

    Riferimento: Prevenzione ed informazione HIV/AIDS

    Ciao!
    Grazie Andrea per aver aperto questa importante discussione.
    Sono d'accordo con te sull'importanza dell'informazione, che spesso diamo per scontata.
    Ho constatato in prima persona ad esempio che molti adolescenti non conoscono la malattia, le modalità per contrarla e le cause del contagio.
    E questo apre la strada anche ad un'altra problematica: non sapere quali sono le modalità di contagio può portare ad una ghettizzazione ed isolamento dei malati, aggiungendo l'isolamento sociale ad una situazione già molto difficile.
    E' importante proteggersi, essenziale prevenire, ma è altrettanto importante sapere che anche nella malattia c'è la possibilità di condurre una vita che conserva degli spazi di benessere.

    Bernardetta Morgante
    Psicologa
    Ordine Psicologi Abruzzo n.1396

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di scorpiona
    Data registrazione
    10-07-2007
    Residenza
    nel catanese
    Messaggi
    103

    Riferimento: Prevenzione ed informazione HIV/AIDS

    [QUOTE=Bernardetta;2218965]E questo apre la strada anche ad un'altra problematica: non sapere quali sono le modalità di contagio può portare ad una ghettizzazione ed isolamento dei malati, aggiungendo l'isolamento sociale ad una situazione già molto difficile.

    Hai ragione, sarebbe meglio lavorare di più sull'informazione inerente alle forme di contagio. Ciao a tutti!

  5. #5
    Matricola
    Data registrazione
    31-03-2005
    Residenza
    Pesaro
    Messaggi
    18

    Riferimento: Aids!!!

    ROMA - PIU' DI 500 PSICOLOGI / PSICOTERAPEUTI AL TUO SERVIZIO - ANSIA PANICO FOBIE DIPENDENZE DISTURBI ALIMENTARI OBESITA BULIMIA ANORESSIA DISTURBI SESSUALI OSSESSIONI COMPULSIONI TERAPIA DI COPPIA PSICOSI DEPRESSIONE DISTURBI INFANZIA ADOLESCENZA T

    Sono andato a leggere il lavoro di tesi della Dott.ssa Bandinelli Barbara, un ottimo lavoro che bene fa' capire nello stato attuale in cui ancora ci troviamo. La' verita' e' proprio questa, bisogna agire e lavorare proprio sulla prevenzione, perche' non credo ci siano tante altre alternative. Un ragazzo l'altro giorno mi ha confessato che era convinto che si potesse contagiare con un semplice abbraccio!!!
    Allora dico, l' eta' della pietra non e' mica finita perche' sono finite le pietre.
    Spero davvero che ci sia la voglia, un po' da parte di tutti, di migliorare, di informarsi, e di parlare con i propri figli. Alle volte basta un piccolo accorgimento per salvarci la vita.
    Buon lavoro a tutti
    Dott. Andrea Battisodo

  6. #6

    Riferimento: Aids!!!

    Citazione Originalmente inviato da dr.andry Visualizza messaggio
    ROMA - PIU' DI 500 PSICOLOGI / PSICOTERAPEUTI AL TUO SERVIZIO - ANSIA PANICO FOBIE DIPENDENZE DISTURBI ALIMENTARI OBESITA BULIMIA ANORESSIA DISTURBI SESSUALI OSSESSIONI COMPULSIONI TERAPIA DI COPPIA PSICOSI DEPRESSIONE DISTURBI INFANZIA ADOLESCENZA T

    Sono andato a leggere il lavoro di tesi della Dott.ssa Bandinelli Barbara, un ottimo lavoro che bene fa' capire nello stato attuale in cui ancora ci troviamo. La' verita' e' proprio questa, bisogna agire e lavorare proprio sulla prevenzione, perche' non credo ci siano tante altre alternative. Un ragazzo l'altro giorno mi ha confessato che era convinto che si potesse contagiare con un semplice abbraccio!!!
    Allora dico, l' eta' della pietra non e' mica finita perche' sono finite le pietre.
    Spero davvero che ci sia la voglia, un po' da parte di tutti, di migliorare, di informarsi, e di parlare con i propri figli. Alle volte basta un piccolo accorgimento per salvarci la vita.
    Buon lavoro a tutti
    Dott. Andrea Battisodo
    L'informazione è importante nel lavoro di prevenzione e la nostra categoria non è scevra da responsabilità in tal senso. Intendo dire che possiamo anche aspettare e accogliere tutte le persone che vengono nei vari ambulatori a fare il test, ma nella mia breve esperienza in tale campo ho potuto constatare quanto sia inoltre necessario andare noi operatori ad incontrare le persone nei loro luoghi (in caso di prevenzione mirata a ragazzi, ci sono spesso iniziative in discoteche e locali) fuori da un contesto medico, dentro alla loro vita, creando così possibilità di discussione e scambio di informazioni e materiale informativo.
    Alla prossima
    Dott.ssa Barbara Bandinelli
    Iscritta all'Ordine Psicologi della Toscana con numero 4566

  7. #7

    Riferimento: Aids!!!

    Salve a tutti,

    sono d’accordo con voi quando dite che è indispensabile fare una buona informazione tra i giovani, rispetto alle modalità di contagio del Virus Hiv, visto che purtroppo la mancanza di conoscenza è ancora imperante!

    Secondo me, però, non dovrebbero essere soltanto gli adolescenti il target di adeguati programmi di prevenzione. Purtroppo, infatti, ho avuto modo di ascoltare che anche le persone adulte fanno difficoltà ad adottare dei preziosissimi metodi per evitare il contagio, come quello di usare il preservativo. È vero che l’Aids non è affatto un rischio soltanto per omosessuali o tossicodipendenti, come giustamente sottolinea Andrea Battisodo ma, come riuscire ad infondere una maggiore consapevolezza del rischio reale di contagio in persone adulte che ancora sono vittime del pericoloso pensiero: “Perché deve capitare proprio a me?”


    Pamela Serafini
    Ordine degli Psicologi del Lazio n. 14572

    Pamela Serafini

Privacy Policy