Qualcuno può chiarirmi le idee sul rapporto esistente tra fissazione, regressione e rimozione nelle nevrosi?
Io ho capito che:
si è in presenza di nevrosi quando coesistono regressione e rimozione (che ruolo ha la rimozione in tutta sta faccenda?);
quando la libido non trova soddisfacimento cerca di trovarla regredendo e se la regressione non è ostacolata dall' Io diventa perversione;
se la regressione è invece ostacolata dall' Io si crea conflitto psichico tra le 2 e ci troviamo in presenza di una nevrosi ( di traslazione?);
la libido per sfuggire all' Io trova soddisfazione nelle fissazione precedenti che si trovano lungo la strada dal suo sviluppo.
Ma è così?
E poi...cosa diamine è una nevrosi di traslazione? so che si chiamano così l' Isteria e la nevrosi ossessiva...ma in parole povere in che consiste? Scusate le tante domande ma non frequento e sto diventando non poco matta appresso a Freud...
Grazie a coloro che avranno il buon cuore ( e la pazienza) di rispondere alle mie domande...Se aveste anche qualche appunto preso a lezione sarebbe fantastico!