• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 50
  1. #1
    darlinda
    Ospite non registrato

    Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    La filosofia è la radice storica della psicologia e di tutte le scienze e un uomo pensante e un uomo non può non pensare deve dirsi necessariamente filosofo;sarebbe per molti interessante e aprirebbe la mente,cosa che per chi aiuta le persone e non si ritiene uno che fa un mestiere come un altro sarebbe uno strumento utilissimo e un ampliamento notevole della cultura personale.Ricordate"Uomo conosci te stesso" e inoltre "Medico cura te stesso".

  2. #2
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    19-09-2005
    Messaggi
    380

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Citazione Originalmente inviato da darlinda Visualizza messaggio
    La filosofia è la radice storica della psicologia e di tutte le scienze e un uomo pensante e un uomo non può non pensare deve dirsi necessariamente filosofo;sarebbe per molti interessante e aprirebbe la mente,cosa che per chi aiuta le persone e non si ritiene uno che fa un mestiere come un altro sarebbe uno strumento utilissimo e un ampliamento notevole della cultura personale.Ricordate"Uomo conosci te stesso" e inoltre "Medico cura te stesso".
    Cara Darlinda,
    il Tuo post, oltre a essere interessantissimo, è anche molto intelligente.
    Secondo me, la filosofia è la radice di molti orientamenti psicologico oltre a essere alla radice dello studio del ragionamento e della decisione.
    Tu ne citi, implicitamente o volutamente già due: Socrate e Cartesio, il secondo sarebbe interessante da approfondire per lo Psicologo soprattutto con riferimenti ai suoi studi sulle "macchine-animali", quasi un'anticipazione della moderna Cibernetica.
    Poi aggiungerei Kant sicuramente e tutto l'esistenzialismo con Heidegger e Kirkegaard, in particolare. Le domande che si pongono questi due filosofi sono ancora oggi nella domanda di molti che si rivolgono, o vorrebbero rivolgere, allo Psicologo.
    Credo che un approfondimento, almeno di quelli citati, sarebbe molto utile per i laureati. Molti si lamentano delle carenze universitarie, ma la formazione universitaria non è tutto. E' questa parte, quella filosofica, NON può neppure essere apportata da un percorso personale, che serve ad altro.
    Le domande fondamentali di un filosofo, sono quelle fondamentali di un uomo.
    Quest'Estate un tedesco con una grande cultura del nostro paese mi ha riferito una citazione di Nietzsche: <<Il filosofo è un asino condannato al peso del proprio sapere>>. Credo riferendosi NON alla onniscienza del filosofo, MA alla sua missione. Potrebbe essere utile anche a molti psicologi x recuperare umiltà?
    Ultima modifica di IT_Modeler : 31-10-2009 alle ore 17.23.14
    psi_net

  3. #3
    darlinda
    Ospite non registrato

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Per IT Modeler.Hai perfettamente colto il messaggio,la filosofia è fondamentale per chi voglia farsi una cultura e se qualcuno si dovesse ritenere motivato a farlo può assolutamente intraprendere studi a livello personale,chi glielo impedisce,dove non arrivano le istituzioni possono provvedere i singoli.E poi l'esistenzialismo è fatto apposta per uno psicologo.

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    In realtà, viene studiato, non solo quello. Nel senso che l'Esistenzialismo, e l'orientamento fenomenologico-esistenziale, nasce grazie a contributi di molti autori anche precedenti ad esso e che ne hanno posto le basi nel tempo. Inoltre, é necessario conoscere criticamente anche altri orientamenti o meglio, la filosofia in generale come esercizio di pensiero che non deve diventare pura "speculazione" o/e autorefenzialità ma essere utilizzata per arricchire il proprio bagaglio.
    La mancanza di "studi" filosofici, é una delle grandi carenze della riforma 3+2 in Italia che ha comportato una frammentazione eccessiva degli studi, soprattutto in alcuni percorsi.
    In psicologia clinica, nella formazione post-laurea, la filosofia, viene da sempre studiata, soprattutto in orientamenti psicodinamici, dove é arricchita da studi letterali.
    Anche in nel cognitivismo post-razionalista.
    Sarebbe anche utile ri-rendere obbligatorio l'esame di antropologia Culturale per saperrsi muovere nella interdisciplinarietà psicoantropologica, che ha dato importanti contributi alla psicologia.
    E' bello il senso del tuo messaggio.
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 01-11-2009 alle ore 14.26.27
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  5. #5
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Mah, certamente potrebbe fare bene allo psicologo, così come potrebbe fare bene lo studio della biologia, della botanica o dell'ingegneria aerospaziale o dell'archeologia. Il punto alla fine è sempre l'uso che se ne farà di quel sapere -lo psicologo come qualsiasi altro operatore delle cure, più o meno serio- e l'uso che se ne fa dipenderà solo dal lavoro personale, il solo a mio parere che può "permettere di recuperare l'umiltà", ovvero di andare ben al di là dei miraggi narcisistici "dell'uomo che pensa e ne sa, e che si è fatto una cultura". A questo illuso Pasolini preferiva l'analfabeta, perchè la cultura piccolo-borghese (quella alla portata di tutti, di massa, dell'università) è sempre corruttrice, ed è difficile dargli torto.

    Saluti,
    ikaro
    Ultima modifica di ikaro78 : 31-10-2009 alle ore 20.32.19

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Citazione Originalmente inviato da ikaro78 Visualizza messaggio
    Mah, certamente potrebbe fare bene allo psicologo, così come potrebbe fare bene lo studio della biologia, della botanica o dell'ingegneria aerospaziale o dell'archeologia. Il punto alla fine è sempre l'uso che se ne farà di quel sapere -lo psicologo come qualsiasi altro operatore delle cure, più o meno serio- e l'uso che se ne fa dipenderà solo dal lavoro personale, il solo a mio parere che può "permettere di recuperare l'umiltà", ovvero di andare ben al di là dei miraggi narcisistici "dell'uomo che pensa e ne sa, e che si è fatto una cultura".

    Saluti,
    ikaro
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  7. #7
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    19-09-2005
    Messaggi
    380

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Citazione Originalmente inviato da ikaro78 Visualizza messaggio
    Mah, certamente potrebbe fare bene allo psicologo, così come potrebbe fare bene lo studio della biologia, della botanica o dell'ingegneria aerospaziale o dell'archeologia. Il punto alla fine è sempre l'uso che se ne farà di quel sapere -lo psicologo come qualsiasi altro operatore delle cure, più o meno serio- e l'uso che se ne fa dipenderà solo dal lavoro personale, il solo a mio parere che può "permettere di recuperare l'umiltà", ovvero di andare ben al di là dei miraggi narcisistici "dell'uomo che pensa e ne sa, e che si è fatto una cultura". A questo illuso Pasolini preferiva l'analfabeta, perchè la cultura piccolo-borghese (quella alla portata di tutti, di massa, dell'università) è sempre corruttrice, ed è difficile dargli torto.

    Saluti,
    ikaro
    Mah,
    cosa c'entri la botanica e l'ingegneria aerospaziale con la Psicologia ce lo dovresti spiegare.
    Chi ha studiato Filosofia nella vita (a scuola o all'Università) può ben capire i collegamenti tra Filosofia e Psicologia. Rispondevo alla domanda della collega che mi trova d'accordo in pieno.
    Che il percorso personale come possa infondere l'umiltà ho molti dubbi.
    Dovrebbe facilitare innanzitutto consapevolezza, già questo sarebbe un grande risultato. Sono un ammiratore di Pasolini, MA di buttarla in politica non m'interessa e NON capisco cosa c'entri (la<<cultura piccolo-borghese>>).
    Io parlo di <<sapere>> che mi facilita conseguenti saper fare, competenze e soddisfazione del cliente (cioè successi). Altro mi sembra OT.
    Ultima modifica di IT_Modeler : 01-11-2009 alle ore 13.33.14
    psi_net

  8. #8
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    direi che la filosofia è utile (difatti all'università si studia, cos' come si studia anche l'antropologia), ma conoscere la filosofia sarebbe utile anche (per restare in tema) al biologo, al botanico, al fisico, ecc...perché ognuna di queste discilpine "deriva" dalla filosofia o ha implicazioni filosofiche.


    comunque possiamo tranquillamente dire con Freud il motto filosofico "conosci te stesso" sia stato ampiamente sviluppato e applicato

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Citazione Originalmente inviato da Johnny Visualizza messaggio
    direi che la filosofia è utile (difatti all'università si studia, cos' come si studia anche l'antropologia), ma conoscere la filosofia sarebbe utile anche (per restare in tema) al biologo, al botanico, al fisico, ecc...perché ognuna di queste discilpine "deriva" dalla filosofia o ha implicazioni filosofiche.


    comunque possiamo tranquillamente dire con Freud il motto filosofico "conosci te stesso" sia stato ampiamente sviluppato e applicato


    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di missfreedom
    Data registrazione
    07-07-2009
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    304

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Condivido a mia volta e vorrei porre alcune riflessioni se mi consentite (cercherò di mantenere il tema). Credo, come voi, che la filosofia sia utile allo psicologo per quel che riguarda l'acquisizione di una flessibilità nei ragionamenti, ma soprattutto per acquisire un atteggiamento critico verso le cose. Non credo sia, però, una parte soltanto della filosofia a fare al caso nostro: piuttosto credo che tutta la filosofia possa fornire un contributo utile, proprio perché molte delle questioni attuali, come l'origine di acuni disagi esistenziali, sono sottilmente rintracciabili in quelle che erano le domande dei grandi pensatori - e fin quì tutto bene. Quello che invece mi fa pensare è che una volta quelle domande erano in qualche modo considerate Sane. Con questo voglio intendere che erano viste e vissute come stimolanti, drammatiche forse per la loro immensità, tuttavia Pensabili e soprattutto erano oggetto di meditazione. Oggi, molto spesso, le stesse questioni - malgrado non possano dirsi già risolte - sono indice di Malessere. La stessa morte non viene più pensata, viene spesso banalizzata anzi: ormai si da notizia di morte ogni momento come se fosse una qualunque altra cosa, ecco, se ne da notizia ma si è smesso di Pensarla. Né si insegna a scuola, ma la stessa morte era argomento di grande riflessione. Allora io mi domando: non abbiamo più il tempo di pensarci o non ne abbiamo più la voglia, magari non abbiamo più le facoltà mentali per pensarci (non è mica una cosa facile, la morte)?

    O forse sono vere tutte?

    Si insegna la filosofia, è vero, ma io credo che bisognerebbe fare un passo indietro,
    e imparare a pensarla, la filosofia (dopo averla appresa).
    Probabilmente non è la formazione filosofica che manca: ma l'esercizio.

    Sono d'accordo ancora su una cosa: molti si lamentano della formazione universitaria ma non fanno granché per compensarla. Perché diciamocelo, i libri di filosofia, quelli veri, si trovano un po' dappertutto e costano anche poco soprattutto quando sono usati (qualche anno fa trovai, su una bancarella, il Fedone di Platone a trenta centesimi, stampato nel 1939 ma in perfetto stato). La formazione universitaria è davvero misera rispetto a quel che ognuno potrebbe fare da se stesso, basti pensare alla durata, ai materiali, e alle modalità. Ma ovviamente questo implica del sacrificio, la cultura è sacrificio, soprattutto perché bisogna rinunciare ad alcune cose in suo favore (proprio perché richiede tempo e qualche spicciolo). Ma considerando che viviamo in un mondo di gente comoda che preferisce cercare notizie online piuttosto che sfogliare qualche pagina... io davvero non so quanto la cultura possa "resistere nel tempo", per un semplice motivo: ho notato che molti di quelli che cercano cultura-online, finiscono per non memorizzarla perché successivamente potranno recuperare quello stesso materiale con un click. Ecco, credo che questo generi un tipo di cultura molto scadente, dove esiste l'illusione di avere una cultura ampia almeno quanto il web, ma che in realtà è invece debole.

    Quanto all'umiltà, mi riesce molto difficile piazzarla.
    Siamo noi gli inabili che pure avendo a volte non diamo. R. Zero

  11. #11
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Mah,
    cosa c'entri la botanica e l'ingegneria aerospaziale con la Psicologia ce lo dovresti spiegare.
    Beh, ad esempio lo studio della botanica potrebbe servire per imparare a distinguere un essere umano da un cactus (ogni riferimento a Milton Erikson non è affatto casuale...).

    Chi ha studiato Filosofia nella vita (a scuola o all'Università) può ben capire i collegamenti tra Filosofia e Psicologia. Rispondevo alla domanda della collega che mi trova d'accordo in pieno.
    Sì, indubbiamente esistono collegamenti tra la Filosofia e la Psicologia, che lo studio della filosofia faciliti la cosapevolezza e l'umiltà dello studioso ho qualche dubbio invece, proprio per le ragioni che dicevo sopra. Cito a questo proposito -e sempre con piacere- il grande Gaber, di cui peraltro sei un simpatizzante, mi sembra di ricordare: "Quando invece sto leggendo Hegel, mi concentro sono tutto preso... Non da Hegel, naturalmente... Ma dal mio fascino di studioso!" (Il comportamento)

    Sono un ammiratore di Pasolini, MA di buttarla in politica non m'interessa e NON capisco cosa c'entri (la<<cultura piccolo-borghese>>).
    Io parlo di <<sapere>> che mi facilita conseguenti saper fare, competenze e soddisfazione del cliente (cioè successi). Altro mi sembra OT.
    Beh, se non capisci il "collegamento" non so cosa dirti, non volevo buttarla in politica comunque, la "cultura piccolo-borghese" è quella in cui siamo immersi, volenti o nolenti, la differenza sta piuttosto nell'accorgersene o meno, forse in questo gli studi filosofici potrebbero servire allo psicologo, ma a leggere questa discussione si direbbe che non bastano... A buon intenditor!

    Saluti,
    ikaro

  12. #12
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    19-09-2005
    Messaggi
    380

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Citazione Originalmente inviato da missfreedom Visualizza messaggio
    Si insegna la filosofia, è vero, ma io credo che bisognerebbe fare un passo indietro, e imparare a pensarla, la filosofia (dopo averla appresa).
    Probabilmente non è la formazione filosofica che manca: ma l'esercizio.
    Mis,
    infatti le domande di cui parli sono domande di Filosofia,
    di cui si sente la mancanza (o carenza, soprattutto a scuole e all'Università).
    Tutte quelle citate tra cui il significato della morte, che rimanda ad es. in Kirkegaard alla "paradossale vicinanza di Dio". Questo tra l'altro fa capire i livelli diversi tra Religione e Psicologia, da altre parti riportati quasi come alternativi.
    Molto interessante ancora ciò che scrivi più avanti in <<smettere di pensarla (la morte)>>, mi sembra che oggi ciò che conta è ciò che "ho trovato sul web", l'amico ritrovato su Facebook, MA in che in realtà NON chiamerò, nè re-incontererò. Sembra una vita più virtuale vs. una morte sempre più vera, <<a cui ci dobbiamo abituarci>>, come hanno detto gli abitanti del quartiere Sanità a NA, dopo la notizia dell'assasinio che noi abbiamo vissuto quasi in diretta. Tra l'altro abbiamo assistito alla spettacolarizzazione della morte, ancora una volta (e le telecamere erano persino bene in vista!).
    MA, subito dopo, basta passare su un altro canale (magari il Grande Fratello) e NON pensarci. NON <<pensarla>> più. E NON pensare nemmeno più a <<quel corpo in terra, ormai senza calore>>. Scavalcato con indifferenza.


    ...che lo studio della filosofia faciliti la cosapevolezza e l'umiltà dello studioso ho qualche dubbio invece, proprio per le ragioni che dicevo sopra.
    Carissimo,
    riporti un pensiero [che la Filosofia faciliti consapevolezza e umiltà] da me MAI scritto. Rileggi meglio sopra.
    Le Tue provocazioni con i Tuoi giochi di parole e di significato, le rispedisco al mittente: stai tentando di riportare polemiche e giochi intrapresi su altri 3D in questo che tratta di Filosofia e in cui io NON ho MAI citato Milton Erickson.
    Ultima modifica di IT_Modeler : 02-11-2009 alle ore 12.11.37
    psi_net

  13. #13
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Carissimo,
    riporti un pensiero [che la Filosofia faciliti consapevolezza e umiltà] da me MAI scritto. Rileggi meglio sopra.
    Le Tue provocazioni con i Tuoi giochi di parole e di significato, le rispedisco al mittente: stai tentando di riportare polemiche e giochi intrapresi su altri 3D in questo che tratta di Filosofia e in cui io NON ho MAI citato Milton Erickson.
    Veramente sto esprimendo la mia opinione sul tema oggetto della discussione e lo faccio nel modo che mi sembra più opportuno, se permetti. Il fatto che Tu NON abbia MAI citato Milton Erickson non significa che io non possa nominarlo, e poi volevi sapere a che cosa può servire la botanica, no? Ecco, ho provato a risponderti... e non era un gioco di parole.

    Saluti,
    ikaro

  14. #14
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    15-09-2009
    Messaggi
    178

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Citazione Originalmente inviato da missfreedom Visualizza messaggio
    Si insegna la filosofia, è vero, ma io credo che bisognerebbe fare un passo indietro,
    e imparare a pensarla, la filosofia (dopo averla appresa).
    Probabilmente non è la formazione filosofica che manca: ma l'esercizio.
    E su questo già agli albori della filosofia ci sono stati dati molti degli strumenti che ancora oggi non vengono molto utilizzati. La maieutica, la dialettica, la retorica (non quella naturalmente degli scolastici) ...

    Ma ovviamente questo implica del sacrificio, la cultura è sacrificio, soprattutto perché bisogna rinunciare ad alcune cose in suo favore (proprio perché richiede tempo e qualche spicciolo). Ma considerando che viviamo in un mondo di gente comoda che preferisce cercare notizie online piuttosto che sfogliare qualche pagina... io davvero non so quanto la cultura possa "resistere nel tempo", per un semplice motivo: ho notato che molti di quelli che cercano cultura-online, finiscono per non memorizzarla perché successivamente potranno recuperare quello stesso materiale con un click. Ecco, credo che questo generi un tipo di cultura molto scadente, dove esiste l'illusione di avere una cultura ampia almeno quanto il web, ma che in realtà è invece debole.
    Vorrei porre l'accento sul fatto che la cultura non sia data da una semplice memorizzazione di notizie quanto dalla capacità di fare relazioni tra ciò che si conosce e soprattutto dalle riflessioni che scaturiscono dagli scambi di opinioni con gli altri (purchè non siano dettate dal principio dell'ottenere ragione) e in ciò non c'è sacrificio (inteso come sforzo) bensì diletto.
    In questo senso il web può darci un arricchimento rispetto ai libri tradizionali, perchè permette di fare ricerche mirate, facilitare le relazioni tra i concetti e conoscere anche il punto di vista di altri.

  15. #15
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    15-09-2009
    Messaggi
    178

    Riferimento: Potrebbe far bene allo psicologo sapere di Filosofia?

    Citazione Originalmente inviato da ikaro78 Visualizza messaggio
    Beh, ad esempio lo studio della botanica potrebbe servire per imparare a distinguere un essere umano da un cactus ...
    ... e a capire come un cactus possa anche essere superiore ad un essere umano, perchè nonostante la sua "vita" sia piena di spine cresce rigoglioso in un ambiente ostile.

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy