• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di icemary
    Data registrazione
    17-05-2002
    Residenza
    Torino, Roma, Salerno e Caserta
    Messaggi
    1,277

    Rischio infibulazione..... per due bambine

    Terribile sospetto: infibulazione per
    gemelline ivoriane che vivono a Bergamo?
    Un sospetto inquietante, per una pratica abietta, illegale in Italia, ma diffusa in alcuni paesi africani. Due gemelline di nove anni originarie della Costa d'Avorio, ma residenti a Bergamo, potrebbero essere sottoposte a infibulazione, la crudele pratica della mutilazione genitale, a torto ritenuto un dettato della religione islamica. A denunciare questo rischio è stata una famiglia italiana cosiddetta "di appoggio", che da circa sei anni si occupa delle bambine per conto della Caritas. Ma che dai primi di giugno non ha più avuto contatti con loro, perché le sorelline infatti sono tornate a vivere con la famiglia d'origine. Da quel momento Anna Dimiccoli non si dà pace. È lei a lanciare il terribile sospetto. e avvalora la sua tesi sostenendo che già la sorella maggiore delle bambine ha subìto la mutilazione e che il disagio delle piccole fosse sotto gli occhi di tutti; dalle maestre, che l'avevano denunciata in una lettera, alla pediatra. I genitori delle gemelline negano ogni cosa, sostenuti dal rappresentante della comunità ivoriana in Italia, che invita alla massima prudenza. Ma intanto Anna Dimiccoli e suo marito un risultato lo hanno ottenuto: il tribunale ha negato ai due genitori ivoriani l'espatrio con le figlie. Una precauzione che però non rassicura la signora, preoccupata dall'eventualità che l'infibulazione possa essere praticata direttamente in casa. L'infibulazione, crudele rito tribale e non islamico, praticato in 18 paesi africani, pare coinvolga 130 milioni di donne. Solo in Italia sarebbero circa sei mila le bambine destinate a subire la stessa sorte.

    Cosa pensate di tutto questo?
    Le bambine, a quanto si sa, hanno visto delle videocassette su cosa le aspetta, e loro e il fratellino hanno chiesto più volte aiuto.

    Giudizio personale: trovo assolutamente brutale e contro i diritti di un essere umano ogni pratica di mutilazione sessuale e non solo....
    Possibile che ancora si debbano verificare certi comportamenti, mascherandoli dietro riti religiosi?

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Io a quelli che praticano 'ste cose gli farei la stessa cosa a loro... poi gli toglierei i figli, visto che è un puro atto di crudeltà, contro ogni concezione di amore parentale
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  3. #3
    girasole.net
    Ospite non registrato
    concordo con voi! è tremendo! è qualcosa di impensabile, eppure succede, spesso mi chiedo cosa si potrebbe fare, ogni gesto sembra essere una goccia in mezzo al mare....tutto questo è triste...questo sentirci inermi di fronte a una tragedia simile...e poi c'è chi si offende quando ci si paragona agli animali, e pensare che nemmeno gli animali fanno queste cose!

Privacy Policy