• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1

    Cervello (quasi) uguale per tutti?

    Decido di andare al bar e ordinare il caffe' con l'orzo. Credo di aver preso una decisione indipendente e non condizionata da alcunche'. Il barista mi dice: da dieci giorni non serviamo caffe' con l'orzo. Oggi lei e' il quindicesimo che ce lo chiede...

    Come si spiega questa situazione? Sapete suggerire come documentarsi?
    Potremmo presentare decine di esempi simili.

    Grazie

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    24-08-2009
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    139

    Riferimento: Cervello (quasi) uguale per tutti?

    E' un po' come chiedersi da dove e come nascono le mode... Oppure pensare di essere originali a fare certe cose che in realtà fanno tutti, o quasi.
    Non penso che i cervelli siano poi così "uguali"...ma penso che chi vende caffè d'orzo, vestiti, film, dolci, sigareette ecc. sia stato molto abile nell'inventarsi cose che piacciono un po' a tutti i cervelli, anche quelli più diversi.

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Cervello (quasi) uguale per tutti?

    Citazione Originalmente inviato da Barbacarlo84 Visualizza messaggio
    E' un po' come chiedersi da dove e come nascono le mode... Oppure pensare di essere originali a fare certe cose che in realtà fanno tutti, o quasi.
    Non penso che i cervelli siano poi così "uguali"...ma penso che chi vende caffè d'orzo, vestiti, film, dolci, sigareette ecc. sia stato molto abile nell'inventarsi cose che piacciono un po' a tutti i cervelli, anche quelli più diversi.

    Nel senso che può essere un'affermazione ad "effetto" sul cliente che chiede proprio il prodotto che manca? Stimolarlo in qualche modo?
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  4. #4
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    24-08-2009
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    139

    Riferimento: Cervello (quasi) uguale per tutti?

    Citazione Originalmente inviato da RosadiMaggio Visualizza messaggio
    Nel senso che può essere un'affermazione ad "effetto" sul cliente che chiede proprio il prodotto che manca? Stimolarlo in qualche modo?
    Sì, penso a una cosa del genere... del tipo: alcuni aspetti dei nostri gusti e delle nostre valutazioni "intuitive" di ciò che ci accade e/o che accade agli altri sembrano essere pesantemente influenzati, prima ancora che da variabili squisitamente "sociali", da aspetti legati all'evoluzione dei primati e dei mammiferi in generale. E' plausibile che questi "meccanismi evolutivi" di base siano in buona dose presente in tutti noi (dopotutto, due essere umani non imparentati condividono una percentuale impressionante di patrimonio genetico, penso superiore al 98%) e che chiunque si occupi di "commercio", in senso generale, sappia come sfruttare questo genere di cose in modo abbastanza intuitivo...

  5. #5
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    31-01-2009
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    60

    Riferimento: Cervello (quasi) uguale per tutti?

    Citazione Originalmente inviato da Ghermen01 Visualizza messaggio
    Decido di andare al bar e ordinare il caffe' con l'orzo. Credo di aver preso una decisione indipendente e non condizionata da alcunche'. Il barista mi dice: da dieci giorni non serviamo caffe' con l'orzo. Oggi lei e' il quindicesimo che ce lo chiede...

    Come si spiega questa situazione? Sapete suggerire come documentarsi?
    Potremmo presentare decine di esempi simili.

    Grazie
    A me vengono in mente i campi morfici...
    Le intenzioni si concentrano e fanno accadere determinate cose...
    Studia un po' di fisica quantistica oppure l'istituto di noetica (es: Radin, Tiller, ecc.) e il concetto di entanglement...

    easy

  6. #6
    darlinda
    Ospite non registrato

    Riferimento: Cervello (quasi) uguale per tutti?

    E se fosse una semplice coincidenza,visto che il caffè con l'orzo esiste è un'opzione possibile risaputa,magari quando il caffè con l'orzo c'è e sono in 50 a berlo a nessuno importa niente e il problema è il medesimo.Siamo tutti condizionati e agiamo nello stesso ambito culturale,poi c'è a chi piace il caffè d'orzo e lo chiede sempre e capita in un bar dove non lo fanno più.

Privacy Policy