• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 10 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 150
  1. #1
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Salve giallisti
    La pubblicazione del mio ultimo giallo vero e proprio risale all’11 marzo… quindi siate clementi
    Cmq per chi avesse letto il primo giallino che ho postato….qui ritornano le avventure in terra di Sicilia del commissario Angelo Russo…
    Buona lettura!

    TACCHI A SPILLO:


    - Amunì Giusi…’a machina è a ssuli…allestiti!!-
    - Arrivo, un minuto che saluto ‘u picciriddu!! –
    Angelo odiava aspettare, guardava continuamente l’orologio.
    Alle 7 e 15 avrebbero dovuto prendere l’aliscafo per Favignana e ancora sua moglie non si decideva a salire in macchina.
    Era la prima volta, da quando era nato il piccolo Salvatore che Angelo e sua moglie partivano da soli per un week-end lasciando, senza tanto preu da parte sua, il bambino nelle mani di sua suocera.
    Per tutto il tragitto verso il porto di Trapani Giusi stette in silenzio tirando su col naso e asciugandosi le lacrime che ogni tanto le scinnìanu.
    Angelo la taliava scuotendo la testa e pinzava: “Fimmini!!! chi c’è ri fari!”
    D’un tratto squillò il cellulare… - Giusi viri cu è! – disse il commissario.
    -E’ Spatafora…che faccio? Arrispunno? –
    - Uncà, certu!! Passamillu!! ….Spatafora prima di parlare ti avverto: fa che sia na cosa importante altrimenti sono cazzi tuoi!! –
    Il vice commissario accuminciò a sudare freddo a quelle parole, sapeva che Russo non scherzava, ma stavolta era giustificato.
    - Commissario è successo un gran casino! Sono a Villa Ernandez….hanno ammazzato alla padrona di casa. Deve venire subbito!! -
    - Miiiiinchia!! – Fu l’unica cosa che uscì dalla sua bocca. Gettò il telefonino sul cruscotto senza nemmeno chiudere la telefonata e fece, sgommando, una “regolarissima” inversione ad U, mentre dall’altro capo del telefono Spatafora vuciava. – Commisario…commissario…!!-
    - Ma Angelo, unni stai ennu? Chi successi? –
    - Non si parte più Giù …! Hanno ammazzato a Fanny Ernandez!
    - Maria Santa! Mischina! – E così dicendo si fece per tre volte il segno della croce.


    Il commissario Russo arrivò a Villa Ernandez che erano quasi le 7e 30; era un’antica villa in stile liberty costruita nei primi anni del ‘900 circondata da grandi vigneti.
    La famiglia Ernandez era, infatti, una vecchia famiglia nobiliare di origine spagnola che negli anni era riuscita a non finire in disgrazia, e anzi a prosperare grazie alla propria attività vinicola, soprattutto alla produzione del marsala Ernandez, ormai accanusciutu e apprezzato in tutto il mondo.
    Fanny Ernandez poi, era na fimmina di mondo a cui piaceva fare la bella vita!
    Da giovanissima aveva fatto la modella per gli stilisti più famosi, poi avia accanosciuto un giovane avvocato veneto, Andrea Padovan, e si erano sposati velocemente perché le malelingue dicevano che fosse incinta.
    Una volta maritati si erano trasferiti in Sicilia e il marito avia accuminciato a lavorare col suocero nell’impresa di famiglia tralasciando la sua carriera d’avvocato.
    Effettivamente, a conferma delle voci, doppo pochi mesi dal matrimonio era nata na picciridda, Giada, che adesso avia circa 20 anni.
    Il commissario Russo, così come tutti in paese, conosceva la vita della famiglia più in vista della zona, anche picchì gli era capitato di leggere i giornali di gossip che sua moglie accattava e in cui Fanny era sempre presente, sia perché invitata a feste, sfilate importanti, sia per via dei pettegolezzi che riguardavano la sua vita privata.
    Diversamente dalla madre, Giada Padovan, era molto più riservata e meno appariscente.
    Impossibile non fare un paragone tra le due fimmine.
    Il commissario le aveva incontrate pì casualtà due mesi ‘narrè a casa del questore durante una festa di beneficienza, na festa di chiddi dove la gente ricca fa finta di preoccuparsi tanticchia di l’autri sulu pi darisi importanza.
    ‘Na grandissima pigghiata pu’ culu per come la vedeva Angelo !!
    Insomma, quella volta s’addunò di come madre e figghia fossero completamente diverse, ma complementari: Fanny paria na picciridda, bella, solare, piena di voglia di fare, dispensava sorrisi a chiunque la taliava , attirava gli sguardi vogliosi dill’ omini e chiddi ‘mmiriusi dell’autre fimmine.
    Più defilata e timida era la figlia,. L’aspetto era quasi anonimo, ma se la si taliava bona ci si accorgeva che non era affatto laria, anzi… era bedda, ma di na biddizza quasi scialba, che non riusciva ad emergere per via della presenza della madre.
    Eppure quello che aveva notato Angelo è che non c’era alcuna rivalità tra le due donne.
    Si cercavano continuamente con lo sguardo, si sorridevano…erano complici.


    Russo s’arripigghiò improvvisamente dai suoi pinzeri.
    - Commissario, venga! La porto dove abbiamo trovato il cadavere.- gli disse Spatafora vedendolo arrivare.
    - Spatafora che sono tutte ste machine qui? Non mi dire che i fotografi arrivaru prima di mia…-
    - No, non si preoccupassi! c’era una festa ieri sera alla villa. Sono le machine degli invitati che erano ancora presenti, li abbiamo trattenuti mentre l’aspittàvamo.-
    - Hai fatto bene!!- disse dando un colpetto sulla spalla al suo vice – Amunì rintra e nel frattempo mi cunti un poco che è successo.- Fece Angelo dirigendosi dentro la villa.
    - Agli ordini commissario- disse Spatafora scattando sugli attenti inorgoglito dal tono usato da Russo.
    – Stamattina intorno alle 5 ci ha chiamati il marito della vittima, Andrea Padovan. Era agitato. Disse di aver trovato in camera da letto la moglie morta.-
    - Com’è morta?-
    - Ha una scarpa con un tacco a spillo chiantata in testa…-
    - Un tacco a spillo??- Ripeté incredulo il commissario.
    - Un tacco a spillo – annuì Spatafora – Sa, sti scarpe moderne? Ha un tacco di metallo.-
    Il commissario scosse la testa. L’aveva sempre detto lui che le scarpe cu ‘u tacco erano armi improprie, soprattutto quando sua moglie lo minacciava di tirargliene una in testa.
    - E dimmi, che si festeggiava? Festeggiamenti prolungati poi…visto che gli invitati erano ancora qui alle 5 del mattino…!! -
    - Sì commissario, la “Ernandez Vini” ha portato a casa dal Vinitali un bel po’ di premi col suo Marsala. Stavano festeggiando questo. –
    - Ah sì! Avevo sentito! –


    Entrando in casa il commissario vide schierati gli ospiti presenti nella villa al momento del delitto.
    Assittata su di una poltrona al centro del salotto c’era Giada Padovan cu la facci gianna gianna e in evidente stato di shock; le lacrime le scinnianu senza sosta, ma nessun lamento usciva dalla sua bocca, l’occhi parevano assenti, lontani.
    “Povera ragazza” si trovò a pinzare il commissario.
    Accianco a lei c’era il padre, Andrea Padovan. L’uomo era seduto nel bracciolo della poltrona della figlia e ogni tanto la accarezzava la testa. Russo notò che pareva più innervosito per la presenza delle forze dell’ordine, che addulurato per la scomparsa di so’mugghieri..
    Tra gli altri volti conosciuti dal commissario c’era Valerio Tauri, famoso stilista che la Ernandez sicuramente conosceva da quando da picciotta sfilava in passerella.
    Lo stilista era circondato da uno stuolo di bedde fimmine che dovevano essere modelle perché erano aute aute e sicche sicche.
    Più a destra nella stanza c’era l’onorevole Luigi Cassarà con la moglie Rossella.
    A quanto ricordava il commissario la signora Cassarà e la Ernandez erano amiche già da picciuttedde e anche Rossella avia provato a sfondare nel mondo della moda senza grandi risultati.
    Appoggiato allo stipite della porta che dava in una sala più grande dove probabilmente s’era svolta la festa, c’era l’avvocato Antonio Agueci, si occupava degli affari della “Ernandez Vini” ed era buon amico di famiglia soprattutto di Padovan; in realtà per qualche tempo circolò voce che l’avvocato e Fanny avianu avuto una relazione clandestina, mai confermata.
    Russo si firriò in tunnu.
    C’ erano altre facce che riconosceva, che avia visto nei giornali, ma che non sapia chi mestiere facessero o picchì erano in quei giornali e in quella casa.
    - Spatafora dov’è il cadavere?- disse d’un tratto il commissario - Di queste persone ci occuperemo dopo.-
    - Acchianassi al piano di sopra. E’ nella cammara da letto.-


    Arrivato alla cammera, il commissario chiurìo istintivamente l’occhi per lo sconcerto e il dispiacere.
    Non era mai bello vedere un cadavere, e lui, che pure ne avia visti a tinchitè, non si riusciva ad abituare alla morte, soprattutto se a moriri era na fimmina bella e piena di vita come a Fanny Ernandez.
    La donna era distesa per terra. In fronte una scarpa col tacco trasuto di qualche centimetro nel cranio.
    - Il medico legale dice che deve essere morta sul colpo. Dopo essere stata colpita cariu sbattendo violentemente la testa anche per terra.- riferì Spatafora prontamente.
    Russo ascutò in silenzio, si guardò intorno. Fanny aveva entrambe le scarpe ai piedi.
    Di fronte al corpo c’erano degli scaffali chini chini di scarpe di tutti i tipi. Il commissario ne aveva viste accussì assai solo quando accompagnava sua moglie per negozi.
    Alcune erano abbattute e saltava all’occhio il fatto che mancava proprio una, chidda che era in testa alla povera Fanny Ernandez.
    -Commissario?! – una voce proveniente dal corridoio lo ridestò - le devo parlare! –

  2. #2
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Allora giallofili
    Come avrete potuto notare c'è una "contaminazione dialettale" notevole...mi sono lasciata trasportare un po', quindi scusate se dal punto di vista "letterario" non è eccellente ma l'ho scritto in pochissimo tempo e non l'ho ritoccato molto...
    Cmq se doveste avere difficoltà a capire alcune espressioni dialettali chiedete pure.

    La modalità di gioco è sempre la stessa.
    Vi lascio il tempo per leggerlo con calma.
    Comincerò a rispondere alle domande, se ci saranno, nel tardo pomeriggio.

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    devo dire che per me è un po' faticoso leggere il giallo in dialetto... comunque, nella speranza di aver interpretato bene le parole, prima domanda:

    Giada Padovan è veramente figlia di Andrea Padovan???
    Ultima modifica di laskizoide : 26-10-2009 alle ore 15.28.28

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Antinomica
    Data registrazione
    22-03-2008
    Residenza
    al mare
    Messaggi
    9,035

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    bellissimo Uzza !!! sono ritornata un pò a casa leggendoti nessuna difficoltà nella comprensione complimenti davvero per la storia e lo stile!!
    Faccio qualche domanda:

    E' un delitto passionale?
    O motivato da qualche altro tipo di gelosia/contrasto?
    Chi ha ucciso fanny sapeva dove lei teneva le scarpe e aveva premeditato l'omicidio?
    O invece l'assassino non lo aveva premeditato ed è stato un litigio a scatenare tutto?
    C'era una stella che danzava e sotto quella sono nata (W. Shakespeare)



  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    la scarpa utilizzata come arma del delitto aveva qualche particolarità?

  6. #6
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Citazione Originalmente inviato da laskizoide Visualizza messaggio
    devo dire che per me è un po' faticoso leggere il giallo in dialetto... comunque, nella speranza di aver interpretato bene le parole, prima domanda:
    Mi dispiace...pensavo di aver scritto in modo abbastanza comprensibile
    Credevo che le parole usate facessero parte di un gergo abbastanza comune che si sente spesso anche in tv
    Cmq se ci sono parti che non comprendi dimmi quali sono e te li traduco

    Giada Padovan è veramente figlia di Andrea Padovan???
    No

  7. #7
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Citazione Originalmente inviato da Antinomica Visualizza messaggio
    bellissimo Uzza !!! sono ritornata un pò a casa leggendoti nessuna difficoltà nella comprensione complimenti davvero per la storia e lo stile!!
    Grazie Ciccia



    Faccio qualche domanda:

    E' un delitto passionale?
    O motivato da qualche altro tipo di gelosia/contrasto?
    Chi ha ucciso fanny sapeva dove lei teneva le scarpe e aveva premeditato l'omicidio?
    O invece l'assassino non lo aveva premeditato ed è stato un litigio a scatenare tutto?
    - no
    - si
    - no
    - si

    Citazione Originalmente inviato da laskizoide Visualizza messaggio
    la scarpa utilizzata come arma del delitto aveva qualche particolarità?
    E' una semplice scarpa con il tacco o spillo in metallo molto appuntito

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Grandissima storia, mia cara lietissimo di rileggerti
    Qui c'è stile, signori, personalità, vitalità ecc. ecc.
    In questa sede domando:
    - se la persona che chiede di parlare al commissario è uno degli ospiti nominati prima o magari un subalterno di Russo;
    - se questa persona deve testimoniare contro qualcuno o sa o ha scoperto qualcosa a proposito dell'omicidio;
    - per arrivare al/alla colpevole bisogna conoscere qualche particolare presente nella stanza del delitto o che presenta il cadavere o qualche fatto del passato che non è stato citato? Oppure qualche avvenimento di quella notte fatale?
    Complimenti comunque!
    Ultima modifica di michael sniper : 26-10-2009 alle ore 22.52.00
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Citazione Originalmente inviato da nadir81@ Visualizza messaggio
    Allora giallofili
    Come avrete potuto notare c'è una "contaminazione dialettale" notevole...mi sono lasciata trasportare un po', quindi scusate se dal punto di vista "letterario" non è eccellente ma l'ho scritto in pochissimo tempo e non l'ho ritoccato molto...
    Non è eccellente?...
    E' bellissimo, invece....Godibilissimo e scritto in modo piacevolissimo....
    E il tocco di sicilianità ( con evidenti riferimenti a Camilleri... ) lo rende ancora più prezioso.....
    Brava, semplicemente brava...


    E, dopo i complimenti, veniamo alle domande:
    - Giada era figlia dell'avv. Agueci?
    - Se si, Andrea Padovan era a conoscenza del fatto che Giada non era sua figlia?
    - L'avv Agueci, l'amministratore della "Ernandez vini" aveva truffato Fanny, questa se ne era accorta e nel litigio conseguente, l'avvocato l'aveva uccisa per evitare di essere accusato di appropriazione indebita?
    - O era stato Andrea Padovan a truffare Fanny e, quindi, ad ucciderla dopo il litigio?
    - Oppure, ultima possibilità che mi viene in mente, l'eventuale litigio tra Fanny e Andrea era proprio la scoperta da parte di quest'ultimo del fatto che non era il vero padre di Giada?
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  10. #10
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Citazione Originalmente inviato da michael sniper Visualizza messaggio
    Grandissima storia, mia cara lietissimo di rileggerti
    Qui c'è stile, signori, personalità, vitalità ecc. ecc.

    Grazie Micheluzzo beddu!!


    In questa sede domando:
    - se la persona che chiede di parlare al commissario è uno degli ospiti nominati prima o magari un subalterno di Russo;
    - se questa persona deve testimoniare contro qualcuno o sa o ha scoperto qualcosa a proposito dell'omicidio;
    - per arrivare al/alla colpevole bisogna conoscere qualche particolare presente nella stanza del delitto o che presenta il cadavere o qualche fatto del passato che non è stato citato? Oppure qualche avvenimento di quella notte fatale?
    Complimenti comunque!
    -uno degli ospiti
    - vuole dare la sua testimonianza diciamo
    - bisogna conoscere anche avvenimenti del passato

  11. #11
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Citazione Originalmente inviato da doctor2009 Visualizza messaggio
    Non è eccellente?...
    E' bellissimo, invece....Godibilissimo e scritto in modo piacevolissimo....
    E il tocco di sicilianità ( con evidenti riferimenti a Camilleri... ) lo rende ancora più prezioso.....
    Brava, semplicemente brava...
    Esageraaaaato!!
    Grazie Maestro!!

    PS mi viene il dubbio che tutti questi complimenti siano dati dalla paura che non tu lavi più le mutande...


    E, dopo i complimenti, veniamo alle domande:
    - Giada era figlia dell'avv. Agueci?
    - Se si, Andrea Padovan era a conoscenza del fatto che Giada non era sua figlia?
    - L'avv Agueci, l'amministratore della "Ernandez vini" aveva truffato Fanny, questa se ne era accorta e nel litigio conseguente, l'avvocato l'aveva uccisa per evitare di essere accusato di appropriazione indebita?
    - O era stato Andrea Padovan a truffare Fanny e, quindi, ad ucciderla dopo il litigio?
    - Oppure, ultima possibilità che mi viene in mente, l'eventuale litigio tra Fanny e Andrea era proprio la scoperta da parte di quest'ultimo del fatto che non era il vero padre di Giada?
    - no
    - no
    - no
    - no
    - no

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Citazione Originalmente inviato da nadir81@ Visualizza messaggio
    Esageraaaaato!!
    Grazie Maestro!!

    PS mi viene il dubbio che tutti questi complimenti siano dati dalla paura che non tu lavi più le mutande...
    Ehm... Si capiva proprio così tanto?....

    P.S. Scherzo...



    Citazione Originalmente inviato da nadir81@ Visualizza messaggio
    - no
    - no
    - no
    - no
    - no
    Grandioso... 5 su 5...
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  13. #13
    Riccioli di Cioccolato L'avatar di nadirinha
    Data registrazione
    12-09-2008
    Residenza
    qui e ora
    Messaggi
    12,412
    Blog Entries
    22

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Citazione Originalmente inviato da doctor2009 Visualizza messaggio
    Ehm... Si capiva proprio così tanto?....

    P.S. Scherzo...
    si capiva...si capiva...


    Grandioso... 5 su 5...
    ti do un aiuto
    L'assassino stavolta NON è il maggiordomo!!

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Giada aveva scoperto chi è il suo vero padre???


    ipotesi: Giada si è innamorata di un uomo, si confida con sua madre, ma sua madre le dice che quell'uomo è suo padre e così Giada, in preda alla rabbia, uccide sua madre???

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di laskizoide
    Data registrazione
    28-03-2005
    Residenza
    con i piedi per terra e la testa fra le nuvole
    Messaggi
    9,531

    Riferimento: Doctor's Angels n°6 "Tacchi a spillo"

    Citazione Originalmente inviato da nadir81@ Visualizza messaggio
    L'assassino stavolta NON è il maggiordomo!!
    oh no! i miei sospetti erano tutti su di lui!

Pagina 1 di 10 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy