• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 12 12311 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 171
  1. #1

    Che fatica fare il terapeuta

    LA PSICOTERAPIA.... BELLA PAROLA,
    MA COME SI FA A LAVORARE CON PAZIENTI CHE CERCANO SOLO IL MORDI E FUGGI ED IMPEGNO POCO.
    RICHIESTE DI DILAZIONARE APPUNTAMENTI, SEDUTE SALTATE...
    APPUNTAMENTI PRESI, MA ANDATI A VUOTO, SENZA NEANCHE TELEFONARE PER DISDIRE O PER CHIARIRE L'INTENZIONE DI ABBANDONARE.
    PER NON PARLARE DEI MESSAGGINI..., "NON RIESCO A CHIAMARLA..."
    SCUSATE LO SFOGO, MA PENSO CI SIA SEMPRE MENO CORRETTEZZA E RISPETTO NEI RAPPORTI.
    SARANNO DIFESE, MA ....
    Avete qualche strategia per arginare tutto questo o è la faccia nera del nostro mestiere?

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    AAAAAHHHHH finalmente vedo anche la fatica di un terapeuta!!! io sono invece dalla parte opposta,sono una paziente.mi rendo conto che anche per voi non è facile,ma non lo è anche per noi!sono daccordo sul fatto della correttezza degli appuntamenti,ma.................................mi dispiace su questo non posso consolarti hehe.Hai un supervisore? te lo consiglio,sfogati con lui!

  3. #3
    Megiston Matema
    Ospite non registrato

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Caro Topolino 06,
    noi lavoriamo fondamentalmente su questo (sedute saltate, dilazione appuntamenti, ecc.), sono il nostro pane quotidiano, quindi lamentarsi di questo è come lamentarsi dello specifico del nostro lavoro. Una rigorosa (non punitiva) strutturazione del setting aiuta ad affrontare al meglio tutto ciò (non certo ad eliminarlo). Mi pare che tu la prenda molto sul personale, sul rispetto dovuto a te; ma il paziente fa il paziente, cioè se stesso, se fosse uno che profonde impegno in ciò che fa o che eroga rispetto non verrebbe da te, non credi? Io cerco di capire più che fermarmi a giudicare, in genere funziona nel senso che non è che no lo facciano più, ma almeno la volta successiva fanno altro, così le sedute non diventano monotone :-)
    Un saluto.

  4. #4
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Citazione Originalmente inviato da ninina_ninina Visualizza messaggio
    AAAAAHHHHH finalmente vedo anche la fatica di un terapeuta!!!
    Perche' l'avevi mai messa in dubbio...?
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  5. #5
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    hahahaha chiara che ne so............io quando sono in terapia ci sono solo io e basta,se la mia psicologa fa fatica....chissene!!!mi aiuta ad accettare meglio il suo lavoro!

    Sono daccordo con megiston.a volte è capitato anche a me di non avere l'energia adatta per lavorare o impegni improvvisi.Io ho sempre avvisato per correttezza,ma spesso è capitato che chiamando la mia psicologa dicessi che non avevo la forza di lavorare,lei mi ha dato qualche ora di tempo e di pensarci....poi ho deciso di andarci.E' normale,anche per noi è faticoso e se non abbiamo autostima sufficiente e giornata tranquilla per poter lavorare in serenità,preferiamo non presentarci proprio.Siamo noi i piu deboli li dentro,se crolla lo psicoterapeuta.........................allora stiamo a posto!!!

  6. #6
    elisa1234
    Ospite non registrato

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Citazione Originalmente inviato da topolino06 Visualizza messaggio
    LA PSICOTERAPIA.... BELLA PAROLA,
    MA COME SI FA A LAVORARE CON PAZIENTI CHE CERCANO SOLO IL MORDI E FUGGI ED IMPEGNO POCO.
    RICHIESTE DI DILAZIONARE APPUNTAMENTI, SEDUTE SALTATE...
    APPUNTAMENTI PRESI, MA ANDATI A VUOTO, SENZA NEANCHE TELEFONARE PER DISDIRE O PER CHIARIRE L'INTENZIONE DI ABBANDONARE.
    PER NON PARLARE DEI MESSAGGINI..., "NON RIESCO A CHIAMARLA..."
    SCUSATE LO SFOGO, MA PENSO CI SIA SEMPRE MENO CORRETTEZZA E RISPETTO NEI RAPPORTI.
    SARANNO DIFESE, MA ....
    Avete qualche strategia per arginare tutto questo o è la faccia nera del nostro mestiere?
    non sapessi quanto fare il paziente!!!

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Citazione Originalmente inviato da elisa1234 Visualizza messaggio
    non sapessi quanto fare il paziente!!!
    Immagino tu intenda che fare il terapeuta non e' faticoso quanto fare il paziente...
    Da paziente so quanta fatica ho fatto.
    Ma grazie al cielo il mio terapeuta mi ha aiutata anche in questo.
    Da futura terapeuta in formazione invece ti dico di non sottovalutare le pressioni di chi sta dall'altra parte della scrivania...psicologicamente parlando non e' una passeggiata di salute nemmeno per loro...
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  8. #8
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Un hola per Chiara!!!

    Perchè non ti metti a posto TU prima di avventurarti in questo lavoro?se energicamente non ce la fai,penso che dovresti farti seguire da qualcuno.Sarebbe devastante per un paziente percepire la stanchezza del terapeuta,io quando mi accorgo che la mia è distrutta,e anche se non me lo fa pesare,lavoro meno volentieri perchè mi sento in colpa a distruggerla ancora di piu.Devi avere la forza di attutire tutti i colpi che prendi dal paziente,pararli e rimandarli indietro,è uno scambio di energia che il paziente si aspetta da te,se il paziente ti da energia e tu non la restituisci indietro....ti assicuro che il paziente torna a casa peggio di prima!

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Citazione Originalmente inviato da ninina_ninina Visualizza messaggio
    Un hola per Chiara!!!

    Perchè non ti metti a posto TU prima di avventurarti in questo lavoro?se energicamente non ce la fai,penso che dovresti farti seguire da qualcuno.Sarebbe devastante per un paziente percepire la stanchezza del terapeuta,io quando mi accorgo che la mia è distrutta,e anche se non me lo fa pesare,lavoro meno volentieri perchè mi sento in colpa a distruggerla ancora di piu.Devi avere la forza di attutire tutti i colpi che prendi dal paziente,pararli e rimandarli indietro,è uno scambio di energia che il paziente si aspetta da te,se il paziente ti da energia e tu non la restituisci indietro....ti assicuro che il paziente torna a casa peggio di prima!
    No un momento, nessuna hola. Forse il mio post e' stato travisato...
    Quando ho detto che anche per loro un colloquio con un paziente non e' una passeggiata di salute non mi riferivo certo al fatto che il terapeuta in questione potrebbe avere delle questioni personali irrisolte...
    Semplicemente volevo dire che potrebbe trattarsi del terapeuta piu' equilibrato di questa terra ma assorbire tutto il giorno le problematiche altrui (che spesso sono parecchio pesanti) non e' facile, soprattutto se si tratta di una persona che entra in forte empatia con le problematiche del paziente. Il supervisore di cui spesso si parla serve anche a questo.
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  10. #10
    Banned
    Data registrazione
    14-09-2009
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,780
    Blog Entries
    126

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Per quanto riguarda le sedute saltate, io ne corrispondo l'onorario per intero, quindi..per il terapeuta il problema non si pone...

  11. #11
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Citazione Originalmente inviato da complicata Visualizza messaggio
    Per quanto riguarda le sedute saltate, io ne corrispondo l'onorario per intero, quindi..per il terapeuta il problema non si pone...
    Il problema di una seduta saltata e' un problema che per come la vedo io ricade essenzialmente sul pz stesso.
    Un conto e' se salto la seduta per un contrattempo/motivo serio.
    Ben altro se salto la seduta perche' non ne ho voglia...
    C'e' gia' una discussione aperta sul pagamento della seduta saltata, il cui significato va ben oltre la mera questione economica...come tu ben saprai, visto che su questo punto tu e il tuo terapeuta avrete discusso all'inizio della terapia.
    In ogni caso non penso che chi ha aperto questo thread si riferisse al suo compenso per le sedute quando ha detto che a volte puo' essere faticoso fare il terapeuta...
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  12. #12
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    scusate,ho avuto un illuminazione che non mi ricordavo.
    la mia psicologa se le do buca,mi fa pagare lo stesso la seduta.E' una tecnica molto efficace per far mantenere l'impegno al paziente (a me personalmente mi scoccia buttare soldi dalla finestra) e quindi anche quando ho poca voglia preferisco andarci.Magari lavoro poco quel giorno,ma lavoro.
    Come mi ha detto Chiara,il codice deontologico non lo impone,ma nel setting lo ritengo molto efficace.Per non parlare che il terapeuta se non applica questo metodo continuerà a perderci,al posto del paziente che da buca poteva metterci qualcuno che veniva di sicuro,ed è per questo che dovrebbe applicare questa regola.
    Ultima modifica di ninina_ninina : 20-10-2009 alle ore 20.17.16

  13. #13
    Banned
    Data registrazione
    14-09-2009
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    1,780
    Blog Entries
    126

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Ti ringrazio, il thread l'ho letto già molto tempo fa con interesse, in relazione a quanto discusso col terapeuta.

    E' giusto evidenziare l'impegno e la fatica di un lavoro, visto da entrambi i lati.

    Ma il paziente non sempre
    fa il paziente, cioè se stesso ..che se fosse uno che eroga rispetto non andrebbe dal terapeuta, ecc

    Ciao

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Citazione Originalmente inviato da complicata Visualizza messaggio
    Ma il paziente non sempre
    fa il paziente, cioè se stesso ..che se fosse uno che eroga rispetto non andrebbe dal terapeuta, ecc
    Scusa questa me la potresti spiegare...
    Sara' lo stordimento di una giornata passata sui libri ma non l'ho capita...
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  15. #15
    Megiston Matema
    Ospite non registrato

    Riferimento: Che fatica fare il terapeuta

    Cara Complicata,
    il riferimento della citazione è chiaro, non mi è chiaro il senso, e non stare a dirmi che fai te stessa ... cioè la "complicata".
    Ciao

Pagina 1 di 12 12311 ... UltimoUltimo

Privacy Policy