• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1

    Bisogno disperato di hermes

    Salve a tutti!
    Sono Lea, e mi sono iscritta perchè, anche se frequento Lettere Moderne a Napoli, sono sempre stata interessata agli aspetti psicologici di tutto ciò che mi circonda e che è parte di me, quindi sto parlando anche dei sogni.
    Ne faccio spesso di strani, confusi, dove mentre soo in un luogo ben preciso, mi ritrovo in un altro posto, magari nemmeno mai visto nella realtà.
    Comunque...volevo raccontare il sogno di questa notte, e chiedo gentilmente ad hermes di interpretarlo per me.Ma se qualcuno volesse accingersi all'impresa, faccia pure!Sarò ben felice di avere varie opinioni!
    Dunque...
    Sono in macchina di mia madre ( si tenga conto che non l'ho mai guidata per paura: è nuova, ed io non sono sicura di me. In più ho parlato ultimamente al mio ragazzo di voler imparare per bene a guidare, e lui mi ha detto di si, dopo molte esitazioni dovute alla sua gelosia e al fatto che crede io non ne abbia il bisogno, dato che mi accompagna sempre dove mi va).Dicevo...sono in macchina, con il mio ragazzo.Sto guidando io, e arriviamo sotto il mio palazzo; c'è mio padre da quelle parti, e mi dice di far presto. Im provvisamente sono sola, perchè il mio ragazzo mi dice di parcheggiare da me, ed esce.Io fermo la macchina,m anon riesco ad inserire il freno a mano;alzo la leva,ma l'auto continua a camminare,finchè mi trovo affiancata ad un'altra macchina. Vedo passare una ragazza, che somiglia vagamente ad una mia compagna di scuole medie,abbasso il finestrino,e le chiedo la cortesia di aiutarmi. Lei acconsente, mentre parla al cellulare con qualcuno;stacca la telefonata e sale in macchina,io sono di fianco a lei. Riesce a parcheggiare,ma mentre esegue la manovra io noto un gatto morto,bianco e nero, e due gatti,presumibilmente una madre con il figlio,grigi,tigrati,accanto alla carcassa del micio morto, come se lo mangiassero (io amo i gatti).Mi sconvolgono,ma non dico nulla alla mia amica.Finito il parcheggio, effettuato in un posto diverso da quello che avevo scelto io, ma di fronte al cancello del mio palazzo, scendiamo entrambe.Mi ritrovo da sola, e vado a vedere di nuovo i mici..sono morti anche i due gatti grigi, e poi ce n'è ancora un altro, ma non ricordo nulla. Sento chiamare il mio nome, alzo la testa, è mio padre dalla finestra de suo studio, che mi dice di salire, perchè sono pronte le ali di pollo, che tra l'altro non mi piacciono molto.
    So che forse non è niente di particolare,ma è un sogno che mi ha colpita.
    Mi rendo conto di essermi dilungata, ma non sapevo se i dettagli fossero o no importanti.Mi dispiace.
    Ringrazio in anticipo chiunque avrà la voglia e la gentilezza di rispondermi.Aspetto con ansia una risposta!Grazie mille!
    Lea

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Bisogno disperato di hermes

    Citazione Originalmente inviato da CaMaLeA88 Visualizza messaggio
    Salve a tutti!
    Sono Lea, e mi sono iscritta perchè, anche se frequento Lettere Moderne a Napoli, sono sempre stata interessata agli aspetti psicologici di tutto ciò che mi circonda e che è parte di me, quindi sto parlando anche dei sogni.
    Ne faccio spesso di strani, confusi, dove mentre soo in un luogo ben preciso, mi ritrovo in un altro posto, magari nemmeno mai visto nella realtà.
    Comunque...volevo raccontare il sogno di questa notte, e chiedo gentilmente ad hermes di interpretarlo per me.Ma se qualcuno volesse accingersi all'impresa, faccia pure!Sarò ben felice di avere varie opinioni!
    Dunque...
    Sono in macchina di mia madre ( si tenga conto che non l'ho mai guidata per paura: è nuova, ed io non sono sicura di me. In più ho parlato ultimamente al mio ragazzo di voler imparare per bene a guidare, e lui mi ha detto di si, dopo molte esitazioni dovute alla sua gelosia e al fatto che crede io non ne abbia il bisogno, dato che mi accompagna sempre dove mi va).Dicevo...sono in macchina, con il mio ragazzo.Sto guidando io, e arriviamo sotto il mio palazzo; c'è mio padre da quelle parti, e mi dice di far presto. Im provvisamente sono sola, perchè il mio ragazzo mi dice di parcheggiare da me, ed esce.Io fermo la macchina,m anon riesco ad inserire il freno a mano;alzo la leva,ma l'auto continua a camminare,finchè mi trovo affiancata ad un'altra macchina. Vedo passare una ragazza, che somiglia vagamente ad una mia compagna di scuole medie,abbasso il finestrino,e le chiedo la cortesia di aiutarmi. Lei acconsente, mentre parla al cellulare con qualcuno;stacca la telefonata e sale in macchina,io sono di fianco a lei. Riesce a parcheggiare,ma mentre esegue la manovra io noto un gatto morto,bianco e nero, e due gatti,presumibilmente una madre con il figlio,grigi,tigrati,accanto alla carcassa del micio morto, come se lo mangiassero (io amo i gatti).Mi sconvolgono,ma non dico nulla alla mia amica.Finito il parcheggio, effettuato in un posto diverso da quello che avevo scelto io, ma di fronte al cancello del mio palazzo, scendiamo entrambe.Mi ritrovo da sola, e vado a vedere di nuovo i mici..sono morti anche i due gatti grigi, e poi ce n'è ancora un altro, ma non ricordo nulla. Sento chiamare il mio nome, alzo la testa, è mio padre dalla finestra de suo studio, che mi dice di salire, perchè sono pronte le ali di pollo, che tra l'altro non mi piacciono molto.
    So che forse non è niente di particolare,ma è un sogno che mi ha colpita.
    Mi rendo conto di essermi dilungata, ma non sapevo se i dettagli fossero o no importanti.Mi dispiace.
    Ringrazio in anticipo chiunque avrà la voglia e la gentilezza di rispondermi.Aspetto con ansia una risposta!Grazie mille!
    Lea
    Ciao, Lea, un feedback veloce, perché sono di passaggio su ops e non ho molto tempo a disposizione.
    In sogno, tu stai guidando la macchina di tua madre.
    Aggiungi, nella descrizione, che, nella realtà, non l'hai mai guidata perché non ti senti sicura.
    Hai chiesto il sostegno del tuo ragazzo (se ho ben capito) per essere aiutata ad imparare a guidare meglio e lui ha acconsentito non senza problemi, perché, a quanto pare, è geloso e vorrebbe accompagnarti lui dove hai bisogno di andare (cioè, vorrebbe tenerti sotto controllo, in qualche modo, limitando la tua autonomia).


    In generale, la macchina rappresenta, simbolicamente, un mezzo per evolvere velocemente, senza troppi problemi.


    La madre rappresenta, simbolicamente, la matrice femminile.


    Il sogno sembrerebbe dire che ti senti ambivalente rispetto ad aspetti della tua personalità che hanno a che fare con la tua autonomia di donna.
    Capisci che evolvere significa acquisire autonomia ed essere in grado di guidare da sola la tua macchina.


    Nel tuo caso specifico, si tratta della macchina di tua mamma, indizio che il campo di evoluzione possibile è rappresentato dalla tua realizzazione come donna.


    Una parte di te, però, sembra avere paura dell'autonomia e ricerca la protezione della figura maschile, che, nel sogno, è raffigurata sia dal tuo ragazzo che da tuo padre.


    La figura di tuo padre (il padre rappresenta, simbolicamente, la matrice maschile) mette a tema il tipo di rapporto che tendi ad avere con la figura maschile.


    Torniamo al sogno.
    Sei nella macchina di tua madre e guidi tu, ma, con te, c'è il tuo ragazzo.
    Poi, il tuo ragazzo scende e ti dice di arrangiarti a parcheggiare da sola.
    Qui sembra adombrata una problematica che ha a che fare con il nodo dipendenza/autonomia.


    Per realizzarti, sembra dire il sogno, devi agire in autonomia, senza il sostegno della figura maschile, trovando in te stessa le risorse per controllare la tua evoluzione, anche se questo ti crea problemi.
    Nel sogno, non riesci a controllare il freno e a parcheggiare.
    Fuori metafora, fai fatica ad essere equilibrata nelle tue espressioni e sicura di te.


    La tua compagna rappresenta, sicuramente, una parte di te che spinge verso l'autonomia, rappresenta le risorse interne che ti consentono di essere “autonoma”.


    Interpretiamo, ora, due aspetti particolari.
    I gatti morti, inanzi tutto. Il gatto può raffigurare, simbolicamente, cose diverse.
    Può raffigurare la sensibilità psichica e l'acutezza di percezione. Per una donna, però, può rappresentare anche la propria femminilità, ora bisognosa di coccole, ora aggressiva.
    Nel tuo sogno, i gatti morti possono rappresentare, metaforicamente, un vissuto negativo (o depressivo) legato all'espressione di te come donna, oppure alla tua autonomia (il gatto può anche rappresentare l'indipendenza, essendo un animale poco legato e dipendente dal padrone).




    Il secondo aspetto è la figura del padre.
    Il tuo padre, prima, ti richiama a fare in fretta e, poi, ti sollecita a salire per mangiare le ali di pollo (cibo che, mi pare di aver capito, non ti piace).
    Rappresenta, probabilmente, un rapporto non molto soddisfacente con la figura maschile(o, meglio, con l'idea che hai della figura maschile). Frettolosa, non rispettosa dei tempi di crescita e che ti vuole imporre un cibo che non ti piace...


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  3. #3

    Riferimento: Bisogno disperato di hermes

    Grazie, Hermes, sei stato gentilissimo, e soprattutto esauriente in tutta la tua interpretazione.
    Oltre ad essere chiaro, sei molto bravo a dare le giuste direzioni di comprensione (se così le vogliamo definire) a chi chiede il tuo aiuto.
    Grazie ancora, spero di sentirti presto,
    Lea.

Tags for this Thread

Privacy Policy