• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6

Discussione: Sogno angoscioso

  1. #1

    Sogno angoscioso

    L'altra notte ho fatto un sogno che mi ha sconvolta particolarmente.
    Ero tranquilla con mia sorella e mia madre, e stavamo camminando insieme per monti.
    Ad un certo punto arriviamo in riva ad un lago.
    Immenso e bellissimo,l'acqua limpida nella quale specchiarsi.
    A fare il bagno nel lago c'erano molte persone,che giocavano si divertivano e schizzavano d'appertutto.
    Io ero già sicura di non volerci entrare,perchè la cosa non mi interessava particolarmente.
    Mia madre e mia sorella non ricordo se mi avessero chiesto di andare con loro a fare un bagno.
    Ma non so perchè la cosa non mi interessava....
    Quindi noncurante mi sono girata.
    Dopo alcuni secondi, mi sono girata per riosservare il lago.
    Lì ho visto una catastrofe.
    Il lago era tutto ghiacciato con le persone sotto!!!!
    Che cercavano di uscire.
    Mentre al di sopra c'erano soltanto due o tre ragazze che noncuranti pattinavano e ballavano sulla lastra.
    Era come se non si accorgessero che sotto stavano morendo un centinaio di persone!

    Io mi sono angosciata subito...
    Ho sentito il cuore morire in gola.
    Mi sono girata verso mia madre, che mi ha detto prendendomi per le spalle...
    "andiamo su,non c'è niente da vedere.."
    Io invece seppur fossi alla riva del lago,riuscivo a vedere sotto la lastra di ghiaccio al centro come le persone si dimenassero.
    E dentro di me pensavo che sarebbero morte....
    Stava passando troppo tempo.
    Ho preso coraggio e sono andata più o meno al centro per distruggere la lastra.
    Ma dopo aver tirato il secondo pugno, e aver notato che non si piegava di un centimetro,mi sono svegliata.

    I pugni che ho dato erano forti.
    E rimbombavano abbastanza.
    Ma non facevano nulla!

    Quindi in fin dei conti non ho rotto la lastra e non ho salvato nessuno.
    Ma almeno non li ho visti morire annegati,perchè vedevo solo che si dimenavano per uscire.

    Sono rimasta abbastanza turbata.
    Non mi ricordo come fossi vestita e altri particolari.
    Mia sorella(ne ho due,una più grande e una gemella.... più un fratello maggiore ,io ho sognato la mia gemella insieme a mia madre) non ha aperto bocca...

    Cosa può significare?
    Non ne ho la minima idea.
    Non sono riuscita a rompere la lastra perchè mi sono svegliata.
    Chissà se l'avrei rotta?
    Significa che non sono in grado di aiutare qualcuno?


    Non è la prima volta che faccio sogni strani.
    Ne ho fatti tanti.
    E per molte volte ho fatto lo stesso ripetuto a distanza di un anno.

    Tutti molto angosciosi.

    Mi piacerebbe ricevere una risposta sensata,finora ho solo ricevuto risposte stupide e sbrigative.

    Devo basarmi sulla mia vita di tutti i giorni?
    Ovviamente non posso scrivervi tutto,qualcosa si,ma se mi deste degli indizi per capire ve ne sarei grata.

    Grazie in anticipo

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Sogno angoscioso

    Citazione Originalmente inviato da Lirin1989 Visualizza messaggio
    L'altra notte ho fatto un sogno che mi ha sconvolta particolarmente.
    Ero tranquilla con mia sorella e mia madre, e stavamo camminando insieme per monti.
    Ad un certo punto arriviamo in riva ad un lago.
    Immenso e bellissimo,l'acqua limpida nella quale specchiarsi.
    A fare il bagno nel lago c'erano molte persone,che giocavano si divertivano e schizzavano d'appertutto.
    Io ero già sicura di non volerci entrare,perchè la cosa non mi interessava particolarmente.
    Mia madre e mia sorella non ricordo se mi avessero chiesto di andare con loro a fare un bagno.
    Ma non so perchè la cosa non mi interessava....
    Quindi noncurante mi sono girata.
    Dopo alcuni secondi, mi sono girata per riosservare il lago.
    Lì ho visto una catastrofe.
    Il lago era tutto ghiacciato con le persone sotto!!!!
    Che cercavano di uscire.
    Mentre al di sopra c'erano soltanto due o tre ragazze che noncuranti pattinavano e ballavano sulla lastra.
    Era come se non si accorgessero che sotto stavano morendo un centinaio di persone!

    Io mi sono angosciata subito...
    Ho sentito il cuore morire in gola.
    Mi sono girata verso mia madre, che mi ha detto prendendomi per le spalle...
    "andiamo su,non c'è niente da vedere.."
    Io invece seppur fossi alla riva del lago,riuscivo a vedere sotto la lastra di ghiaccio al centro come le persone si dimenassero.
    E dentro di me pensavo che sarebbero morte....
    Stava passando troppo tempo.
    Ho preso coraggio e sono andata più o meno al centro per distruggere la lastra.
    Ma dopo aver tirato il secondo pugno, e aver notato che non si piegava di un centimetro,mi sono svegliata.

    I pugni che ho dato erano forti.
    E rimbombavano abbastanza.
    Ma non facevano nulla!

    Quindi in fin dei conti non ho rotto la lastra e non ho salvato nessuno.
    Ma almeno non li ho visti morire annegati,perchè vedevo solo che si dimenavano per uscire.

    Sono rimasta abbastanza turbata.
    Non mi ricordo come fossi vestita e altri particolari.
    Mia sorella(ne ho due,una più grande e una gemella.... più un fratello maggiore ,io ho sognato la mia gemella insieme a mia madre) non ha aperto bocca...

    Cosa può significare?
    Non ne ho la minima idea.
    Non sono riuscita a rompere la lastra perchè mi sono svegliata.
    Chissà se l'avrei rotta?
    Significa che non sono in grado di aiutare qualcuno?


    Non è la prima volta che faccio sogni strani.
    Ne ho fatti tanti.
    E per molte volte ho fatto lo stesso ripetuto a distanza di un anno.

    Tutti molto angosciosi.

    Mi piacerebbe ricevere una risposta sensata,finora ho solo ricevuto risposte stupide e sbrigative.

    Devo basarmi sulla mia vita di tutti i giorni?
    Ovviamente non posso scrivervi tutto,qualcosa si,ma se mi deste degli indizi per capire ve ne sarei grata.

    Grazie in anticipo
    Ciao, Lirin, pur essendo solo di passaggio sul forum (per alcune settimane ancora sarò impegnato, praticamente, a tempo pieno per il lavoro), sono stato colpito dal tuo sogno (e, in primo luogo, al di là del contenuto, dalla carica energetica che sei riuscita a imprimere nel testo) e, pertanto, pur velocemente, provo a darti un primo feedback.
    Ovviamente, quello che posso fare in questa sede è solamente proporti qualche chiave interpretativa che, forse, può aiutarti a comprendere meglio il messaggio simbolico del sogno che ti ha turbata.
    Se riterrai utili le mie considerazioni, potrai interagire inserendo nuove informazioni, di modo che, quando avrò più tempo disponibile, potrò risponderti in maniera più organica.


    Inizio dai protagonisti. Insieme a te, ci sono tua sorella gemella e tua mamma. La mamma, simbolicamente, rappresenta la matrice femminile. La sorella gemella rappresenta qualche aspetto particolarmente significativo della propria femminilità (a meno, ovviamente, che tu non sia, nella realtà, preoccupata per tua sorella, nel qual caso si potrebbe pensare ad una rielaborazione onirica di ansie legate a tale situazione).
    I protagonisti, se interpretati simbolicamente, farebbero pensare che, nel sogno, tu abbia tentato di elaborare una problematica collegata al tuo modo di vivere certi aspetti (o dimensioni) della tua femminilità.


    Il contesto del sogno (l'ambientazione) aiuta a precisare meglio ciò a cui il sogno potrebbe riferirsi.
    Il lago, simbolicamente, ha un range di significati che va dalla “forza vitale” racchiusa dalla materia (l'acqua che è racchiusa dalla terra... l'anima che è racchiusa dal corpo...) al mondo emozionale che si esprime nella esperienza concreta della nostra esistenza (la terra a contatto con l'acqua del lago, dove l'acqua rappresenta il mondo delle emozioni).


    Il ghiaccio ha sempre a che fare con il blocco dell'energia o delle emozioni.
    Il blocco può essere o meno il risultato di un meccanismo di difesa (blocco dell'emozione), ma è qualcosa che, in qualche modo, fa morire una parte di noi che, invece, vorrebbe esprimersi.
    Nel tuo sogno, il ghiaccio blocca molte persone, impedendo loro di respirare, soffocandole...


    Una parte di te, rappresentata da tua mamma e da tua sorella, vorrebbe fare il bagno, tuffarsi nel lago, dare più spazio al mondo delle emozioni (e alla relativa carica energetica).
    Un'altra parte di te (importante, perché rappresentata, nel sogno, da te stessa) non è interessata a fare il bagno, forse ne ha paura...


    Non entro nel merito (non è possibile, nell'ambito di un forum) se il ghiaccio rappresenti o meno una tua strategia di difesa (blocco delle emozioni), sta di fatto, comunque, che, nel sogno, sembra essere rappresentata l'impossibilità di esprimersi di una parte di te (emozionale e vitale) che si sente soffocare...


    Tu non vuoi fare morire questa parte di te e provi (con strategie inadeguate, almeno nel sogno) a rompere la lastra di ghiaccio.


    Questa dovrebbe essere una dinamica interiore.
    All'esterno, tutto sembra svolgersi come prima.
    Ciò è bene rappresentato dalle ragazze che continuano incuranti a pattinare e a ballare, senza rendersi conto di quello che avviene sotto la lastra di ghiaccio.


    Certi vissuti interiori gli altri non li riescono a capire. Spesso non li riescono a capire proprio perché, all'esterno (pur con l'angoscia dentro), ci comportiamo come se niente stesse accadendo, come le ragazze che continuano a pattinare e a ballare...
    Dentro, però, una parte di noi continua a morire e vuole essere liberata.


    Tieni presente, nella tua interpretazione, che il sogno rappresenta, in termini metaforici, una situazione sicuramente estremizzata (come se fosse sottoposta ad una lente di ingrandimento, per essere meglio compresa)... e, comunque, non dice l'esito che (se ti dovessi ritrovare nella problematica che ho enucleato) può essere determinato solo dalle tue scelte consapevoli.


    Ovviamente, quello che ho scritto possono essere solo mie proiezioni (dal momento che, al di là del sogno che hai raccontato, non so nulla di te).


    Ciao.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  3. #3

    Riferimento: Sogno angoscioso

    Ti ringrazio infinitamente.
    Ottima interpretazione.
    Potrei dirti qualcosa di più magari escono altri aspetti che non ho valutato.
    Direi che nella mia vita ci sono state molte cose brutte.
    E le protagoniste di molte mia angoscie sono appunto mia sorella gemella e mia madre, che hanno sofferto moltissimo per colpa di mio padre che ha fatto loro cose poco carine.
    Ho passato 4 anni infernali e ora mi sto risollevando nonostante ogni giorno ne capiti una diversa.
    Diciamo che sono una ragazza fortemente espressiva quando ha interesse verso qualcosa.
    Sia in amore che in moltissimi altri campi.
    In amore,se voglio una persona al mio fianco,faccio in modo che sia mia.
    gioco tutte le mie carte e riesco anche a non essere timida(anche se la timidezza mi rispecchia abbastanza)
    Ma so esprimere i miei sentimenti e le mie emozioni.
    In questo periodo non sono bloccata.
    Anzi mi sono liberata di molte cose e sono riuscita ad acquistarne un'altra.
    sono uscita da una relazione di quasi 4 anni.
    stavo con un bambino egoista,che ha un anno in più di me.
    E ora mi sono innamorata di un altro ragazzo.
    Sono riuscita a esprimergli i miei sentimenti e a far si che lui,seppur di qualche anno più grande,provasse interesse per me.
    Ora ci amiamo,non abbiamo fretta e proseguiamo con calma....vediamo come andranno le cose.
    Sono oltremodo contenta di ciò che sono riuscita a ottenere e di come sono riuscita a esprimermi con lui.
    Mi sono quasi confidata con lui sul mio passato.
    Però non riesco forse a parlargli in maniera diretta.
    Non riesco a raccontargli per filo e per segno tutte le mie magagne...perciò gliele butto li come per fargliele intendere.
    Gli ho comunque ribadito che avrà tempo per sapere tutto ciò che mi riguarda,bello o brutto che sia.
    Mica devo travolgerlo con la mia infanzia sofferente e malinconica.
    Sarà questo il mio blocco rappresentato nel sogno?


    Non mi pento o lamento di nulla nella mia vita se non per una cosa,rivolta verso mia sorella, che non riesco a perdonarmi.
    Non mi perdono per non essere riuscita ad aiutarla o a capire che stesse subendo o attraversando.
    E ancora oggi mi sento uno schifo,perchè eravamo una cosa sola io e lei.
    Io non mi sono accorta di nulla sebbene fossimo una cosa sola!!!
    dove andavo io c'era lei e dove andava lei c'ero io.
    E questa mia mancanza mi ha fatto stare veramente male.
    Penso sempre che mi poteva andare peggio e ringrazio mia madre per come è riuscita a crescermi così in un ambito brutto e folle.
    Ringrazio di essere una persona che si accontenta di ciò che ha,che non ha bisogno di grandi cose per stare bene e che non si abbatte alla prima difficoltà.
    Sono sempre tranquilla,solare,non mi abbatto quasi mai.
    Gli attimi di tristezza ce li ho anche io,ma sono comunque moderati e non troppo dannosi.
    Non sono egoista,proprio per nulla, e sono dolce.
    Sono più o meno per il motto
    "Andrà meglio,pensiamo positivo"
    Ho passato tutta la mia infanzia di bambina a pensarlo,sebbene non sognassi una vita da favola e pensassi poco al futuro.
    Mi limitavo a vivere il presente ma facevo in modo di comportarmi in maniera adeguata per poter dire di non avere rimpianti o ripensamenti
    Sono forse poco capace di interloquire con persone che non mi vanno a genio.
    Di essere finta...lo sono fino ad un certo punto,poi non provo interesse ad andare d'accordo per forza con persone che non mi piacciono e la smetto di sforzarmi.
    Se a pelle mi irritano,non riesco ad essere me stessa o parlare come se niente fosse,perciò rimango zitta che faccio prima.
    Sembra apparentemente che la gente mi dia fastidio.
    Non ho praticamente amiche,perchè non riesco a stare dietro alle loro buffonate e crisi stupide.
    Se mi chiedono pareri e consiglio però mi faccio in quattro per aiutarle.
    Perchè sono abbastanza altruista.
    Ma di mio nel rapporto non metto quasi nulla.
    Perchè so che non capirebbero,o se ti dicono che hanno capito è per darti un'effimera speranza e alla fine non ti aiutano neanche un pochettino perchè sono troppo occupate a truccarsi.
    Ultima modifica di Lirin1989 : 14-10-2009 alle ore 14.06.48

  4. #4

    Riferimento: Sogno angoscioso

    Sarà che i miei problemi sono sempre stati più difficili e duri dei loro,per questo non riesco ad avvicinarmi a ragazze che dicono che sono deluse dalla vita solo perchè tornano 2 giorni prima dalle vacanze o non possono tornare a casa tardi la sera.

    Sono beghe delle quali non mi prendo cura.
    quindi spesso risulto essere io l fredda e insensibile solo perchè non appoggio i loro crucci e capricci.
    Non ho ancora incontrato persone che meritino.
    Nonostante sia una che da molto e riceve poco,riesco abbastanza a capire chi può ricevere determinate cose e invece chi non se le merita.
    Per questo risulto anche cattiva.
    Dico sempre le cose che penso,e per questo spesso mi metto in situazioni difficili.
    Però sono per la legge del quieto vivere e dell'indifferenza.
    E molto spesso se me ne frego di alcune cose,mi rinfacciano di essere una scema che vive in un mondo tutto suo.
    Perchè nonostante nella mia vita avessi passato momenti brutti,cercassi di risollevarmi al posto di piangere come tutti.


    Nella vita per me non è stato facilissimo,ma me la sto cavando e sto tirando avanti.
    so già che ciò che ho passato non è terminato...che passerò tanti altri moment difficili.
    Ma non mi destabilizzo per questo.
    La vita è così.

    Ora mi resta da capire cosa rappresentano le persone al di sotto della lastra.
    Possono essere i problemi della mia vita?
    O persone a me care?(non credo che siano così tante poi,visto che le persone care le conto sulle dita delle mani)
    Sono conoscenti?

    Toglierei la prima ipotesi.
    Anche perchè non dovrei essere angosciata dal fatto che i miei problemi "annegano".
    Sono allora le cose che ho conquistato in questo mese?
    Spero di no perchè all'idea divento matta.
    Ora mi sento tranquilla e felice.
    Spero che non capiti nulla perchè in questo momento non mi va di avere cose brutte per la testa...


    Ti ringrazio moltissimo davvero,fai pure con calma e anzi,ti ringrazio di avermi risposto nonostante tu fossi occupato
    Non ho fretta e non scappo
    Un abbraccio




    Scusa il doppio post ma non mi permette di modificare il messaggio.
    Non so perchè....
    Nel destino di ogni uomo può esserci una fine del mondo fatta solo per lui. Si chiama disperazione.L'anima è piena di stelle cadenti.
    - Victor Hugo -

    Ciò che chiamiamo disperazione spesso non è altro che la dolorosa avidità d'una speranza non esaudita.
    - George Eliot -

    L’universo ci aiuta sempre a lottare per i nostri sogni,
    per quanto sciocchi possano sembrare.
    Perchè sono i nostri,
    e soltanto noi sappiamo quanto ci costa sognarli.
    Paulo Coelho-

  5. #5
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Sogno angoscioso

    Citazione Originalmente inviato da Lirin1989 Visualizza messaggio
    Sarà che i miei problemi sono sempre stati più difficili e duri dei loro,per questo non riesco ad avvicinarmi a ragazze che dicono che sono deluse dalla vita solo perchè tornano 2 giorni prima dalle vacanze o non possono tornare a casa tardi la sera.

    Sono beghe delle quali non mi prendo cura.
    quindi spesso risulto essere io l fredda e insensibile solo perchè non appoggio i loro crucci e capricci.
    Non ho ancora incontrato persone che meritino.
    Nonostante sia una che da molto e riceve poco,riesco abbastanza a capire chi può ricevere determinate cose e invece chi non se le merita.
    Per questo risulto anche cattiva.
    Dico sempre le cose che penso,e per questo spesso mi metto in situazioni difficili.
    Però sono per la legge del quieto vivere e dell'indifferenza.
    E molto spesso se me ne frego di alcune cose,mi rinfacciano di essere una scema che vive in un mondo tutto suo.
    Perchè nonostante nella mia vita avessi passato momenti brutti,cercassi di risollevarmi al posto di piangere come tutti.


    Nella vita per me non è stato facilissimo,ma me la sto cavando e sto tirando avanti.
    so già che ciò che ho passato non è terminato...che passerò tanti altri moment difficili.
    Ma non mi destabilizzo per questo.
    La vita è così.

    Ora mi resta da capire cosa rappresentano le persone al di sotto della lastra.
    Possono essere i problemi della mia vita?
    O persone a me care?(non credo che siano così tante poi,visto che le persone care le conto sulle dita delle mani)
    Sono conoscenti?

    Toglierei la prima ipotesi.
    Anche perchè non dovrei essere angosciata dal fatto che i miei problemi "annegano".
    Sono allora le cose che ho conquistato in questo mese?
    Spero di no perchè all'idea divento matta.
    Ora mi sento tranquilla e felice.
    Spero che non capiti nulla perchè in questo momento non mi va di avere cose brutte per la testa...


    Ti ringrazio moltissimo davvero,fai pure con calma e anzi,ti ringrazio di avermi risposto nonostante tu fossi occupato
    Non ho fretta e non scappo
    Un abbraccio




    Scusa il doppio post ma non mi permette di modificare il messaggio.
    Non so perchè....
    Ciao, Lirin, oggi ho un po' di tempo a disposizione, quindi riprendo il discorso interrotto dopo il mio primo feedback.
    Tenendo conto delle informazioni che hai aggiunto nel tuo ultimo post, penso che l'interpretazione simbolica del tuo sogno (i personaggi del sogno come parti del tuo mondo interiore), che ti avevo proposto come chiave interpretativa nel mio primo post, sia non del tutto adeguata.


    Sarei propenso, ora, a pensare, piuttosto, che il sogno rappresenti un tentativo di elaborazione metaforica di una tua sensazione di impotenza che ha a che fare sia con la tua esperienza affettiva passata, sia, in particolare, con i tuoi vissuti relativi alle vicende negative di tua sorella gemella.


    Nel sogno, la tua sorella gemella sta sempre zitta. Sembra, quasi “subire” la situazione, senza poterla verbalizzare.
    Tu no. Non ti adatti. Combatti contro quella che vedi come una “catastrofe”, nonostante l'indifferenza delle ragazze che continuano, come se niente fosse, a pattinare nel ghiaccio.


    All'inizio, anche tu non ti sei accorta di nulla. Ti eri voltata dall'altra parte. Poi, vedi la realtà.
    Le ragazze no, loro non la vedono. Le ragazze, probabilmente, rappresentano quella parte di te che non si è accorta della tragedia che stava avvenendo sotto i tuoi occhi. Loro non si rendono conto, come tu (se ho ben capito) non ti sei resa conto della situazione in cui si trovava tua sorella (che io, ovviamente, non posso conoscere, ma che si può intuire, e che, comunque, ti ha profondamente angosciato e fatto sentire in colpa).


    La “catastrofe” ha a che fare con il mondo delle emozioni. Lo sfondo del lago dove le persone di divertono a nuotare... che diventa, poi, una trappola di ghiaccio rimanda a situazioni che implicano molto dal punto di vista emotivo. Si tratta di esperienze che tolgono il respiro (l'aria) e restringono lo spazio espressivo ed emozionale.


    Chi è intrappolato nel ghiaccio?
    Non c'è, secondo me, una risposta univoca, in base al tuo racconto.
    Da un certo punto di vista, potrebbero essere parti di te che non riescono a venire fuori, che non possono ancora essere raccontate in termini tranquilli. Ricordi, terribili ricordi che fai fatica a comunicare anche a chi ti vuole bene.
    Potrebbero essere anche la metafora di come ti sei sentita nei 4 anni “infernali”, di cui parli nel secondo post, e dai quali ti sei, comunque, liberata.
    Potrebbero, però, rappresentare la situazione di intrappolamento in cui si è venuta a trovare tua sorella e che tu, nella realtà, non hai capito. Nella realtà, in questo caso, ti sei comportata come le ragazze che continuavano a pattinare sul lago ghiacciato. Il tuo darti da fare, nel sogno, può anche essere letto come un tentativo tardivo di rimediare.


    Nota che, nel sogno, tua madre cerca di proteggerti, distogliendoti da una situazione in cui, ormai, non c'è più nulla da fare...
    Se quest'ultima notazione ha un senso, puoi saperlo solo tu.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  6. #6

    Riferimento: Sogno angoscioso

    Grazie davvero.
    Può essere come dici sai?
    forse sono riuscita a chiarire un po' di cose,anche se di dubbi ne ho ancora.
    Si sa che i sogni non sono ludici e chiari,e nascondono sempre qualche interpretazione,per questo posso ritenermi più o meno soddisfatta.
    Condivido ciò che dici tu sul fatto emotivo.
    Per quanto riguarda la mia gemella,ovviamente il discorso si fa abbastanza complicato:ma anche qui sono riuscita a capire che la mia emotività spesso è relazionata al mio sentirmi in colpa su certe cose.

    Sono già successe 3 cose,e non sono riuscita ad impedirne nessuna.
    Non solo non ho avuto il sentore di nulla,ma non sono neanche stata d'aiuto.

    e' dura ed è un po' frustrante,ma col tempo forse riuscirò a colmare(o perlomeno a riempire un po') il vuoto che mi porta questa mia situazione...

    Di sogni non ne ho più fatti,anzi direi che non me ne sono più ricordati dato che tutte le volte che si dorme si sogna qualcosa...la cosa mi rammarica un po' ma pazienza.
    alla prossima interpretazione allora
    Grazie infinitamente
    Nel destino di ogni uomo può esserci una fine del mondo fatta solo per lui. Si chiama disperazione.L'anima è piena di stelle cadenti.
    - Victor Hugo -

    Ciò che chiamiamo disperazione spesso non è altro che la dolorosa avidità d'una speranza non esaudita.
    - George Eliot -

    L’universo ci aiuta sempre a lottare per i nostri sogni,
    per quanto sciocchi possano sembrare.
    Perchè sono i nostri,
    e soltanto noi sappiamo quanto ci costa sognarli.
    Paulo Coelho-

Privacy Policy