• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 31
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di Magnetica
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    66

    Psicologi volontari: sono indignata...

    Cari colleghi e colleghe,
    sono indignata.
    Con tutti i disastri che stanno accadendo c'è bisogno di aiuto concreto.
    Noi laureati in psicologia possiamo solo aspirare al volontariato?
    ... ma perchè in questo paese è tutto così paradossale... maledizione!
    Io partirei da Torino anche domani per andare a Messina ma non posso permettermi di pagare anche per lavorare. Ci rendiamo conto che è una contraddizione in termini?
    Si pagano tasse, libri, domanda per discutere tesi di laurea, contriubuti anche per il tirocinio, mantenimento per un anno di lavoro gratuito, esame di stato, scuola di specializzazione (per chi può permettersela..) e nonostante la volontà tipicamente autolesionistica che non scompare mai, devo sentirmi completamente impotente di fronte alle persone che hanno bisogno di sostegno?
    C'è chi pensa che facciamo solo parole e mi si torce lo stomaco ma temo abbia ragione, visto che nonostante molti di voi (io non ancora) paghino ogni anno l'iscrizione all'Albo/Ordine professionale non c'è tutela neanche per la categoria stessa.
    Possibile che la nostra preparazione non basti mai? Va bene, dobbiamo e possiamo sempre migliorare ma i traumatizzati o chi necessita di coordinamento nell'intervento psicologico nei luoghi del disastro, non può aspettare!!!!!!!! E noi dottori in psicologia del lavoro, clinica, evolutiva ecc. abbiamo diritto di lavorare con dignità!!!!!!!!
    Ultima modifica di Magnetica : 04-10-2009 alle ore 07.09.55 Motivo: Il mio umore non è per niente happy e scusate se, prima di inviare, non ho fatto caso all'emoticon
    Magnetica

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Citazione Originalmente inviato da Magnetica Visualizza messaggio
    Cari colleghi e colleghe,
    sono indignata.
    Con tutti i disastri che stanno accadendo c'è bisogno di aiuto concreto.
    Noi laureati in psicologia possiamo solo aspirare al volontariato?
    ... ma perchè in questo paese è tutto così paradossale... maledizione!
    Io partirei da Torino anche domani per andare a Messina ma non posso permettermi di pagare anche per lavorare. Ci rendiamo conto che è una contraddizione in termini?
    Finchè ci saranno come adesso frotte di psicologi pronti a lavorare gratis, questa situazione non cambierà....

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    327

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Si sono d'accordo! ultimamente ho pure trovato "annunci di lavoro" per psicologi volontari! ma si può?

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di Magnetica
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    66

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Visto? E' una contraddizione in termini....
    Se è lavoro deve essere retribuito e regolarmente inquadrato. Così non si fa altro che sabotare anni di sudore sui libri e stress da esami, ecc. ecc.
    Abbiamo la vocazione o almeno la predisposizione (chi più chi meno...) altrimenti non avremmo scelto questa strada, però andare avanti così è assurdo! Già in certi contesti, si tende a sfruttare con stage/tirocini/precarietà all'infinito.. Dove andremo a finire?!?
    Ribelliamoci!
    Magnetica

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di GIUNONE
    Data registrazione
    20-01-2005
    Residenza
    Iperuranio
    Messaggi
    1,443
    Blog Entries
    1

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Io penso che la ribellione sia da fare con noi stessi: il nemico non è fuori di noi, ma dentro!Io conosco tantissimi colleghi dispostissimi a lavorare gratis, perchè piuttosto che non lavorare da "psicologi" son disposti a farlo senza retribuzione! Le aziende hanno una "colpa" ridicola rispetto a quella che ha ognuno di noi quando accetta di prestare il proprio servizio in questi termini, con tutte le conseguenze di svalutazione e depauperamento della dignità professionale..
    La prima ribellione da fare è culturale e riguarda solo noi.
    Ultima modifica di GIUNONE : 10-10-2009 alle ore 19.05.02

  6. #6
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    30-11-2008
    Messaggi
    773

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    anch'io sono d'accordo sul fatto che non si debba lavorare gratis.....
    sono assistente sociale ma anche per la mia professione il problema è lo stesso....purtroppo ci sono tantissimi professionisti disposti a farlo pur di avere un minimo di esperienza altrimenti si ritroverebbero senza....
    è un pò la stessa cosa che succede con la raccomandazione: sebbene alcuni di noi siano contrari a questa.....i raccomandati ci saranno sempre....è un circolo vizioso......come uscirne?
    Purtroppo la maggioranza delle persone ragiona in questo modo.....

  7. #7
    Partecipante Affezionato L'avatar di Magnetica
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    66

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Sono d'accordo rispetto al cambiamento culturale, però il fatto di dover fare esperienza non deve essere interpretato come un incentivo a "sfruttare" gratuitamente e ripetutamente (a volte anche senza rimborsi spese..) la risorsa umana. E questo accade anche in altri settori, purtroppo...
    Magnetica

  8. #8
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    327

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    E' un circolo vizioso....ci lamentiamo per la mancanza di lavoro, ma "lavorando da volontari" magari per anni non facciamo altro che legittimare questa precarietà! quale medico lavora gratis per trovare lavoro? quale insegnante lavora gratis? quale ingegnere?...certo ci sono molto tipi di sfruttamenti, dagli stage ai lavori a progetto o sottopagati...ma essere disposti a lavorare come volontari....mah..io purtroppo non ho mai capito questo modo di essere! anche perchè bisogna pur "non lavorare gratis" per vivere, quindi come la mettiamo?...ci si lamenta del lavoro sociale in generale (delle paghe) ma penso che sia il sistema generale a non funzionare...finchè ci sono educatori disposti a farsi pagare 5 euro l'ora senza un contratto, è ovvio che gli enti ne approfittano! e così penso che valga anche per la psicologia.

  9. #9
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    327

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Comunque è triste..io sono laureata da quasi 10 anni e per me (che ho la fortuna di lavorare anche come psicologa oltre che come educatrice) la psicologia sta diventando un "passatempo" , un interesse e quindi non un vero lavoro!

  10. #10
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    21-06-2005
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    490

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Citazione Originalmente inviato da lucciolina Visualizza messaggio
    E' un circolo vizioso....ci lamentiamo per la mancanza di lavoro, ma "lavorando da volontari" magari per anni non facciamo altro che legittimare questa precarietà! quale medico lavora gratis per trovare lavoro? quale insegnante lavora gratis? quale ingegnere?...certo ci sono molto tipi di sfruttamenti, dagli stage ai lavori a progetto o sottopagati...ma essere disposti a lavorare come volontari....mah..io purtroppo non ho mai capito questo modo di essere! anche perchè bisogna pur "non lavorare gratis" per vivere, quindi come la mettiamo?...ci si lamenta del lavoro sociale in generale (delle paghe) ma penso che sia il sistema generale a non funzionare...finchè ci sono educatori disposti a farsi pagare 5 euro l'ora senza un contratto, è ovvio che gli enti ne approfittano! e così penso che valga anche per la psicologia.
    Anche io sono contrarissima al volontariato...ma per quello che rigurda le paghe basse si deve anche capire che tanti hanno bisogno di lavorare lavorare ( mi ci metto pure io che agli inizi ho fatto l'educatrice per 5 euro l'ora) e poco è meglio di niente....

    Ma gratis no, meglio stare a casa che fare il volontario gratis...

  11. #11
    Matricola
    Data registrazione
    30-12-2007
    Residenza
    Policoro
    Messaggi
    20

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Secondo me dipende molto con il quale si fa il volontariato.Se lo si fa per una sorta di "missione", se poi lo si fa perché "tanto non trovo altro" è diverso.Oggigiorno gli ambiti in cui intervenire sono tanti, ma se lo stato non investe sulla sanità, sull'educazione né sulla sicurezza figuriamoci se investe sulla prevenzione e sulla salute mentale di noi cittadini!!

  12. #12
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    21-06-2005
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    490

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Citazione Originalmente inviato da JTAMBURINI Visualizza messaggio
    Secondo me dipende molto con il quale si fa il volontariato.Se lo si fa per una sorta di "missione", se poi lo si fa perché "tanto non trovo altro" è diverso.Oggigiorno gli ambiti in cui intervenire sono tanti, ma se lo stato non investe sulla sanità, sull'educazione né sulla sicurezza figuriamoci se investe sulla prevenzione e sulla salute mentale di noi cittadini!!
    Se si fa il volontariato come sorta di missione perchè si sente il bisogno di fare del bene lo si può fare al di fuori di un contesto e di un titolo professionale.

    Faccio un esempio. Se io che sono assitente sociale faccio parte di una associazione di volontariato, in momenti di tempo libero prendo parte alle occupazioni dei volontari,e opero come una volontaria normale facendo le STESSE COSE che fanno gli altri volontari che fanno professioni del tutto al di fuori del sociale non ci vedo niente di male. chiunque può fare volontariato nei più svariati ambiti. Il volontariato puro fatto per far del bene agli altri.

    Se invece io assitente sociale svolgo il mio lavoro entro una organizzazione di volontariato ma non faccio quello che fa il normale volontario bensì ricopro il ruolo di assitente sociale volontaria e non percepisco denaro così svilisco il mio titolo professionale.

  13. #13
    Matricola L'avatar di yofi
    Data registrazione
    02-02-2004
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    25

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Personalmente MI RIFIUTO di lavorare gratis, piuttosto sto a casa e dormo fino a mezzogiorno....
    durante il tirocinio avevo dei colleghi lecchini che per mettersi in mostra con i responsabili andavano al centro tutti i giorni a svolgere mansioni di ogni genere, compreso sostituire gli infermieri alla segreteria per mostrare le proprie "capacità"...facevano a gara a chi arrivava prima per rispondere al telefono e imprimere la loro faccia nella memoria di qualcuno...una vera tristezza!!!
    Per non parlare delle lunghe e inutili riunioni di equipe che servivano solo a vedere gli operatori litigare tra loro per questioni organizzative mentre noi tirocinanti stavamo nel mezzo come degli ebeti, costretti pure a saltare il pranzo per assistere a quelle menate..non ho mai capito a cosa ci servisse davvero....infatti dopo un pò le ho saltate regolarmente, con buona pace del mio tutor! All'inizio si infastidiva, poi ha rinunciato...tanto era pieno di teste vuote che correvano a rispondere al telefono e a fare le segretariette mentre gli strutturati "lavoravano"....
    Bah!
    il risultato è che io lavoro mentre loro continuano ad aspettare gli invii di qualcuno che si ricorda...ma chi?!!!
    Direi che ci hanno fatto perdere tempo prezioso da tirocinanti, perdercene altro da volontari mi pare una follia!!!

  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    327

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Sono pienamente d'accordo con Monicadal....il volontariato deve essere svolto come una missione e non con l'aspettativa di poter essere un giorno assunti! nello stesso tempo so che molti colleghi si buttano in quella via perchè pensano che potrebbero non lavorare mai come psicologi. Così facendo però sviliamo la nostra categoria e di conseguenza chi ci può tutelare???
    In un altro messaggio ho fatto notare che finchè gli educatori accettano contratti strani per lavorare e paghe da fame (per esempio 4/5 euro all'ora)..la loro situazione non cambierà! io lavoro come educatrice (assunta con contratto ccnl...che di per sè è già svilente, ma almeno è un contratto come si deve.....mi rifiuto di lavorare a 4 euro l'ora, guadagnerei di più facendo le pulizie per esempio) e quindi so come funziona quel campo, ma finchè ci saranno educatori che sviliranno la loro categoria in questo modo, le tipologie di contratti non cambieranno e gli enti (i comuni per esempio) continueranno ad approfittarsene e offriranno paghe sempre più inferiori (per esempio nei centri estivi) perchè ci sarà sempre qualcuno disposto ad accettare.
    Se devo lavorare come psicologa gratis...mi dispiace ma non fa per me, mi sentirei doppiamente presa in giro (non solo nella mai professione ma anche nella mia persona).Il volontariato è un atto completamente gratuito che non si aspetta nulla in cambio...nulla! quindi lo faccio dove mi pare!
    Colleghi psicologi cercate di non svendervi così!

  15. #15
    Partecipante Affezionato L'avatar di Magnetica
    Data registrazione
    17-10-2004
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    66

    Riferimento: Psicologi volontari: sono indignata...

    Citazione Originalmente inviato da yofi Visualizza messaggio
    Personalmente MI RIFIUTO di lavorare gratis, piuttosto sto a casa e dormo fino a mezzogiorno....
    durante il tirocinio avevo dei colleghi lecchini che per mettersi in mostra con i responsabili andavano al centro tutti i giorni a svolgere mansioni di ogni genere, compreso sostituire gli infermieri alla segreteria per mostrare le proprie "capacità"...facevano a gara a chi arrivava prima per rispondere al telefono e imprimere la loro faccia nella memoria di qualcuno...una vera tristezza!!!
    Per non parlare delle lunghe e inutili riunioni di equipe che servivano solo a vedere gli operatori litigare tra loro per questioni organizzative mentre noi tirocinanti stavamo nel mezzo come degli ebeti, costretti pure a saltare il pranzo per assistere a quelle menate..non ho mai capito a cosa ci servisse davvero....infatti dopo un pò le ho saltate regolarmente, con buona pace del mio tutor! All'inizio si infastidiva, poi ha rinunciato...tanto era pieno di teste vuote che correvano a rispondere al telefono e a fare le segretariette mentre gli strutturati "lavoravano"....
    Bah!
    il risultato è che io lavoro mentre loro continuano ad aspettare gli invii di qualcuno che si ricorda...ma chi?!!!
    Direi che ci hanno fatto perdere tempo prezioso da tirocinanti, perdercene altro da volontari mi pare una follia!!!

    Condivido in pieno. Sei un mito!!!!!!!!!!!:
    Magnetica

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy