• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 4 di 4
  1. #1
    Matricola
    Data registrazione
    13-02-2009
    Messaggi
    20

    Consiglio urgente seduta di coppia

    Domani mia moglie ed io abbiamo una seduta di psicoterapia di coppia (quinta o sesta). Un anno fa abbiamo fatto dei test cognitivi, ed i suoi risultati, spero a causa di stress, hanno suggerito ulteriori indagini che lei non ha mai voluto fare, come se nulla fosse accaduto. Credo sia opportuno far emergere questo fatto durante la seduta, ma temo di scatenare la sua ira e peggiorare tutto. Cosa suggerite? Parlarne prima con lei? Temo di spingerla a interrompere la terapia.

  2. #2
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: Consiglio Urgente

    io penso che prima ne dovresti parlare con lei,la terapia di coppia va fatta con il consenso di entrambi e che strada da seguire insieme,se ci sono contrasti il lavoro diventa piu difficile è chiaro.la diplomazia premia sempre,e spiegare le proprie esigenze se c'è amore e comprensione,vedrai che te lo concederà.lo psicologo sicuramente vi puo aiutare a superare questa cosa e vedere qual'è la strada piu giusta da prendere.in bocca al lupo.

  3. #3
    Matricola
    Data registrazione
    13-02-2009
    Messaggi
    20

    Riferimento: Consiglio Urgente

    Ti ringrazio del parere, che ho letto solo ora quando ormai sarebbe stato troppo tardi. Io per la verità avevo deciso diversamente, proprio per il timore di provocare un suo rifiuto accennandone prima. E' sempre stata restia anche alla terapia di coppia, perchè non crede agli psicologi in genere.
    In realtà poi non ne ho parlato, perchè la sua tensione era già alle stelle e avrei provocato una crisi ancor meno controllabile.
    Ora il problema resta, devo cercare di affrontare con lei l'argomento con serenità in un momento favorevole. Parlare di amore e con amore quando si è in grande conflitto è una cosa di cui purtoppo non sono capace, riesco solo a esprimere affetto e comprensione, e non sempre. E penso che lei abbia bisogno di un aiuto extra.
    Sono consapevole del fatto che il mio punto di vista può essere deformato, ma i suoi test hanno riscontrato qualche problemuccio cognitivo: la mia difficoltà è proprio quella di ragionare con lei su qualunque argomento, e mi sento in un vicolo cieco. Con la terapia di coppia stiamo girando attorno ai nostri problemi individuali, alle nostre difficoltà. Ma forse questo è un'altro forum.

  4. #4
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    22-08-2009
    Messaggi
    190

    Riferimento: Consiglio Urgente

    beh,la situazione non è facile.come si fa a lavorare con una persona che non crede nel lavoro che le viene fatto?secondo te ha efficicacia?pensaci....forse insistendo l'efficacia ce l'ha,ma si fa il triplo della fatica.Se entrambi avete problemi,perchè non vi fate una terapia individuale,dove ognuno si prende i suoi spazi,i suoi tempi,le sue problematiche e tutta la libertà di parlare senza problemi con uno specialista?dove si scava dentro se stessi senza la paura di essere ascoltarsi a vicenda e dove ognuno deve fare i conti con se stesso.ovviamente andate da due specialisti diversi perchè per codice deontologico non è possibile.una volta che raggiungete un buon livello individuale potete fare terapia di coppia....se le cose stanno cosi,penso che a tua moglie tranquilizzi di piu questo fatto,se si prende i suoi tempi e il suo spazio personale,magari la fa sentire piu rilassata,falle scegliere anche l'orientamento che vuole....lasciala libera di prendersi la sua strada.fate questo percorso parallelo,ma insieme.è un mio consiglio personale,poi tu sai meglio come gestire la cosa.

Privacy Policy