• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 2 di 2

Discussione: che strano

  1. #1
    Matricola
    Data registrazione
    29-06-2008
    Residenza
    Caldogno (VI)
    Messaggi
    25

    che strano

    Ciao..stanotte ho fatto un sogno strano.
    Praticamente mi stavo guardando la gamba, più precisamente la coscia destra e noto un brufoletto. Decido quindi di scoppiarlo ma appena lo faccio dalla gamba esce fuori, ricoperto da una gelatina trasparente, una cavalletta morta. La cosa mi fa venire i brividi ma lo schiacco ancora e viene fuori una seconda cavalletta morta, sempre ricoperta da questa gelatina. Alchè il brufoletto diventa una ferita lunga un palmo di mano e si apre. Io non voglio guardare perchè ho paura di vedere la carne viva e perchè la scena di prima mi aveva abbastanza inorridita. Ma appena guardo vedo che da questa grande ferita aperta escono dei rami (da albero) con delle foglie gialle...
    Mamma mia mi fa senso solo a pensarci...
    D'un tratto il sogno si sposta e sono in una stanza molto grande...so di essermi trasferita e di vivere sola (nel sogno). La cosa strana è che questa stanza è vuota e come letto, non ho un letto ma un materassino da massaggi!
    Ad un certo punto entra dentro un sacco di gente e la stanza si riempe di un via vai di persone che stanno facendo festa!Io me la prendo con una ragazza (mai vista, nella realtà in vita mia) e le spiego, anzi urlo perchè c'è casino e la musica è assordante, che in quella stanza ci vivo io e non è un bar. Ma lei mi ignora totalmente!Ricordo che però mi porta una torta di compleanno gigantesca per il mio compleanno (che nella realtà è fra 9 mesi) ma in verità tutti se ne fregano di me e pensano a mangiare la torta e basta!
    La cosa che però mi dava più fastidio è che tutte le finestre erano aperte e da queste finestre entravano una marea di piccioni (tipo in piazza S. Marco a Venezia) e mi sporcavano d'appertutto con i loro bisognini...anche sul "letto" dove ormai si era seduto un uomo, circondato da belle donne che bevevano tutti insieme felici. mah

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: che strano

    Citazione Originalmente inviato da paolaschizzo Visualizza messaggio
    Ciao..stanotte ho fatto un sogno strano.
    Praticamente mi stavo guardando la gamba, più precisamente la coscia destra e noto un brufoletto. Decido quindi di scoppiarlo ma appena lo faccio dalla gamba esce fuori, ricoperto da una gelatina trasparente, una cavalletta morta. La cosa mi fa venire i brividi ma lo schiacco ancora e viene fuori una seconda cavalletta morta, sempre ricoperta da questa gelatina. Alchè il brufoletto diventa una ferita lunga un palmo di mano e si apre. Io non voglio guardare perchè ho paura di vedere la carne viva e perchè la scena di prima mi aveva abbastanza inorridita. Ma appena guardo vedo che da questa grande ferita aperta escono dei rami (da albero) con delle foglie gialle...
    Mamma mia mi fa senso solo a pensarci...
    D'un tratto il sogno si sposta e sono in una stanza molto grande...so di essermi trasferita e di vivere sola (nel sogno). La cosa strana è che questa stanza è vuota e come letto, non ho un letto ma un materassino da massaggi!
    Ad un certo punto entra dentro un sacco di gente e la stanza si riempe di un via vai di persone che stanno facendo festa!Io me la prendo con una ragazza (mai vista, nella realtà in vita mia) e le spiego, anzi urlo perchè c'è casino e la musica è assordante, che in quella stanza ci vivo io e non è un bar. Ma lei mi ignora totalmente!Ricordo che però mi porta una torta di compleanno gigantesca per il mio compleanno (che nella realtà è fra 9 mesi) ma in verità tutti se ne fregano di me e pensano a mangiare la torta e basta!
    La cosa che però mi dava più fastidio è che tutte le finestre erano aperte e da queste finestre entravano una marea di piccioni (tipo in piazza S. Marco a Venezia) e mi sporcavano d'appertutto con i loro bisognini...anche sul "letto" dove ormai si era seduto un uomo, circondato da belle donne che bevevano tutti insieme felici. mah
    Ciao, Paola, provo, anche se con un po' di ritardo (in questo periodo, sono completamente assorbito da impegni lavorativi), a darti un feedback.


    La gamba destra (quindi, anche la coscia), nella tradizione interpretativa vibrazionale (alla quale faccio riferimento), ha a che fare, simbolicamente, con la possibilità di procedere nel proprio percorso evolutivo, utilizzando e sfruttando le occasioni della vita.


    La cavalletta simboleggia la ricchezza interiore, le capacità che possono emergere e svilupparsi.


    I rami rappresentano, a loro volta le capacità. Le foglie rappresentano lo sviluppo.


    Il giallo è il colore della scelta.


    Il sogno, se letto simbolicamente, sembra dirti che qualcosa, in te, ostacola l'espressione della tua capacità di sfruttare le occasioni della vita per evolvere.
    Possono essere cose di poco conto, fastidi, contrattempi (brufoletto), ma, comunque, si tratta di qualcosa in grado di bloccare l'espressione della tua ricchezza interiore (la cavalletta morta e il ramo che, si presume, sia staccato dal resto della pianta, cioè sia privo di linfa vitale).
    Il sogno, inoltre, ti dice che l'evoluzione passa attraverso scelte consapevoli che sei chiamata a fare (il giallo della foglia) e che non puoi rimandare.


    La seconda parte del sogno sembra dedicata alla rappresentazione metaforica del tuo stato interiore.
    Si parla di una casa (la casa rappresenta l'interiorità della persona) in cui ti sei trasferita, vuota, senza arredo (sembra). Al posto del letto, c'è un materassino da massaggi.
    Sembrerebbe esprimersi, nel sogno, l'esigenza di silenzio e raccoglimento. Si esprime il bisogno di essenzialità (casa spoglia) e di curare la propria persona (i massaggi).


    Nella nuova casa, però, entra un sacco di gente che fa chiasso e sembra non curarsi di te (anche se dovrebbe trattarsi della festa del tuo compleanno).
    Tu protesti perché non vuoi che la tua casa non sia come un bar.


    Il bar è un luogo di relazioni occasionali e, spesso, superficiali.
    Probabilmente, nel sogno, si esprime la tua insoddisfazione (o stanchezza) verso relazioni superficiali e poco profonde.


    L'ultima parte del sogno può essere letta attraverso, almeno, due diverse chiavi di lettura.
    Da un punto di vista molto generale, potrebbe essere intesa come sviluppo della metafora di cui ho parlato sopra: stanchezza verso rapporti frettolosi e superficiali che, comunque, invadono la tua “intimità” e la sporcano (escrementi di piccione dentro la tua casa, che rappresenta l'interiorità).
    Da un punto di vista più specifico (che solo tu, comunque, puoi confermare o meno), la simbologia potrebbe riferirsi (anche per il riferimento ai piccioni che sporcano il letto, dove era seduto un uomo, circondato da belle donne) ad avventure sessuali occasionali e fugaci (o alla fantasia di...) vissute, a posteriori, non molto bene, come qualcosa, in qualche modo, di sconveniente e di “sporco” (forse, proprio perché superficiale).


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

Privacy Policy