• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1

    parlare a un bambino di omosessualità

    Ciao a tutti! :-)

    volevo confrontarmi con voi su una questione..
    immaginate di parlare con un bambino di 9 anni, che pratica danza, di omosessualità.
    Considerando che il bambino viene preso in giro dai compagni di scuola e definito gay, perchè appunto, pratica la danza. ( un pò alla billy elliot insomma)
    Come affrontereste il delicato argomento? e Come "giustificare" l'atteggiamento dei compagni?
    e come aiutare il bambino a reagire?

  2. #2
    Partecipante L'avatar di gabry_tou
    Data registrazione
    08-06-2008
    Messaggi
    42

    Riferimento: parlare a un bambino di omosessualità

    Cercare di capire che sentimenti suscita in lui questa situazione, sostenendolo e mostrandosi empatici..poi, spiegargli bene cos'è un "pregiudizio", come si insinua nelle persone adulte, che poi lo trasmettono ai propri figli..e che comunque, nel mondo, troverà sempre qualcuno pronto a prendere gli altri in giro per qualcosa che non capisce, non condivide, non prova..o che magari vorrebbe, ma non può o non vuole, per altri pregiudizi, suoi o di altri..
    E che comunque, alla fine, una cosa, lui, la deve fare perchè gli piace e non perchè piace o no ad altri..a prescindere da essere gay o no..che a nove anni, poi, già riconoscere il proprio orientamento sessuale, credo sia molto lontano dal pensiero di un bambino..Che cmq ci sono moltissime altre persone che, come lui, hanno la passione della danza e che sono diventati ballerini importanti..
    Che poi, uno, nella vita, sai quante volte cambia idea su quello che gli piace?
    Farsi già pippe mentali a nove anni è pesante..
    La cosa più importante dovrebbe essere fare le cose con più serenità possibile..(quanti bambini a nove anni perdono la serenità per cose sciocche che nemmeno dipendono da loro?)

    Che ne pensi?

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Riferimento: parlare a un bambino di omosessualità

    volevo confrontarmi con voi su una questione..
    immaginate di parlare con un bambino di 9 anni, che pratica danza, di omosessualità.
    Considerando che il bambino viene preso in giro dai compagni di scuola e definito gay, perchè appunto, pratica la danza. ( un pò alla billy elliot insomma)
    Come affrontereste il delicato argomento? e Come "giustificare" l'atteggiamento dei compagni?
    e come aiutare il bambino a reagire?
    Ma perchè devi affrontare l'argomento con questo bambino? E' un'azione preventiva o il bambino ha chiesto/detto qualcosa? E se sì, cosa?

    Saluti,
    ikaro

  4. #4

    Riferimento: parlare a un bambino di omosessualità

    effettivamente gabry anche io volevo parlargli del pregiudizio, insomma fargli capire che se i bambini lo prendono in giro è perchè nessuno ha spiegato loro certe cose ed è facile cosi cadere nel pregiudizio,
    il punto è che questo bambino è davvero molto sensibile e ti assicuro, molto avanti sia cognitivamente che emotivamente per la sua età ed effettivamente si sta facendo le pippe mentali su sta storia della omosessualità

    purtroppo ikaro, non è un semplice intervento preventivo, perchè il bambino balla per un'importante compagnia nonostante la giovane età e soffre per questa situazione al punto che non vuole più andare a scuola, perchè compagni lo prendono in giro.

    il mio dubbio era come dirgli di reagire anche se in casi del genere secondo me sarebbe necessario intervenire all'interno del gruppo classe, con esercizi di role playing che intervengano sull'instaurarsi dei pregiudizi e dei fenomeni di bullismo
    purtroppo sappiamo benissimo la situazione attuale della scuola italiana,.,,,

  5. #5
    Partecipante L'avatar di gabry_tou
    Data registrazione
    08-06-2008
    Messaggi
    42

    Riferimento: parlare a un bambino di omosessualità

    Quindi vuoi intervenire a scuola affinchè il gruppo classe acquisisca la competenza di non giudicare erroneamente gli altri, lasciando fuori dalla problematica il soggetto che si sente giudicato..E quando non si troverà nell'ambiente classe e si sentirà discriminato in un altro ambiente? Agirai anche su quello per evitare la cosa?
    Le persone sono libere di pensare quello che vogliono, anche se sbagliano..
    E cmq, almeno secondo me, questo porterebbe a ribadire che essere un bambino di nove anni, a cui piace ballare e che ha anche una notevole dose di talento per essere preso in una compagnia prestigiosa, è un problema..E c'è il rischio che questo problema, lui non impari mai ad affrontarlo e superarlo..

    Sarebbe innanzitutto utile, che almeno nell'ambiente familiare e di attività ci fosse appoggio e rinforzo, che le persone che gli sono più prossime gli dessero sostegno ed uno spazio di tranquillità in cui condividere le emozioni, anche quelle negative, e anche comprensione e rassicurazione, se lui dimostra di averne bisogno.
    Non ci dici nulla dei genitori e di come stanno affrontando la situazione, con lui..Sono loro che si sono rivolti a te? O chi altri?Per questo specifico motivo? Con quale stato d'animo?Cosa ti hanno chiesto? Che dubbi hanno?
    E il bambino? Cosa ti chiede?Che tipo di relazione?Con quali modalità?
    E tu? Come vivi la situazione? Come la pensi? Cosa vorresti dire o cosa vorresti che ti dicessero se ti trovassi nella medesima situazione?
    Come la vorresti affrontare tu?
    Ultima modifica di gabry_tou : 11-09-2009 alle ore 14.52.37

  6. #6
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    13-09-2009
    Residenza
    Ancona
    Messaggi
    61

    Riferimento: parlare a un bambino di omosessualità

    Salve a tutti, sono nuova di qui, ho letto le vostre riflessioni e mi chiedevo in che qualità sia stata chiamata in causa Nanarossa, quale intervento e per quale motivo sia stato richiesto.... A mio parere comunque occorrerebbe una valutazione del bambino e del suo ambiente familiare, il bullismo (sembre che sia accertato tale fenomeno) non colpisce comunque a caso... Il bambino ha probabilmente da lavorare su proprie difficoltà di autostima e forse anche di identificazione sessuale... Poi se si riesce ad intervenire anche sull'ambiente, sui cosìddetti bulli e magari famiglie ed insegnanti tanto meglio... Ma questo è un altro discorso...

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: parlare a un bambino di omosessualità

    Citazione Originalmente inviato da fciancio Visualizza messaggio
    Salve a tutti, sono nuova di qui, ho letto le vostre riflessioni e mi chiedevo in che qualità sia stata chiamata in causa Nanarossa, quale intervento e per quale motivo sia stato richiesto.... A mio parere comunque occorrerebbe una valutazione del bambino e del suo ambiente familiare, il bullismo (sembre che sia accertato tale fenomeno) non colpisce comunque a caso... Il bambino ha probabilmente da lavorare su proprie difficoltà di autostima e forse anche di identificazione sessuale... Poi se si riesce ad intervenire anche sull'ambiente, sui cosìddetti bulli e magari famiglie ed insegnanti tanto meglio... Ma questo è un altro discorso...
    Scusa ma su quali basi affermi che il bambino deve lavorare sulle proprie difficolta' di autostima e forse anche di identificazione sessuale??
    Io ho fatto dieci anni di danza classica ed essendo un' appassionata di balletto frequento molto l'ambiente del teatro (e non quello dell'oratorio, con tutto il rispetto...). Ti posso dire che si, c'e' un tasso di omossessualita' piu' elevato rispetto ad altri ambienti ma NON E' LA NORMA!
    Nei confronti di quest'arte e di questa professione c'e' un certo pregiudizio quando a praticarla sono degli uomini e questo e' un dato di fatto. Oltre al pregiudizio spesso c'e' anche una buona dose di ignoranza, ma cercare di spiegare il teatro e il balletto di un certo livello a certa genta equivale davvero a dare perle ai porci...(sia ben chiaro che non mi riferisco a nessuno di quelli che stanno scrivendo qui, e' una riflessione legata a mie esperienze dopo anni di frequentazioni di questo ambiente, per me meraviglioso e affascinante).

    Io non conosco il caso di questo bambino ed effettivamente sarebbe interessante sapere in che qualita' e' stata chiamata in causa nanarossa, ma credo davvero che in generale l'intervento andrebbe fatto sull'ambiente. E' una questione di educazione, se io tiro su i miei figli in un certo modo insegnandogli anche ad apprezzare certe cose forse un bambino che fa danza classica non verrebbe preso in giro. La colpa non e' dei bambini in questione ma dell'ambiente da cui provengono...

    Comunque ho notato che sono state tirate in ballo famiglie e insegnanti a scuola ma nessuno ha preso in considerazione il ruolo IMPORTANTISSIMO che potrebbe svolgere in un caso come questo l'insegnate di danza stesso....
    Ultima modifica di chiaravarri : 17-09-2009 alle ore 14.56.21
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  8. #8
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    13-09-2009
    Residenza
    Ancona
    Messaggi
    61

    Riferimento: parlare a un bambino di omosessualità

    Non volevo offenderti, nè dire che tutti i ragazzini che fan danza abbian difficoltà di qualche genere, sottolineavo soltanto che non si può escludere a priori che oltre all'ambiente ci sia anche da intervenire sul bambino, spesso le vittime di bullismo son ragazzini più introversi, con meno facilità a crearsi una rete di sostegno e posson esserci storie familiari difficili o altre spiegazioni... Poi certo non conoscendo quasi nulla del soggetto in questione e del motivo dell'intervento non possiam dire molto di preciso... La sola cosa che posso dirti con certezza è che non ho pregiudizi di alcun genere riguardo il mondo artistico, anzi anch'io mi interesso del campo teatrale per cui mi scuso se ho offeso qualcuno involontariamente...

  9. #9
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: parlare a un bambino di omosessualità

    Citazione Originalmente inviato da fciancio Visualizza messaggio
    Non volevo offenderti, nè dire che tutti i ragazzini che fan danza abbian difficoltà di qualche genere, sottolineavo soltanto che non si può escludere a priori che oltre all'ambiente ci sia anche da intervenire sul bambino, spesso le vittime di bullismo son ragazzini più introversi, con meno facilità a crearsi una rete di sostegno e posson esserci storie familiari difficili o altre spiegazioni... Poi certo non conoscendo quasi nulla del soggetto in questione e del motivo dell'intervento non possiam dire molto di preciso... La sola cosa che posso dirti con certezza è che non ho pregiudizi di alcun genere riguardo il mondo artistico, anzi anch'io mi interesso del campo teatrale per cui mi scuso se ho offeso qualcuno involontariamente...
    Non mi hai offesa, facevo solo delle riflessioni....
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  10. #10
    Partecipante L'avatar di gabry_tou
    Data registrazione
    08-06-2008
    Messaggi
    42

    Riferimento: parlare a un bambino di omosessualità

    Per ambiente di attività e persone che gli sono più prossime, che gli dessero sostegno ed uno spazio di tranquillità in cui condividere le emozioni, anche quelle negative ecc. intendevo proprio quello della danza, con annessi insegnanti e colleghi ballerini..

    Cmq, per me, agire sull'individuo ha la priorità: autostima e aumento di capacità di impiegare risorse personali aiutano ad affrontare il contesto avverso..poi si può anche vedere come agire sull'ambiente.

Privacy Policy