• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1

    Quando nei sogni entrano i tarocchi

    Questa notte per la prima volta sono entrati i tarocchi nei miei sogni. La mia dimestichezza in materia, devo dire, è piùttosto scarsa. Non so neanche se è possibile che, all'interno del sogno, il simbolo di una data carta possa essere diverso da quello che vi si attribuisce nel leggere normalmente i tarocchi nella realtà...Se qualcuno se ne intende (Hermes sottinteso ) mi piacerebbe imparare qualcosa di nuovo...

    Il sogno è il seguente:

    Ero nella mia camera, al telefono con mia nonna e avevo in mano una specie di porta oggetti a scatola, di legno, che conteneva carte dei tarocchi, anch'esse in legno. A differenza del metodo reale con cui di solito si opera con i tarocchi, io prendevo semplicemente una carta dal mazzo che si rivela essere la carta del sole. Voltandola (per capire se la posizione era positiva o negativa) ci trovo intagliati due sorrisi e il numero 16 (che nella realtà è il mio numero preferito) scritto in romano. Ne volto anche una seconda, che pure aveva significato positivo, di cui però non ricordo nulla.
    Tutto ciò, come ho detto, accadeva mentre ero al telefono con mia nonna, dalla quale volevo una sorta di lettura (mi sembra non soltanto di quei tarocchi) per quanto riguarda la mia vita sentimentale. Lei mi dice "se a te fa piacere e ci tieni che va a finire così, io ti AUGURO di avere prima la relazione con A e poi che si interrompa e finisci con B, ma quel che io vedo è che è A l'uomo della tua vita e che ci resti per sempre"

    Il sogno in sè non mi sembra fantascientifico, insomma è molto chiaro e direi anche ripetitivo visti i miei sogni precedenti [è sempre la solita storia dell'innamoramento vecchio (B) e di quello nuovo (A), nell'attuale mio contesto di singletudine e confusione ]
    .... ciò che mi incuriosisce è il passaggio sui tarocchi, nonchè il numero romano 16!
    Da un lato, forse condizionata dall'opionione comune, il bisogno di ricorrere ai tarocchi mi sembra dare anche un pò un tocco di illusività... insana ricerca di sicurezze, risposte... ma non credo che questo modifichi il simbolo della carta del sole...!
    Qualcuno ne sa qualcosa?
    Ultima modifica di accessonegato : 10-09-2009 alle ore 19.54.01

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Quando nei sogni entrano i tarocchi

    Citazione Originalmente inviato da accessonegato Visualizza messaggio
    Questa notte per la prima volta sono entrati i tarocchi nei miei sogni. La mia dimestichezza in materia, devo dire, è piùttosto scarsa. Non so neanche se è possibile che, all'interno del sogno, il simbolo di una data carta possa essere diverso da quello che vi si attribuisce nel leggere normalmente i tarocchi nella realtà...Se qualcuno se ne intende (Hermes sottinteso ) mi piacerebbe imparare qualcosa di nuovo...

    Il sogno è il seguente:

    Ero nella mia camera, al telefono con mia nonna e avevo in mano una specie di porta oggetti a scatola, di legno, che conteneva carte dei tarocchi, anch'esse in legno. A differenza del metodo reale con cui di solito si opera con i tarocchi, io prendevo semplicemente una carta dal mazzo che si rivela essere la carta del sole. Voltandola (per capire se la posizione era positiva o negativa) ci trovo intagliati due sorrisi e il numero 16 (che nella realtà è il mio numero preferito) scritto in romano. Ne volto anche una seconda, che pure aveva significato positivo, di cui però non ricordo nulla.
    Tutto ciò, come ho detto, accadeva mentre ero al telefono con mia nonna, dalla quale volevo una sorta di lettura (mi sembra non soltanto di quei tarocchi) per quanto riguarda la mia vita sentimentale. Lei mi dice "se a te fa piacere e ci tieni che va a finire così, io ti AUGURO di avere prima la relazione con A e poi che si interrompa e finisci con B, ma quel che io vedo è che è A l'uomo della tua vita e che ci resti per sempre"

    Il sogno in sè non mi sembra fantascientifico, insomma è molto chiaro e direi anche ripetitivo visti i miei sogni precedenti [è sempre la solita storia dell'innamoramento vecchio (B) e di quello nuovo (A), nell'attuale mio contesto di singletudine e confusione ]
    .... ciò che mi incuriosisce è il passaggio sui tarocchi, nonchè il numero romano 16!
    Da un lato, forse condizionata dall'opionione comune, il bisogno di ricorrere ai tarocchi mi sembra dare anche un pò un tocco di illusività... insana ricerca di sicurezze, risposte... ma non credo che questo modifichi il simbolo della carta del sole...!
    Qualcuno ne sa qualcosa?
    Ciao, Giada, i simboli dei tarocchi sono immagini che rappresentano situazioni archetipiche della vita umana e, prima che per la divinazione, vengono utilizzati per la meditazione e l'approfondimento della conoscenza di sé e delle proprie motivazioni.

    Nel tuo sogno, tu sei in contatto telefonico (simbolicamente, il telefono rappresenta la possibilità di comunicazione a distanza, ma anche la capacità di comunicazione "sottile", telepatica o spirituale con qualcuno o qualcosa...) con tua nonna, cioè, probabilmente, con la tua saggezza interiore (la nonna, spesso, rappresenta la sapienza dell'esperienza a cui ci rivolgiamo quando abbiamo dei dubbi e delle incertezze, soprattutto - trattandosi di nonna di una donna - relative all'espressione della propria femminilità).

    I tarocchi rappresentano, ovviamente, il bisogno, più che di conoscere il futuro, di rassicurarsi sulla bontà delle proprie scelte.
    In particolare, i tarocchi, nel tuo sogno, sembrano raffigurare la possibilità che ha il tuo mondo interiore (la tua Anima o il tuo subconscio, o il tuo Sé interiore, a seconda di come lo intendi) di farsi sentire e di comunicare alla tua parte vigile le tue risonanze profonde.
    Tieni anche presente che la scatola indica la capacità di contenere, di racchiudere qualcosa di significativo e di importante, nel caso del tuo sogno un "messaggio" importante da parte di tue istanze profonde.

    Esce la carta del sole.
    L'interpretazione, a livello di relazioni affettive, sembra sicuramente positivo (ha a che fare con le unioni positive, solari...). Sembra dirti che tu puoi vivere un buon rapporto con una persona che può costituire il tuo "sole".

    La parte dietro, però, rappresenta, insieme a due "sorrisi", il numero 16, scritto in caratteri romani.
    Il numero 16, nei tarocchi, rappresenta la carta della "torre", una carta molto impegnativa, che parla di crisi interiore e di scelte che possono essere travagliate e possono fare soffrire. E' una carta che ti dice che i profondi rinnovamenti hanno un "costo", che aprirsi al nuovo implica la perdita di qualcosa di passato, al quale siamo legati, che, comunque, il decidersi, in certe situazioni, crea lacerazioni interiori...

    I due "sorrisi", ovviamente, ti riportano alla possibilità di una scelta fra possibilità che, in qualche modo, in maniera diversa, ti "sorridono" entrambe...

    Tua nonna, d'altra parte, non può far altro che dare voce alla tua indecisione profonda e alla scelta che, non senza problemi, sembra affermarsi in te...

    Per quanto riguarda i tarocchi nel sogno, io li interpreto come qualsiasi altro simbolo, cioè leggo l'immagine, in pratica, con il significato che ha nelle carte dei tarocchi, in quanto i significati delle lame sono significati ormai sedimentati e generali (in genere, si tratta di raffigurazione di archetipi).
    Quello che in più aggiunge il sognare i tarocchi è la metacomunicazione che il sogno sta tentando di comunicare qualcosa di importante per le proprie scelte, per il proprio destino (o futuro) o, semplicemente, per una migliore conoscenza di sé.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  3. #3

    Riferimento: Quando nei sogni entrano i tarocchi

    Ciao Hermes!!

    Citazione Originalmente inviato da Hermes Ankh Visualizza messaggio
    In particolare, i tarocchi, nel tuo sogno, sembrano raffigurare la possibilità che ha il tuo mondo interiore (la tua Anima o il tuo subconscio, o il tuo Sé interiore, a seconda di come lo intendi) di farsi sentire e di comunicare alla tua parte vigile le tue risonanze profonde.
    Tieni anche presente che la scatola indica la capacità di contenere, di racchiudere qualcosa di significativo e di importante, nel caso del tuo sogno un "messaggio" importante da parte di tue istanze profonde.
    Questo passaggio che hai scritto è profondamente veritiero.. E' strano da spiegare, ma nonostante sto vivendo il presente "proiettata" verso la "nuova strada", nel senso che è questa quella a cui penso durante il giorno, è questa quella su cui mi interrogo, non posso negare che è come se non volessi raggiungere la completa e COSCIENTE consapevolezza che tale nuova strada sia del tutto positiva e "adatta" a me.


    Citazione Originalmente inviato da Hermes Ankh Visualizza messaggio
    Il numero 16, nei tarocchi, rappresenta la carta della "torre", una carta molto impegnativa, che parla di crisi interiore e di scelte che possono essere travagliate e possono fare soffrire. E' una carta che ti dice che i profondi rinnovamenti hanno un "costo", che aprirsi al nuovo implica la perdita di qualcosa di passato, al quale siamo legati, che, comunque, il decidersi, in certe situazioni, crea lacerazioni interiori...
    In effetti è esattamente così che continuerei il discorso iniziato sopra... Ciò che avverto è una mia riluttanza, nonostante i sentimenti per il "nuovo" siano assolutamente PRESENTI, ad accettare che un casuale incontro avvenuto assolutamente d'improvviso, con una persona assolutamente sconosciuta che non riesco neanche a percepire come rispondente alle mie esigenze emotive (o, mi correggo, alle esigenze emotive di cui la mia mente ha pensato avessi bisogno sin'ora), sia in qualche modo il mio "destino". Per evitare fraintendimenti, dico subito che, a mio modo di pensare, il destino non è un fatto "a sè stante", in quanto sono poi le scelte a spingerci verso o lontano da esso, però in questo caso specifico sento da parte mia un tentativo d'opposizione a quello che la vita mi sta ponendo davanti come "destino" e che io non voglio riconoscere come tale.
    Come ho già spiegato in altri post, il motivo per cui da parte mia c'è questa perseveranza nello sminuire il nuovo, è che non ho il coraggio di abbandonare completamente un "vecchio" che per me ha significato molto. La mente ed i suoi sogni cercano di prevalere su situazioni probabilmente più reali e concrete che stanno venendo alla luce e sono come una vera e propria "costruzione" che faccio fatica a buttare giù perchè rappresentano, oltrettutto, il mio "modello" di sicurezza e "casa".
    A questo punto, la torre contrapposta al sole, sembra spingermi a compiere una rivoluzione che, se pur dolorosa, può portare comunque ad una rinascita positiva. Al momento, mentalmente, se ci penso, la probabilità di avere il "nuovo" la vivo quasi come un "accontentarmi", ma evidentemente nell'inconscio sono invece consapevole che non sarebbe un "accontentarsi" , sarebbe bensì un'evoluzione capace di soddisfare mie esigenze e desideri che aoggi credo non sia all'altezza di soddisfare.


    Citazione Originalmente inviato da Hermes Ankh Visualizza messaggio
    I due "sorrisi", ovviamente, ti riportano alla possibilità di una scelta fra possibilità che, in qualche modo, in maniera diversa, ti "sorridono" entrambe...Tua nonna, d'altra parte, non può far altro che dare voce alla tua indecisione profonda e alla scelta che, non senza problemi, sembra affermarsi in te...
    Come dici tu, i sorrisi sono due, però la voce della nonna sostiene che la strada giusta (o se vogliamo, la più veritiera visto che dà al "nuovo" definizione di "uomo della tua vita") è una, ed è diversa da quella che io mi "auguro".
    Per questa ragione ho i miei dubbi che i 2 sorrisi significhino che io posso cogliere pieno ""successo"" da entrambe le cose. Probabilmente con questo discorso si può tornare al sogno del fiore, in cui il "vecchio" poteva dare solo l'aspetto sessuale in quanto vittima di una "completezza affettiva bloccata", ed il nuovo invece tutte le sfumature possibili in un rapporto di coppia.
    Non escludo, comunque, che ci sia anche un discorso di "dipendenza psicologica" dovuta quindi ad un rapporto "costruito per lo più dalla mente" per quanto riguarda il "vecchio", che si contrappone ad una situazione, come ho detto prima, più "realistica", fondata su sentimenti più "naturali", anche se comunque ancora non arrivata a coscienza.


    Infine, la piccola coincidenza è che il 16, a pensarci, è il giorno di quell'evento che ti parlavo nel mio sogno precedente, ma non ci voglio trovare un riferimento forzato.



    Thanks!!!
    ...una pigra isola in cui la natura esprime alberi bizzarri e frutti saporosi, uomini dal corpo snello e vigoroso e donne che meravigliano per la franchezza degli occhi...

Privacy Policy