• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 16
  1. #1
    Partecipante Super Figo L'avatar di francesca63
    Data registrazione
    13-06-2007
    Residenza
    Sicilia
    Messaggi
    1,509

    Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    PerchŔ il comportamento di un individuo come reazione ad una determinata situazione dolorosa come un lutto, una separazione, una malattia, un tracollo economico, Ŕ diverso da quello che altri individui manifesterebbero in situazioni analoghe?
    FRANCESCA

    Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera....(P. Neruda)

  2. #2
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    PerchÚ siamo diversi. E' lý il bello della vita.

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n░ 10126

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di francesca63
    Data registrazione
    13-06-2007
    Residenza
    Sicilia
    Messaggi
    1,509

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Citazione Originalmente inviato da willy61 Visualizza messaggio
    PerchÚ siamo diversi. E' lý il bello della vita.

    Buona vita

    Guglielmo
    Certo non sarebbe bello per voi terapeutiti che restereste senza pazienti!
    Ciao
    FRANCESCA

    Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera....(P. Neruda)

  4. #4
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Mah, sai.- Non credo mi piacerebbe come essere umano. Ogni volta che incontrassi qualcuno incontrerei una copia di me stesso. Sai che barba...

    E poi, mica Ŕ obbligatorio fare il terapeuta, nella vita.

    Per˛, se ti va di togliermi una curiositÓ: come mai hai postato questa domanda?

    Buona vita

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n░ 10126

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Citazione Originalmente inviato da francesca63 Visualizza messaggio
    PerchŔ il comportamento di un individuo come reazione ad una determinata situazione dolorosa come un lutto, una separazione, una malattia, un tracollo economico, Ŕ diverso da quello che altri individui manifesterebbero in situazioni analoghe?
    Vuoi dire perchÚ ad es. in una situazione di lutto, una persona piange, urla e si piega in due, cercando il conforto di tutti, mentre un'altra, nell'identica situazione, "piange" silenziosamente e non ha voglia di vedere e parlare con nessuno?

    Ma questa Ú una domanda sulla reazione delle "diverse" strutture di personalitÓ (e relativa rigiditÓ) in situazioni analoghe?
    Gaia

    Tessera n░ 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  6. #6
    Partecipante Super Figo L'avatar di francesca63
    Data registrazione
    13-06-2007
    Residenza
    Sicilia
    Messaggi
    1,509

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Citazione Originalmente inviato da willy61 Visualizza messaggio
    Mah, sai.- Non credo mi piacerebbe come essere umano. Ogni volta che incontrassi qualcuno incontrerei una copia di me stesso. Sai che barba...

    E poi, mica Ŕ obbligatorio fare il terapeuta, nella vita.

    Per˛, se ti va di togliermi una curiositÓ: come mai hai postato questa domanda?

    Buona vita


    Guglielmo
    PerchŔ io piango per una scena commovente di un film, mentre altri non ne sono minimamente turbati?
    Vedo attorno a me individui che sono felici ed equilibrati pur avendo una vita complicata e piena di guai e altri nevrotici e "fuori di testa" anche se la vita con loro Ŕ stata pi¨ generosa. SarÓ banale, ma mi chiedo sempre come mai avviene questo.
    Sicuramente il concetto di "struttura" di cui parla sempre Gieko, in questo caso ci fornisce la risposta. La psiche di ogni individuo ha una struttura unica e differente a tutte le altre. Strutture particolarmente equilibrate, solide e flessibili riescono a far fronte a situazioni molto gravi, reagendo e superando coraggiosamente la sofferenza, altre pi¨ fragili e sensibili non possiedono la capacitÓ di affrontare eventi traumatici; li vivono come ostacoli insormontabili, il loro sistema nervoso crolla e possono cadere in depressione o avere altre gravi reazioni. E allora si chiede aiuto e sostegno psicologico ad un professionista, che dovrebbe riuscire a cambiare elaborando i nuclei patologici questo assetto strutturale patologico della psiche.
    Scusate se ripropongo il solito dilemma: il modo di essere della struttura psichica Ŕ dovuto a motivi genetici(natura), o all'influenza che ha subito dalla famiglia o dalla societÓ(cultura)? E se prevale l'influenza genetica, pu˛ la struttura psichica di un soggetto essere modificata?
    Mi scuso se ho posto un quesito sciocco. Per me non lo Ŕ.
    Ciao
    Ultima modifica di francesca63 : 09-09-2009 alle ore 20.22.09
    FRANCESCA

    Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera....(P. Neruda)

  7. #7
    Partecipante Super Esperto L'avatar di chiaravarri
    Data registrazione
    26-10-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    640

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Mi viene in mente una parola bellissima...resilienza...
    "Ma io non sono un folle e non sono mai stato ragionevole come ora, semplicemente mi sono sentito all'improvviso un bisogno di impossibile. Le cose cosi' come sono non mi sembrano soddisfacenti...siate realisti domandate l'impossibile."
    Camus

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Citazione Originalmente inviato da francesca63 Visualizza messaggio
    PerchŔ io piango per una scena commovente di un film, mentre altri non ne sono minimamente turbati?
    Vedo attorno a me individui che sono felici ed equilibrati pur avendo una vita complicata e piena di guai e altri nevrotici e "fuori di testa" anche se la vita con loro Ŕ stata pi¨ generosa. SarÓ banale, ma mi chiedo sempre come mai avviene questo.
    Sicuramente il concetto di "struttura" di cui parla sempre Gieko, in questo caso ci fornisce la risposta. La psiche di ogni individuo ha una struttura unica e differente a tutte le altre. Strutture particolarmente equilibrate, solide e flessibili riescono a far fronte a situazioni molto gravi, reagendo e superando coraggiosamente la sofferenza, altre pi¨ fragili e sensibili non possiedono la capacitÓ di affrontare eventi traumatici; li vivono come ostacoli insormontabili, il loro sistema nervoso crolla e possono cadere in depressione o avere altre gravi reazioni. E allora si chiede aiuto e sostegno psicologico ad un professionista.
    Si ripropone il solito dilemma: il modo di essere della struttura psichica Ŕ dovuto a motivi genetici(natura), o all'influenza che ha subito dalla famiglia o dalla societÓ(cultura)?
    Ciao

    Il problema "Natura e Cultura" Ú stato affrontato da un specifico indirizzo di Antropologia Culturale (Ruth Beneditc, Malinoswky, Margaret Mead.....) che prende proprio questo nome e che Ú strettamente connesso ad una grande parte del pensiero psicoanalitico del '900. (Un autore picoanalitico americano che si Ú interessato al problema della struttura e relative influenze - natura e cultura, anche con delle ricerche- Ú Erik Erikson
    Altri autori in tal senso, sono Kardiner, Devereux....
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 09-09-2009 alle ore 20.21.16
    Gaia

    Tessera n░ 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  9. #9
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    30-11-2008
    Messaggi
    773

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    credo dipenda da entrambi i fattori....ma sicuramente la parte "grossa" Ŕ fatta dall'ambiente!
    Una persona pu˛ anche essere predisposta a comportarsi in un certo modo....ma se l'ambiente sarÓ favorevole ha ottime possibilitÓ di acquisire modalitÓ positive....viceversa incrementerÓ quelle negative!

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di bella primavera
    Data registrazione
    17-01-2007
    Residenza
    roma
    Messaggi
    768

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Ŕ difficile Francesca, dare una risposta univoca, contribuiscono sicuramente entrambi i fattori: "genetico ed ambientali".

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Citazione Originalmente inviato da francesca63 Visualizza messaggio
    PerchŔ io piango per una scena commovente di un film, mentre altri non ne sono minimamente turbati?
    Vedo attorno a me individui che sono felici ed equilibrati pur avendo una vita complicata e piena di guai e altri nevrotici e "fuori di testa" anche se la vita con loro Ŕ stata pi¨ generosa. SarÓ banale, ma mi chiedo sempre come mai avviene questo.
    Sicuramente il concetto di "struttura" di cui parla sempre Gieko, in questo caso ci fornisce la risposta. La psiche di ogni individuo ha una struttura unica e differente a tutte le altre. Strutture particolarmente equilibrate, solide e flessibili riescono a far fronte a situazioni molto gravi, reagendo e superando coraggiosamente la sofferenza, altre pi¨ fragili e sensibili non possiedono la capacitÓ di affrontare eventi traumatici; li vivono come ostacoli insormontabili, il loro sistema nervoso crolla e possono cadere in depressione o avere altre gravi reazioni. E allora si chiede aiuto e sostegno psicologico ad un professionista, che dovrebbe riuscire a cambiare elaborando i nuclei patologici questo assetto strutturale patologico della psiche.
    Scusate se ripropongo il solito dilemma: il modo di essere della struttura psichica Ŕ dovuto a motivi genetici(natura), o all'influenza che ha subito dalla famiglia o dalla societÓ(cultura)? E se prevale l'influenza genetica, pu˛ la struttura psichica di un soggetto essere modificata?
    Mi scuso se ho posto un quesito sciocco. Per me non lo Ŕ.
    Ciao
    La famiglia fa parte della societÓ di riferimento, anche nelle pratiche educative e/o diseducative, non ne Ú avulsa; ed anche la famiglia di cui il singolo fa parte, rappresenta un sistema con dei sottosistemi "sociali" ed interattivi interni.

    Che significa se prevale l'influenza genetica, pu˛ la struttura di un individuo essere modificata? Qual'Ú il punto di partenza di questa tua domanda, per nulla sciocca? A cosa ti riferisci in particolare?
    Gaia

    Tessera n░ 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  12. #12
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Citazione Originalmente inviato da francesca63 Visualizza messaggio
    PerchŔ il comportamento di un individuo come reazione ad una determinata situazione dolorosa come un lutto, una separazione, una malattia, un tracollo economico, Ŕ diverso da quello che altri individui manifesterebbero in situazioni analoghe?
    la ricerca sullo stress (che Ŕ uno dei campi pi¨ prolifici della ricerca psicologica) ha dimostrato che tra l'individuo e la fonte di stress intervengono delle variabili cognitive , perci˛ lo stesso evento viene valutato in modo diverso da ogni individuo, e a seconda del significato che assume per quella persona diventa pi¨ o meno stressante.
    Il discorso ovviamente Ŕ molto complesso, questa Ŕ una megasintesi.

  13. #13
    Partecipante Super Figo L'avatar di francesca63
    Data registrazione
    13-06-2007
    Residenza
    Sicilia
    Messaggi
    1,509

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Citazione Originalmente inviato da RosadiMaggio Visualizza messaggio
    Che significa se prevale l'influenza genetica, pu˛ la struttura di un individuo essere modificata? Qual'Ú il punto di partenza di questa tua domanda, per nulla sciocca? A cosa ti riferisci in particolare?
    U. Galimberti nel suo dizionario di psicolologia 'le garzantine', alla voce genetica, sostiene che "per quanto riguarda i caratteri comportamentali, il problema non Ŕ decidere tra ereditareitÓ e ambiente, dove l'interazione Ŕ ammessa da tutti in quanto nessun organismo pu˛ crescere e svilupparsi senza il sostegno dell'ambiente, ma di apprendere le limitazioni imposte dall'ereditarietÓ al potenziale evolutivo dell'individuo. Per le malattie mentali il fattore ereditaio Ŕ considerato un substrato organico predisponente, mentre Ŕ l'ambiente a far nascere su questo terreno favorevole le alterazioni patologiche. Ci sono studi che avanzano l'ipotesi che la depressione endogena si trasmetta geneticamente attraverso il cromosoma x".
    La mia domanda si riferiva proprio a questo: se un paziente Ŕ depresso , come lo Ŕ ad esempio la madre, avendo ricevuto da lei questa predisposizione genetica, pu˛ una terapia psicoanalitica cambiare questa struttura psichica, sanare questo tipo di patologia? Si potrÓnno elaborare tutte le situazioni ambientali , le dinamiche relazionali che hanno contribuito alla depressione, ma si potrÓnno mai modificare quei fattori ereditari innati nell'organizzazione psichica di quell'individuo?
    Ciao
    FRANCESCA

    Potranno tagliare tutti i fiori ma non fermeranno mai la primavera....(P. Neruda)

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Citazione Originalmente inviato da francesca63 Visualizza messaggio
    U. Galimberti nel suo dizionario di psicolologia 'le garzantine', alla voce genetica, sostiene che "per quanto riguarda i caratteri comportamentali, il problema non Ŕ decidere tra ereditareitÓ e ambiente, dove l'interazione Ŕ ammessa da tutti in quanto nessun organismo pu˛ crescere e svilupparsi senza il sostegno dell'ambiente, ma di apprendere le limitazioni imposte dall'ereditarietÓ al potenziale evolutivo dell'individuo. Per le malattie mentali il fattore ereditaio Ŕ considerato un substrato organico predisponente, mentre Ŕ l'ambiente a far nascere su questo terreno favorevole le alterazioni patologiche. Ci sono studi che avanzano l'ipotesi che la depressione endogena si trasmetta geneticamente attraverso il cromosoma x".
    La mia domanda si riferiva proprio a questo: se un paziente Ŕ depresso , come lo Ŕ ad esempio la madre, avendo ricevuto da lei questa predisposizione genetica, pu˛ una terapia psicoanalitica cambiare questa struttura psichica, sanare questo tipo di patologia? Si potrÓnno elaborare tutte le situazioni ambientali , le dinamiche relazionali che hanno contribuito alla depressione, ma si potrÓnno mai modificare quei fattori ereditari innati nell'organizzazione psichica di quell'individuo?
    Ciao
    Ciao Francesca,grazie della risposta; avevo intuito che potessi riferirti a forme depressive, (e forse, ad altro) ad es. di cui si riconosce la predisposizione genetica come fattore di vulnerabilitÓ che potrebbe essere rafforzato da specifici rapporti interpersonali con il caregiver e l'ambiente.
    Per quanto riguarda pi¨ nello specifico la genetica, ti riferisci a depressione in generale o/e a forme di depressione maggiore e a forme Bipolari, dove in quest'ultime, la familiaritÓ, sembra piuttosto ben comprovata, dato che spesso pi¨ membri di diverse generazioni di una stessa famiglia ne soffrono?

    Interessante la tua domanda sulle modifiche possibili sui "fattori genetici" intervenendo sulla "struttura" psichica, nelle situazioni che citi.
    Forse per˛, bisognerebbe vedere anche se la madre era "geneticamente" predisposta oppure il suo comportamento, anche di cura del bambino, si era organizzato e riorganizzato intorno ad eventi di vita a causa dei quali aveva sviluppato una grave depressione che comunque, comporta modifiche a livello neurochimico.
    Gaia

    Tessera n░ 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  15. #15
    Partecipante Leggendario L'avatar di gieko
    Data registrazione
    28-03-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    2,312

    Riferimento: Differenze individuali di reazione allo stesso evento

    Citazione Originalmente inviato da francesca63 Visualizza messaggio
    La mia domanda si riferiva proprio a questo: se un paziente Ŕ depresso , come lo Ŕ ad esempio la madre, avendo ricevuto da lei questa predisposizione genetica, pu˛ una terapia psicoanalitica cambiare questa struttura psichica, sanare questo tipo di patologia? Si potrÓnno elaborare tutte le situazioni ambientali , le dinamiche relazionali che hanno contribuito alla depressione, ma si potrÓnno mai modificare quei fattori ereditari innati nell'organizzazione psichica di quell'individuo?
    Tieni conto che la genetica attualmente Ŕ vista in un'ottica molto meno deterministica. "Natura e cultura" sono aspetti differenti del medesimo processo evolutivo. E' difficilmente pensabile che ci sia una trasmissibilitÓ diretta della psicopatologia.

    Saluti
    gieko

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo

Privacy Policy