• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12
  1. #1
    Partecipante Affezionato L'avatar di cpz
    Data registrazione
    10-07-2004
    Residenza
    milano
    Messaggi
    112

    Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    scusate sono disperata ed amareggiata, come altri di noi ..lo so..
    ma mi chiedo..chi è riuscito a lavorare come psicologo ... come ha fatto? io più che chiamare, mandare cv..boh... grazie a chi vorrà rispondermi

  2. #2
    Neofita
    Data registrazione
    21-03-2005
    Residenza
    lucca
    Messaggi
    10

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    Cara mia!
    sto tentando il tutto e per tutto aprendo uno studio...mi pare di fare un salto nel vuoto...non so come farò ma fino a che nonn lo faccio non posso sapere se non ci riuscirò...non sensa preoccupazione ed ansia!

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di orange78
    Data registrazione
    17-03-2005
    Residenza
    Collesalvetti(LI) ...anche se vorrei star a Dharamsala (India)
    Messaggi
    1,397

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    anche io sn nellastessa situazione è due anni che sn laureata e vorrei aprire uno studio ma ho sempre paura di fare un salto nel vuoto ma prima o poi dovrò..che consigliate??di affiancarsi a qualche studio??

  4. #4
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    326

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    Sono laureata da quasi 10 anni...e da altrettanti anni lavoro come educatrice e come psicologa, andando da una parte all'altra, da un progetto ad un altro...non è semplice, anche perchè la mia stessa strada è ancora simile a quelal di 10 anni fa....ma sono consapevole che più progetti e lavori si fanno (cercando di rimanere nel campo) questi permettono di mantenere dei contatti con perosne che potrebbero poi darci dei lavori, fare il passaparola...
    Non disperate, siamo tutti nella stessa barca! in bocca al lupo

  5. #5
    Partecipante Figo L'avatar di Blooby gosh
    Data registrazione
    25-08-2009
    Messaggi
    974

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    Ho ricercato e ascoltato innumerevoli storie di "quelli che ce l'avevano fatta" e tutti dicono più o meno le stesse cose: pubblicità, passaparola, accettare qualsiasi lavoretto, da cosa nasce cosa etc. Tutto corretto, tutto vero, però
    alla fine il percorso di ognuno è diverso.

    Ritengo che innanzitutto occorra capire in quale campo si è più efficaci, con che tipo di utenza si lavora meglio e cosa ci piace. Lasciar perdere le mode e i corsi "del momento" (anche le scuole etc, fanno questo per campare). Studiare parecchio e impegnarsi durante il tirocinio in strutture serie che ti insegnino per davvero il lavoro.

    A volte un briciolo di fortuna aiuta, ma ritengo che questa faccia parte del piano personale di ognuno di noi che ci riserva il destino.
    Nasciamo tutti incendiari e moriamo pompieri

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di lucciolina
    Data registrazione
    17-01-2005
    Residenza
    Provincia di Como
    Messaggi
    326

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    Anche io penso che ognuno di noi ha dei percorsi diversi....e penso che questo percoris ce lic ostruiamo noi! se pensiamo di trovare un lavoro (uno solo) in ambito psicologico fisso, direi che è poco probabile, quindi o ci si adegua (anche a fare altro) oppure si cambia lavoro!
    Nel mio piccolo ho avuto fortuna (se intendi aver potuto lavorare come psicologa) ma me la sono anche costruita adeguandomi alle richieste (magari due ore da una parte e cinque dall'altra, magari a 50 km di distanza...) ...finchè ce la farò (in termini di forza, volontà, tempo e bisogni) andrò avanti così, in caso contrario (ad esempio di fronte ad una famiglia da sostenere) cambierò lavoro...ma almeno ci ho provato!

  7. #7
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,324

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    condivido quanto scrive bloobygosh...
    volevo porre una domanda a chi di voi dice:sto tentando di aprire uno studio...
    voi siete psicologhe, psicoterapeute o specializzate con corsi di perfezionamento ecc..?
    io sono abilitata da giugno. forse essere specializzati con master e scuole dà alcune chance in più se si vuole intraprendere la professione con maggiore autonomia e competenza (almeno che uno non abbia già acquisito un bagaglio di esperienze con stage o altro..)

    grazie e buona fortuna a tutte noi

    Ps: x lucciolina: io adoro i delfini, bellissimo il tuo avatar!
    Ultima modifica di Haidy2009 : 13-09-2009 alle ore 15.45.08
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di kalina81
    Data registrazione
    04-04-2006
    Residenza
    Cagliari
    Messaggi
    132

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    Condivido pienamente, le situazioni lavorative di molti psicologi sono simili.
    Quest'anno ho lavorato come educatrice, ma non ho retto a lungo, e ho rassegnato le mie dimissioni perchè mi sono ritrovata in una situazione difficile.
    Domani inzierò a lavorare come docente di sostegno, per tutto l'anno scolastico. Il mio dubbio è se aprire o meno uno studio a gennaio. ho così paura...paura di non riuscire a sostenere le spese. Che fare? Rischiare? Da un lato penso che se non mi butto non concluderò nullo...dall'altro lato, quello razionale, penso che sto correndo un grosso rischio, che poi consisterebbe nel chiudere i battenti.
    Io sto concludendo il terzo anno di specializzazione.

  9. #9
    Partecipante Figo L'avatar di Blooby gosh
    Data registrazione
    25-08-2009
    Messaggi
    974

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    Aprire uno studio mette molti pensieri; potresti cercare una soluzione che ti permetta di mantenere il lavoro attulae e iniziare ad avviare un'attività autonoma. Se non hai una rete di riferimento devi preventivare che all'inizio le spese potrebbero superare i guadagni; se riesci a farti un calcolo di quanto tempo riusciresti a far fronte a tutto, puoi ragionare con più tranquillità. Dobbiamo ragionare in termini imprenditoriali e accettare i rischi.
    In bocca al lupo!
    Nasciamo tutti incendiari e moriamo pompieri

  10. #10
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    13-09-2009
    Residenza
    Ancona
    Messaggi
    61

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    Ciao a tutti, vi scrivo un pò della mia esperienza, che magari come dite voi è solo una delle tante, ma vi può dare qualche idea... Io attualmente ho uno studio, lavoro con l'età evolutiva in uno studio privato all'interno di un poliambulatorio multiprofessionale. Dopo la laurea ho avuto la fortuna di far due tirocini che mi hanno insegnato molto: un semestre all'UMEE (unità multidisciplinare per l'età evolutiva) ed uno al consultorio familiare della stessa ASUR, credo il tirocinio sia molto importante, perchè se riesci a fare, ad apprendere test, a vedere il lavoro sul campo e magari esser messo anche a volte in prima linea... Ma in molti posti ti fanno far da segretaria e non vedi pazienti... Perciò prima cosa cercar bene posto e persone per iniziar la pratica... Poi io ho mantenuto sempre il contatto con questi servizi, ho seguitato a far volontariato nel secondo, mi son iscritta dopo l'abilitazione ad una scuola di specializzazione junghiana per l'infanzia, naturalmente le spese son tante e mentre facevo tirocini, volontariati e scuola mi son dovuta arrangiare con altri lavoretti, cooperative ma anche altri campi al di fuori della psicologia (cercando di evitar cose che ti espongon troppo al pubblico perchè, come si sa, nn è bello ritrovar un paziente che segui nei servizi, sia pur senza prenderci un soldo, mentre fai la promoter o la barista!)... Preso un pò il via con la scuola ho iniziato a girar per portar curriculum un pò ovunque tra coperative e servizi, mi è servito a conoscere un pedagogista che lavorava con un'equipe sui dist. dell'apprendimento... Mi son inserita nel suo gruppo per un pò... Loro erano in un paese vicino non nella mia città..Mi hanno convinta ad aprir uno studio da me per inviarmi persone... l'ho fatto di tutta fretta, ma dopo un primo paziente nn han più fatto invii... Intanto avevo aperto partita iva e tutto e per nn chiuderla ho cercato di farla fruttare e ridurre le spese al minimo... Allora nn lo sapevo, ma all'inizio è possibile lavorar col C.F. per far le ricevute se le entrate son minime e si risparmia le spese del commercialista.... I primi tre anni mi son fatta seguire dal tutor dell'ufficio entrate per nn pagar il comercialista, ho imparato a far gli invii telematici da sola, nn è terribile ma purtroppo puoi fidarti poco di quello che ti dicono all'uff entrate ed è andata bene come è andata... Dopo 3 anni cmq nn ti seguono più... Ho un conoscente che fa il commercialista ho mollato tutto a lui... Il mio primo studio lo avevo fatto su un appartamento di famiglia, mano costi per me, ma poco pubblicizzabile... Così ho deciso poi di farmi il giro di tutti i medici e pediatri di città e provincia (munita di lettere di presentazione) per cercar collaborazioni e una stanza in cui appoggiarmi all'interno di un poliambulatorio. Ho anche cercato di formare un gruppo multiprofessionale per lavorare sui dist. di apprendimento, ma nonostante le runioni ed i tentativi con vari colleghi nn son riuscita ancora. Però ho trovato una stanza, che divido con una collega, all'interno di un poliambulatorio dove c'è una pediatra, un optometrista, dermatologi e posturologo.... Insomma c'è giro di gente e possibilità di invio dai colleghi... I primi mesi pagavo l'affitto ma nn avevo pazienti, diciamo è sevito come periodo pubblicitario... per metter la targa, farmi vedere ogni tanto...Poi son iniziati gli invii... Da colleghe conosciute a convegni o concorsi, dalla Asur, da pediatra ed optometrista del mio poliambulatorio...Finchè facevo la scuola mi ci son appena pagata le spese, ora si comincia a respirare, certo non si naviga nell'oro, ma pian piano si spera di migliorare... Intanto si cerca qualche progetto con servizi o scuole o altre piccole cose...Non è facile, ma vi consiglio, se è questo che volete fare di non lasciarvi mai sfiduciare, ci vuol costanza, impegno e bisogna investirci tempo e soldi, ma una volta che avete le vostre esperienze e sapete in che settore e come lavorare, provateci, ne vale la pena. In bocca al lupo a tutti!

  11. #11
    Partecipante Figo L'avatar di Blooby gosh
    Data registrazione
    25-08-2009
    Messaggi
    974

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    Brava! un pò di ottimismo fa bene a tutti. In bocca al lupo per la tua attività
    Nasciamo tutti incendiari e moriamo pompieri

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: Per favore rispondete: Chi lavora come psicologo... Come ha fatto ????

    brava fciancio, ottimo esempio di intraprendenza !
    per rispondere alla domanda "chi lavora come psi, come ha fatto?", stringendo, sembra che ci sono due vie:
    1) le conoscenze: conoscere qualche senior già inserito, che media l'inserimento dei junior, gli segnala le opportunità che viaggiano solo tramite passaparola e gli affida incarichi direttamente. Le conoscenze ovviamente non sono le "raccomandazioni" in stile prima repubblica, nel senso di essere figli dell'assessorie, nipoti del vescovo, ecc, ma consistono in una rete di relazioni pre-esistente oppure che uno ha potuto farsi durante il tirocinio, rimanendo in contatto con colleghi, ecc. D'altronde l'italia ha una cultura mediterranea e familista per cui il canale di reclutamento privilegiato continua ad essere quello informale del passaparola, piaccia o non piaccia

    2) l'intrapredenza. Anche ops è nato da un atto di imprenditorialità e intraprendenza di giovani psicologi, è un altro esempio da imitare, soprattutto per chi non gode di conoscenze e reti di relazioni "strategiche" . Tempo fa sul forum imprenditoria c'era Stefano Sirri, che ha dato consigli preziosissimi, ha scritto articoli sullo psicomarketing e organizzato anche corsi gratuiti on-line per lavorare come liberi professionisti. Un grandissimo, ha dato un grande incoraggiamento a moltissimi di noi che oggi lavorano anche per aver applicato le strategie suggerite (mi inserisco tra i beneficiari di questi consigli!). Certo questo è un momentaccio, la gente non ha soldi neanche per fare la spesa, non sempre può permettersi uno psicologo, ma ce la si può fare!


Privacy Policy