• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7

Discussione: Specchio magico

  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    09-08-2009
    Messaggi
    33

    Specchio magico

    Salve,
    Vorrei chiedere un parere su questo sogno che ho fatto ultimamente...

    Scoprivo che se con un pennellino sfregavo polvere di trucco (di colore tendente al violetto) su uno specchietto, apparivano riflesse immagini in movimento (vere e proprie scene) di me insieme al ragazzo che mi piace. Ne ricordo una in cui eravamo insieme, abbracciati su un colle, e un'altra in cui mi uccideva. In entrambe ero vestita di bianco, direi da "sposa".
    Ad un certo punto mi trovo in cucina con mia madre e voglio mostrare anche a lei quello che ho scoperto. Mi cade il trucco sul marmo del bancone e mi curo di rimetterlo apposto perchè se finisce (ne è poco) poi non posso più sfruttare il potere dello specchio. Finito ciò, passo a sfregare con il pennellino con mia madre accanto ma non esce niente, dopo vari tentativi finalmente appare l'inizio di una scena: io ed una figura maschile, inquadrati di spalle, che avanziamo in mezzo al verde su una sorta di zona collinare. Entrambi siamo vestiti con un saio con tanto di corda in vita, ma di colore completamente bianco.
    A vedere questa scena mi emoziono, penso infatti che si tratti di me e del ragazzo delle scene precedenti e mi esalto, ma le sue sembianze fisiche stavolta sono diverse, diverse da come lui è in realtà. Comunque la visualizzazione continua e arriviamo in un posto in cui c'è una grande giostra che gira in tondo, con i sediolini, su cui sono sedute tutte persone vestite normali, ma che come noi erano lì in attesa di fare una sorta di rito.
    Io e lui siamo seduti frontali a tale giostra e accanto a noi c'è all'inpiedi la mia migliore amica, vestita di rosso, che è l'unica esterna, cioè l'unica a non dover fare il rito.
    Tale rito sembrava una prima comunione visto com'eravamo vestiti io e lui. Si trattava di un rito che sanciva una fase di passaggio e si capiva chiaramente dal sogno, che si trattava di passare ad una fase più bella e completa, insomma un miglioramento.
    Infatti c'era un'aria di felicità molto forte, io e la mia migliore amica sorridevamo tantissimo, eravamo felicissime e dalla contentezza le dicevo che quella sera avremmo dovuto chiamare il suo fidanzato e saremmo dovuti uscire.
    Poi finita la visualizzazione, riflettevo sul fatto che lo specchio nei sogni mostra la verità e volevo che mia madre assecondasse la mia sicurezza che quelle scene nello specchio simboleggiassero una realizzazione con il Lui in questione ma mia madre era distaccata e diceva che alla fine tutti gli specchi fanno questo e che "Lui" può essere chiunque, cioè come se per lei la scena allo specchio non significasse per certo che ci sarebbe stata realizzazione tra me e lui. Io ci restavo male che lei non credeva come credevo io. e poi il sogno è finito.

    Le cose che in modo particolare vorrei spiegarmi sono la scena in cui lui mi uccide, perchè l'ho sognata già altre volte e non ne capisco il significato; poi volevo premettere che mia madre, nella realtà, è così com'è nel sogno. Cerco spesso conferme in lei che però è sempre distaccata, quindi forse è una proiezione di come io avverto lei nella realtà. Vorrei che mostrasse più interesse verso le mie cose, invece non lo fa.
    Infine non capisco come mai lo specchio per fornire scene deve essere sfregato dal pennellino con la polvere di trucco...
    Grazie in anticipo a chi avrà voglia di rispondere

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Specchio magico

    Citazione Originalmente inviato da almeno per ora Visualizza messaggio
    Salve,
    Vorrei chiedere un parere su questo sogno che ho fatto ultimamente...

    Scoprivo che se con un pennellino sfregavo polvere di trucco (di colore tendente al violetto) su uno specchietto, apparivano riflesse immagini in movimento (vere e proprie scene) di me insieme al ragazzo che mi piace. Ne ricordo una in cui eravamo insieme, abbracciati su un colle, e un'altra in cui mi uccideva. In entrambe ero vestita di bianco, direi da "sposa".
    Ad un certo punto mi trovo in cucina con mia madre e voglio mostrare anche a lei quello che ho scoperto. Mi cade il trucco sul marmo del bancone e mi curo di rimetterlo apposto perchè se finisce (ne è poco) poi non posso più sfruttare il potere dello specchio. Finito ciò, passo a sfregare con il pennellino con mia madre accanto ma non esce niente, dopo vari tentativi finalmente appare l'inizio di una scena: io ed una figura maschile, inquadrati di spalle, che avanziamo in mezzo al verde su una sorta di zona collinare. Entrambi siamo vestiti con un saio con tanto di corda in vita, ma di colore completamente bianco.
    A vedere questa scena mi emoziono, penso infatti che si tratti di me e del ragazzo delle scene precedenti e mi esalto, ma le sue sembianze fisiche stavolta sono diverse, diverse da come lui è in realtà. Comunque la visualizzazione continua e arriviamo in un posto in cui c'è una grande giostra che gira in tondo, con i sediolini, su cui sono sedute tutte persone vestite normali, ma che come noi erano lì in attesa di fare una sorta di rito.
    Io e lui siamo seduti frontali a tale giostra e accanto a noi c'è all'inpiedi la mia migliore amica, vestita di rosso, che è l'unica esterna, cioè l'unica a non dover fare il rito.
    Tale rito sembrava una prima comunione visto com'eravamo vestiti io e lui. Si trattava di un rito che sanciva una fase di passaggio e si capiva chiaramente dal sogno, che si trattava di passare ad una fase più bella e completa, insomma un miglioramento.
    Infatti c'era un'aria di felicità molto forte, io e la mia migliore amica sorridevamo tantissimo, eravamo felicissime e dalla contentezza le dicevo che quella sera avremmo dovuto chiamare il suo fidanzato e saremmo dovuti uscire.
    Poi finita la visualizzazione, riflettevo sul fatto che lo specchio nei sogni mostra la verità e volevo che mia madre assecondasse la mia sicurezza che quelle scene nello specchio simboleggiassero una realizzazione con il Lui in questione ma mia madre era distaccata e diceva che alla fine tutti gli specchi fanno questo e che "Lui" può essere chiunque, cioè come se per lei la scena allo specchio non significasse per certo che ci sarebbe stata realizzazione tra me e lui. Io ci restavo male che lei non credeva come credevo io. e poi il sogno è finito.

    Le cose che in modo particolare vorrei spiegarmi sono la scena in cui lui mi uccide, perchè l'ho sognata già altre volte e non ne capisco il significato; poi volevo premettere che mia madre, nella realtà, è così com'è nel sogno. Cerco spesso conferme in lei che però è sempre distaccata, quindi forse è una proiezione di come io avverto lei nella realtà. Vorrei che mostrasse più interesse verso le mie cose, invece non lo fa.
    Infine non capisco come mai lo specchio per fornire scene deve essere sfregato dal pennellino con la polvere di trucco...
    Grazie in anticipo a chi avrà voglia di rispondere
    Ciao, "almeno per ora", provo a proporti alcune chiavi di lettura, che tu sola puoi capire se fanno o meno al tuo caso.
    Alcune parti dell'interpretazione sono legate alla tua età (che non conosco, ma che sembra giovane, dai pochi riferimenti del contesto del sogno) e alle tue esperienze affettive.
    Per questo, le chiavi interpretative dovrai utilizzarle con le "molle", prendendo quegli aspetti che riterrai più in sintonia con la tua esperienza.
    Non conoscendo nulla del contesto, è facile "inventare" situazioni inesistenti...

    Inizio con lo specchio.
    Lo specchio, simbolicamente è un mezzo di autoriconoscimento.
    Lo specchio del tuo sogno riflette una realtà mediata da un leggero strato di trucco di colore viola.
    Il trucco indica che lo specchio mostra una realtà "modificata", in qualche modo abbellita.
    Quello, però, che conta, simbolicamente, non è tanto il trucco, ma il colore "viola".
    Nella simbologia vibrazionale dei colori, il viola rappresenta l'urgenza interiore, il desiderio di esprimere le nostre urgenze profonde, quindi è un colore che è spesso abbinato ai processi di trasformazione personali.

    Lo specchio del tuo sogno, quindi, ti rimanda non la "realtà oggettiva", ma la "realtà" frutto del tuo desiderio di esprimere i tuoi stati interiori e del tuo bisogno di trasformazione (che, dato il contesto, ha, sicuramente, a che fare con gli aspetti affettivi e, forse, sessuali).

    Quello che vedi è te abbracciata con il ragazzo che ti piace, vestita di bianco (come se avessi l'abito da sposa). In alcuni di questi sogni, lui ti "uccide".
    In generale, bisogna tenere presente che, simbolicamente, le "nozze", cioè l'unione "totale" con la persona che piace, è sempre vissuta come un cambiamento radicale, che è un po' un "morire", e, quindi, è spesso associata alla morte.
    In particolare, quando l'unione ha a che fare con il desiderio di un rapporto totale completo (quindi, anche sessuale), può capitare (soprattutto a chi è alle prime esperienze, ma non necessariamente) che questa situazione venga vissuta come una forma di "uccisione" (nelle prime esperienze, in particolare, a morire è la verginità, raffigurata, in genere, dalla veste bianca...).

    La parte del rito (se tu, ovviamente, non fai parte di gruppi o sette che utilizzano dei rituali, nel qual caso l'intepretazione dovrà essere diversa) ti vede, con una veste bianca, salire, insieme al tuo lui (che sembra trasfigurato) in una giostra.
    La giostra, simbolicamente, dice che si tratta di una costruzione frutto di immaginazione, rinforzando il significato dello specchio che riflette non la "realtà oggettiva", ma le tue urgenze interne.
    Il simbolismo, comunque, è chiaro. La ruota che gira intorno. Tu a faccia a faccia a con il ragazzo che ti piace. La veste bianca e... il rito che dovete affrontare.
    Sembra la rappresentazione del desiderio di un'esperienza di unione totale, una specie di rito che vi unisca dal profondo e che, d'altra parte, può ricordare un rito di iniziazione sessuale.
    La tua amica che non partecipa al "rito" indossa una veste rossa (non bianca come chi, invece, deve partecipare al rito). Ciò vuol dire che la tua amica non ha bisogno di affrontare quel "rito" perché ci è già passata (la veste rossa è associata all'ardore e alla passione affettiva e sessuale "consumata").

    La tua mamma, dalla quale vuoi conforto, si trova in cucina.
    La madre, nei sogni, raffigura, in genere, la matrice femminile.
    E' in cucina perché in cucina si prepara il cibo che nutre e consente di rigenerare l'energia per il movimento. La matrice femminile è quell'istanza che sta all'origine delle scelte decisive legate alla propria femminilità, ciò di cui la propria femminilità si nutre (per questo, spesso è incontrata in cucina).

    La tua matrice femminile interna sembra relativizzare la tua infatuazione. Ti dice che la persona dello specchio è un'espressione dei tuoi desideri e non deve necessariamente coincidere con la persona "reale" che tu hai in mente.

    Cioè a dire, che una parte di te sembra infatuata e desiderosa di giungere ad un rapporto coinvolgente e completo con l'amico che ti piace; una parte di te (quella che è rappresentata dalla madre) ti pone dei dubbi e ti insinua che, in fondo, si tratta di una tua "costruzione" e che (non conosco la tua età...) potrebbe essere una scelta affrettata.

    Se ti ritrovi in questa chiave di lettura, tieni presente che la logica di questi tipi di sogno è darti gli elementi per poter fare una scelta più consapevole. Qualunque essa sia.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  3. #3
    Partecipante
    Data registrazione
    09-08-2009
    Messaggi
    33

    Riferimento: Specchio magico

    Ciao! Grazie mille per il tempo che hai speso!
    La tua interpretazione l'ho trovata non soltanto interessante, ma anche molto "centrata".
    Prima di tutto si, sono giovane d'età e internamente sento forte questo bisogno di ampliamento e trasformazione, sia in ambito puramente affettivo che sessuale.
    Per quanto riguarda il rito, no, non appartengo a sette e simili quindi condivido che si tratta di un rito metaforico, attuo alla rappresentazione di una fase di passaggio.
    Mi trovo d'accordo anche sulla figura della mia amica, avevo recepito lo stesso anche perchè effettivamente, nella realtà, lei ha un rapporto affettivo già maturo e reale.
    La sola cosa è che sulla giostra non ci salivamo noi ma ci trovavamo gli altri presenti per il rito ma sono convinta che questo cambi di poco, se non per nulla, il messaggio di base del sogno.

    Devo ammettere che avrei preferito si trattasse di un sogno che "commentava" una trasformazione pronta ad avvenire, più che un desiderio interno fine a se stesso, ma posso rimboccarmi le maniche io magari per portare questa trasformazione anche al livello della realtà.

    In più la tua interpretazione mi ha riportato con la mente al fatto che mi è capitato di sognare di essere invitata al cinema da questa stessa persona, e penso di non sbagliare a pensare che il cinema sia nei sogni una metafora di una "messa in scena"...


  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Specchio magico

    Citazione Originalmente inviato da almeno per ora Visualizza messaggio
    Ciao! Grazie mille per il tempo che hai speso!
    La tua interpretazione l'ho trovata non soltanto interessante, ma anche molto "centrata".
    Prima di tutto si, sono giovane d'età e internamente sento forte questo bisogno di ampliamento e trasformazione, sia in ambito puramente affettivo che sessuale.
    Per quanto riguarda il rito, no, non appartengo a sette e simili quindi condivido che si tratta di un rito metaforico, attuo alla rappresentazione di una fase di passaggio.
    Mi trovo d'accordo anche sulla figura della mia amica, avevo recepito lo stesso anche perchè effettivamente, nella realtà, lei ha un rapporto affettivo già maturo e reale.
    La sola cosa è che sulla giostra non ci salivamo noi ma ci trovavamo gli altri presenti per il rito ma sono convinta che questo cambi di poco, se non per nulla, il messaggio di base del sogno.

    Devo ammettere che avrei preferito si trattasse di un sogno che "commentava" una trasformazione pronta ad avvenire, più che un desiderio interno fine a se stesso, ma posso rimboccarmi le maniche io magari per portare questa trasformazione anche al livello della realtà.

    In più la tua interpretazione mi ha riportato con la mente al fatto che mi è capitato di sognare di essere invitata al cinema da questa stessa persona, e penso di non sbagliare a pensare che il cinema sia nei sogni una metafora di una "messa in scena"...

    Ciao, il desiderio di espressione delle proprie urgenze interne non è mai fine a se stesso.
    Nei sogni, in particolare, indica proprio che, dentro di noi, ci sono istanze che urgono per essere espresse.
    Anche la tua matrice femminile (la madre del sogno) non ti dice che sono "fantasie", ti dice solo che non è detto che la persona con cui vivere le tue urgenze sia proprio quella. E anche questo, comunque, non esprime altro che un dubbio o una paura che, forse, una parte di te nutre.

    In ogni caso, il "cinema", simbolicamente, non ha a che fare tanto con una "messa in scena", ma con il desiderio di vivere una storia insieme (per cui diventa importante se ci andate, come è fatta la sala, che tipo di film viene proiettato, etc...).

    Il problema, forse, è che tutto questo è parte di un tuo sogno, cioè esprime un tuo desiderio e una tua urgenza interna.

    Il sogno, in generale, può essere, spesso, interpretato come una specie di palcoscenico in cui si sperimentano le strategie e si vivono anticipatamente le situazioni possibili nella vita reale.

    La realizzazione implica, poi, sempre scelte consapevoli e volontarie.
    Questa, forse, è la "morale" del sogno.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  5. #5
    Partecipante
    Data registrazione
    09-08-2009
    Messaggi
    33

    Riferimento: Specchio magico

    Beh, hai perfettamente ragione.
    Dopo molta sicurezza, ultimamente c'è una parte di me, particolarmente negativa, che cerca di ribellarsi al fatto che lui è il centro delle mie speranze, e ho nella testa una sorta di lotta, perchè da un lato voglio allontanarmi, dall'altro voglio restare attaccata al sentimento che provo. Probabilmente la matrice femminile inscenata da mia madre, è quella parte negativa che mi istiga a lasciar perdere.

    Questo tuo chiarimento mi è servito a schiarire un pò le idee... Ho fatto molti sogni in cui mi è stato mostrato che tra me e lui il sentimento (o se vogliamo, l'interesse) e l'aspettativa futura sono corrisposti. E' certamente una cosa che ho riscontrato anche nella vita reale, ma ai sogni tendo a farci molta attenzione.
    Mi domando come si può distinguere un sogno che rispecchia la realtà effettiva attuale ed un altro che è invece prodotto dal desiderio... Questo è il mio unico punto interrogativo! Uno dei sogni più brevi che ho fatto ultimamente è stato uno in cui trovavo sue foto adesive, dai bordi gialli, con scritte sopra che dicevano che mi amava, e mi chiedo quanto realismo posso trarne!
    Ma non voglio disturbarti ulteriormente. Grazie molte per la disponibilità, sei veramente bravo tral'altro

  6. #6
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Specchio magico

    Citazione Originalmente inviato da almeno per ora Visualizza messaggio
    Beh, hai perfettamente ragione.
    Dopo molta sicurezza, ultimamente c'è una parte di me, particolarmente negativa, che cerca di ribellarsi al fatto che lui è il centro delle mie speranze, e ho nella testa una sorta di lotta, perchè da un lato voglio allontanarmi, dall'altro voglio restare attaccata al sentimento che provo. Probabilmente la matrice femminile inscenata da mia madre, è quella parte negativa che mi istiga a lasciar perdere.

    Questo tuo chiarimento mi è servito a schiarire un pò le idee... Ho fatto molti sogni in cui mi è stato mostrato che tra me e lui il sentimento (o se vogliamo, l'interesse) e l'aspettativa futura sono corrisposti. E' certamente una cosa che ho riscontrato anche nella vita reale, ma ai sogni tendo a farci molta attenzione.
    Mi domando come si può distinguere un sogno che rispecchia la realtà effettiva attuale ed un altro che è invece prodotto dal desiderio... Questo è il mio unico punto interrogativo! Uno dei sogni più brevi che ho fatto ultimamente è stato uno in cui trovavo sue foto adesive, dai bordi gialli, con scritte sopra che dicevano che mi amava, e mi chiedo quanto realismo posso trarne!
    Ma non voglio disturbarti ulteriormente. Grazie molte per la disponibilità, sei veramente bravo tral'altro
    Non puoi chiedere al sogno che ti mostri qualcosa di diverso dal desiderio realizzato. Non puoi chiedergli che ti rassicuri sul fatto che il tuo interesse e il tuo affetto per una persona sia una "realtà effettiva attuale".
    Può esserla solo se tu la senti tale. I sogni possono aiutarti a chiarirti i tuoi desideri, i tuoi dubbi e le tue paure.
    Ma la tua realtà può essere solo frutto delle tue scelte consapevoli.

    Credo che il sogno delle foto adesive con il bordo giallo voglia dirti qualcosa del genere.

    Il giallo, nella simbologia vibrazionale, rappresenta la capacità di scelta (l'intuito che permette di scegliere ciò che è valido per noi).

    Le foto con le scritte sono solo foto con delle scritte... possono divenire altro esclusivamente attraverso scelte consapevoli (giallo).

    Ma la scelta adatta per te può essere opera solo del tuo "intuito" (colore giallo)... non te la può dire un sogno.


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  7. #7
    Partecipante
    Data registrazione
    09-08-2009
    Messaggi
    33

    Riferimento: Specchio magico

    No certo, rileggendo penso che mi sono espressa male io. Quello che volevo dire si rifaceva unicamente a quel tipo di sogni in cui ci vengono rivelati sentimenti di altre persone nei nostri confronti. Quando faccio sogni del genere mi domando sempre se si tratta di compensazione o se posso "fidarmi" di quanto il sogno mi dice.

Privacy Policy