• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 15
  1. #1

    Borderline e prostituzione

    Buongiorno a tutti,
    premetto che non sono uno psicologo e spero di non rubare del tempo a nessuno.
    Sono interessato a comprendere le motivazioni di alcuni comportamenti messi in atto da persone con disturbo borderline, in particolare la prostituzione.
    L’interesse nasce da una mia relazione con un donna affetta da questa patologia; un passato di adozione determinata da maltrattamenti e condizioni di indigenza. Un’adozione che non mai funzionato, seguito da un lunghissimo periodo di abuso di tutti i tipi sostanze stupefacenti pesanti, prostituzione su strada in età giovanile, abusi sessuali. Attualmente sposata con due figli piccoli e malgrado, in apparenza, sembra che non vi sia traccia dei suoi trascorsi, continua ad esercitare la prostituzione – d’alto borgo, questa volta – nella più completa segretezza di famigliari, parenti e amici.
    Quello che ho notato e che non riesco a capire è che l’atto di prostituirsi è sentito come un richiamo irresistibile. Il guadagno economico, anche se lauto, ha la sua parte ma non è centrale. Ho sentito parlare di “emozioni forti” non legate al piacere bensì al “rischio”, il “fascino” dell’incognito, il vanto di “non farsi piegare”, la soddisfazione di essere ricercata anche se ciò comporta il disprezzo.
    Mi sembra una vera e proprio dipendenza da un copione che si ripete sempre uguale. Periodi di quiete alternati a periodi ossessivi. Il concretizzarsi della fase maniacale riporta la calma, come quando si ottiene una ricercata conferma su se stessi.
    Ovviamente, la vita di tutti i giorni è accompagnata da profonda instabilità emotiva, ansia opprimente, attacchi di panico, manipolazione, bugie estenuanti, e altre note manifestazioni di cui soffrono queste persone.
    Sarei grato se qualcuno provasse a spiegarmi quali sono le reali istanze che questa donna tenta di soddisfare.
    Ringrazio anticipatamente.

  2. #2
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Citazione Originalmente inviato da Leonardo Visualizza messaggio
    Ovviamente, la vita di tutti i giorni è accompagnata da profonda instabilità emotiva, ansia opprimente, attacchi di panico, manipolazione, bugie estenuanti, e altre note manifestazioni di cui soffrono queste persone.
    perché è ovvio? e poi, sei sicuro che questa persona sia borderline? (cioè diagnosticata come tale da un professionista), o è solo una tua supposizione in base alle "note" manifestazioni conosciute dal grande pubblico? (borderline e depressione sono le due categorie diagnostiche a cui si attribuiscono tutti mali del mondo, nel senso che se qualcuno fa qualcosa di "strano", i mass media lo etichettano subito come borderline o depresso)

  3. #3

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Si, il disturbo è stato diagnostico da più specialisti: disturbo borderline e disturbo bipolare. Dico "ovvio" e "note" sulla base della comunanza di comportamenti tipici che sono stati osservati nelle persone che soffrono di questo tipo di disturbo e che io stesso ho potuto constatare.

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    leonardo mi pare che il tuo discorso rappresenti un caso a sè dal quale sarebbe alquanto rischioso azzardare teorie sovraordinate o semplicemente delle correlazioni tra variabili.
    La stessa prostituzione, al di la della ricerca di "emozioni forti" potrebbe rappresentare una sorta di compulsione in un disturbo doc....però mi rendo conto che sto vaneggiando non conoscendo nulla del caso. a presto

  5. #5

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Se per doc intendi disturbo ossessivo compulsivo, allora è stato diagnosticato pure quello.


    Ps.
    Pensavo si trattasse di un caso analogo a molti altri pur nella sua tipicità.
    Ultima modifica di Leonardo : 07-08-2009 alle ore 19.39.40

  6. #6
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di ziogargamella
    Data registrazione
    07-11-2007
    Residenza
    milano
    Messaggi
    1,390

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Citazione Originalmente inviato da Leonardo Visualizza messaggio
    Se per doc intendi disturbo ossessivo compulsivo, allora è stato diagnosticato pure quello.
    si intendevo quello.
    mi sembra che la prostiztuzione sia più legata al doc che al discorso borderline

  7. #7
    Johnny
    Ospite non registrato

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    appurato che il disturbo borderline è stato diagnosticato, nessuno può sapere le "motivazioni" (che sono profonde e quindi è meglio evitare di esprimersi, soprattutto su un forum, anche perché ricordiamoci che stiamo sempre parlando di una persona)...si può dire però che, dal punto di vista descrittivo, tra i criteri diagnostici compare l'impulsività in alcune aree, tra cui quella sessuale. Ciò non è sinonimo, però, di "prostituzione". Inoltre come ha detto ziogarganella ci possono essere 1000 altri motivi per cui una persona mette in atto un certo comportamento
    Ultima modifica di Johnny : 07-08-2009 alle ore 22.51.29

  8. #8
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    23-02-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    82

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Ma guarda, anch'io conoscevo un borderline, maschio ed eterosessuale, che all'epoca dell'università si prostituiva. Sosteneva di averlo fatto per far fronte a necessità economiche. Io avevo interpretato la cosa come un pretesto per poter avere esperienze omosessuali.

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Citazione Originalmente inviato da Leonardo Visualizza messaggio
    Si, il disturbo è stato diagnostico da più specialisti: disturbo borderline e disturbo bipolare. Dico "ovvio" e "note" sulla base della comunanza di comportamenti tipici che sono stati osservati nelle persone che soffrono di questo tipo di disturbo e che io stesso ho potuto constatare.

    Tu come mai, hai potuto osservare di persona, tutto l'insieme delle variabili che riporti ai fini di definire "ovvie" e note" alcune caratteristiche comuni e, da come scrivi, per te direttamente osservabili, in certe persone, che soffrono di "certi" disturbi ed in modo da spingerti a fare delle correlazioni tra esse, in realtà ipotetiche - come ha ben detto ziogargamella - e molto complesse ma che sembri dare addirittura per scontate? Hai specificato di non essere uno psicologo né altra figura sanitaria esperta del settore.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  10. #10
    Partecipante Figo L'avatar di superfabio
    Data registrazione
    23-04-2009
    Residenza
    Milano provincia
    Messaggi
    814

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Citazione Originalmente inviato da Leonardo Visualizza messaggio
    Buongiorno a tutti,
    premetto che non sono uno psicologo e spero di non rubare del tempo a nessuno.
    Sono interessato a comprendere le motivazioni di alcuni comportamenti messi in atto da persone con disturbo borderline, in particolare la prostituzione.
    L’interesse nasce da una mia relazione con un donna affetta da questa patologia; un passato di adozione determinata da maltrattamenti e condizioni di indigenza. Un’adozione che non mai funzionato, seguito da un lunghissimo periodo di abuso di tutti i tipi sostanze stupefacenti pesanti, prostituzione su strada in età giovanile, abusi sessuali. Attualmente sposata con due figli piccoli e malgrado, in apparenza, sembra che non vi sia traccia dei suoi trascorsi, continua ad esercitare la prostituzione – d’alto borgo, questa volta – nella più completa segretezza di famigliari, parenti e amici.
    Quello che ho notato e che non riesco a capire è che l’atto di prostituirsi è sentito come un richiamo irresistibile. Il guadagno economico, anche se lauto, ha la sua parte ma non è centrale. Ho sentito parlare di “emozioni forti” non legate al piacere bensì al “rischio”, il “fascino” dell’incognito, il vanto di “non farsi piegare”, la soddisfazione di essere ricercata anche se ciò comporta il disprezzo.
    Mi sembra una vera e proprio dipendenza da un copione che si ripete sempre uguale. Periodi di quiete alternati a periodi ossessivi. Il concretizzarsi della fase maniacale riporta la calma, come quando si ottiene una ricercata conferma su se stessi.
    Ovviamente, la vita di tutti i giorni è accompagnata da profonda instabilità emotiva, ansia opprimente, attacchi di panico, manipolazione, bugie estenuanti, e altre note manifestazioni di cui soffrono queste persone.
    Sarei grato se qualcuno provasse a spiegarmi quali sono le reali istanze che questa donna tenta di soddisfare.
    Ringrazio anticipatamente.
    Paura d'amare?
    Sono poi le cause di questa che andrebbero indagate a mio avviso.
    Buona fortuna.
    ...e così, guardando l’altro, l’uomo vedeva sé stesso, e odiava...
    (da LA VIA, IL VIAGGIO E LE LACRIME PERSE)

  11. #11

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Citazione Originalmente inviato da RosadiMaggio Visualizza messaggio
    Tu come mai, hai potuto osservare di persona, tutto l'insieme delle variabili che riporti ai fini di definire "ovvie" e note" alcune caratteristiche comuni e, da come scrivi, per te direttamente osservabili, in certe persone, che soffrono di "certi" disturbi ed in modo da spingerti a fare delle correlazioni tra esse, in realtà ipotetiche - come ha ben detto ziogargamella - e molto complesse ma che sembri dare addirittura per scontate? Hai specificato di non essere uno psicologo né altra figura sanitaria esperta del settore.
    Mi dispiace di aver dato l'impressione di generalizzare. Non penso certo che borderline significa prostituzione o viceversa. Penso invece che, nel caso di una persona sofferente di questo disturbo, che si prostituisce, e che vive interiormente tali comportamenti come ho descritto nel primo post, esitono correlazioni legate al disturbo stesso che non capisco chiaramente. In pratica, mi riferisco all'emotività vissuta, non all'atto in se stesso.

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Citazione Originalmente inviato da Leonardo Visualizza messaggio
    Mi dispiace di aver dato l'impressione di generalizzare. Non penso certo che borderline significa prostituzione o viceversa. Penso invece che, nel caso di una persona sofferente di questo disturbo, che si prostituisce, e che vive interiormente tali comportamenti come ho descritto nel primo post, esitono correlazioni legate al disturbo stesso che non capisco chiaramente. In pratica, mi riferisco all'emotività vissuta, non all'atto in se stesso.
    Qui si può solo parlare molto in generale, per il regolamento del forum ed anche perché nessuno di noi conosce personalmente la persona a cui ti riferisci; in generale, l'apetto dell'emotività vissuta cui ti riferisci, potrebbe essere posto in relazione con un profondo "sentimento di vuoto", legato ad esperienze sia infantili che adolescenziali, quindi ai principali rapporti parentali ed amicali vissuti ed interiorizzati in persone con il disturbo bordeline; sentimento di vuoto che a volte esse "tentano di colmare" - senza riuscirci e, quindi ripetendoli - con comportamenti considerati "a rischio", talvolta attuati compulsivamente (anche se si tratta di un tipo di compulsività un pò diversa da quelle di persone che soffrono di Doc ).

    Spero di essere stata chiara.

    Ps: se tu volessi una spiegazione più dettagliata in riferimento alla situazione che riporti e che ti colpisce personalmente conoscendo la donna, puoi porre le tue domande nel Forum Salute e Benessere (Benesseree 4u-Servizi alla Persona), la cui scritta é situata in alto a destra di questa pagina.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  13. #13
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    24-08-2009
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    139

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Ciao Leonardo; premetto che non posso, ovviamente, nemmeno lontanamente azzardareuna qualche interpretazione di ciò che racconti...però mi hai fatto venire in mente un'esperienza che forse potrebbe "tornare utile". Alcuni anni fa ho fatto del teatro sociale in una casa d'accoglienza che ospitava ragazze madri con seri problemi economici e, soprattutto, ragazze - molto giovani - che avevano subito sistematici abusi sessuali durante l'infanzia ,spesso da parte di parenti e/o amici. Parlando con le suore e la psicologa del posto, ci fu riferito che un dei problemi maggiori era che molte delle ragazze con un serio passato di abusi si prostituivano, pur non avendo necessariamente bisogno di soldi, o avevano condotte sessuali "estreme" (portavano uomini o ragazzi nella casa di accoglienza e si facevano trovare a fare sesso nei bagni, oppure frequentavano tipi decisamente "poco raccomandabili" ecc.). In generale, inoltre, molte di queste ragazze mostravano un atteggiamento di disprezzo verso i maschi misto a comportamenti seduttivi abbastanza "aggressivi" (questo sempre nelle parole della psicologa...ma, anche se solo marginalmente, ho avuto modo di notare la cosa! ). Nota che molte di queste ragazze non erano affette da alcun disturbo psicopatologico, ritardo mentale, problemi sociali (a parte quello appena descritto!) o altro.

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Barbacarlo Nota che molte di queste ragazze non erano affette da alcun disturbo psicopatologico, ritardo mentale, problemi sociali (a parte quello appena descritto!) o altro.


    Subire ripetuti abusi sessuali da parte di parenti ed amici, comporta degli stati e dei vissuti altamente traumatici -e connotati da momenti interni e comportamentali dissociativi- che se non elaborati possono portare a ripetere in alcuni casi, coattivamente l'esperienza vissuta, anche con atteggiamenti apparentemente di sfida e di disprezzo verso gli uomini da parte di queste ragazze.
    Spesso, l'abuso sessuale anche ricorrente, si inscrive nella storia di persone con Disturbo bordeline di personalità anche se non solo in esso.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  15. #15
    Partecipante Assiduo
    Data registrazione
    24-08-2009
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    139

    Riferimento: Borderline e prostituzione

    Citazione Originalmente inviato da RosadiMaggio
    .Subire ripetuti abusi sessuali da parte di parenti ed amici, comporta degli stati e dei vissuti altamente traumatici -e connotati da momenti interni e comportamentali dissociativi- che se non elaborati possono portare a ripetere in alcuni casi, coattivamente l'esperienza vissuta, anche con atteggiamenti apparentemente di sfida e di disprezzo verso gli uomini da parte di queste ragazze.
    Spesso, l'abuso sessuale anche ricorrente, si inscrive nella storia di persone con Disturbo bordeline di personalità anche se non solo in esso.
    1) Che cosa intendi esattamente con "non elaborati"?
    2) Per quale motivo la mancata elaborazione dovrebbe portare ad una ripetizione del fenomeno traumatico?

Privacy Policy