• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 38
  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    23-08-2006
    Messaggi
    118

    quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    cari ragazzi/e, si dice che una strada moderna e proficua da percorrere per trovare più facilmente lavoro per noi psicologi sia quella delle risorse umane.ma sinceramente, parlando con alcuni addetti ai lavori scopro che soltanto raramente si crede che sia un lavoro da psicologi..quanto piuttosto da laureati in economia, giurisprudenza, o da dirigenti d'azienda. e si pensa che la selezione e la formazione (lavoro da psicologi) possano essere benissimo espletate da altri professionisti.ho ricavato questa impressione parlando con selezionatori di agenzie, società di consulenza e anche litigando con una selezionatrice di auchan che mi ha risposto "anche un laureato in biologia può farlo".
    peraltro coloro che dovrebbero selezionarti svolgono lo stesso ruolo per il quale ti candidi..quindi ti vedono come un concorrente...e figurati con che occhi ti guardano..
    ora vi chiedo un consiglio..in questi giorni son troppo combattuto perchè è uscito il bando per il servizio civile e rappresenterebbe un modo per guadagnarmi qualcosa(5200 euro in un anno) dato che mi servono soldi e non lavoro. allo stesso tempo son tentato dal fare un master+stage a tempo pieno in risorse umane che è l'unico nella mia città, altrimenti dovrei andare fuori e spendere troppi soldi.contemporaneamente non posso farli perchè lo stage è a tempo pieno.
    cosa mi consigliate? mi faccio il servizio civile e mi guadagno sti soldi(è l'ultimo anno che posso farlo ed è cmq in un settore clinico) oppure mi faccio il master? pensate che posso trovare lavoro nelle risorse umane anche solo con l'abilitazione(che peraltro devo ancora prendere)?..son troppo indeciso..aiutatemi

  2. #2

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    bella domanda! Ti amplio le variabili da considerare per prendere una decisione:se sfogli le varie offerte di lavoro ti accorgerai che tutti chiedono un'esperienza nel settore.E' un circolo vizioso:se non cominci a lavorare non puoi farti un'esperienza;per lavorare hai bisogno di un'esperienza. Così é!
    L'abilitazione non basta per farsi assumere, avere qualcosa in più degli altri, ad es., appunto, un minimo di esperienza concreta, invece sì.Una forma di esperienza può essere, all'inizio, uno stage, un tirocinio aziendale, un career day.Alle Aziende interessano certo le conoscenze,ma anche "il saper fare".Come dirti che la gavetta é importante perché fondamentale presupposto:prova a metterti nei loro panni.Perchè dovrebbero prendere te e non un altro o un'altra?Un minimo di esperienza fa già una seppur piccola differenza.

    Quanto alla questione della riserva di competenze nella selezione l'Ordine Nazionale ha posto la prima pietra di uno steccato.

    non demordere

  3. #3
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    04-12-2007
    Messaggi
    283

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    ciao, a mio parere la soluzione più difficile da affrontare è quella che generalmente conduce a risultati migliori. se dici che puoi fare lo stage significa che puoi fare a meno dei 5200 euro, che non ti cambiano la vita. con lo stage fai esperienza e ti inserisci nel settore nel quale desideri tanto lavorare mi sembra di capire. se nasci clinico puoi tranquillamente maturare nel settore della ps. del lavoro. forza! saluti

  4. #4
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    E' un bel dilemma ...
    Io ho fatto il servizio civile e devo dire che lo rifarei mille volte, è stata un'esperienza molto formativa, una delle poche esperienze di gavetta che sono retribuite discretamente (433 euro al mese rispetto al nulla più totale dei miei stage precedenti, 5 anni di gavetta non retribuita e lavori estremamente sottopagati). Puoi stare un anno tranquillo, sapendo che di sicuro 433 euro al mese, per quanto poche, di sicuro entrano. E' una grande tranquillità, rispetto a quando poi ci si imbraca nella libera professione, dove sai solo che di sicuro al mese una bella somma esce, ma non sai di preciso quanto entrerà. Il servizio civile poi sono 6 ore al giorno, dunque è conciliabile con un'altra attività al pomeriggio. Io per la mia esperienza soggettiva, opterei per il servizio civile, più che per il solito master che ormai hanno tutti e il solito stage non retribuito in cui usano a rotazione stagisti. Volendo, credo, uno stage part-time non retribuito nelle agenzie interinali si può abbinare. Certo, valuta cosa ti piace, e soprattutto, quali sono i tuoi obiettivi professionali (realistici): quale delle due esperienze ti ci fa avvicinare di più?

  5. #5

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    Caro Picadillo,
    Bisogna fare differenza tra gestione delle risorse umane e contabilità dei dipendenti. Oggi la legge ha fatto un grande pastrocchio. Chi gestisce le risorse umane è un operativo che deve avere un'infarinatura di legge e di psicologia, me deve lasciare agli psicologi, agli avvocati, ai dottori commercialisti il campo quando se ne presenta la necessità. Che un laureato, che entra nel mondo del lavoro a 30 anni e gestisca le risorse umane con una laurea di avvocato o psicologo e completamente sbagliato. Penso che il campo della gestione delle risorse umane debba essere delegato solo ai ragionieri e magari con un "praticantato" in azienda per un minimo di 5 anni. Penso che uno psicologo, un'avvocato, un altro professionista in genere sia distolto dal diploma e onestamente un pesce fuor d'acqua in questo campo operativo. Esempio, un mio amico avvocato è anche consulente del lavoro, ma privilegia il lavoro da avvocato delegando il lavoro contabile alle impiegate ... recupero crediti, controversie familiari - che non fanno niente altro che distoglierlo dalla professione di CdL.
    Boris

  6. #6

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    Purtroppo in alcuni casi i responsabili delle risorse umane di alcune aziende, pur non essendo psicologi, utilizzano test psicologici per la valutazione di attitudini e personalità. Il nostro Ordine dovrebbe intervenire per contrastare questo esercizio abusivo della nostra professione.

  7. #7
    Partecipante Affezionato L'avatar di astrea
    Data registrazione
    26-06-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    67

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    l'amministrazione del personale (o gestione del personale per non confonderla con la parte contabile) si divide in due rami: la parte amministrativa, che solo di striscio prende la contabilità del personale, ma che riguarda soprattutto gestione presenze, buste paghe, assunzioni, rapposrti con INPS e INAIL, 730 etc..... (quando queste non sono delegate ad un consulente del lavoro esterno) e costi del personale (questi sono fatti internamente anche quando il resto è delegato all'esterno). Inoltre, in aziende un minimo strutturate, la gestione dell personale vede al suo interno anche la gestione dei processi di selezione, valutazione delle competenze e delle prestazioni e la formazione, quindi assolutamente inerente alla nostra professione. A volte è un unico reparto ad occuparsi di tutte queste cose (amm+ il resto), altre volte, in aziende più grandi e strutturate vi è un ufficio selezione, un uff formazione etc...
    Ultima modifica di astrea : 17-09-2009 alle ore 13.45.05

  8. #8
    Partecipante Super Esperto L'avatar di fry
    Data registrazione
    04-12-2003
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    509

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    Io fossi in te farei il servizio civile. Io non l'ho fatto e me ne pento, perché mi rendo conto che ti aiuta ad inserirti e crearti i primi contatti per un futuro lavorativo.

  9. #9
    Postatore Compulsivo L'avatar di ste203xx
    Data registrazione
    04-08-2003
    Residenza
    Latina-Roma
    Messaggi
    3,140

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    Citazione Originalmente inviato da astrea Visualizza messaggio
    l'amministrazione del personale (o gestione del personale per non confonderla con la parte contabile) si divide in due rami: la parte amministrativa, che solo di striscio prende la contabilità del personale, ma che riguarda soprattutto gestione presenze, buste paghe, assunzioni, rapposrti con INPS e INAIL, 730 etc..... (quando queste non sono delegate ad un consulente del lavoro esterno) e costi del personale (questi sono fatti internamente anche quando il resto è delegato all'esterno). Inoltre, in aziende un minimo strutturate, la gestione dell personale vede al suo interno anche la gestione dei processi di selezione, valutazione delle competenze e delle prestazioni e la formazione, quindi assolutamente inerente alla nostra professione. A volte è un unico reparto ad occuparsi di tutte queste cose (amm+ il resto), altre volte, in aziende più grandi e strutturate vi è un ufficio selezione, un uff formazione etc...
    ciao astrea, come si entra in questi due rami, generalmente? E' vero che sono svolti anche da laureati in filosofia, lettere, sc. della comunicazione?

  10. #10
    Partecipante
    Data registrazione
    08-10-2009
    Messaggi
    36

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    Ciao! Io lavoro nelle risorse umane di una grande azienda da diversi anni ormai. Sì è vero che questo lavoro lo si fa un po' con tutte le lauree, anche perchè è molto difficile che l'azienda sia così strutturata da prevedere una persona che si occupa solo di selezione, una che si occupa solo di formazione etc, quindi alla fine ti trovi a fare anche il budget o o delle presentazioni sui costi del personale, e per quanto ci siano uffici appositi (da me l'amministrazione del personale è un ufficio interno ma staccato dalle risorse umane), comunque non puoi essere digiuna sull'argomento, come ti serve molto il diritto sindacale, la conoscenza del tuo CCNL...devi partire dall'idea che di studiare non hai finito, meanche con un master.
    Sul modo per entrare dipende, sicuramente lo stage è il percorso più comune, selezionando bene l'azienda in cui farlo, e il vantaggio di alcuni master è proprio che ti garantiscono il periodo di stage alla fine, per il resto farlo prima di iniziare a lavorare in effetti non so quanto sia utile, mentre ci sono i part time che puoi fare quando già lavori e forse sei più sicuro di quello che effettivamente ti serve imparare. Poi sicuramente una strada ottima è sapere qcs di speciale, che gli altri non sanno, conoscere una lingua meno diffusa (oltre ovviamente all'inglese), avere un'infarinatura di contabilità o paghe e contributi per aziende più piccole che non differenziano gli uffici...
    Spero di essere stata utile a qualche domanda che ho trovato scorrendo la conversazione, in bocca al lupo a tutti!

  11. #11
    Partecipante Affezionato L'avatar di astrea
    Data registrazione
    26-06-2004
    Residenza
    Firenze
    Messaggi
    67

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    La mofdalità di ingresso, come detto da giuliapsy79, è lo stage.. è vero che entranon persone con le lauree più diverse ma generalmente se la contendano gli economisti, giuristi e da un pò gli psicologi del lavoro ma che abbiano nozioni , o che abbiano voglia di apprenderle, sui CCNL, relazioni sindacali e su analisi dei costi..
    A volte c'è un'idea un pò confusa sul ruolo del reparto ru... tali ruoli vengono affidati a econimisti/giuristi perchè il reparto si occupa di tutto e non solo di selezione/formazione( a parte in aizende molto grandi...)e non si può negare che gli psicolgi di leggi e economia non sanno molto... però con un master adeguato, corsi, etc... possiamo (e dobbiamo)essere un valore aggiunto...
    In sostanza confermo pienamente quanto già esaustivamente detto da giuliapsy79!!
    Ultima modifica di astrea : 21-10-2009 alle ore 13.16.05

  12. #12
    Partecipante
    Data registrazione
    08-10-2009
    Messaggi
    36

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    Con questo non scoraggio eh, ci mancherebbe!
    Solo le HR non sono la gallina dalle uova d'oro, c'è tanta gavetta da fare e tanto impegno da metterci, poi però se sei bravo ti impegni, e, ovviamente, hai un po' di fortuna, il tuo percorso lo fai, anche aiutato dall'azienda, che ha tutto l'interesse che tu impari e cresca. Sia chiaro che quello che sappiamo non ci basta, a me l'azienda ha fatto fare un corso abbastanza impegnativo dopo anni che lavoravo per migliorarmi su alcuni aspetti, e su altri ho sostenuto degli esami singoli all'università per essere guidata nello studio, e l'aggiornamento dev'essere quotidiano perchè soprattutto nella parte di diritto del lavoro le novità sono continue. Diciamo che le nozioni apprese all'università che ci servono non sono molte, è più che altro la forma mentis di approccio con le persone che ci rende più adatti di altri a questo ambito, ma le nozioni sono da apprendere perchè non possiamo pensare di fare solo il lavoro "da psicologi" e lasciare ad altri la contrattualistica, le relazioni sindacali o la parte di compensation se fanno parte del nostro ruolo...
    Poi qualcuno accennava al fatto che dei non psicologi somministrino test: questo ovviamente non deve accadere e l'albo in questo senso si sta muovendo (c'è stata una sentenza molto importante in lombardia un paio d'anni fa), c'è ancora strada da fare ma è la direzione giusta secondo me!
    ciao

  13. #13
    Partecipante
    Data registrazione
    15-03-2007
    Residenza
    ROMA
    Messaggi
    30

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    Caio ragazzi,
    leggevo con molto interesse le vostre opinioni sull'argomento e vorrei raccontare la mia esperienza anche per avere da voi qualche suggerimento. Attualmente (almeno fino alla prossima settimana poi mi scade il contratto) lavoro in una società di cosulenza HR che come molte naviga in cattive acque...Ho circa 2 anni di esperienza ed ho sempre lavorato nella consulenza ma quasi sicuramente dal prox mese sarò disoccupata. La domanda a questo punto è: COSA FACCIO??? Mi piacerebbe entrare in contatto con le Aziende ma nonostante mi ostini ad inviare CV nessun contatto...Ho deciso di fare un Master per approfondire tutti quegli aspetti che non sono stretamente lagati alla selezione ma per quelle che sono le mie esigenze (formula week end e programma di approfondimento su diversi aspetti delle RU) non sono riuscita a trovare nulla che mi convinca fino in fondo. Cosa mi consigliate di fare??? Si accettano suggerimenti ed idee.

    grazie a tutti aspetto le vostre risposte

  14. #14
    Partecipante Affezionato L'avatar di yoshimitsu
    Data registrazione
    15-01-2009
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    66

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    Citazione Originalmente inviato da ciccicla Visualizza messaggio
    Caio ragazzi,
    leggevo con molto interesse le vostre opinioni sull'argomento e vorrei raccontare la mia esperienza anche per avere da voi qualche suggerimento. Attualmente (almeno fino alla prossima settimana poi mi scade il contratto) lavoro in una società di cosulenza HR che come molte naviga in cattive acque...Ho circa 2 anni di esperienza ed ho sempre lavorato nella consulenza ma quasi sicuramente dal prox mese sarò disoccupata. La domanda a questo punto è: COSA FACCIO??? Mi piacerebbe entrare in contatto con le Aziende ma nonostante mi ostini ad inviare CV nessun contatto...Ho deciso di fare un Master per approfondire tutti quegli aspetti che non sono stretamente lagati alla selezione ma per quelle che sono le mie esigenze (formula week end e programma di approfondimento su diversi aspetti delle RU) non sono riuscita a trovare nulla che mi convinca fino in fondo. Cosa mi consigliate di fare??? Si accettano suggerimenti ed idee.

    grazie a tutti aspetto le vostre risposte
    Ciao,
    purtroppo il problema da te menzionato è comune alla maggior di tutti quelli che in questo momento di crisi globale e di congiuntura negativa stanno cercando lavoro, l'esperienza che tu hai acquisito sul lavoro in 2 anni, può farti evitare di spendere minimo 5 mila e passa euro per un master che alla fine può garantirti (non sempre) uno stage di 3/6 mesi in un'azienda.

  15. #15
    Partecipante Esperto L'avatar di TheGathering
    Data registrazione
    27-04-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    487

    Riferimento: quanto lavoro c'è nelle risorse umane?!

    Ciao a tutti!
    E' bello vedere che non sono l'unica che non sa cosa fare!
    Ad aprile mi laureerò in psicologia clinica dinamica e stavo pensando si specializzarmi nel settore delle HR. Ho trovato un master full time molto prestigioso e molto costoso e ho mandato una mail per avere informazioni sulla selezione e le borse di studio (un mio amico ha frequentato questo master con borsa di studio totale) e non mi hanno manco risposto...mah!
    Nel frattempo non so dove sbattere la testa.. si dice in giro che il settore non viva un buon momento per via della crisi, ma essendo una clinica so anche che il mio settore non era in buon momento neanche prima.
    Non so veramente cosa fare (non per niente ho fissato un collquio di orientamento presso il servizio di orientalavoro della mia università).. ^_^
    In bocca al lupo a tutti e grazie per la condivisione delle vostre esperienze...
    Controlling my feelings for too long..
    They make me....
    make me scream your screams...
    (MUSE- "Showbiz")
    Just so you'll be scared of me
    behind my power
    I will hide all my fears..
    ("Locked away"- The gathering)

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy