• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3

Discussione: vomitare

  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    21-05-2009
    Messaggi
    57

    vomitare

    salve a tutti... ho sognato di vomitare e vomitAre in piazza ed era una giornata molto calda... cosa vuol dire???

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di TheDreamer23
    Data registrazione
    22-01-2007
    Residenza
    Palermo
    Messaggi
    421

    Riferimento: vomitare

    detto così e basta nessuno sarebbe capace di dare una spiegazione, prova a descrivere meglio la situazione, come se stessi raccontando una favoletta, come sei arrivata in piazza? con chi eri e cosa è successo per farti vomitare? o se non ricordi altro, cosa pensi per prima cosa ripensando al sogno? stati d'animo, pensieri situazioni... o magari persone XD

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: vomitare

    Citazione Originalmente inviato da vitty1986 Visualizza messaggio
    salve a tutti... ho sognato di vomitare e vomitAre in piazza ed era una giornata molto calda... cosa vuol dire???
    Ciao, Vitty, vomitare in piazza, in una giornata calda, può voler dire tante cose...
    Da un punto di vista strettamente simbolico (quindi, senza tenere conto, ad esempio, di situazione fisiologiche che potrebbero essere all'origine del sogno) il vomitare significa che si ha bisogno di buttare fuori, evacuare qualcosa che ci turba o ci rode dentro.
    Nel tuo sogno, ciò avviene nel contesto di una piazza.
    La piazza, simbolicamente, ha a che vedere con la vita sociale, con la comunicazione.
    La giornata è calda. Il caldo, di solito, ha a che fare con uno stato di agitazione, oppure di eccitazione emotiva (per alcuni, addirittura erotica).

    Il sogno, probabilmente, vuole dirti che c'è stato qualcosa, che ha a che fare con la tua vita sociale o di relazione (piazza), che ti ha messa in agitazione (oppure eccitata, se si tratta di una situazione di tipo affettivo).
    Questo vissuto, che, forse, hai tenuto dentro di te, è alla base del vomito, cioè di una modalità di esternazione immediata, priva di mediazioni (che entra in azione, quando le altre vie di espressione sono precluse).

    Di più non ti posso dire, con le informazioni quasi nulle di contorno che hai dato, non essendo un veggente...


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

Privacy Policy