• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 12 di 12
  1. #1

    "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Chiedo aiuto,
    Soffro di una qualche strana sindrome, probabilmente rara, che mi condiziona enormemente la vita.
    Per farla breve, non sono mai riuscito ad avere un rapporto sessuale completo con una ragazza dato che la mia erezione svanisce totalmente nell’istante in cui sto per penetrare la vagina….forse perché mi fa impressione (per non dire ripugnanza) penetrare una donna dalla vagina. Onestamente non so da cosa derivi ma è devastante; è come se al mio cervello non piacesse l’organo genitale femminile ma al contempo desiderasse più di ogni atra cosa possedere la donna.
    Per quanto riguarda il resto credo di essere normale: provo estremo piacere nel baciare, nell’avere contatto con una ragazza (come altri tipi di rapporti sessuali semmai ).
    Adesso sono innamorato di una ragazza e desidero più di ogni altra cosa avere un rapporto sessuale normale con lei. Già ho provato 2 volte ad avere un rapporto con lei con pessimi risultati…..continuando così …già so che la perderò.
    Aiutatemi!!

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di QuInCyyyyyy...
    Data registrazione
    13-03-2007
    Residenza
    sempre altrove,con la testa
    Messaggi
    5,944
    Blog Entries
    2

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    probabilmente la cosa migliore da fare è parlarne con una persona competente.è improbabile che tu risolva il problema se non capisci da cosa deriva quest ambivalenza nei confronti dei genitali femminili.



    HuNgEr Of LiFe!



  3. #3

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Infatti, vai da un sessuologo.
    Posso chiederti se ti sei accorto prima di questa ambivalenza riguardo la penetrazione o della perdita dell'erezione nel momento della penetrazione?

  4. #4

    Super Mod!
    L'avatar di kyoko226
    Data registrazione
    05-10-2006
    Residenza
    cagliari
    Messaggi
    17,570

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    a parte il consiglio che ti hanno dato, visto che è vietato dal regolamento parlare di problemi personali, chiedere consulti e fare diagnosi, puoi parlarne qui:
    Salute e benessere psicologico - Forum di Psicologia
    troverai dei professionisti in grado di rsponderti piu adeguatamente


    da leggere per favore:


    regolamento ops

  5. #5

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Citazione Originalmente inviato da curumullo Visualizza messaggio
    Infatti, vai da un sessuologo.
    Posso chiederti se ti sei accorto prima di questa ambivalenza riguardo la penetrazione o della perdita dell'erezione nel momento della penetrazione?
    Si, mi ha sempre fatto un po impressione la cosa....forse è legata a qualcosa che ho visto quando ero piccolo...ma che onestamente non ricordo bene...
    Ricordo che vedevo le immagini su un libro di scienza sull'organo sessuale femminile...e mi facevano impressione.....sai quelle in sezione sagittale!!

  6. #6

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Citazione Originalmente inviato da kyoko226 Visualizza messaggio
    a parte il consiglio che ti hanno dato, visto che è vietato dal regolamento parlare di problemi personali, chiedere consulti e fare diagnosi, puoi parlarne qui:
    Salute e benessere psicologico - Forum di Psicologia
    troverai dei professionisti in grado di rsponderti piu adeguatamente
    Ok grazie!!!

  7. #7

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Per un uomo compiutamente eterosessuale la paura o la ripugnanza dell'organo sessuale dell'altro sesso non può esistere. Tutta una serie di ormoni e mediatori attivano il desiderio proprio dell'altro sesso. Attenzione: non dell'altra persona di sesso diverso. Parlo dell'organo sessuale. Non c'entra nulla amare una donna desiderare di vivere con lei. Stimarla e volerla in tutti i modi vicina non vuol dire desiderio del suo sesso. Se il desiderio dell'organo sessuale dell'altro sesso non c'è, allora esiste un problema. Potrebbe essere una omosessualità latente. Il soggetto la nega anche a se stesso, ma c'è. Profonda, nascosta, ma c'è. Se il soggetto ha erezioni e masturbandosi raggiunuge l'orgasmo, non si tratta di problemi organici. L'erezione da svegli testimonia che i meccanismi ormonali della pulsione sessuale sono efficienti.

    Potrebbe però anche essere un rifiuto di fondo dovuto ad una aggressione psicologica subita da parte di uno o da tutti e due i genitori; o anche di un educatore religioso al momento puberale o subito prima, di cui aveva soggezione o paura.

    Certo, il soggetto deve rivolgersi ad uno specialista che indaghi a fondo nel passato, magari in ipnosi, perché credo che lui neghi con decisione le due possibilità da me supposte.

  8. #8

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Citazione Originalmente inviato da Blumare369 Visualizza messaggio
    Per un uomo compiutamente eterosessuale la paura o la ripugnanza dell'organo sessuale dell'altro sesso non può esistere. Tutta una serie di ormoni e mediatori attivano il desiderio proprio dell'altro sesso. Attenzione: non dell'altra persona di sesso diverso. Parlo dell'organo sessuale. Non c'entra nulla amare una donna desiderare di vivere con lei. Stimarla e volerla in tutti i modi vicina non vuol dire desiderio del suo sesso. Se il desiderio dell'organo sessuale dell'altro sesso non c'è, allora esiste un problema. Potrebbe essere una omosessualità latente. Il soggetto la nega anche a se stesso, ma c'è. Profonda, nascosta, ma c'è. Se il soggetto ha erezioni e masturbandosi raggiunuge l'orgasmo, non si tratta di problemi organici. L'erezione da svegli testimonia che i meccanismi ormonali della pulsione sessuale sono efficienti.

    Potrebbe però anche essere un rifiuto di fondo dovuto ad una aggressione psicologica subita da parte di uno o da tutti e due i genitori; o anche di un educatore religioso al momento puberale o subito prima, di cui aveva soggezione o paura.

    Certo, il soggetto deve rivolgersi ad uno specialista che indaghi a fondo nel passato, magari in ipnosi, perché credo che lui neghi con decisione le due possibilità da me supposte.
    No....io non nego nulla...e sono aperto ad ogni soluzione del problema!!.....che testa ingarbugliata che ho!
    Però non mi spiego come mai mi eccito nel toccare una ragazza che mi piace...ed altre cose simili...cosa che non mi è mai capitata con un uomo

  9. #9

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Citazione Originalmente inviato da gnardelli85 Visualizza messaggio
    No....io non nego nulla...e sono aperto ad ogni soluzione del problema!!.....che testa ingarbugliata che ho!
    Però non mi spiego come mai mi eccito nel toccare una ragazza che mi piace...ed altre cose simili...cosa che non mi è mai capitata con un uomo
    PS:curiosità.....Ci sono omosessuali che riescono a stare anche con le donne...cene sono tanti nella storia.....che hanno avuto semmai anche figli....come hanno fatto loro ad avere rapporti sessuali etero?

  10. #10

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Omosessualità latente, talvolta coperta da omofobia. La si nega perché a livello cosciente si è convinti e sinceri. IL maschilismo che ricopre talvolta una omosessualità latente fa negare convintamente.
    Per questo ho suggerito l' ipnosi.
    Stessa cosa in caso di violenza psicologica subita da educatori e/o genitori sessuofobici. L'esperienza della violenza subito è racchiusa in un cluster remoto, forse rimossa. Solo la ipnosi può aiutare il nostro amico.
    Il sesso femminile eccitato attiva e trova adeguata risposta solo in soggetti etero che non abbiano traumi sessuofobici.

    Certo che alcuni omosessuali hanno generato. Ma si tratta più che altro di bisessuali. Soggetti che magari scelgono un partner dello stesso sesso, ma che riescono ad evere valide erezioni anche in ambiente etero, seppure transitorie.

    Infine non scordiamoci che alcuni omosessuali che per ragioni varie devono essere padri in realtà lo sono ma putativi. La partner cioè viene fecondata da altri.

    E' una cosa meno infrequente di quanto sembri. Una moglie che scopra l'omosessualità del marito può capitare che l'accetti, perché sono fortissimi i legami affettivi. Ma per la parte sessuale subentra un terzo (fisso o occasionale) che supplicce al marito e che non di rado ingravida la donna.

    Dal di fuori tutto sembra normale, ovviamnte.

  11. #11

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Non saprei..

    Da gay dico solo, che personalmente non provo repulsione per il sesso femminile... Certo un corpo nudo femminile o gli organi sessuali femminili non mi appaiono erotici... Ma quando ho avuto a che fare con la penetrazione vaginale il sentimento era piu che altro quello di noia...

  12. #12

    Riferimento: "impotenza"di fronte questa strana condizione

    Buonasera,
    Sono un ragazzo di 23 anni e anche io ho gli stessi problemi di gnardelli85.
    La mia prima volta è stata un disastro ma l'ho voluta fare a forza per essere al passo coi tempi con gli altri.Questo episodio risale al Luglio 2003 dovevo farlo con una ragazza diciamo un pò troppo disponibile...infatti dentro di me nei giorni prima dell'accaduto e come se non mi sentissi pronto non so non ho avuto desiderio.Alla fine non è successo niente causa mia della mia mancata erezione e diciamo ci sono rimasto male tanto da trascinarmi questo peso fino ad oggi dove i miei raporti sessuali sono sempre stati accompagnati da ansia e inappagamento; Rapporti non proprio completi o comunque molto veloci...velocissimi...Due anni fa è iniziato il calvario....mi ha lasciato l'ultima ragazza duratura che avevo e di lì sono iniziati problemi seri fino a sfociare nella depressione e nel calo del desiderio...fino ad arrivare a credere di essere omosessuale.Infatti c'è stato un periodo dove avevo questa pensiero fisso di essere gay.Ultimamente con le donne ho un blocco anche nel parlarci e relazionarmi con loro tipo paura di loro e ho avuto rapporti sessuali solo con prostitute ed ero molto eccitato per questo ma solo dopo qualche bicchierino in più.(aggiungo inoltre, che alcune storie che ho avuto nella mia vita alcune ragazze mi hanno fatto pesare e mi hanno denigrato per la mia impotenza).A capodanno è successo un fatto strano, avvisando subito ,ahimè e mea culpa, che ero sotto l'effetto di alcool e un pò di stupefacenti(cannabis), sembra che abbia avuto degli ateggiamenti un pò equivoci con ragazzi meravigliati di questo ma che io di tali atteggiamenti non ho assolutamente nessun ricordo. Ora questa cosa mi fa male perchè ho paura che essendo stato non cosciente delle mie azioni possano essere affiorati in superficie delle possibili pulsioni omosessuali latenti che ho. Non è sicuro che questi atteggiamenti, pur avendo indagato, fossero davvero equivoci comunque è una paranoia che io mi faccio. Infine volevo concludere che da piccolo -adolescenza- ho avuto non proprio esperienze ma diciamo fantasie e perversioni di tipo omosessuale ma che poi non si sono presentate più fino ad ora. La mia paura e che possa davvero essere diverso anche se sono cosciente che non è una colpa e neanche un crimine magari può esserlo per chi mi circonda, familiari e amicizie.

Privacy Policy