• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 5 di 5

Discussione: Scalinata Vertiginosa

  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724

    Scalinata Vertiginosa

    Sono a Urbino, è sera e data la stagione appena iniziata (anche se in realtà è iniziata con la pioggia) in giro c'è un pò di gente... mi trovo di fronte al Duomo, sul davanti del quale c'è una grande scalinata, ma nella realtà non è così grande come appare in questo sogno. In effetti è vertiginosamente alta e ripida, però io devo, voglio arrivare in cima. Inizio a scalarla, e durante il tragitto incontro delle persone sedute sui gradini. Non le ricordo tutte, ricordo solo due ragazze magrissime in mezzo alle quali sono dovuta passare (essendo molto ripido, non potevo permettermi di deviare). Erano anoressiche, tutte ossa ma comunque ben vestite e truccate. Provo un senso di ribrezzo e pena. Sono quasi in cima ma non ce la faccio più allora chiamo un ragazzo un pò scuro che era già seduto in cima alla gradinata e gli chiedo: "per favore, dammi una mano a risalire che non riesco!" un pò scocciato ma senza opporsi, arriva subito e mi tira su per una mano con una presa forte e sicura. Sono in cima ma mi rendo conto che il mio marsupio e le mie cose sono rimaste a penzoloni in cima alla scalinata. Io soffro di vertigini e non mi sento di tornare indietro anche se si tratta solo di sporgermi un pò. Chiedo al ragazzo di prendermele lui ma non ne vuole sapere. Arriva un secondo ragazzo molto più gentile (e chiaro di pelle) che si propone di prendermele lui... "andiamo insieme, vedrai che ce la facciamo, io ti tengo". Ci sporgiamo insieme, io con lui al mio fianco, ma all'improvviso mi sembra che anche il piano su cui sono si inclini e in effetti vengo trascinata giù. Subito il ragazzo afferra la mia mano ma la sua presa non è forte come quella dell'altro, è sfuggente, sento che lui viene tirato giù con me. Allora arriva l'altro ragazzo con con presa salda tira su entrambi.

    Dopo questo sogno un pò drammatico c'è stato quello che stempera (me lo regalo spesso )... tornando a casa dal Duomo incontro un cagnolino piccolo, una specie di chiuaua ma molto grasso e buffo. Passa un uomo e gli da un calcio con nonchalance e poi se ne va, allora indispettita entro nel negozio di cianfrusaglie davanti al quale stava il cane e chiedo "è vostro il cagnolino? Guardate che lo hanno preso a calci!" una ragazza un pò triste mi dice: "era mio, ma non ci vuole stare più con me... lo vuoi? Te lo vendo a 8 euro". "Cioè... tu mi daresti il tuo cane? Ma non si può... è tuo, è affezionato a te..." e lei smentisce, mi fa vedere come il cane non appena lei si avvicina si metta a ringhiare. Lo prendo io in braccio ed è molto mansueto con me. Vorrei portarlo a casa ma mi dicono che ha 49 anni, il che in anni canini è circa 6... mi sembra troppo vecchio per me, ma comunque vorrei pensare alla proposta e dico alla ragazza che sarei tornata l'indomani con la risposta.

    Mentre ci pensavo, mamma mi ha svegliata
    Ultima modifica di Ember : 21-06-2009 alle ore 12.41.12
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  2. #2
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Scalinata Vertiginosa

    Citazione Originalmente inviato da Ember Visualizza messaggio
    Sono a Urbino, è sera e data la stagione appena iniziata (anche se in realtà è iniziata con la pioggia) in giro c'è un pò di gente... mi trovo di fronte al Duomo, sul davanti del quale c'è una grande scalinata, ma nella realtà non è così grande come appare in questo sogno. In effetti è vertiginosamente alta e ripida, però io devo, voglio arrivare in cima. Inizio a scalarla, e durante il tragitto incontro delle persone sedute sui gradini. Non le ricordo tutte, ricordo solo due ragazze magrissime in mezzo alle quali sono dovuta passare (essendo molto ripido, non potevo permettermi di deviare). Erano anoressiche, tutte ossa ma comunque ben vestite e truccate. Provo un senso di ribrezzo e pena. Sono quasi in cima ma non ce la faccio più allora chiamo un ragazzo un pò scuro che era già seduto in cima alla gradinata e gli chiedo: "per favore, dammi una mano a risalire che non riesco!" un pò scocciato ma senza opporsi, arriva subito e mi tira su per una mano con una presa forte e sicura. Sono in cima ma mi rendo conto che il mio marsupio e le mie cose sono rimaste a penzoloni in cima alla scalinata. Io soffro di vertigini e non mi sento di tornare indietro anche se si tratta solo di sporgermi un pò. Chiedo al ragazzo di prendermele lui ma non ne vuole sapere. Arriva un secondo ragazzo molto più gentile (e chiaro di pelle) che si propone di prendermele lui... "andiamo insieme, vedrai che ce la facciamo, io ti tengo". Ci sporgiamo insieme, io con lui al mio fianco, ma all'improvviso mi sembra che anche il piano su cui sono si inclini e in effetti vengo trascinata giù. Subito il ragazzo afferra la mia mano ma la sua presa non è forte come quella dell'altro, è sfuggente, sento che lui viene tirato giù con me. Allora arriva l'altro ragazzo con con presa salda tira su entrambi.

    Dopo questo sogno un pò drammatico c'è stato quello che stempera (me lo regalo spesso )... tornando a casa dal Duomo incontro un cagnolino piccolo, una specie di chiuaua ma molto grasso e buffo. Passa un uomo e gli da un calcio con nonchalance e poi se ne va, allora indispettita entro nel negozio di cianfrusaglie davanti al quale stava il cane e chiedo "è vostro il cagnolino? Guardate che lo hanno preso a calci!" una ragazza un pò triste mi dice: "era mio, ma non ci vuole stare più con me... lo vuoi? Te lo vendo a 8 euro". "Cioè... tu mi daresti il tuo cane? Ma non si può... è tuo, è affezionato a te..." e lei smentisce, mi fa vedere come il cane non appena lei si avvicina si metta a ringhiare. Lo prendo io in braccio ed è molto mansueto con me. Vorrei portarlo a casa ma mi dicono che ha 49 anni, il che in anni canini è circa 6... mi sembra troppo vecchio per me, ma comunque vorrei pensare alla proposta e dico alla ragazza che sarei tornata l'indomani con la risposta.

    Mentre ci pensavo, mamma mi ha svegliata
    Ciao, Ember.
    Non mi piace interpretare, pertanto ti invio solo alcuni rimandi e risonanze.

    Il salire una scalinata ha, spesso, nei sogni, il significato di un momento cruciale in cui si passa da una condizione esistenziale ad un'altra, oppure di un momento in cui ci si sperimenta in nuove possibilità evolutive.
    Nel tuo sogno, la salita non è semplice. Questo sta a dire che il cambiamento possibile non è né scontato, né lineare.
    Ma è un cammino (in salita) che devi compiere, per non ridurti come quelle persone (raffigurate dalle ragazze anoressiche che incontri) che rimangono ferme per strada o che percorrono il cammino in discesa (che non riescono a far procedere il loro cammino evolutivo e, pertanto, suscitano la tua pena).

    A cosa si riferisce questo passaggio da compiere? Probabilmente, stando alla simbologia del sogno, al rapporto con la figura maschile.
    Sembrerebbe espresso, nel sogno, in termini metaforici, una specie di dilemma: dare peso più all'elemento "mascolinità" e prestanza fisica e sessuale (raffigurato dal ragazzo un po' scuro che "ti aiuta" in maniera poco convinta e con il quale sembra non poterci essere un feeling duraturo) o all'atteggiamento di dolcezza e di condivisione (raffigurato dal ragazzo bianco) che, però, non ti soddisfa, perché non è in grado di darti sicurezza (non riesce a tenerti e corre il rischio di scivolare giù con te).
    Certamente, la soluzione sarebbe in una sintesi che ti dia, insieme, sicurezza, condivisione e dolcezza (possibilità raffigurata nel primo ragazzo che salva sia te sia quello che l'altro ragazzo rappresenta - cioè la gentilezza e la dolcezza - ).

    Il secondo sogno sembra in linea con quello precedente, anche se potrebbe apparire come uno stemperamento ironico.
    Qui la situazione è chiara.
    Il cane può rappresentare, simbolicamente, sia la fedeltà a se stessi, sia una figura maschile docile e fedele.
    Un correlato simbolico del secondo ragazzo che si era proposto di aiutarti, ma che correva il rischio di essere trascinato insieme a te.

    E' un cagnolino (piccolo e gracile), molto fedele e affettuoso, che, pare, dovrebbe provenire da esperienze negative precedenti (non vuole più stare con la sua precedente padrona, con la quale sembra avere rotto i rapporti). Prenderlo con te ti lascia perplessa anche per l'età non più giovane.
    Ci devi pensare.

    Ti fa venire in mente qualche collegamento con la tua vita reale tutto ciò?


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724

    Riferimento: Scalinata Vertiginosa

    Ciao Hermes Ankh e grazie

    Se hai letto il mio precedente sogno, trovo alcuni elementi di somiglianza... il momento cruciale, le figure maschili...

    Comunque si, ritrovo gli elementi che ha menzionato, nella mia vita!
    La scalata, e poi discorso della masculinità, della personalità forte, che da sicurezza ma anche sgarbata (il mio ex? ) confrontata con la dolcezza e l'affetto... forse il timore che una persona troppo coinvolta, a causa del carattere più docile si faccia trascinare "giù" con me?
    Io comunque preferisco il ragazzo "chiaro"... forse un altro lato di me (non consapevole) non condivide, chissà...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di Hermes Ankh
    Data registrazione
    24-05-2008
    Messaggi
    1,805
    Blog Entries
    7

    Riferimento: Scalinata Vertiginosa

    Citazione Originalmente inviato da Ember Visualizza messaggio
    Ciao Hermes Ankh e grazie

    Se hai letto il mio precedente sogno, trovo alcuni elementi di somiglianza... il momento cruciale, le figure maschili...

    Comunque si, ritrovo gli elementi che ha menzionato, nella mia vita!
    La scalata, e poi discorso della masculinità, della personalità forte, che da sicurezza ma anche sgarbata (il mio ex? ) confrontata con la dolcezza e l'affetto... forse il timore che una persona troppo coinvolta, a causa del carattere più docile si faccia trascinare "giù" con me?
    Io comunque preferisco il ragazzo "chiaro"... forse un altro lato di me (non consapevole) non condivide, chissà...
    Non avevo dubbi (da quel poco di tuo che ho letto, anche senza conoscerti), Ember, che, dovendo scegliere consapevolmente, sceglieresti la persona che ti garantisce dolcezza e affetto.

    Non so (potrei solo supporlo, ma saremmo nel campo dell'opinabile) se una parte di te non condivide la tua preferenza consapevole.
    Io non credo (per quella che è la mia esperienza di sogni), comunque, che il sogno ti voglia prospettare un dissidio fra conscio ed inconscio.

    Per me, molto realisticamente, il sogno ti prospetta una situazione che dovrebbe aiutarti a chiarire cosa perdi, se scegli una soluzione invece di un'altra.
    Penso che ciò sia più legato al bisogno di fare scelte intenzionali consapevoli che di esprimere il malessere di istanze inconsce (se, poi, nel tuo sogno, fossero presenti colori sul giallo e giallo-arancio, non avrei proprio alcun dubbio su questa chiave di lettura).

    Ma questo è un mio modo di vedere...
    Ultima modifica di Hermes Ankh : 21-06-2009 alle ore 19.42.39


    "L'onda non riesce a prendere
    il fiore che galleggia:
    quando cerca di raggiungerlo
    lo allontana"

    (Rabindranath Tagore)

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di Sono messo male
    Data registrazione
    11-04-2009
    Residenza
    sulla Firenze-mare
    Messaggi
    343

    Riferimento: Scalinata Vertiginosa

    Ciao Ember vediamo cosa dice questo sogno che a prima vista sia improntato sul fatto di salire una scalinata un po’ pericolosa per che cosa !? Senz’ altro qualcosa di importante c’è se ti accingi ugualmente a salire e anzi “devi farcela” come dici tu stessa . Se devi farcela , forse è importante per te riuscirci altrimenti rischi di non andare avanti…oppure di non superare qualcosa. Se è così, vediamo che cosa

    Sono a Urbino, è sera e data la stagione appena iniziata (anche se in realtà è iniziata con la pioggia) in giro c'è un pò di gente... mi trovo di fronte al Duomo, sul davanti del quale c'è una grande scalinata,
    Questa scalinata si presenta perché la stagione è appena cominciata, e ricomincia a girare un po’ di gente. Probabilmente inizia nuovamente un periodo della tua vita e dentro di te c’è movimento e nuove persone con cui interagire, e ti ritrovi di fronte il Duomo , qui non saprei , ma è possibile che rappresenti qualcosa di grande da affrontare ed è per questo che esso ha una grande scalinata.

    ma nella realtà non è così grande come appare in questo sogno. In effetti è vertiginosamente alta e ripida, però io devo, voglio arrivare in cima.
    Questa scalinata è fatta per salire ( ovviamente, se no che scale sarebbero… ) , ma anche se è vertiginosamente alta la vuoi salire anzi devi, E’ qui, credo che si capisca che questa chiamiamola prova è necessaria, altrimenti uno lascerebbe perdere se fosse così ripida e alta

    Inizio a scalarla, e durante il tragitto incontro delle persone sedute sui gradini. Non le ricordo tutte, ricordo solo due ragazze magrissime in mezzo alle quali sono dovuta passare (essendo molto ripido, non potevo permettermi di deviare). Erano anoressiche, tutte ossa ma comunque ben vestite e truccate. Provo un senso di ribrezzo e pena.
    In questa prova che hai dovuto superare, quello che ti ricordi di più è che sei dovuta attraversare un periodo probabilmente identificabile come una ragazza anoressica e che a ripensarci ti sovviene un senso di ribrezzo e pena, però sei stata costretta a passare questo periodo in quanto non hai avuto possibilità di alternative ( non potevi permetterti di deviare ).
    Ma nonostante ciò esse erano ben truccate, questo contrasta con le povere ragazze anoressiche, in quanto bene o male quel periodo è stato caratterizzato anche dalla voglia di piacere e perché adesso provi un senso di ribrezzo ? Che cosa rappresentano queste ragazze anoressiche ?


    Sono quasi in cima ma non ce la faccio più allora chiamo un ragazzo un pò scuro che era già seduto in cima alla gradinata e gli chiedo: "per favore, dammi una mano a risalire che non riesco!" un pò scocciato ma senza opporsi, arriva subito e mi tira su per una mano con una presa forte e sicura.
    Diciamo che bene o male stai arrivando dove devi e per far ciò manca solo l’ aiuto di un ragazzo con una presa forte e sicura. A questo punto, ovviamente sappiamo lo scopo di questa prova, rappresentata dal ragazzo che è alla meta di questa scalinata.
    Ma perché è un po’ “scocciato” a farti arrivare al suo livello o cmq a raggiungerlo ? Chi è questo ragazzo un po’ scuro ?


    Sono in cima ma mi rendo conto che il mio marsupio e le mie cose sono rimaste a penzoloni in cima alla scalinata.
    E poi, anche se sei in cima e forse hai superato la prova in verità i tuoi oggetti personali sono sempre in bilico e nell’ insicurezza e anche il marsupio, diciamo un simbolismo di intimità personale, ancora è in bilico ?

    Io soffro di vertigini e non mi sento di tornare indietro anche se si tratta solo di sporgermi un pò. Chiedo al ragazzo di prendermele lui ma non ne vuole sapere.
    Se soffri di vertigini, probabilmente soffri di quella malattia che non permette di tornare indietro quando si è in “alto” e perciò chiedi a questo ragazzo di “prenderle” .
    Ma ora non vuole,!!??... prima era scocciato..!!?? ( che tipo !! )


    Arriva un secondo ragazzo molto più gentile (e chiaro di pelle) che si propone di prendermele lui... "andiamo insieme, vedrai che ce la facciamo, io ti tengo".
    Meno male che sopraggiunge uno più gentile che ti propone di prenderle lui le cose personali tue e meno male che prende anche il marsupio e ti incoraggia dicendo che vedrai che insieme ce la farete.

    Ci sporgiamo insieme, io con lui al mio fianco, ma all'improvviso mi sembra che anche il piano su cui sono si inclini e in effetti vengo trascinata giù. Subito il ragazzo afferra la mia mano ma la sua presa non è forte come quella dell'altro, è sfuggente, sento che lui viene tirato giù con me. Allora arriva l'altro ragazzo con con presa salda tira su entrambi.
    Ma anche al sopraggiungere di quest’ anima buona, e insieme vi sporgete, nel senso probabilmente che rischiate di provare, il piano dove poggi i piedi, in verità si inclina, probabilmente a simboleggiare che la base del vostro rapporto non è sicura e anche se c’è l’ impegno a tenerti salda ( il ragazzo subito afferra la tua mano ) il rapporto non è saldo “ è sfuggente “ e già capisci che non è saldo come quello del ragazzo scuro.
    Solo lui, infatti, è capace di tirare "su", cioè di renderti sicura te e il ragazzo più chiaro di carnagione.

    La domanda è lecita: Ma chi è il ragazzo scuro ? Lì x lì poteva essere identificato con il tuo ex , ma ovviamente che senso avrebbe che sia lui a “reggere” il rapporto con l’ altro ? e poi perché tanta fatica per raggiungerlo dopo che forse è stato lui a importi questa prova ( anche se non so se è stata la fine del rapporto con il tuo ragazzo a importi la prova , ma è molto probabile ).
    E’ probabile che rappresenti “qualcosa del tuo ex” e forse la stabilità ma non credo il tuo ex.
    Probabilmente la prova che devi superare è quella di credere ancora nel ragazzo capace di una presa sicura su di te, anche se al momento lui è scocciato e non vuole il tuo marsupio e cose personali ( cioè sei tu che non ci credi tanto ancora in una storia seria con quello di carnagione chiara ) Solo quando il ragazzo scuro ti vorrà tenere saldamente e vorrà le tue cose personali, riuscirai a instaurare un rapporto nuovo e duraturo con qualcuno.
    Probabilmente la prova che devi superare è quella di riallacciarti all’ archetipo positivo di stabilità affettiva che rappresenta il tuo Animus ( direbbe probabilmente Jung.. )
    Cmq nel tuo rapporto incerto con il nuovo ragazzo egli sta già entrando in azione ( vi tira su tutti e due )

    ciao
    Ultima modifica di Sono messo male : 23-06-2009 alle ore 00.07.23

Privacy Policy