• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1

    Consigli per cambiare il mio stato d'animo?

    Mi sento un pò schiocca a scrivere un pezzo della mia vita in un forum.
    Non lo mai fatto, comunque mi piacerebbe avere qualche opinione esterna.
    Ci sono periodi della mia vita, sempre più frequenti, (ho 21 anni) che passo tra la
    malinconia, negativismo e sofferenza.
    Sono sempre stata, fin da bambina, molto riservata ed introversa.
    All'inizio pensavo fosse timidezza. Poi crescendo, prendendo consapevolezza
    di me stessa mi sono accorta che il problema della relazione con terzi
    non derivava dalla paura di parlare, ma dal fatto che sapevo che nessuno
    mi avrebbe mai capito. Certo dite voi, se non parlo, come fà la gente
    a capirmi?
    Ho avuti veramente brutte esperienze da piccola.
    O almeno è così che le vedevano i miei occhi.
    Venivo costantemente presa in giro dalle "amichette", nonostante ciò
    io cercavo di dargli fiducia; dicendomi che non lo facevano con cattiveria,
    ma era solo uno dei tanti modi per comunicare.
    Inoltre avevo una situazione familiare molto tesa.
    In casa mia regnavano urla, litigi . . . per cose che ancora oggi non comprendo.

    Ho cambiato 4 gruppi di amici in 21 anni. . .
    le persone mi "tradivano": mi parlavano alle spalle, la maggior parte
    delle volte che uscivano non mi chiamavano, non mi raccontavano
    nulla di loro (ad es: di un invaghimento..) se non per pura casualità (ad es: se non c'era nessu'altra amica disponibile oltre a me).
    I miei genitori non mi hanno mai lodato in modo particolari.
    Erano e sono piuttosto indifferenti a qualsiasi cosa io faccia, sia che si tratti di
    un bel voto (avevo una media molto alta a scuola) o che si trattasse di una vittoria
    sportiva (ex campionessa regionale di nuoto).

    Io mi sento una persona sensibile, troppo buona, intelligente.
    Mi piace molto leggere, scrivere e fare sport.
    Non riesco a capire il motivo per cui non riesco a sentirmi qualcuno.
    qualcuno che valga la pena conoscere.

    Ora frequento il secondo anno di giurisprudenza.
    Non ho fatto amicizie, ma solo qualche conoscenza.
    Ogni tanto frequento le mie vecchie amiche (anche se non è il termine giusto),
    ma come sempre, quando esco con loro mi sento di un altro mondo.
    Non fanno altro che parlare di ragazzi, locali, discoteche, feste.
    Io, molte volte ho provato a far cambiare argomento: politica, libri, film
    cultura . . . ma niente. Ma per esistono solo Ragazzi, amore . . .ecc.
    Ok. Io non ho nulla contro i ragazzi.
    Ne ho avuti, e di uno in particolare mi ricordo che mi disse che ero: "una persona fredda."
    La verità è che non credo che possa esistere l'amore.
    Non in questo mondo. Non nell'essere umano.
    Tutti noi ci giudichiamo animali superiori, dotati della ragione.
    Se per voi avere questa dote, significa distruggere il pianeta, uccidere
    gli animali, abbattere le piante per il solo e unico fine di soddisfare un bisogno
    secondario ed inutile?!! Lo si può chiamare intelligenza fare la guerra per un Dio
    mai vissuto.
    Mi chiedo se E' meglio la ragione o il buon senso?

    Comunque, tornando al discorso sentimentale.
    Ho avuto anche una ragazza. Il tempo con lei è stato molto piacevole.
    Ma sapevamo entrambe che non eravamo compatibili.
    (questo è un altro capitolo della mia vita, che non sto a raccontarvi).

    Per finire. Ho cercato di realizzare il mio sogno più grande:
    Entrare nelle forze armate.
    Ci ho provato per 2 anni, ho fatto più di 6 concorsi...
    Passavo il test psicologico e culturale, ma mai le visite mediche
    (troppo bassa (sono 1.60) e troppo magra).

    Mi sento inutile, insoddisfatta, svuotata.
    Mi sento sola. Ho bisogno di qualcosa, una piccola speranza
    che mi aiuti a dare un senso alla mia vita.


    Probabilmente penserete...
    Che non mi è successo nulla di così anomalo.
    Forse è così.
    Ma ho veramente bisogno di un consiglio.


    Grazie.
    E' un forum veramente interessante.

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di SunnySunny
    Data registrazione
    07-05-2009
    Messaggi
    288

    Riferimento: Consigli per cambiare il mio stato d'animo?

    Anche io mi sento sola a volte. L' importante è non arrendersi anche se so che è difficile, non è una frase fatta ma la verità.
    Passa a trovarci in le ragazze mai piu solitarie...
    e rigurdo ai gruppi acnhe io ne ho cambiati molti e anche io sono un po come te, ma ho capito che la colpa nn è sempre degli altri, anche se di fregature ne ho avute, ma anche mia mi devo aprire di più

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di **Ayax**
    Data registrazione
    25-08-2005
    Residenza
    Derry, Maine (USA)
    Messaggi
    1,689

    Riferimento: Consigli per cambiare il mio stato d'animo?

    Se vuoi cambiare il tuo stato d'animo comincia col cambiare le tue convinzioni.

    Se pensi davvero che il mondo là fuori sia così ostile, che non possa esistere l'amore, che gli altri siano necessariamente tutti insensibili crei tu stessa le condizioni affinchè questa tua percezione della realtà si rafforzi.


    Se poi non intendi mutare le tue convinzioni, accetta con spirito stoico il tuo stato d'animo, in quanto esso è la conseguenza diretta e naturale di quello di cui sei convinta.

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Consigli per cambiare il mio stato d'animo?

    Citazione Originalmente inviato da Faith1987 Visualizza messaggio
    Ho avuti veramente brutte esperienze da piccola.
    O almeno è così che le vedevano i miei occhi.
    Venivo costantemente presa in giro dalle "amichette", nonostante ciò
    io cercavo di dargli fiducia; dicendomi che non lo facevano con cattiveria,
    ma era solo uno dei tanti modi per comunicare.
    Inoltre avevo una situazione familiare molto tesa.
    In casa mia regnavano urla, litigi . . . per cose che ancora oggi non comprendo.

    Ho cambiato 4 gruppi di amici in 21 anni. . .
    le persone mi "tradivano": mi parlavano alle spalle, la maggior parte
    delle volte che uscivano non mi chiamavano, non mi raccontavano
    nulla di loro (ad es: di un invaghimento..) se non per pura casualità (ad es: se non c'era nessu'altra amica disponibile oltre a me).
    I miei genitori non mi hanno mai lodato in modo particolari.
    Erano e sono piuttosto indifferenti a qualsiasi cosa io faccia, sia che si tratti di
    un bel voto (avevo una media molto alta a scuola) o che si trattasse di una vittoria
    sportiva (ex campionessa regionale di nuoto).


    Non riesco a capire il motivo per cui non riesco a sentirmi qualcuno.
    qualcuno che valga la pena conoscere.


    Ogni tanto frequento le mie vecchie amiche (anche se non è il termine giusto),
    ma come sempre, quando esco con loro mi sento di un altro mondo.
    Non fanno altro che parlare di ragazzi, locali, discoteche, feste.
    Io, molte volte ho provato a far cambiare argomento: politica, libri, film
    cultura . . . ma niente. Ma per esistono solo Ragazzi, amore . . .ecc.
    Ok. Io non ho nulla contro i ragazzi.
    Ne ho avuti, e di uno in particolare mi ricordo che mi disse che ero: "una persona fredda."

    Essere rifiutati dagli altri può ferire come poche cose al mondo.
    Essere stimati e cercati dagli altri è necessario per tutti noi, anche per chi non riesce ad ammettere di aver bisogno degli altri.
    Da un lato ti dico che mi dispiace per quello che vivi, dall'altro lato ti dico anche che ogni cosa avviene per delle ragioni, magari non sempre immediatamente evidenti.
    Un consiglio che mi sento di darti, è di combattere la tendenza del tuo pensiero a rappresentare te stessa come di fronte ad una schiera di "nemici", passami il termine....gente insensibile che non ti capisce, che ti tratta male, che è inguista con te, che è superficiale. Pensare agli altri in questi termini, non farà altro che aumentare la probabilità che tu venga rifiutata. Solo se ti saprai vestire di umiltà, saprai capire che tutti hanno un valore e delle qualità, e saprai dimostrare di apprezzare gli altri in modo sincero senza un atteggiamento troppo giudicante, allora comincerà a cambiare qualcosa.
    Nonostante il suo vissuto di inferiorità, secondo me tu in fondo in fondo pensi di valere molto, e di essere sopra la media. Lo si capisce da come ti esprimi e da alcune frasi che ti sfuggono, da cui si evince che ti ritieni intelligente, colta, preparata, buona....mentre le tue amiche sarebbero superficiali e insensibili. Anche se non te ne rendi conto, tutto ciò traspare nelle tue relazioni sociali....e forse pochi hanno piacere a cercare una persona che emana altezzosità, non so se mi spiego.
    Inoltre, se hai argomenti come i libri, la cultura, la politica, su cui non hai persone con le quali confrontarti, forse da questo punto di vista hai avuto la sfortuna di non incontrare persone particolarmente affini ai tuoi interessi, ma non devi scoraggiarti....potrà capitare! Solo, ti consiglio nuovamente, sii più umile e semplice, perchè se gli altri non ci cercano dipende da noi, contrariamente a quanto ci piace raccontarci per difendere la nostra autostima.


    Citazione Originalmente inviato da Faith1987 Visualizza messaggio
    La verità è che non credo che possa esistere l'amore.
    Non in questo mondo. Non nell'essere umano.
    Tutti noi ci giudichiamo animali superiori, dotati della ragione.
    Se per voi avere questa dote, significa distruggere il pianeta, uccidere
    gli animali, abbattere le piante per il solo e unico fine di soddisfare un bisogno
    secondario ed inutile?!! Lo si può chiamare intelligenza fare la guerra per un Dio
    mai vissuto.
    Mi chiedo se E' meglio la ragione o il buon senso?
    Dici che non può esistere l'amore.... La dimostrazione dell'esistenza dell'amore non va cercata all'esterno, ma in noi. Tu hai mai amato? Se non hai mai amato, capisco che tu sia scettica sull'esistenza di questo sentimento.
    Le considerazioni sul pianeta e gli animali le tralascio, perchè vanno fuori tema.

    Citazione Originalmente inviato da Faith1987 Visualizza messaggio
    Comunque, tornando al discorso sentimentale.
    Ho avuto anche una ragazza. Il tempo con lei è stato molto piacevole.
    Ma sapevamo entrambe che non eravamo compatibili.
    (questo è un altro capitolo della mia vita, che non sto a raccontarvi).
    Forse invece può essere importante capire questo capitolo della tua vita, perchè l'aver avuto un'esperienza con una persona dello stesso sesso è significativo

  5. #5

    Riferimento: Consigli per cambiare il mio stato d'animo?

    Premetto che é molto difficile esprimersi in questo contesto.
    Comunque...

    Citazione Originalmente inviato da Alesxandra Visualizza messaggio
    Nonostante il suo vissuto di inferiorità, secondo me tu in fondo in fondo pensi di valere molto, e di essere sopra la media. Lo si capisce da come ti esprimi e da alcune frasi che ti sfuggono, da cui si evince che ti ritieni intelligente, colta, preparata, buona....mentre le tue amiche sarebbero superficiali e insensibili.
    Questa cosa probabilmente è vera.
    Non sono,però, sempre stata così.
    E' una corazza che mi sono fatta negli anni.
    Per cercare di non essere più ferita dagli altri.
    Le parole fanno molto più male di un pugno.

    Comunque avete ragione un pò tutti.
    Dovrei cambiare le mie convinzioni.
    Cercare di non vedere sempre il peggio degli altri.

    il problema è come fare?


    Ps: Non mi sono mai innamorata.
    Faccio fatica a credere perfino nell'amicizia.
    Penso sempre che ci sia qualcosa di losco sotto.

    L'unica cosa che mi ha attirato è stata appunto una ragazza.
    Lei era ed è bisex. Con l'idea che non sarebbe mai andata
    seriamente con un'altra ragazza. Ma solo per divertirsi.
    A me non mi interessava particolarmente avere una relazione
    seria. Mi incuriosiva, piuttosto, l'idea di due donne.
    Credo di essere sempre stata, fin da bambina, "molto lesbica".
    Guardavo quasi ed esclusivamente le donne...XD
    (cercate di non guardarmi come una pervertita o malata...
    so che ci sono molti pregiudizi sulle persone alternative).
    Comunque conoscendo questa ragazza, tramite un amico gay.
    Abbiamo incominciato a frequentare un circolo GBLT.
    E' stata il periodo più bello.
    Ho conosciuto delle persone fantastiche.
    Il tutto è finito quando ho scoperto che la ragazza che avevo conosciuto
    si era messa insieme ad un ragazzo, ed era la maggior parte delle volte
    ubriaca.
    In più, il mio amico gay, era diventato tutto in un colpo molto snob.
    Mi faceva notare che lui andava vestito di marca: D&G, armani, prada...
    mentre io vestito e vesto tutt'ora da mercato.
    Fino a quando due anni fà si è trasferito in un'altra città.
    Io non sono più andata agli incontri del circolo Arci.
    Credo di essere andata un pò in depressione in quel periodo.
    Stavo finendo la quinta superiore. Dovevo decidere cosa fare dopo.
    Ma poi tutto è andato storto. Non sono riuscita ad entrare nelle forze
    armate (che era il mio sogno fin da bambina),e poi quando avevo deciso
    di andare all'università. I miei mi hanno detto esplicitamente che non
    mi avrebbero pagato le tasse. Così dopo il diploma ho divuto lavorare
    per potermi mantenere. La cosa mi piaceva. Mi sentivo indipentente,
    nonostante vivessi ancora con i miei.
    Mi sentivo utile.
    Quest'anno, purtroppo, non sono ancora riuscita a trovare un lavoro.
    Sono molto stressata e preoccupata, perché se non lo trovo dovrò smettere di andare
    all'università.

    Spero di essere più fortunata in futuro.
    Ma spero anche di riuscire a cambiare il modo di essere.


    Vi ringrazio tutti per aver risposto.
    Siete molto gentili.

  6. #6
    Postatore Epico L'avatar di Alejandrina
    Data registrazione
    23-01-2009
    Messaggi
    7,092

    Riferimento: Consigli per cambiare il mio stato d'animo?

    Ciao......
    periodi di malinconia e tristezza, li passiamo tutti.
    Secondo me dovresti credere più in te stessa, anche se sò che non sempre è facile, ma credimi mollare nella vita non serve a nulla.
    Ultima modifica di Alejandrina : 21-06-2009 alle ore 19.27.14 Motivo: .......

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di Alesxandra
    Data registrazione
    07-02-2005
    Messaggi
    10,618
    Blog Entries
    4

    Riferimento: Consigli per cambiare il mio stato d'animo?

    Citazione Originalmente inviato da Faith1987 Visualizza messaggio
    Non sono,però, sempre stata così.
    E' una corazza che mi sono fatta negli anni.
    Per cercare di non essere più ferita dagli altri.
    Le parole fanno molto più male di un pugno.

    Comunque avete ragione un pò tutti.
    Dovrei cambiare le mie convinzioni.
    Cercare di non vedere sempre il peggio degli altri.

    il problema è come fare?


    Ps: Non mi sono mai innamorata.
    Faccio fatica a credere perfino nell'amicizia.
    Penso sempre che ci sia qualcosa di losco sotto.

    L'unica cosa che mi ha attirato è stata appunto una ragazza.
    Lei era ed è bisex. Con l'idea che non sarebbe mai andata
    seriamente con un'altra ragazza. Ma solo per divertirsi.
    A me non mi interessava particolarmente avere una relazione
    seria. Mi incuriosiva, piuttosto, l'idea di due donne.
    Credo di essere sempre stata, fin da bambina, "molto lesbica".
    Guardavo quasi ed esclusivamente le donne...XD
    (cercate di non guardarmi come una pervertita o malata...
    so che ci sono molti pregiudizi sulle persone alternative).
    Comunque conoscendo questa ragazza, tramite un amico gay.
    Abbiamo incominciato a frequentare un circolo GBLT.
    E' stata il periodo più bello.
    Ho conosciuto delle persone fantastiche.
    Il tutto è finito quando ho scoperto che la ragazza che avevo conosciuto
    si era messa insieme ad un ragazzo, ed era la maggior parte delle volte
    ubriaca.
    Capire se stessi è fondamentale per iniziare a stare meglio piano piano. Ti consiglio una scelta di coraggio, un percorso per capire meglio cosa ti fa stare così male...un percorso con l'aiuto di una persona competente in merito. Molto spesso è quanto di più buono possa capitare a molti di noi. Ti auguro buona fortuna!

Privacy Policy