• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 8 di 8
  1. #1
    marcellacarrisi
    Ospite non registrato

    Paura di sbagliare la scelta più importante

    Ho paura di sbagliare la scelta del mio compagno per la vita. La cosa è diventata per me una fissazione e mi genera uno stato di ansia. La notte faccio sogni che evocano questa mia paura. Sogno spesso di entrare in un negozio di scarpe... Scelgo con difficoltà e dopo tanta indecisione un paio di scarpe che mi piacciono, ma poi mi vanno strette e temo che non ci sia il numero più grande...

    Sono fidanzata da qualche anno, ma avevo un forte feeling con un mio amico. Dico avevo perchè da poco ho deciso di troncare l'amicizia con quest'ultimo, sebbene lavoriamo insieme quindi lo vedo tutti i giorni....

    Con il mio ragazzo mi sento realizzata affettivamente, in lui trovo comprensione, conforto, sostegno e complicità e sessulamente va benissimo, mi piace anche molto fisicamente. Abbiamo anche la stessa sensibilità..
    Penso che i miei dubbi in riferimento al nostro rapporto nascano solo dal fatto che siamo sotto alcuni aspetti diversi, abbiamo alcuni interessi ed idee diversi. Lui ha una mentalità più tradizionalista della mia.

    L'altro ragazzo non me lo sono andato a cercare in realtà ho conosciuto prima lui del mio ragazzo e da subito si è instaurata un forte amicizia fatta di intesa intellettuale, con anche una forte componente emotiva. Lui è forse più simile a me del mio attuale ragazzo. Dico forse perchè non sono mai stata con lui per averne la certezza assoluta. Quando l'ho conosciuto è scattata un'alchimia particolare. Questa alchimia non si è mai trasformata in un rapporto perchè lui ha preferito sopprimere la cosa e ha considerato la situazione razionalmente, non sentendosi di rinunciare a un rapporto consolidato di molti anni (come da lui più volte ribadito). Frasi del tipo: "tu mi piaci di più di lei, sei più interessante di lei, ma ho bisogno di lei e non posso farle una cosa del genere!" Ha sempre avuto paura di mettere in discussione il suo rapporto...

    Questa situazione nata con l'altro e il fatto che probabilmente se lui mi avesse detto vieni con me ci sarei andata, da un verso ha aperto qualche punto di domanda sul mio rapporto.
    Dall'altro verso invece mi sono detta che io non sono mai stata con l'altro, quindi in realtà non so come è nella vita quotidiana. Non so se, pur essendo più simile a me del mio compagno, sarebbe in grado di darmi lo stesso sostegno, lo stesso conforto, mi piacerebbe in egual modo sessulmente, ecc...
    Che ne pensate? Aspetto vs pareri

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di saraebax
    Data registrazione
    12-05-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    108

    Riferimento: Paura di sbagliare la scelta più importante


    Buongiorno!
    Il tuo post mi ha molto colpita. L'ho sentito molto "carico", di ansia (paura di sbagliare), di perplessità (tu e lui che siete così diversi..) di dubbi (l'alchimia con l'altro ragazzo che però ha un'altra storia).

    Da quanto scrivi non si evince la tua età e, ovviamente particolari della tua vita.
    Mi chiedo come mai, proprio in questo momento, senti di dover fare la scelta del "compagno della tua vita".
    Certo, detta così, suona assai pesante è come se sentissi di dover fare una scelta definitiva dalla quale non si può tornare indietro.

    Le mie riflessioni per te sono queste: chiediti se tutti questi dubbi sono legati al fatto di dover fare una scelta che senti -per qualche motivo- definitiva e incontrovertibile oppure se le tue perplessità nascono dal tuo rapporto con lui.
    Ognuno di noi ha un potentissimo strumento per "valutare" le situazioni che è esattamente il proprio sentire.
    Chiediti come stai quando sei con lui, quando non c'è, cosa ti piace fare con lui e cosa da sola. Non è una questione di essere o non essere simili ma di stare o non stare bene.
    Se TI INTERROGHI questo puoi saperlo.
    Ti abbraccio
    a presto
    Sara Eba Di Vaio - Psicologa e Sessuologa
    Ordine Psicologi Lazio n° 9767

  3. #3
    marcellacarrisi
    Ospite non registrato

    Riferimento: Paura di sbagliare la scelta più importante

    Ho ventisette anni, non ho pressioni da parte dei miei genitori o del mio ragazzo nello sposarmi, anzi il contrario... Probabilmente vivo inconsciamente delle pressioni sociali, basti pensare solo al fatto che ultimamente dal collezionare inviti a feste di laurea sono passata a collezionare inviti di miei amici a feste di matrimonio... Ho anche un condizionamento biologico. In più intendo il matrimonio come un impegno definitivo a cui non voglio venire meno: se decido di sposare una persona mi impegno a stare con lei per sempre. A questo si aggiunge che pur stando bene col mio ragazzo, che ho paura che a lungo termine le nostre diversità possano pesarmi... Aspetto un suo parere dottoressa, alla luce degli elementi che le ho fornito... Grazie mille

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di saraebax
    Data registrazione
    12-05-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    108

    Riferimento: Paura di sbagliare la scelta più importante

    [
    Grazie per aver scelto di condividere altri elementi della tua situazione.

    Ho anche un condizionamento biologico. In più intendo il matrimonio come un impegno definitivo a cui non voglio venire meno: se decido di sposare una persona mi impegno a stare con lei per sempre.

    Comprendo bene come tu possa sperimentare un misto di ansia e confusione, dal momento che agiscono su di te (pesantemente a quanto mi sembra di capire) tutta una serie di fattori:
    1. la pressione sociale e del gruppo dei pari (tutti si sposano e fanno scelte significative!)
    2. il tuo condizionamento biologico () che ti condiziona in qualche senso
    3. ciò che desideri e senti di aver bisogno.

    Torno però a dirti che tutto questo CARICA la tua scelta e ti impedisce di stare nella presenza ascoltando te e i tuoi desideri profondi.
    Nonostante tu scriva di star bene con il tuo attuale ragazzo (e ipotetico compagno di VITA) nutri qualche dubbio su di lui e sul vostro stare bene in relazione.
    Ciò mi lascia pensare che tu abbia già avuto modo di scorgere in lui elementi che non si "allineano" perfettamente con te.
    Per prendere questa decisione dovresti SENTIRE già ora se queste vostre diversità ti pesano.

    La mia indicazione per te è nuovamente di interrogarti, nel qui ed ora e nel profondo di te.
    Sento che tu puoi sapere quali strumenti personali attivare per decidere.
    Good luck
    Sara Eba Di Vaio - Psicologa e Sessuologa
    Ordine Psicologi Lazio n° 9767

  5. #5
    Partecipante Esperto L'avatar di amorepsiche
    Data registrazione
    16-05-2004
    Residenza
    Cesena - Capua-Caserta e in giro x l'Europa :-P
    Messaggi
    244

    Riferimento: Paura di sbagliare la scelta più importante

    Se può esserti utile anche a me la paura di una scelta sbagliata ha influenzato molte delle mie storie, posto barriere, limiti e un senso di incertezza che ti portava a costruire e demolire.
    Più che pressioni sociali esterne (ho quasi 24 anni) ciò che mi influenzava è l'aver visto e vissuto delle relazioni familiari o fallimentari o non positive (basta guardarsi in giro per demoralizzarsi). I miei genitori non si sono mai divorziati ma hanno sempre avuto una alta conflittualità tra di loro rilegando i momenti belli o positivi nella loro intimità (per mia madre non stava bene farsi vedere in gesti affettuosi ma litigare pesantemente o sfogarsi con me di come il suo rapporto non andava non costituiva un problema..oppure con frasi << mi raccomando il tuo partner sceglietelo bene.. >> come se poi l'amore lo si può decidere e governare con la testa.. Così sono cresciuta con una grande idealizzazione e desiderio dell'amore romantico e la paura di una futura relazione coniugale infelice come quella che ho attribuito ai miei nonostante quando poi razionalmente ragioni che le situazioni sono diverse e laddove altri hanno fallito non è detto che anche tu possa fallire e non è detto che ciò che pensiamo sia negativo lo diventi davvero o non saremo in grado di fronteggiarlo.
    Così mi sono trovata a crearmi delle mie etichette mentali...questo sarà positivo questo sarà negativo, oddio lui sarà come mio padre no non potrà funzionare, affascinata da persone intellettualmente stimolanti (visto come fattore positivo) anche se con espressioni di affettività diverse che alla lunga logoravano il rapporto.
    Certo la tua storia sarà diversa dalla mia però se può esserti utile mi ha aiutato moltissimo ragionare su cosa davvero avevo paura, dove e quando ho iniziato a chiudere le porte... ho parlato molto con i miei genitori anche di questo e avuto o creato occasioni in cui ho rivalutato la negatività del loro rapporto... (mi sentivo una bambina a chiedere scherzosamente e dai e datevi un bacino eheh )
    Ho ceduto a quel mito un pò onnipotente di trovare il partner perfetto e come di poter predire di futuro di come potrebbe andare una storia, partner che vada bene per l'oggi e per il domani quando poi del domani cosa mai ne sappiamo quali esiti e percorsi può avere (quante persone cambiano, migliorano e peggiorano)... ed inoltre mi sono chiesta se infondo questa paura della scelta , quelle categorie mentali su cui ragionavo, la ricerca di questo super partner era come un modo per non scegliere per non iniziare a relazionarmi davvero...
    Ora da due mesi vivo una relazione molto intensa...forse esisterà di meglio ma ora ho incontrato lui è con lui che sto bene e non voglio pensare se sarà giusto o sbagliato .....cerco di guardare al presente al massimo qualche mese più avanti vivendo davvero una relazione perché solo nel presente e nel viverla potrò capire se ci saranno scelte più importanti o diverse...

    cmq è interessante il sogno delle scarpe....per un periodo è stato un sogno ricorrente.... c'erano tante scarpe o capi di abbigliamento una più bella dell'altra, bellissime e tutte che mi colpivano e le avrei volute tutte (soluzione comoda per non scegliere... eheh ) e alla fine non sceglievo....

    inoltre volevo condividere due parti di film secondo me molto interessanti....

    YouTube - Nanni Moretti - Bianca - Io mi devo difendere.
    YouTube - Will Hunting - Genio Ribelle

    Luana
    Ultima modifica di amorepsiche : 17-02-2010 alle ore 12.57.08
    La Vita è OPPORTUNITA', COGLILA. La Vita BELLEZZA, VIVILA.
    La Vita è BEATITUDINE, ASSAPORALA. La Vita è SOGNO, FANNE UNA REALTA'.
    La Vita è DOVERE, ADEMPILO.
    La Vita è PREZIOSA , ABBINE CURA. La Vita è RICCHEZZA, CONSERVALA. La Vita è AMORE , GODINE.
    La Vita è un MISTERO, SVELALO.
    La Vita è una PROMESSA, ADEMPILA. La Vita è TRISTEZZA, SUPERALA.
    La Vita è un INNO, CANTALO.
    La Vita è una AVVENTURA,RISCHIALA. La Vita è FELICITA', MERITALA.
    LA VITA è LA VITA , DIFENDILA!!! Madre Teresa Di Calcutta.


    .....BLOG..... .....TANGO.....
    ....VERDI.... ....la mia città .... ...MATER-BY...
    ..... GIOSEF....

  6. #6
    Neofita
    Data registrazione
    08-09-2009
    Residenza
    Cerro Maggiore (MI)
    Messaggi
    10

    Riferimento: Paura di sbagliare la scelta più importante

    Citazione Originalmente inviato da marcellacarrisi Visualizza messaggio
    Gentilissima Marcella,
    Ho paura di sbagliare la scelta del mio compagno per la vita. La cosa è diventata per me una fissazione e mi genera uno stato di ansia. La notte faccio sogni che evocano questa mia paura. Sogno spesso di entrare in un negozio di scarpe... Scelgo con difficoltà e dopo tanta indecisione un paio di scarpe che mi piacciono, ma poi mi vanno strette e temo che non ci sia il numero più grande...

    Sono fidanzata da qualche anno, ma avevo un forte feeling con un mio amico. Dico avevo perchè da poco ho deciso di troncare l'amicizia con quest'ultimo, sebbene lavoriamo insieme quindi lo vedo tutti i giorni....

    Con il mio ragazzo mi sento realizzata affettivamente, in lui trovo comprensione, conforto, sostegno e complicità e sessulamente va benissimo, mi piace anche molto fisicamente. Abbiamo anche la stessa sensibilità..
    Penso che i miei dubbi in riferimento al nostro rapporto nascano solo dal fatto che siamo sotto alcuni aspetti diversi, abbiamo alcuni interessi ed idee diversi. Lui ha una mentalità più tradizionalista della mia.

    L'altro ragazzo non me lo sono andato a cercare in realtà ho conosciuto prima lui del mio ragazzo e da subito si è instaurata un forte amicizia fatta di intesa intellettuale, con anche una forte componente emotiva. Lui è forse più simile a me del mio attuale ragazzo. Dico forse perchè non sono mai stata con lui per averne la certezza assoluta. Quando l'ho conosciuto è scattata un'alchimia particolare. Questa alchimia non si è mai trasformata in un rapporto perchè lui ha preferito sopprimere la cosa e ha considerato la situazione razionalmente, non sentendosi di rinunciare a un rapporto consolidato di molti anni (come da lui più volte ribadito). Frasi del tipo: "tu mi piaci di più di lei, sei più interessante di lei, ma ho bisogno di lei e non posso farle una cosa del genere!" Ha sempre avuto paura di mettere in discussione il suo rapporto...

    Questa situazione nata con l'altro e il fatto che probabilmente se lui mi avesse detto vieni con me ci sarei andata, da un verso ha aperto qualche punto di domanda sul mio rapporto.
    Dall'altro verso invece mi sono detta che io non sono mai stata con l'altro, quindi in realtà non so come è nella vita quotidiana. Non so se, pur essendo più simile a me del mio compagno, sarebbe in grado di darmi lo stesso sostegno, lo stesso conforto, mi piacerebbe in egual modo sessulmente, ecc...
    Che ne pensi? Aspetto tuo parere
    se fossi io a chiederti un parere tu cosa mi risponderesti? Sono sicura che dentro di te la risposta c'è. Ovviamente non la voglio sapere, devi solo diretela a voce alta. Ho trovato molto attinenti gli spezzoni dei film consigliati. Sogna e sogna in grande, non accontentarti, chiedi il meglio per te dalla vita e sarai nel giusto stato d'animo per ricevere il meglio. I condizionamenti limitano e precludono strade. i condizionamenti biologici e sociali sono limitanti perchè tali li consideri. Prova a guardare oltre.....
    un abbraccio

  7. #7
    Partecipante
    Data registrazione
    17-02-2007
    Residenza
    vercelli
    Messaggi
    47

    Riferimento: Paura di sbagliare la scelta più importante

    Buongiorno,

    ho letto con interesse quanto ha scritto, ci fa riflettere su un tema importantissimo: la stabilità di un legame.
    Il primo pensiero che ho avuto è che purtroppo si tratta di qualcosa che a priori non credo si possa prevedere. Un rapporto di coppia col tempo muta, crescaimo, cambiamo e solo se entrambi i patners riescono ad impegnarsi continuamente e reciprocamente il legame è duraturo.
    Ma forse il malessere che prova è più legata al conflitto tra un sè reale ed un sè più ideale. Ascolti quest'ansia, forse è un grido d'aiuto che la sua parte più autentica le sta lanciando.
    In bocca al lupo


    Dr.ssa Valeria Zumaglini
    Psicologa
    Iscrizione all'Ordine degli Psicologi del Piemonte n° 5368

  8. #8

    Riferimento: Paura di sbagliare la scelta più importante

    Citazione Originalmente inviato da marcellacarrisi Visualizza messaggio
    Ho paura di sbagliare la scelta del mio compagno per la vita. La cosa è diventata per me una fissazione e mi genera uno stato di ansia. La notte faccio sogni che evocano questa mia paura. Sogno spesso di entrare in un negozio di scarpe... Scelgo con difficoltà e dopo tanta indecisione un paio di scarpe che mi piacciono, ma poi mi vanno strette e temo che non ci sia il numero più grande...

    Sono fidanzata da qualche anno, ma avevo un forte feeling con un mio amico. Dico avevo perchè da poco ho deciso di troncare l'amicizia con quest'ultimo, sebbene lavoriamo insieme quindi lo vedo tutti i giorni....

    Con il mio ragazzo mi sento realizzata affettivamente, in lui trovo comprensione, conforto, sostegno e complicità e sessulamente va benissimo, mi piace anche molto fisicamente. Abbiamo anche la stessa sensibilità..
    Penso che i miei dubbi in riferimento al nostro rapporto nascano solo dal fatto che siamo sotto alcuni aspetti diversi, abbiamo alcuni interessi ed idee diversi. Lui ha una mentalità più tradizionalista della mia.

    L'altro ragazzo non me lo sono andato a cercare in realtà ho conosciuto prima lui del mio ragazzo e da subito si è instaurata un forte amicizia fatta di intesa intellettuale, con anche una forte componente emotiva. Lui è forse più simile a me del mio attuale ragazzo. Dico forse perchè non sono mai stata con lui per averne la certezza assoluta. Quando l'ho conosciuto è scattata un'alchimia particolare. Questa alchimia non si è mai trasformata in un rapporto perchè lui ha preferito sopprimere la cosa e ha considerato la situazione razionalmente, non sentendosi di rinunciare a un rapporto consolidato di molti anni (come da lui più volte ribadito). Frasi del tipo: "tu mi piaci di più di lei, sei più interessante di lei, ma ho bisogno di lei e non posso farle una cosa del genere!" Ha sempre avuto paura di mettere in discussione il suo rapporto...

    Questa situazione nata con l'altro e il fatto che probabilmente se lui mi avesse detto vieni con me ci sarei andata, da un verso ha aperto qualche punto di domanda sul mio rapporto.
    Dall'altro verso invece mi sono detta che io non sono mai stata con l'altro, quindi in realtà non so come è nella vita quotidiana. Non so se, pur essendo più simile a me del mio compagno, sarebbe in grado di darmi lo stesso sostegno, lo stesso conforto, mi piacerebbe in egual modo sessulmente, ecc...
    Che ne pensate? Aspetto vs pareri
    Salve Marcella,
    sono molto d'accordo con la dott.ssa Di Vaio, credo che tutti noi abbiamo uno strumento importante che è "il nostro sentire", spesso non sappiamo come usarlo perchè manca la "pratica" ma questa potrebbe essere un'ottima occasione per cominciare.
    Inoltre, mi sento di rimandarti anche io il "carico" dei tuoi post; se una decisione viene vissuta come definitiva la paura di sbagliare sarà così terrificante che, in ogni caso, sbaglieremo!
    Ti sono vicina in questo momento così delicato,
    Alessandra

Privacy Policy