• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 62
  1. #1
    Ospite non registrato

    L'amore e le sue svariate sfaccettature

    Eccomi qui appena iscritto...
    Sperando di potermi aggregare meglio con gli utenti di questo forum apro il mio primo thread, probabilmente introspettivo, facendovi e facendomi alcune domande:

    Quanto è consentito in amore?
    Quando si capisce di aver dato tutto e quando invece di non aver fatto abbastanza?
    Cosa ci fa dire: "E lei la persona della mia vita" e come si capisce se non lo è?

  2. #2
    Ospite non registrato
    So che sono domande, forse, un po generiche, ma ultimamente ho grossi dubbi su ciò che provo verso la persona che amo e non capisco se è giusto cercare di affrontarli insieme o lasciare che la storia tra di noi affondi, perchè sembra questo che lei voglia.

  3. #3
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Ciao Neruda prima di tutto benvenuto bel thread
    Vediamo nel dettaglio il tutto...

    Quanto è consentito in amore?

    Come in tutte le cose, penso che nei rapporti di coppia [come in quelli di amicizia, di lavoro, etc.] ci sia bisogno di rispetto
    Per me è consentito tutto in amore: sempre che si rispetti l'altro...
    Quando il rispetto viene a cadere cade tutto.. io nn potrei piu' fidarmi di una persona che nn mi rispetta..

    Quando si capisce di aver dato tutto e quando invece di non aver fatto abbastanza?

    Quando si parla. Quando parlando si capisce se per l'altra persona cose di una certa importanza o che presupponevano un certo sacrificio sono state capite...
    cmq sicuramente parlando... si capisce tantissimo anche in una litigata..

    Cosa ci fa dire: "E lei la persona della mia vita" e come si capisce se non lo è?

    Bella domanda il tempo forse...
    ma neanche quello... direi che è un fatto di alchimia si capisce.. lo senti dentro.. cmq mi piace sta cosa: ci pensero' meglio per darti una risposta sensata...

    Benvenuto a bordo

  4. #4
    Quanto è consentito in amore?
    Tutto. Nei limiti della libertà dell'altro.
    Quando si capisce di aver dato tutto e quando invece di non aver fatto abbastanza?
    Credo che basti pensarci bene...non penso ci siano regole generali, se ci penso io però *so* quando ho dato tutto e quando no. Anche se c'è sempre il rischio di prendersi in giro da soli.
    Cosa ci fa dire: "E lei la persona della mia vita" e come si capisce se non lo è?
    Non credo che ci siano regole. Penso che lo si senta quando si ha la volontà comune di costruire qualcosa insieme. Quando questa volontà manca, o quando le differenze allontanano invece che avvicinare e non c'è la voglia di appianarle...forse abbiamo sbagliato persona. Però ribadisco, non credo ci siano regole, sono cose che si possono *sentire* e basta.

    Per quello che riguarda il tuo caso particolare...penso che i dubbi siano normali, tutto sta in quello che vuoi tu, in quello che vuole lei.

    Benvenuto.
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  5. #5
    Ospite non registrato
    Innanzitutto ti ringrazio per avermi risposto così celermente! :*

    Quanto è consentito in amore?

    Come in tutte le cose, penso che nei rapporti di coppia [come in quelli di amicizia, di lavoro, etc.] ci sia bisogno di rispetto
    Per me è consentito tutto in amore: sempre che si rispetti l'altro...
    Quando il rispetto viene a cadere cade tutto.. io nn potrei piu' fidarmi di una persona che nn mi rispetta..
    Sono perfettamente d'accordo con te!
    Anche se mi chiedo quanto contino alcune cose brutte dette nelle litigate.

    Quando si capisce di aver dato tutto e quando invece di non aver fatto abbastanza?

    Quando si parla. Quando parlando si capisce se per l'altra persona cose di una certa importanza o che presupponevano un certo sacrificio sono state capite...
    cmq sicuramente parlando... si capisce tantissimo anche in una litigata..
    E se queste cose di una certa importanza non vengono comprese dalla persona amata, come ci si deve comportare? Può essere questo, forse, un motivo attraverso il quale si comprende d'essere troppo diversi?

    Cosa ci fa dire: "E lei la persona della mia vita" e come si capisce se non lo è?

    Bella domanda il tempo forse...
    ma neanche quello... direi che è un fatto di alchimia si capisce.. lo senti dentro.. cmq mi piace sta cosa: ci pensero' meglio per darti una risposta sensata...
    Io penso che sia un misto tra le esperienze vissute insieme e il senso di vuoto che può dare il pensare ad una vita separati.
    Comunque c'è ovviamente dell'altro, ma avrò il tempo di spiegarmi meglio in questo thread.

    Grazie per l'accoglienza!

  6. #6
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da Neruda
    Innanzitutto ti ringrazio per avermi risposto così celermente! :*
    merito tuo e del bel thread



    Originariamente postato da Neruda
    Sono perfettamente d'accordo con te!
    Anche se mi chiedo quanto contino alcune cose brutte dette nelle litigate.
    Io di solito do' sempre poco conto delle cose dette sull'onda della rabbia.. entrano in gioco troppi fattori perche' siano obiettive...
    E poi conta pure vedere quanto dopo la litigata uno si rende conto di aver esagerato.. e quanto è pronto a chiedere scusa.. cmq di base gli do' poca importanza perche' sono cose il piu' delle volte dette d'impulso...

    Originariamente postato da Neruda
    E se queste cose di una certa importanza non vengono comprese dalla persona amata, come ci si deve comportare? Può essere questo, forse, un motivo attraverso il quale si comprende d'essere troppo diversi?
    Puo' essere.. ma a volte si danno per scontate cose che scontate nn lo sono... dille tutto chiaro e tondo.. nero su bianco.. solo cosi' avrai la certezza che le ha, se nn capite, almeno delineate...
    Pero' sii obiettivo: metti sulla bilancia tutto cio' che avete fatto entrambi.. perche' a volte quando si litiga si pensa solo a quanto ha fatto uno..

    Originariamente postato da Neruda
    Io penso che sia un misto tra le esperienze vissute insieme e il senso di vuoto che può dare il pensare ad una vita separati.
    nn sono del tutto d'accordo: c'e' il rischio di confondere il tutto con la quotidianita'.
    Ossia: ho paura di finire la storia perche' altrimenti dovrei stravolgere tutta la mia routine..
    Purtroppo nessuno puo' darti la ricetta giusta Neru' devi sederti e pensare .. pensare come staresti senza di lei, pensare a come ti sentiresti la mattina, pensare a come sarebbe un futuro con e senza di lei.. a come potrete affrontare i problemi seri della vita.. alla sua idea di coppia e alla tua...
    Solo cosi' farai chiarezza e potrai capire un po' di piu'..

    Sempre secondo me eh..

  7. #7
    evaluna^
    Ospite non registrato
    Ciao Neruda, benvenuto .
    Per la risposta io passo, potrei parlare solo "a priori".

  8. #8
    Ospite non registrato
    Ovviamente quando ho scritto "il senso di vuoto che può dare il pensare ad una vita separati", intendevo che affrontare la vita senza lei sembrerebbe impossibile ai miei occhi; e l'idea che non sia lo stesso per lei, mi preoccuperebbe!
    La quotidianita' e la routine sono parole che non rientrano nel mio ideale di rapporto: L'amore reciproco è un qualcosa di cui si gioisce ogni giorno.
    La "routine" è una brutta parola che hanno inventato le persone che non si amano ma che sono costrette a stare sotto lo stesso tetto (come spesso accade alle coppie sposate... quasi fosse il matrimonio il vero legame che li unisce e non l'amore)

  9. #9
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Perfetto e gia' hai messo in chiaro una cosa.
    Ora: lei che ne pensa? Ne avete parlato? Come vede un futuro insieme a te?

  10. #10
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da evaluna^
    Ciao Neruda, benvenuto .
    Per la risposta io passo, potrei parlare solo "a priori".
    Non sei mai stata con qualcuno e dopo hai vissuto un periodo di crisi conclusosi bene o male?
    Penso sia una esperienza abbastanza comune... tutto ciò che volevo sapere erano delle opinioni; non che queste servano a modificare il mio sentimento verso lei, ma certamente mi aiutano razionalmente a comprendere se davvero stò intraprendendo il percorso giusto.
    Comunque siete stati tutti carinissimi e le vostre opinioni mi fanno riflettere in maniera più completa paragonate a quelle POCO spassionate e disinteressate che possono dare amici o parenti!

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di Ember
    Data registrazione
    22-07-2002
    Residenza
    Urbino
    Messaggi
    11,724
    Come dice Haru, secondo me è tutto concesso in amore, ma nel rispetto dell'altro. E della libertà dell'altro, come dice Mia. di più, anche nel rispetto di se stessi e della propria dignità.
    Le parole dette in una litigata non contano, almeno nel mio caso soltanto, perchè tenersi tutto dentro e scoppiare facendo male a se stessi e all'altro se è possibile dialogare prima, in sincerità e serenità?

    Uno da quello che può e vuole. Secondo me più si ama e più si da. Si capisce quanto si è fatto dal dialogo, ma anche dalla "risposta" dell'altro a quello che fai. Cosa c'è di più bello che vedere felice la persona che ami?

    Perchè bisognerebbe capire che quella è la persona giusta? non ne vedo il motivo. E' la persona che amo. Potrei avere la persona giusta accanto a me, saperlo, e fregarmene, perchè io voglio stare con lui forse è solo la consapevolezza dell'amore che provi per lei a rendere una persona giusta per te...
    *** Homo sum: humani nihil a me alienum puto ***

    oPS-StaNZa Di uRBiNo iL Mio FoRuM



    Anche Ember nella setta dell'ASD *asdatrice musicista*
    [thanks to Angelus, fondatore della setta]

  12. #12
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Originariamente postato da Ember
    Perchè bisognerebbe capire che quella è la persona giusta? non ne vedo il motivo. E' la persona che amo. Potrei avere la persona giusta accanto a me, saperlo, e fregarmene, perchè io voglio stare con lui forse è solo la consapevolezza dell'amore che provi per lei a rendere una persona giusta per te...
    secondo me il discorso è giusto ma piu' complicato Ella..
    A volte uno pensa di aver trovato la "persona giusta", quella per cui vale la pena anche cedere un po' in orgoglio insomma.. quella con la quale costruirai qualcosa un domani, con la quale fare progetti seri insomma...
    Questa persona giusta a volte si è sicuri di averla di fronte ... poi all'improvviso ti rendi conto che nn è LEI..
    L'amore c'e' all'inizio forse.. dopo diventa Amore.. almeno cosi' penso io all'inizio si litiga, ci si incazza.. e se ami qualcuno ci tieni al punto di tenere duro anche quando pare sia assurdo!
    Poi il tempo ti dira' se hai ragione o no.. e se l'amore diventera' Amore.. di quello per tutta la vita [brr come sono smielata ]

  13. #13
    Ospite non registrato
    Ora: lei che ne pensa? Ne avete parlato? Come vede un futuro insieme a te? [/B]
    Certo che se n'è parlato, ma ci sono momenti in cui mi capita quello che tu hai sottolineato nella tua prima risposta, e cioè che mi sento molto infastidito dal fatto che molto di quello che sono sicuro d'aver fatto, non viene compreso da lei, sebbene sgradevolmente sia costretto a parlarne e a far notare ciò che ho fatto per lei. Utilizzo il termine "sgradevole" perchè penso che in un rapporto d'amore non si dovrebbero mai sottolineare certe cose, ma dovrebbero essere comprese quasi sempre.
    Certamente questo mi fa riflettere su quanto sia, sotto un certo aspetto, sbagliato stare con una persona che richiede attenzioni ma non sa darne in maniera sufficiente.
    Lo trovo un atteggiamento molto ipocrita ed egoistico

  14. #14
    Ospite non registrato
    L'amore c'e' all'inizio forse.. dopo diventa Amore.. almeno cosi' penso io all'inizio si litiga, ci si incazza.. e se ami qualcuno ci tieni al punto di tenere duro anche quando pare sia assurdo!
    Poi il tempo ti dira' se hai ragione o no.. e se l'amore diventera' Amore.. di quello per tutta la vita [brr come sono smielata ] [/B]
    Parole sante!
    Senti, a che ora stacchi a lavoro che ci prendiamo una cosa!?!?
    Scherzo ma sai, dici tante cose con le quali mi trovo perfettamente d'accordo!

  15. #15
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4
    Posso farti una domanda un po' personale? da quanto state insieme?

Pagina 1 di 5 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy