• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1

    disordine sessuale maschile o altro?

    Salve a tutti,

    dopo mesi e mesi di titubanze, mi ritrovo a scrivere su questo forum in cerca di un parere esperto.
    Prima vorrei fare alcune premesse. Vorrei che chi risponderà si astenesse da qualsiasi forma di giudizio personale nei miei confronti e nei confronti della persona di cui parlerò, dandomi il più possibile un parere professionale, e seconda cosa non vorrei dirvi chi è questa persona per me, perchè non credo sia importante.
    Il mio obiettivo è soltanto quello di capire, non di risolvere nè di fare qualcosa.

    arrivo al punto. C'è un ragazzo, un ragazzo di 34 anni che, dopo una relazione stabile di circa 9 anni, di cui non so assolutamente nulla se non che lei lo ha lasciato e che non era una storia serena (ci sono sempre stati alti e bassi ma non so per quale vero motivo), pur desiderando avere una storia d'amore con una donna (come forse la vorrebbero tutti gli uomini), si ritrova a passare senza tregua da una donna a un'altra e queste relazioni sono puramente sessuali, non avendo dimenticato completamente la sua ex.

    Sembrerebbe la classica situazione in cui lui non se la sente di impegnarsi perchè non innamorato o perchè ancora speranzoso verso la sua ex ragazza (che non ne vuole più sapere di lui), se non fosse per dei particolari che forse potrebbero fare ipotizzare ad un problema più profondo.

    Si vede con più donne contemporaneamente per notti di sesso, alternandosi prima con una, poi due giorni dopo con un'altra, poi con un'altra ancora. Ce ne sono 3 o 4 donne diciamo così "fisse", sempre le stesse. E nell'incontrarle (sempre singolarmente) non c'è una logica, dipende dalla prima che può quella sera. Non si tratta di sesso a pagamento, ma di sesso consensiente.

    Nel mezzo, capita che ovunque vada per lavoro la preoccupazione maggiore sia quella di avere una donna per la serata, o portata dalla sua città o trovata lì e tutto ruota intorno a questo, ci deve essere per forza.

    Sentimentalmente parlando, per quelle donne con cui fa sesso dice di non provare nulla se non il gusto del divertimento, vorrebbe avere una storia ma appena sta con qualche ragazza un pò più stabilmente non disdegna di rimorchiare perfette sconosciute ovunque si trovi per portarsele a casa. Per lui questo non è un problema, avverte però che vorrebbe stare bene con quella ragazza e che non ci riesce e inquadra i suoi tradimenti come debolezze e fragilità.
    Nell'ultimo periodo inoltre si è detto innamorato di nuovo della sua ex ragazza con la quale ha cercato inutilmente di ristabilire i contatti, poi si è detto convinto a distanza di 15 giorni di non provare più nulla, poi ancora "si è ricordato" di una sua vecchia fiamma conosciuta due anni fa in germania e mai più vista e ha cercato di ristabilire i contatti con lei dicendosi follemente innamorato e incapace di vivere senza di lei, infine nell'ultimo mese si è rifatta viva un'altra sua ex ragazza che lui aveva lasciato e ora il suo "dilemma" è: con chi delle due devo rimettermi insieme? Il tutto dal nulla, sulla base di ricordi lontani nel tempo.
    Infine, si dice "innamorato" ma non disdegna di avere quasi tutte le sere una donna con cui stare.
    I rapporti sessuali talvolta sono completi, molto spesso sono rapporti orali.

    Spero che non si attivino giudizi morali nei confronti di quanto ho raccontato e che la cosa sia analizzata il più professionalmente possibile.
    Come detto prima, vorrei solo capire se questi comportamenti nascondano un problema.
    Nella vita di tutti i giorni questo ragazzo è un professionista rispettato e stimato.

    Grazie
    Alessia

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di Sono messo male
    Data registrazione
    11-04-2009
    Residenza
    sulla Firenze-mare
    Messaggi
    343

    Riferimento: disordine sessuale maschile o altro?

    Citazione Originalmente inviato da little.alessia Visualizza messaggio
    Salve a tutti,

    dopo mesi e mesi di titubanze, mi ritrovo a scrivere su questo forum in cerca di un parere esperto.
    Prima vorrei fare alcune premesse. Vorrei che chi risponderà si astenesse da qualsiasi forma di giudizio personale nei miei confronti e nei confronti della persona di cui parlerò, dandomi il più possibile un parere professionale, e seconda cosa non vorrei dirvi chi è questa persona per me, perchè non credo sia importante.
    Il mio obiettivo è soltanto quello di capire, non di risolvere nè di fare qualcosa.

    arrivo al punto. C'è un ragazzo, un ragazzo di 34 anni che, dopo una relazione stabile di circa 9 anni, di cui non so assolutamente nulla se non che lei lo ha lasciato e che non era una storia serena (ci sono sempre stati alti e bassi ma non so per quale vero motivo), pur desiderando avere una storia d'amore con una donna (come forse la vorrebbero tutti gli uomini), si ritrova a passare senza tregua da una donna a un'altra e queste relazioni sono puramente sessuali, non avendo dimenticato completamente la sua ex.

    Sembrerebbe la classica situazione in cui lui non se la sente di impegnarsi perchè non innamorato o perchè ancora speranzoso verso la sua ex ragazza (che non ne vuole più sapere di lui), se non fosse per dei particolari che forse potrebbero fare ipotizzare ad un problema più profondo.

    Si vede con più donne contemporaneamente per notti di sesso, alternandosi prima con una, poi due giorni dopo con un'altra, poi con un'altra ancora. Ce ne sono 3 o 4 donne diciamo così "fisse", sempre le stesse. E nell'incontrarle (sempre singolarmente) non c'è una logica, dipende dalla prima che può quella sera. Non si tratta di sesso a pagamento, ma di sesso consensiente.

    Nel mezzo, capita che ovunque vada per lavoro la preoccupazione maggiore sia quella di avere una donna per la serata, o portata dalla sua città o trovata lì e tutto ruota intorno a questo, ci deve essere per forza.

    Sentimentalmente parlando, per quelle donne con cui fa sesso dice di non provare nulla se non il gusto del divertimento, vorrebbe avere una storia ma appena sta con qualche ragazza un pò più stabilmente non disdegna di rimorchiare perfette sconosciute ovunque si trovi per portarsele a casa. Per lui questo non è un problema, avverte però che vorrebbe stare bene con quella ragazza e che non ci riesce e inquadra i suoi tradimenti come debolezze e fragilità.
    Nell'ultimo periodo inoltre si è detto innamorato di nuovo della sua ex ragazza con la quale ha cercato inutilmente di ristabilire i contatti, poi si è detto convinto a distanza di 15 giorni di non provare più nulla, poi ancora "si è ricordato" di una sua vecchia fiamma conosciuta due anni fa in germania e mai più vista e ha cercato di ristabilire i contatti con lei dicendosi follemente innamorato e incapace di vivere senza di lei, infine nell'ultimo mese si è rifatta viva un'altra sua ex ragazza che lui aveva lasciato e ora il suo "dilemma" è: con chi delle due devo rimettermi insieme? Il tutto dal nulla, sulla base di ricordi lontani nel tempo.
    Infine, si dice "innamorato" ma non disdegna di avere quasi tutte le sere una donna con cui stare.
    I rapporti sessuali talvolta sono completi, molto spesso sono rapporti orali.

    Spero che non si attivino giudizi morali nei confronti di quanto ho raccontato e che la cosa sia analizzata il più professionalmente possibile.
    Come detto prima, vorrei solo capire se questi comportamenti nascondano un problema.
    Nella vita di tutti i giorni questo ragazzo è un professionista rispettato e stimato.

    Grazie
    Alessia
    Questa storia mi piace....
    Io sono novellino come te , ma mi sembra che non siano possibili consulenze..
    Però chiacchierare si può...

    Solo che non capisco dove è il problema in questa storia
    E' uno che se lo può permettere, come hai detto e perciò se ne fa tante.
    Non capisco dove sta il problema !!??
    Io non me lo potevo permettere e nemmeno ora , ma ne ho avute anche tre alla volta,, specialmente all' età cui hai riferito ( intorno alla trentacinquina ) e come lui sono stato con una ragazza ed ero fedelissimo per 7 anni con il primo vero amore, ma quando è finito, per la delusione, o perché in fondo mi faceva comodo, me ne sono fatte una dietra l' altra
    ( se loro ci stavano, figurati se mi facevo problemi io ).
    Non credo che ci sia da ricercare qualcosa di particolarmente profondo, però da come la metti, un po' confuso è, visto che non sa nemmeno lui se divertirsi o tornare con le sue ex , ma credo ( anche perché è la stessa cosa che ho vissuto io , solo che la mia ex con me non parlava nemmeno più ) che rimanga un conflitto interiore fra un legame e la voglia di essere libero e divertirsi.
    Io scelsi (, si fa per dire.. tanto lei non mi voleva più e si trovò subito un altro ) di andare avanti nell' unica strada possibile, in quanto non sono pochi quelli che dopo aver vissuto legati per diversi anni, poi in verità si accorgono che i legami non fanno per loro, in quanto "l'alternativa" è molto piacevole , al limite resta il conflitto che esiste in ogni persona, cioè innamorarsi o divertirsi,
    Io , sinceramente non andrei a cercare tante verità nascoste in questa storia
    che mi sembra alla luce del sole. l' unico dubbio rimane solo perché lui sembra non sapere cosa vuole , questo è l' unica cosa che lui non sa, ma il resto mi pare molto chiaro, se le fa, si diverte, non ha problemi di essere geloso, non ha problemi di impegni, un giorno c'ha la bionda è un giorno la mora . Tu ti faresti problemi !!??
    Lascia stare le motivazioni che si fa lui coscientemente e guarda quello che fa inconciamente...
    sarà perché questa cosa non mi è nuova ...

    "..è finito un periodo e ne comincia uno nuovo, portandosi dietro gli strascichi del primo , a volte anche per diversi anni, come succede in tutte le manifestazioni della vita...."

    P.S. certo però che tre a notte sono tante, io non me le posso permettere
    Però c'era una mia carissima amica che lei ci riusciva come lui, dalle 22 fino a mezzanotte con uno, poi dopo la mezzanotte fino alle 5 del mattino gli altri ( ma questo solo il Venerdì e il Sabato, perché la mattina poteva dormire fino a tardi ( lei se lo poteva permettere )

    ciao
    Ultima modifica di Sono messo male : 06-06-2009 alle ore 00.42.53

  3. #3
    Partecipante Affezionato L'avatar di Gordon Pym
    Data registrazione
    25-01-2007
    Residenza
    Shallowbay
    Messaggi
    110

    Riferimento: disordine sessuale maschile o altro?

    Se viene riportato probabilmente qualcosa c'è, ma non ci hai detto tu cosa ne pensi.

  4. #4

    Riferimento: disordine sessuale maschile o altro?

    Citazione Originalmente inviato da Sono messo male Visualizza messaggio
    Questa storia mi piace....
    Io sono novellino come te , ma mi sembra che non siano possibili consulenze..
    Però chiacchierare si può...

    Solo che non capisco dove è il problema in questa storia
    E' uno che se lo può permettere, come hai detto e perciò se ne fa tante.
    Non capisco dove sta il problema !!??
    Io non me lo potevo permettere e nemmeno ora , ma ne ho avute anche tre alla volta,, specialmente all' età cui hai riferito ( intorno alla trentacinquina ) e come lui sono stato con una ragazza ed ero fedelissimo per 7 anni con il primo vero amore, ma quando è finito, per la delusione, o perché in fondo mi faceva comodo, me ne sono fatte una dietra l' altra
    ( se loro ci stavano, figurati se mi facevo problemi io ).
    Non credo che ci sia da ricercare qualcosa di particolarmente profondo, però da come la metti, un po' confuso è, visto che non sa nemmeno lui se divertirsi o tornare con le sue ex , ma credo ( anche perché è la stessa cosa che ho vissuto io , solo che la mia ex con me non parlava nemmeno più ) che rimanga un conflitto interiore fra un legame e la voglia di essere libero e divertirsi.
    Io scelsi (, si fa per dire.. tanto lei non mi voleva più e si trovò subito un altro ) di andare avanti nell' unica strada possibile, in quanto non sono pochi quelli che dopo aver vissuto legati per diversi anni, poi in verità si accorgono che i legami non fanno per loro, in quanto "l'alternativa" è molto piacevole , al limite resta il conflitto che esiste in ogni persona, cioè innamorarsi o divertirsi,
    Io , sinceramente non andrei a cercare tante verità nascoste in questa storia
    che mi sembra alla luce del sole. l' unico dubbio rimane solo perché lui sembra non sapere cosa vuole , questo è l' unica cosa che lui non sa, ma il resto mi pare molto chiaro, se le fa, si diverte, non ha problemi di essere geloso, non ha problemi di impegni, un giorno c'ha la bionda è un giorno la mora . Tu ti faresti problemi !!??
    Lascia stare le motivazioni che si fa lui coscientemente e guarda quello che fa inconciamente...
    sarà perché questa cosa non mi è nuova ...

    "..è finito un periodo e ne comincia uno nuovo, portandosi dietro gli strascichi del primo , a volte anche per diversi anni, come succede in tutte le manifestazioni della vita...."

    P.S. certo però che tre a notte sono tante, io non me le posso permettere
    Però c'era una mia carissima amica che lei ci riusciva come lui, dalle 22 fino a mezzanotte con uno, poi dopo la mezzanotte fino alle 5 del mattino gli altri ( ma questo solo il Venerdì e il Sabato, perché la mattina poteva dormire fino a tardi ( lei se lo poteva permettere )

    ciao
    Perchè mi chiedo se il suo è un problema?
    Perchè lo vedo infelice e perchè penso che magari lì per lì può essere divertente e socialmente accettato (anzi, spesso incoraggiato) andare a donne tutte le sere, ma se poi uno si sofferma su una visione generale e globale della vita di una persona, per come si snoda, per come si organizza, che in questo caso si traduce proprio in un conflitto interiore, ci si rende conto che qualcosa forse non va, se vuoi una vita diversa e uno si comporta nell'esatto opposto.
    Questo ragazzo è un mio parente stretto, ecco perchè vorrei aiutarlo.
    Non mi pare normale tutta questa confusione (prima amo una, la settimana dopo mi ricordo di una appena conosciuta tre anni prima, poi ci ripenso e ricomincio a pensare alla ex...e nel mezzo, sesso con sconosciute a go go e organizzare la propria vita in base a quello).
    Vedendolo infelice mi domando solo se il suo "conflitto" possa avere un nome...per aiutarlo o consigliargli quanto meno qualcuno da cui farsi aiutare...

  5. #5

    Riferimento: disordine sessuale maschile o altro?

    Citazione Originalmente inviato da Gordon Pym Visualizza messaggio
    Se viene riportato probabilmente qualcosa c'è, ma non ci hai detto tu cosa ne pensi.
    Secondo me ha dei grossi problemi e questa confusione sessuale e sentimentale ne sono il riflesso.

    Ma non avendo strumenti non so dargli un nome, so solo che è infelice, che lì per lì si diverte, ma poi sta male perchè vorrebbe avere una relazione stabile con qualcuno, ma cambia idea alla velocità della luce, non lo sa neanche lui quello che vuole. Più che altro, a parte il sesso, quello che mi fa pensare è il fatto che si "innamori" di donne sulla base di un ricordo passato insieme a loro e lontano nel tempo. E oscilla tra il pensiero di una donna e di un'altra sulla base di ricordi, senza neppure averle riviste fisicamente.

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di Gordon Pym
    Data registrazione
    25-01-2007
    Residenza
    Shallowbay
    Messaggi
    110

    Riferimento: disordine sessuale maschile o altro?

    A te non piace il suo stile di vita, ma la sua opinione andrebbe chiesta e non ipotizzata.

  7. #7
    Partecipante Esperto L'avatar di Sono messo male
    Data registrazione
    11-04-2009
    Residenza
    sulla Firenze-mare
    Messaggi
    343

    Riferimento: disordine sessuale maschile o altro?

    Citazione Originalmente inviato da little.alessia Visualizza messaggio
    Perchè mi chiedo se il suo è un problema?
    Perchè lo vedo infelice e perchè penso che magari lì per lì può essere divertente e socialmente accettato (anzi, spesso incoraggiato) andare a donne tutte le sere, ma se poi uno si sofferma su una visione generale e globale della vita di una persona, per come si snoda, per come si organizza, che in questo caso si traduce proprio in un conflitto interiore, ci si rende conto che qualcosa forse non va, se vuoi una vita diversa e uno si comporta nell'esatto opposto.
    Questo ragazzo è un mio parente stretto, ecco perchè vorrei aiutarlo.
    Non mi pare normale tutta questa confusione (prima amo una, la settimana dopo mi ricordo di una appena conosciuta tre anni prima, poi ci ripenso e ricomincio a pensare alla ex...e nel mezzo, sesso con sconosciute a go go e organizzare la propria vita in base a quello).
    Vedendolo infelice mi domando solo se il suo "conflitto" possa avere un nome...per aiutarlo o consigliargli quanto meno qualcuno da cui farsi aiutare...

    ciao Little Alessia

    A me piace scherzare...
    Potrei anche darti la mia impressione del suo problema, per esperienza personale.
    Certo che non è normale che ripensi ad una precedente alla ex eppure anch'io pensavo ad una precedente, questo perché probabilmente, almeno a me era successo, è regredito psichicamente dopo la separazione e allora ci si riallaccia a qualcosa che è avvenuto prima di conoscere questa ragazza con cui sono lasciati. Certo che non è normale che uno vada a fare sesso tutti i giorni con più di una al giorno, diventando una fissazione per cercare " che cosa ? " per colmare un vuoto affettivo probabilmente.
    Ma come lo puoi aiutare !!??
    Io mi sono aiutato da solo, finché , piano, piano passa tutto, se non passa...
    Che gli vuoi consigliare !? di andare dallo psicanalista ?
    Certo potrebbe farlo, però bene o male anche se il suo comportamento è strano e senza dubbio soffre, però non si autodistrugge... e come terapia ne ha trovata una buona

    Mi dispiace per lui , ma non saprei che consigliare...
    anzi mi scuso se se ho fatto battutine

    ciao

  8. #8

    Riferimento: disordine sessuale maschile o altro?

    Citazione Originalmente inviato da Gordon Pym Visualizza messaggio
    A te non piace il suo stile di vita, ma la sua opinione andrebbe chiesta e non ipotizzata.
    gliel'ho chiesta. dice che si sente infelice e che si sente schiavo di un vizio che quando lo ha davanti non lo fa ragionare più. parole sue. se no non sarei stata qui a chiedere che cosa può avere e se questo disagio ha un nome clinico.

  9. #9

    Riferimento: disordine sessuale maschile o altro?

    Citazione Originalmente inviato da Sono messo male Visualizza messaggio
    ciao Little Alessia

    A me piace scherzare...
    Potrei anche darti la mia impressione del suo problema, per esperienza personale.
    Certo che non è normale che ripensi ad una precedente alla ex eppure anch'io pensavo ad una precedente, questo perché probabilmente, almeno a me era successo, è regredito psichicamente dopo la separazione e allora ci si riallaccia a qualcosa che è avvenuto prima di conoscere questa ragazza con cui sono lasciati. Certo che non è normale che uno vada a fare sesso tutti i giorni con più di una al giorno, diventando una fissazione per cercare " che cosa ? " per colmare un vuoto affettivo probabilmente.
    Ma come lo puoi aiutare !!??
    Io mi sono aiutato da solo, finché , piano, piano passa tutto, se non passa...
    Che gli vuoi consigliare !? di andare dallo psicanalista ?
    Certo potrebbe farlo, però bene o male anche se il suo comportamento è strano e senza dubbio soffre, però non si autodistrugge... e come terapia ne ha trovata una buona

    Mi dispiace per lui , ma non saprei che consigliare...
    anzi mi scuso se se ho fatto battutine

    ciao
    non preoccuparti, mica me la sono presa.
    è che quando si parla di argomento sesso, siamo soliti pensare che se uno non riesce a farlo si potrebbe essere in ambito disturbo sessuale, se invece uno lo fa spesso allora il tipo è un tipo sano che ha capito tutto della vita.

    Secondo me, come esistono certe compulsioni nel gioco, nel doversi lavare di continuo, nel mangiare a più non posso, possono esserci benissimo anche nel sesso, senza per questo dover essere additati come bigotti o moralisti se si osa dirlo.

    Io IPOTIZZO che vedendo in lui tanta instabilità interiore, percependo il suo disagio, il suo senso di solitudine, la sua dichiarata insoddisfazione (anche se proprio perchè fa sesso di continuo dovrebbe sentirsi sotto questo aspetto soddisfatto) si possa essere in una situazione di questo tipo.
    Ma non ho strumenti psicologici per poterlo dire e non so quali possono essere le condizioni che permettono di dire di essere davanti a una compulsione sessuale.
    Volevo confrontarmi con psicologi per capirci qualcosa.

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: disordine sessuale maschile o altro?

    Io non sono uno psicologo ma un medico. L'opinione che ti vorrei dare è, comunque, del tutto personale e non "professionale" ( non credo, peraltro, che sia permesso, da un punto di vista deontologico, dare consigli "professionali" su un forum... ).
    Io ho attraversato una fase nella mia vita che, per certi versi, è abbastanza paragonabile all'esperienza che sta vivendo questa persona a te cara.
    Ero un po' più giovane di lui, ma molti "sintomi" ( se vogliamo chiamarli così... ) ce li avevo anche io....
    Ero uscito ( male... ) da una lunga storia e per molti anni, pur volendo, in teoria, ricominciarne un'altra, di fatto, passavo da una ragazza all'altra senza una ragione precisa: spesso, proprio come dici tu, scegliendone una rispetto ad un'altra solo sulla base della sua disponibilità per quella specifica serata.
    Obiettivamente non arrivavo, probabilmente, ai livelli di questo ragazzo ( non ho capito bene se è arrivato al punto di andare con tre ragazze una dopo l'altra in una sola serata... ), anche perchè i miei impegni lavorativi e di studio non mi permettevano di dedicare tanto tempo ed energie SOLO a quello, ma, insomma, ripeto, mi ci riconosco abbastanza nella tua descrizione.
    Ero malato? Non credo proprio: si tratta di una reazione tutto sommato abbastanza comune in un uomo ( ma spesso anche in una donna... ) dopo una lunga storia finita male ( anche se le differenti situazioni "pratiche" la rendono più o meno accentuata.... ).
    Ci stavo male? Si, ci stavo male, malissimo ed ero, effettivamente infelice, hai ragione tu.
    Come sono guarito? Quando alla fine ho trovato una ragazza di cui mi sono VERAMENTE innamorato e che, da allora, non ho mai tradito.... Onestamente credo che sia questa l' UNICA cura possibile, non ne vedo altre.
    A meno che questa "compulsione erotica" di questo ragazzo non sia talmente intensa da impedirgli la normale vita di tutti i giorni ( ma non penso che sia così: tu stessa dici che è uno "stimato professionista"... ), non penso ( parere mio personale... ) che ci siano gli estremi per prendere in considerazione un approccio terapeutico di un qualunque tipo....
    Cosa puoi fare tu per aiutarlo? Questo dipende in modo rilevantissimo da quali siano i tuoi rapporti con lui e che tu non ci hai voluto rivelare ( e, naturalmente, rispetto la tua decisione... ).
    Se tu sei la sorella ( come sembrerebbe di capire... ) o anche semplicemente una cugina, ma a lui molto legata, allora puoi solo stargli vicino SENZA mai giudicarlo o fargli pressioni e fargli solo capire che, in caso di necessità, tu CI SEI e sei sempre dalla sua parte.
    Ultima modifica di doctor2009 : 11-06-2009 alle ore 10.45.03
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

Privacy Policy