• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 14 di 14

Discussione: modulistica

  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di myssa
    Data registrazione
    10-05-2003
    Residenza
    Rozzano MI
    Messaggi
    339

    modulistica

    Help me!!!
    Devo attivare 1 convenzione in vista del tirocinio triennale: ho letto che il modulo apposito è scaricabile da internet, ma io nn l'ho trovato (eh, te pareva). Voi sapete dirmi dove cercarlo o devo andare x forza in segreteria studenti? Poi, vorrei anche sapere se lo sportello tirocini in Dipartimento è solo aperto d lunedì o anche gli altri gg?
    Grazie!
    La puntualità è la virtù di chi si annoia

    "Non fa scienza sanza lo ritener l'avere inteso" , Dante

    Se i soldi crescessero sugli alberi, a me capiterebbe un bonsai...

  2. #2
    Partecipante Assiduo L'avatar di ScintillaMagica
    Data registrazione
    27-06-2003
    Messaggi
    125
    Ciao, è tutto ancora sul vecchio sito... proprio sulla home page...
    c'é un link dedicato al tirocinio, l'anno scorso c'era on line anche un elenco degli enti convenzionati che quest'anno non vedo comparire da nessuna parte... se ti serve te lo mando, ne ho salvata una copia!

    Nel cuore umano c'é una genesi perpetua di passioni, e il soccombere dell'una rappresenta quasi sempre l'insediarsi di un'altra. François de la Rochefoucauld

  3. #3
    Partecipante Esperto L'avatar di myssa
    Data registrazione
    10-05-2003
    Residenza
    Rozzano MI
    Messaggi
    339
    se ho fatto il xcorso giusto, ho trovato solamente quello del vecchio ordinamento, che parla del tirocinio post-laurea, ma nn quello triennale...
    La puntualità è la virtù di chi si annoia

    "Non fa scienza sanza lo ritener l'avere inteso" , Dante

    Se i soldi crescessero sugli alberi, a me capiterebbe un bonsai...

  4. #4
    forse.. qui ?
    cmq sul vecchio sito le info ci sono ( http://www.unipv.it/webpsyco/ poi click su tirocinio ed esame di stato poi click su tirocinio nuovo ordinamento triennale
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  5. #5
    Partecipante Assiduo L'avatar di ScintillaMagica
    Data registrazione
    27-06-2003
    Messaggi
    125
    Corso di laurea: Scienze e tecniche psicologiche



    Tirocini formativi



    Il Regolamento didattico del Corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche prevede 12 crediti per il tirocinio, da svolgere presso enti di ricerca (universitari od extrauniversitari) od istituzioni formative od assistenziali convenzionate con l’Università, od aziende in contesti attinenti agli obiettivi del Corso



    INFORMAZIONI RELATIVE AGLI ENTI E MODULI:

    SEGRETERIA STUDENTI, via S. Agostino n°1: Lunedì-Venerdì ore 9.30-12 www.unipv.it/webrstud/



    Le modalità di svolgimento delle 300 ore di tirocinio previste saranno concordate dal tutor dell’ente insieme allo studente

    Il modulo “Progetto formativo di tirocinio didattico” dovrà essere firmato dal tutor dell’ente, controfirmato dal tutor universitario e consegnato o inviato per fax alla Ripartizione Studenti, via Sant’Agostino.

    Il modulo sarà controfirmato nei giorni e con le modalità che saranno successivamente indicate e comunque non prima del mese di gennaio 2003.



    Curriculum Scienze e Tecniche di Psicologia dello Sviluppo nel Ciclo di Vita: Proff. L. Barone, A. Pagnin, P. Palladino;

    Curriculum Scienze e Tecniche Psicologiche di Orientamento e Formazione: Prof. M.A. Zanetti;

    Curriculum Scienze e Tecniche Psicologiche di Riabilitazione: Proff. G. Bottini, E. Pessa, T. Vecchi



    ATTENZIONE

    Per l’a.a. 2002-2003 le attività di tirocinio inizieranno dal 2° semestre (febbraio 2003)



    N.B. Il monte ore riconosciuto ai fini dell’iscrizione all’esame di stato relativo alla SEZ. B dell’albo è di 500 ore, pertanto le restanti 200 ore potranno essere svolte come prosecuzione del tirocinio in corso (300+200) o dopo la laurea con modalità da definire.



    ATTENZIONE

    Vi preghiamo di consultare www.unipv.it/webpsyco prima del

    15 gennaio 2003 per eventuali variazioni o integrazioni

    Nel cuore umano c'é una genesi perpetua di passioni, e il soccombere dell'una rappresenta quasi sempre l'insediarsi di un'altra. François de la Rochefoucauld

  6. #6
    Partecipante Assiduo L'avatar di ScintillaMagica
    Data registrazione
    27-06-2003
    Messaggi
    125
    Università degli Studi di Pavia



    Corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche

    (Laurea triennale, nuovo ordinamento)


    TIROCINI: ISTRUZIONI



    1. ATTIVITA’ PREVISTE PER IL TIROCINIO DIDATTICO



    Lo studente dovrà formulare, in accordo con il tutor da lui identificato nell’Ente prescelto, un progetto di attività che dovrà essere approvato dal docente responsabile di area, previa verifica dell’idoneità dell’Ente stesso ad effettuare una formazione psicologica.



    Tale progetto dovrà comportare specifiche attività psicologiche di osservazione, formazione pratica e ricerca quali:



    Attività di osservazione

    utilizzo di strumenti di valutazione

    somministrazione, correzione e analisi di questionari e scale di valutazione

    interventi di supporto e assistenza

    partecipazioni a riunioni e lavori di equipe

    partecipazione ad attività di ricerca e-o di progettazione



    Non potrà invece di norma comportare attività cliniche svolte in prima persona quali:



    Interventi di diagnosi

    Interventi terapeutici

    Somministrazione e-o valutazione di test psicodiagnostici



    2. ENTI CONVENZIONANDI



    L’Ente o Azienda che accetta per il tirocinio didattico uno studente del corso di laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche deve essere convenzionato con l’Università al fine di garantire entrambe le parti sull’impegno dello studente e sul suo stato assicurativo.



    La convenzione è in forma standard, e vale per un periodo limitato da rinnovare (enti pubblici) o senza limiti prefissati (cioè fino a rinuncia di una delle parti), per gli enti privati; essa ha carattere generale, per cui può essere utilizzata per studenti di qualsiasi corso di laurea dell’Università: sarà poi l’Ente a decidere che numero e che tipo di studente vuole.



    Per lo stesso motivo, se l’Ente ha già in atto una convenzione per i tirocini didattici con l’Università di Pavia non occorre stipularne un’altra. E’invece necessario farlo se l’Ente ha in atto una convenzione per i tirocini post-laurea, poiché essi soggiacciono a normative differenti.


    Si ricorda che l’ente può definire il numero (uno o più), eventuali criteri di ammissione e-o l’identità del-dei tirocinanti da accettare per il tirocinio, in rapporto alle sue necessità e a specifici progetti di tirocinio. (Cfr. Art. 2 della Convenzione per lo svolgimento dell’attività di tirocinio didattico).



    3. CARATTERISTICHE DEGLI ENTI (NOTA PER I RESPONSABILI)



    I criteri che i responsabili d’area e il Consiglio didattico potranno utilizzare per accettare gli enti per l’effettuazione del tirocinio sono, almeno indicativamente:



    · Tutte le strutture con cui già si sono fatte convenzioni per il tirocinio post-laurea

    · Strutture pubbliche a carattere psicologico, educativo e riabilitativo in cui si svolga esplicitamente attività di ambito psicologico quali interventi, ricerca, assistenza, selezione e formazione di personale, seguite da uno psicologo (anche come consulente esterno), da un neuropsichiatra con competenze psicologiche o direttamente da un docente di psicologia dell’Università.

    · Strutture a carattere privato con le caratteristiche di cui al punto precedente, che operano sul territorio da almeno 5 anni (tranne motivate eccezioni) e pubblicamente riconosciute



    L’accettazione è comunque subordinata all’approvazione del Consiglio Didattico di Psicologia, vista la documentazione relativa.



    4. LO STUDENTE DOVRA’ SEGUIRE LA SEGUENTE PROCEDURA



    Cercare l’ente ove effettuare il tirocinio

    Definire il progetto di tirocinio con il possibile tutor dell’ente prescelto (il tutor non deve avere alcun grado di parentela con il tirocinante)

    Chiedere l’approvazione dell’ente proposto e del progetto di tirocinio ad uno dei docenti del Consiglio Didattico di Psicologia responsabile della sua area-curriculum



    Curriculum Scienze e Tecniche di Psicologia dello Sviluppo nel Ciclo di Vita:

    Proff. L. Barone, A. Pagnin, P. Palladino;



    Curriculum Scienze e Tecniche Psicologiche di Orientamento e Formazione:

    Prof. M.A. Zanetti;



    Curriculum Scienze e Tecniche Psicologiche di Riabilitazione:

    Proff. G. Bottini, E. Pessa, T. Vecchi



    Verifica della presenza di una convenzione di tirocinio fra Università ed Ente prescelto o sua nuova attivazione (a cura dello sportello tirocini del Dipartimento di Psicologia, a cui lo studente deve rivolgersi aperto il Lunedì ore 14.30-16)

    Compilare il modulo per i tirocini in distribuzione presso la Segreteria Studenti, via Sant’Agostino o scaricabile da internet (web psyco) e consegnare alla Segreteria Studenti almeno 15 giorni prima dell’inizio del tirocinio

    Ritiro del libretto di tirocinio in segreteria

    Inizio del tirocinio secondo le modalità previste dal regolamento generale di tirocinio e dal progetto specifico di tirocinio approvato dal Consiglio didattico

    Incontri periodici di discussione in dipartimento con i responsabili di area

    Alla fine del tirocinio, consegna al docente del Consiglio didattico di Psicologia responsabile di area-curriculum della relazione di tirocinio (10-20 pagine, equivalente ad una tesina di 3 crediti) e del libretto di tirocinio debitamente compilato e firmato dal tutor e-o dal responsabile dell’Ente

    Consegna alla Segreteria studenti del libretto controfirmato e approvato dal Consiglio Didattico, per l’attribuzione dei crediti, a cura dello sportello tirocini del Dipartimento di Psicologia.

    Nel cuore umano c'é una genesi perpetua di passioni, e il soccombere dell'una rappresenta quasi sempre l'insediarsi di un'altra. François de la Rochefoucauld

  7. #7
    Partecipante Assiduo L'avatar di ScintillaMagica
    Data registrazione
    27-06-2003
    Messaggi
    125
    Università degli Studi di Pavia



    Corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche

    (Laurea triennale, nuovo ordinamento)



    CRITERI PER I TIROCINI DIDATTICI



    I. CRITERI GENERALI



    1.1. Il corso di laurea in Psicologia, d’intesa con l’Ordine degli Psicologi della Lombardia recepisce in toto le linee guida per il tirocinio alla luce degli ordinamenti didattici della classe 34 e del DPR 328/01 indicate dal Gruppo di lavoro sulla riforma universitaria dell’Ordine degli Psicologi e approvate dal consiglio Nazionale dell’Ordine degli psicologi in data 14/12/2001 e propone l’articolazione delle attività di tirocinio.



    1.2. Il tirocinio didattico ha durata di 300 ore, necessarie per coprire i 12 crediti previsti nell’ordinamento didattico, a cui lo studente può aggiungere ulteriori 200 ore per raggiungere la durata necessaria per accedere all’esame di stato di primo livello per l’iscrizione alla sezione B dell’Albo degli Psicologi (DPR 328/01 art.53, comma 2). Tali ore supplementari possono essere svolte con le medesime modalità delle 300 ore base, se svolte durante il periodo di iscrizione al corso di laurea, e potranno dar luogo al riconoscimento di crediti supplementari, eventualmente nel corso di laurea specialistico in Psicologia dell’Università di Pavia a cui lo studente decidesse di iscriversi.



    1.3. Il Consiglio Didattico nomina per ciascun curricula docenti di riferimento con il compito di supervisionare e coordinare le attività di progettazione dei tirocinio e verificare l’effettivo svolgimento del tirocinio.



    1.4. Il monte ore complessivo é fissato in nr. 300 ore (più eventuali 200 aggiuntive), che dovranno essere certificate tramite un apposito libretto. Eventuali assenze dovranno essere recuperate all'interno del periodo di tirocinio. L'impegno settimanale non dovrebbe essere superiore alle 30 ore; al fine di tutelare il tirocinante da incarichi di lavoro troppo gravosi.



    1.4. La frequenza delle attività di tirocinio è obbligatoria. I tirocinanti che siano risultati assenti, per qualsiasi motivo, per un periodo superiore ad un terzo del periodo di frequenza previsto, devono ripetere il tirocinio didattico.



    1.5. Il tirocinio può essere svolto presso:



    q Dipartimenti e Istituti di discipline psicologiche o di settori affini delle Università

    q Strutture pubbliche ritenute idonee dalle autorità accademiche

    q Strutture private ritenute idonee dalle autorità accademiche



    1.6. Lo svolgimento del tirocinio deve essere documentato. La frequenza giornaliera del tirocinante deve essere registrata sul "libretto di tirocinio" rilasciato dalla Segreteria Studenti della Facoltà. Al termine del tirocinio, lo studente riconsegnerà alla segreteria il libretto, debitamente compilato e controfirmato dal Responsabile universitario e dal Tutor.



    1.7. L'eventuale successiva sostituzione dell'Ente prescelto per il tirocinio é ammessa, su domanda presentata dall'interessato, previa autorizzazione del Consiglio Didattico.



    1.8. L'Università assicura che nell'espletamento dell'attività durante il tirocinio i tirocinanti siano coperti da adeguata assicurazione contro gli infortuni ed i danni derivanti da responsabilità civile. E' comunque facoltà degli altri Enti richiedere al tirocinante un'integrazione della polizza assicurativa laddove venga considerata insufficiente quella stipulata dall'Università.



    1.9. L'attuazione del tirocinio non comporta assunzione di oneri diretti o riflessi a carico dell'Amministrazione in cui il tirocinio si realizza.



    1.10. Qualora la presenza e l'attività del tirocinante si pongano in contrasto con gli obiettivi della Struttura presso cui effettua il tirocinio, è facoltà dell’Ente sospendere o revocare il tirocinio. Del provvedimento deve essere data comunicazione scritta all'Università.



    II. CONTENUTI DEL TIROCINIO



    2.1. L'attività di tirocinio non costituisce rapporto di impiego: gli Enti non possono utilizzare i tirocinanti per attività professionali che si configurino come sostituzione di personale dipendente o come risorsa aggiuntiva.



    2.2. Il tirocinante é tenuto a svolgere la propria attività in accordo con le finalità perseguite dalla struttura/unità operativa in cui opera, all'interno degli obiettivi concordati, seguendo le indicazioni date dai tutors, in coerenza con le disposizioni e i regolamenti generali dell'Ente. Sarà cura dei tutors garantire l'armonizzazione tra le attività del tirocinio e gli obiettivi delle strutture/ unità operative.



    2.3. La pratica didattica effettuata durante il tirocinio avrà per oggetto contenuti metodologici e deontologici inerenti alla psicologia, che comprende l'uso di strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, l’assistenza, le attività di riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali ed alle collettività. Esso interesserà quindi le applicazioni della psicologia negli ambiti evolutivo, generale, riabilitativo, dell’orientamento, sociale nelle loro differenti articolazioni (organizzativa, della famiglia, del lavoro ecc.). Le attività potranno riguardare l’osservazione, la partecipazione a riunioni ed attività di equipe, la ricerca e la valutazione, la progettazione di interventi, ecc.; esse non prevederanno l’impiego diretto in attività diagnostiche (compresa la somministrazione e valutazione indipendente di test psicodiagnostici) e terapeutiche.



    2.4. Al termine dell'attività il tirocinante presenta al docente responsabile d’area di tirocinio una relazione sull’attività svolta.



    III. CARATTERISTICHE E FUNZIONI DEL TUTOR



    3.1. La funzione del tutor può essere esercitata unicamente da uno psicologo, iscritto all'Albo degli Psicologi, eventualmente in collaborazione con altre figure professionali (quali Medici Psichiatri o Neuropsichiatri, ecc.) che facciano parte della stessa equipe di lavoro ai fini dell’attività o dei servizi a cui è rivolto il tirocinio.



    3.2. Il tutor ha le seguenti funzioni:

    q introdurre al contesto (istituzionale, interpersonale, tecnico-strumentale) entro il quale si svolge il tirocinio;

    q effettuare, insieme al tirocinante, una specifica programmazione dell'esperienza, definendo obiettivi, metodi e fasi;

    q verificare, attraverso un costante monitoraggio, l'esperienza svolta dal tirocinante, aiutandone la comprensione critica;

    q procedere ad una valutazione consuntiva del tirocinio.



    E' anche compito del tutor annotare sia le presenze sia le attività effettuate dal tirocinante sul libretto rilasciato a quest'ultimo dall'Università, ai sensi dell'art. 1, comma 7, del D.M. 239/92.



    IV REQUISITI DEGLI ENTI PER IL RICONOSCIMENTO DEI TIROCINI DIDATTICI



    4.1. Oltre ai Dipartimenti e Istituti universitari di discipline psicologiche possono essere ritenute sedi idonee, previa valutazione del Consiglio Diattico anche altre strutture:



    a) I Dipartimenti e gli Istituti universitari di discipline non psicologiche, dove operino docenti psicologi che possano svolgere la funzione di Tutor;

    b) Enti pubblici e/o Enti privati e/o Enti privati convenzionati con Enti pubblici, in cui operi personale inquadrato nel profilo professionale "psicologi".

    c) Strutture pubbliche a carattere psicologico, educativo e riabilitativo in cui si svolga esplicitamente attività di ambito psicologico quali interventi, ricerca, assistenza, selezione e formazione di personale.

    d) Strutture a carattere privato operanti sul territorio da almeno 5 anni e pubblicamente riconosciute



    4.2 Alle strutture indicate nel punto 4.1b e 4.1c, si richiede la presentazione dei seguenti documenti:

    - documento formale dell'Ente da cui si possa accertare la rilevanza dell'attività psicologica ivi svolta;

    - dichiarazione che illustri il ruolo all'interno della struttura del Tutor ed il programma di lavoro previsto per i tirocinanti.

    Nel cuore umano c'é una genesi perpetua di passioni, e il soccombere dell'una rappresenta quasi sempre l'insediarsi di un'altra. François de la Rochefoucauld

  8. #8
    Partecipante Assiduo L'avatar di ScintillaMagica
    Data registrazione
    27-06-2003
    Messaggi
    125
    E' questo che ti serviva?
    Lo trovi qui http://www.unipv.it/webpsyco/
    c'é il link dedicato interamente al tirocinio

    Nel cuore umano c'é una genesi perpetua di passioni, e il soccombere dell'una rappresenta quasi sempre l'insediarsi di un'altra. François de la Rochefoucauld

  9. #9
    Partecipante Assiduo L'avatar di ScintillaMagica
    Data registrazione
    27-06-2003
    Messaggi
    125
    Non ho letto tutto ma credo che ci sia anche l'informazione che stai cercando...
    Ho trovato queste poche righe...

    Verifica della presenza di una convenzione di tirocinio fra Università ed Ente prescelto o sua nuova attivazione (a cura dello sportello)


    Le istruzioni relative ai tirocini e/o alla tesi possono essere chieste al Sig. Costanza (Ingresso Dipartimento Psicologia) o scaricate da Internet: www.unipv.it/webpsyco



    Di seguito l'esempio del frontespizio per la relazione finale di tirocinio

    Nel cuore umano c'é una genesi perpetua di passioni, e il soccombere dell'una rappresenta quasi sempre l'insediarsi di un'altra. François de la Rochefoucauld

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di myssa
    Data registrazione
    10-05-2003
    Residenza
    Rozzano MI
    Messaggi
    339
    Originariamente postato da ScintillaMagica
    Non ho letto tutto ma credo che ci sia anche l'informazione che stai cercando...
    Ho trovato queste poche righe...

    Verifica della presenza di una convenzione di tirocinio fra Università ed Ente prescelto o sua nuova attivazione (a cura dello sportello)


    Le istruzioni relative ai tirocini e/o alla tesi possono essere chieste al Sig. Costanza (Ingresso Dipartimento Psicologia) o scaricate da Internet: www.unipv.it/webpsyco
    T ringrazio x la tua pazienza nel linkarmi tutte le info, ma l'indirizzo che mi hai dato (webpsico) è quello della front page del dipartimento. Le istruzioni sui tirocini le avevo già scaricate, l'unica cosa che mi serviva era il protocollo da compilere x la richiesta d convenzione. A quanto pare lo hanno tolto da internet...cmq domani iniziano le lezioni e dovrò lo stesso recarmi a PV! Volevo solo cercare d evitare l'immensa coda che mi aspetta allo sportello!!!

    Grazie anke a te Mia!!!
    La puntualità è la virtù di chi si annoia

    "Non fa scienza sanza lo ritener l'avere inteso" , Dante

    Se i soldi crescessero sugli alberi, a me capiterebbe un bonsai...

  11. #11
    Partecipante Assiduo L'avatar di ScintillaMagica
    Data registrazione
    27-06-2003
    Messaggi
    125
    Ok scusa per il messaggio inutile...
    Se vuoi evitare le code spero che tu sia più fortunata di me... oggi sono stata in coda dalle 15.00 alle 18.00 per registrare un esame e all'ultimo istante Zanetti si è accorta che le mancavano gli elenchi dei voti dell'appello di settembre (avrebbe dovuto fare le veci di Pagnin)... morale... tre ore buttate al vento... avrei potuto dedicarle alla lettura di dinamica...
    Solita SUPER-ORGANIZZAZIONE!!!

    Nel cuore umano c'é una genesi perpetua di passioni, e il soccombere dell'una rappresenta quasi sempre l'insediarsi di un'altra. François de la Rochefoucauld

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di myssa
    Data registrazione
    10-05-2003
    Residenza
    Rozzano MI
    Messaggi
    339
    Originariamente postato da ScintillaMagica
    Ok scusa per il messaggio inutile...
    Se vuoi evitare le code spero che tu sia più fortunata di me... oggi sono stata in coda dalle 15.00 alle 18.00 per registrare un esame e all'ultimo istante Zanetti si è accorta che le mancavano gli elenchi dei voti dell'appello di settembre (avrebbe dovuto fare le veci di Pagnin)... morale... tre ore buttate al vento... avrei potuto dedicarle alla lettura di dinamica...
    Solita SUPER-ORGANIZZAZIONE!!!
    Accidenti, dovrò riabituarmici!!!
    La puntualità è la virtù di chi si annoia

    "Non fa scienza sanza lo ritener l'avere inteso" , Dante

    Se i soldi crescessero sugli alberi, a me capiterebbe un bonsai...

  13. #13
    L'avatar di laura81
    Data registrazione
    11-10-2002
    Residenza
    Pavia
    Messaggi
    2,594
    Originariamente postato da myssa
    Accidenti, dovrò riabituarmici!!!
    Myssa... se tutto quello che ti occorre è stipulare una convenzione tra ente e università ti consiglio di rivolgerti alla "mitica" signora Casali Tritto in dipartimento di psicologia (pzza Botta)... è lei che si occupa delle convenzioni... almeno io mi sono rivolta a lei quando ho iniziato il tirocinio!
    "Non è bello ciò che è bellico ma è bello ciò che è pace!" *aniki docet*

    There are 10 kinds of people in the world; those that understand binary and those that don't.

    ... dai diamanti non nasce niente
    dal letame nascono i fior... (F. De Andrè)



  14. #14
    Partecipante Esperto L'avatar di myssa
    Data registrazione
    10-05-2003
    Residenza
    Rozzano MI
    Messaggi
    339
    sì, sì: già fatto!!
    Grazie Laura!!
    La puntualità è la virtù di chi si annoia

    "Non fa scienza sanza lo ritener l'avere inteso" , Dante

    Se i soldi crescessero sugli alberi, a me capiterebbe un bonsai...

Privacy Policy