• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 6 di 6
  1. #1
    Partecipante
    Data registrazione
    28-04-2008
    Messaggi
    49

    stimolazione e riabilitazione cognitiva

    Qualcuno sa dirmi la differenza tra "stimolazione cognitiva" e "riabilitazione cognitiva"?
    So che la stimolazione cognitiva viene utilizzata soprattutto con le demenze, mentre la riabilitazione con pazienti che hanno avuto ad es un danno vascolare (ictus) ma non so altro. Qualcuno mi sa dire qualcosa? Grazie mille.

  2. #2
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: stimolazione e riabilitazione cognitiva

    La differenza è che nella demenza non puoi parlare di riabilitazione, perchè essendo un processo degenerativo, non potrà mai recuperare. Puoi solo stimolare le funzioni per far si che il deterioramento sia il più lento possibile.

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  3. #3
    Partecipante
    Data registrazione
    28-04-2008
    Messaggi
    49

    Riferimento: stimolazione e riabilitazione cognitiva

    Grazie per la tua risposta.
    Volevo chiederti: "stimolazione cognitiva" e "riabilitazione" hanno anche un programma di attività diverse? Nel senso che nella riabilitazione, cercando di recuperare determinate funzioni, si propone un training riabilitativo esclusivamente centrato su quelle funzioni (quindi ad es se la funzione più compromessa è l'attenzione si fanno fare al paziente solamente esercizi sull'attenzione durante tutta la seduta e per più sedute consecutive...poi si passa a trattare altre funzioni)?
    Nella "stimolazione cognitiva" si fanno fare ai pazienti eserczi un pò più vari anche nella stessa seduta? Scusa, non so se mi sono riuscita a spiegare, ma avevo queste cuiosità.

  4. #4
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di pimo_eli
    Data registrazione
    06-06-2006
    Residenza
    provincia di Varese
    Messaggi
    1,480

    Riferimento: stimolazione e riabilitazione cognitiva

    diciamo che non c'è sempre una differenza netta negli esercizi da proporre quanto nel progetto in senso più ampio.
    Anche nella riabilitazione si fanno fare esercizi diversificati all'interno della stessa seduta!
    Diciamo che nella stimolazione vai più che altro a rinfonzare e potenziare quelle risorse che ci sono già, mentre nella riabilitazione attraverso le risorse che il paziente ha, vai a stimolare e riabilitare le funzioni più deficitarie.
    Spesso questa separazione è più che altro a livello teorico, in pratica non c'è una contrapposizione così netta.
    Diciamo, infine, che nella stimolazione cognitiva, di pazienti con demenze già avanzate, vedo più opportuni operatori tipo i terapisti occupazionali o gli educatori, che applicano esercizi "cognitivi" ad un setting più ecologico.
    Spero di esserti stata d'aiuto

  5. #5
    Partecipante
    Data registrazione
    28-04-2008
    Messaggi
    49

    Riferimento: stimolazione e riabilitazione cognitiva

    Grazie mille!!!

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di Bellatrix
    Data registrazione
    30-01-2006
    Residenza
    Bologna
    Messaggi
    296

    Riferimento: stimolazione e riabilitazione cognitiva

    Citazione Originalmente inviato da pimo_eli Visualizza messaggio
    diciamo che non c'è sempre una differenza netta negli esercizi da proporre quanto nel progetto in senso più ampio.
    Anche nella riabilitazione si fanno fare esercizi diversificati all'interno della stessa seduta!
    Diciamo che nella stimolazione vai più che altro a rinfonzare e potenziare quelle risorse che ci sono già, mentre nella riabilitazione attraverso le risorse che il paziente ha, vai a stimolare e riabilitare le funzioni più deficitarie.
    Spesso questa separazione è più che altro a livello teorico, in pratica non c'è una contrapposizione così netta.
    Diciamo, infine, che nella stimolazione cognitiva, di pazienti con demenze già avanzate, vedo più opportuni operatori tipo i terapisti occupazionali o gli educatori, che applicano esercizi "cognitivi" ad un setting più ecologico.
    Spero di esserti stata d'aiuto

Privacy Policy