• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 33
  1. #1
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-04-2009
    Messaggi
    60

    Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-compulsiva?

    E' possibile conoscere il tipo di personalità di un individuo senza ricorrere all'aiuto di uno psicologo?

    Ad esempio:

    I tipi di personalità che possono fare ricorso alle difese ossessive sono:

    -Personalità schizoide;
    -Personalità narcisista;
    -Personalità ossessivo-compulsiva;
    -Personalità paranoide.

    Com'è possibile distingure uno schizoide che usa difese ossessive da un ossessivo compulsivo con tratti schizoidi o da un ossessivo-compulsivo e schizoide?

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di Francy0212
    Data registrazione
    25-07-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    348

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Stasera mi sento ispirata...

    Citazione Originalmente inviato da numero1020 Visualizza messaggio
    E' possibile conoscere il tipo di personalità di un individuo senza ricorrere all'aiuto di uno psicologo?
    Certo, basta fare uno dei quiz di Facebook. Poi decidi tu a chi dare più credito. (scusa, ma questa me l'hai servita su un piatto d'argento...)
    Tra l'altro, ho dei problemi con il tuo concetto di "tipo di personalità", ma per questo leggi più giù...

    Citazione Originalmente inviato da numero1020 Visualizza messaggio
    Ad esempio:

    I tipi di personalità che possono fare ricorso alle difese ossessive sono:

    -Personalità schizoide;
    -Personalità narcisista;
    -Personalità ossessivo-compulsiva;
    -Personalità paranoide.
    1. Qualsiasi essere umano sulla faccia di questa terra può fare ricorso (e solitamente lo fa) a difese ossessive; l'unico distinguo che si può fare è tra l'uso adattivo di tali difese ed un loro utilizzo troppo rigido e, in ultima analisi, disfunzionale in quanto recante più contro che pro (per farla facile...)

    2. Parli di "tipi di personalità" (il che implica che la personalità degli individui possa essere tipizzata, il che è teoricamente possibile, ma secondo mio parere poco utilizzabile se eccessivamente generalizzante), ma quelli che citi sono invece Disturbi di Personalità; il distinguo sta di nuovo nel "livello di adattività", per quanto il "confine" rimanga piuttosto sfumato nei casi lievi (in fondo siamo tutti normo-nevrotici, no?)

    Citazione Originalmente inviato da numero1020 Visualizza messaggio
    Com'è possibile distingure uno schizoide che usa difese ossessive da un ossessivo compulsivo con tratti schizoidi o da un ossessivo-compulsivo e schizoide?
    Secondo mio modesto parere, l'utilizzo di un singolo particolare meccanismo di difesa non permette di distinguere una patologia dall'altra (soprattutto nel caso dei DdP che, come accennavo, sfumano facilmente l'uno nell'altro) se estrapolato da tutto l'insieme della personalità dell'individuo.
    In particolare, nel caso che dici tu io porrei particolare attenzione alla presenza ed al desiderio di relazioni interpersonali esterne alla famiglia (schizoide), all'uso dell'intellettualizzazione (OC), alla presenza di grandiosità e così via.... insomma, non si può fare una diagnosi partendo da un solo elemento, va considerato tutto l'insieme degli elementi e come essi si combinano in quell'individuo.

    Aggiungo un mio parere personale, per cui la diagnosi non ha importanza di per sè stessa, ma in quanto punto di partenza che permetta al terapeuta di farsi un'idea del funzionamento del paziente, di cosa può funzionare con lui e di cosa andrebbe evitato; non è (non dovrebbe essere) rigida e immutabile, è possibile (oserei quasi dire probabile, a volte auspicabile se si tratta di una "risalita") che essa cambi nel corso del trattamento se il terapeuta si accorge che quella iniziale non corrisponde (più) al funzionamento di quel paziente.

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Premettendo che nel momento in cui parli di Tipi di personalità, tu stai facendo specifico riferimento a particolari teorie della personalità, cui rimandi la "lettura" o interpretazione ( in senso generale ) delle difese di cui parli, mentre quelli cui che descrivi, come ti ha detto Francy, sembrano molto più DdP, io vorrei aggiungere a quanto detto sopra,circa le difese, una domanda: cosa intendi di fatto, per difese ossessive?
    Questo può essere un punto di partenza per comprendere ciò che stai chiedendo anche se la diagnosi, qualsiasi nome essa abbia, é indicativa di un modo di funzionare della persona in quel momento per permettere al terapeuta ed al terapeuta e paziente insieme , di fare partendo dalla stessa, un buon percorso insieme.

    Aggiungo una cosa forse utile: se la tua dovesse essere una domanda clinica "personale", per ricevere una risposta adeguata, che non é possibile dare qui, potresti postarla, esprimendo le tue preoccupazioni, anche in modo più libero, sul "Forum Salute e Benessere Psicologico" , dove ci sono persone che ti risponderanno in base alla tua richiesta e che trovi nella parte destra ed in alto della Home Page di Opsonline.

    Ciao
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  4. #4
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-04-2009
    Messaggi
    60

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Leggetevi il libro di Nancy McWilliams e poi rispondete!

    Chi ha detto che si debba per forza parlare di disturbo ossessivo-compulsivo e non di personalità ossessivo compulsiva? La differenza sta nel fatto che colui che presenta un disturbo manifesterà sintomi disadattivi, mentre colui che presenterà un tipo di personalità ossessivo-compulsiva non necessariamente svilupperà il disturbo. Esistono tratti che non necessarimente devono essere inclusi in disturbi di personalità... io non mi riferivo al disturbo, mi riferivo ai tratti caratteriali di un individuo, al tipo di personalità di base (su questo punto non siete riusciti a fare centro), anche se, ma questo era sottinteso, non necessariamente esiste un tipo di personalità per ognuno...

    Ovviamente il mio era un tentativo di capire fino a dove possono arrivare le possibilità di una persona, che lavora in campo psicologico, o che studia psicologia, di poter capire di più riguardo la propria personalità... e su questo punto è evidente di come Francy0212 abbia sbagliato mira.
    Ultima modifica di numero1020 : 19-05-2009 alle ore 04.19.35

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Non ti viene il dubbio che non ti abbiamo risposto volontariamente in modo mirato e finalizzato a "fare centro", perché qui non si può fare dal modo ambiguo in cui hai proposto la domanda? Per ricevere risposte chiare, centrate e definite, bisogna saper fare le domande in modo giusto. Nel luogo adatto.

    Non ti viene il dubbio che parlando di tratti caratteriali, nel caso sia realmente ciò a cui ti vuoi riferire indipendentemente dal libro della McWilliams, di V. Lingiardi, dal DSM IV, dal Gabbard ed altri di diverso orientamento, ma importanti al riguardo, che la risposta potrebbe essere stata volontariamente evasiva e finalizzata ad una riflessione e riorentamento verso il forum più appropriato per questo tipo di domande così ambigue ma chiare nel loro contenuto? Certo che se veramente volevi testare le "possibilità" di una persona in campo psicologico, qui credo tu abbia davvero sbagliato, "ovviamente" luogo, dato che nel darle, noi siamo tenuti a rispettare un certo regolamento del forum stesso che dovresti aver sottoscrito anche tu.

    Non scherziamo (in senso metaforico) quando si parla di queste cose, é meglio e, soprattutto, evitiamo di fare test che potrebbero ripercuotersi sulla persona che li fa; ti assicuro che ciò può essere altamente nocivo, così come un eventuale autodiagnosi autoconfermata, tanto che penso di proporre questo post alla visione dei moderatori affinché ti spieghino meglio certi comportamenti che non si possono né dovrebbero attuare, comprensivi anche della buona educazione e rispetto, ovviamente, sia per sé che per gli altri.

    Un'ultima cosa: ill ibro della McWilliams é molto importante ma ne esistono molti altri che spiegano le difese ossessive, il DOCP ed il DOC ed anche la loro reciproca interazione, le diverse DD e comordibità.

    Ciao
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di Francy0212
    Data registrazione
    25-07-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    348

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Citazione Originalmente inviato da numero1020 Visualizza messaggio
    Leggetevi il libro di Nancy McWilliams e poi rispondete!
    Per tua informazione, il McWilliams l'ho studiato per più di un esame, così come molti altri testi di altri autori, alcuni concordi con la McWilliams ed altri meno. La McWilliams esprime un suo punto di vista, che è senza dubbio estremamente interessante, ma non è nè l'unico nè da prendere come "verità assoluta".
    Cmq, se ti piace tanto questo testo saprai benissimo che alla fine di ogni capitolo su un "tipo di personalità" ci sono le indicazioni per la diagnosi differenziale, perciò se la tua è un curiosità solo teorica non vedo che altri chiarimenti ti servono.
    E, se come dà l'impressione di essere, non è una curiosità solo teorica, questo non è di sicuro il posto adatto a discuterne, come puoi capire dalle risposte che hai ricevuto in TUTTI i thread che hai aperto.

    Per il resto, ha già detto tutto Rosa, ed io non sono certo tenuta a dare conto a te della mia preparazione o delle mie "possibilità".
    Ultima modifica di Francy0212 : 19-05-2009 alle ore 12.12.23

  7. #7
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-04-2009
    Messaggi
    60

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Quando pensi di rivolgerti a gente che ha un certo livello di preparazione, credi di essere capito almeno quanto basta quando parli di tipi di personalità piuttosto che di disturbi di personalità... non è difficile, la insegnano all'università la differenza! Caspita, potevo capire di non essere capito su C6 ma qui non me l'aspettavo, soprattutto di essere preso in giro da una persona che non solo non capisce quello che scrivo ma pure si mette a ridere e fa battute non conoscendo me, la mia sensibilità, e non sapendo neppure la serietà con la quale ho cercato di affrontare l'argomento, l'importanza che poteva avere per me quella risposta... se una persona si sente ispirata a fare cabaret potrebbe farlo altrove non qui, qui c'è gente, gente che soffre, gente con dei sentimenti... non scherziamo! Penso che il problema sia stato il vostro che non siete riusciti a capire la differenza tra personalità e disturbo di personalità... la domanda mi pare sia stata posta in maniera sufficientemente chiara da poter essere compresa da una persona che ha in mano gli strumenti del mestiere, a meno che questa persona non si occupa di tutt'altro che psicologia... Siete voi che avete frainteso! Non ho chiesto nessuna diagnosi! Il libro della Mcwilliams l'ho letto e studiato... volevo solo qualche ulteriore approfondimento, ma mi sa che sarebbe stato meglio impiegare il mio tempo a leggere qualche altro libro piuttosto che sentirmi rispondere in maniera così presuntuosa! Ho posto una domanda e la signora o signorina sopra, piuttosto che capire cosa vi era scritto si è messa a fare battute, senza neppure sapere quanto importante poteva essere per me quella risposta! E' un forum serio o un posto dove si fanno battute dietro le richiste degli altri? il buon senso, non dimentichiamoci del buon senso!

    Per Rosadimaggio: per quanto mi riguarda puoi fare tutte le segnalazioni che vuoi... non mi pare di aver offeso nessuno!
    Ultima modifica di numero1020 : 19-05-2009 alle ore 15.34.16

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Citazione Originalmente inviato da numero1020 Visualizza messaggio
    E' possibile conoscere il tipo di personalità di un individuo senza ricorrere all'aiuto di uno psicologo?

    Ad esempio:

    I tipi di personalità che possono fare ricorso alle difese ossessive sono:

    -Personalità schizoide;
    -Personalità narcisista;
    -Personalità ossessivo-compulsiva;
    -Personalità paranoide.

    Com'è possibile distingure uno schizoide che usa difese ossessive da un ossessivo compulsivo con tratti schizoidi o da un ossessivo-compulsivo e schizoide?

    Spero che ti renda conto che questa domanda viene posta a "sé", in modo impersonale; da qui cerca di iniziare a riflettere e, poi, eventualmente a trarre delle conclusioni, se ci tieni molto (anche nel caso tu lo avessi fatto "apposta" ). Il porre la domanda, nei contenuti anche apparentemente chiari (spesso l'evidenza può nascondere qualcosa di importante per la persona, in determinati casi) ma senza riferimento al soggetto che la pone o in termini propositivi definti in modo personale, non può che per correttezza, che evocare una cautela nelle risposte. Non a caso, ti ho chiesto, "tu che intendi per difese ossessive?", nello specifico? Perché una risposta in tal senso - che possediamo ma non abbiamo dato per scelta e logica anche interna del forum - avrebbe orientato a comprendere meglio [I] la tua personale domanda.[/I] E, dato che tale sembrerebbe poter essere, se così fosse, o anche se tu avessi un certo forte desiderio di comprendere certi meccanismi, ti re- invito a proporre la tua domanda nel Forum Salute e Benessere Psicologico, dove potrai ricevere in modo più diretto risposte più soddisfacenti o che soddisfino almeno una grande curiosità di "sapere" su certi meccanismi. Potresti farlo in Altre Tematiche o Ansia e Depressione oppure in quello che preferisci, eventualmente ci pensano i moderatori a spostarlo nella sezione apposita.

    Nel caso tu ne volessi "parlare" con altri ed avere un pò di sostegno o compagnia" per lo studio ne puoi scrivere, così come di altro personale, sul Thread [I]Sentimentalmente.[/I]

    Se vuoi porre delle domande attinenti allo studio che stai facendo, devi farlo in modo molto più chiaro e definito. Possibilmente nei thread appositi.

    Ciao
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 20-05-2009 alle ore 09.08.07
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  9. #9
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-04-2009
    Messaggi
    60

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    E' più genuino riconoscere i propri errori piuttosto che nascondersi dietro giri di parole!
    Ultima modifica di numero1020 : 22-05-2009 alle ore 00.36.25

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Citazione Originalmente inviato da numero1020 Visualizza messaggio
    E' più onesto genuino i propri errori piuttosto che nascondersi dietro giri di parole!
    E' più onesto dire esplicitamente cosa vuoi realmente, punto. Anche se ne avessi timore per motivi tuoi personali o se avessi ansia nel farlo, puoi dirlo tranquillamente.
    Sei pregato gentilmente di non utilizzare invece ulteriormente questi toni nascondendoti dietro certi tipi di domande ed affermazioni. Questi, non ti sono utili.
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 20-05-2009 alle ore 09.05.25
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Il thread Psicodiagnosi, non é finalizzato a fare diagnosi personali o [I]"gare" a [/I]chi é più bravo nel dare alcune risposte, ma a proporre discussioni sugli strumenti utili nell'ambito della psicodiagnosi, quali ed in primo luogo luogo, i Test psicodiagnostici nelle loro diverse tipologie sia tra gli studenti che tra i professionisti che tra entrambi, ai fini di uno scambio reciproco di informazioni utili ed utilizzabili in tal senso, oltre che su relativi Corsi.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  12. #12
    Partecipante Esperto L'avatar di Francy0212
    Data registrazione
    25-07-2008
    Residenza
    Torino
    Messaggi
    348

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Citazione Originalmente inviato da numero1020 Visualizza messaggio
    Quando pensi di rivolgerti a gente che ha un certo livello di preparazione, credi di essere capito almeno quanto basta quando parli di tipi di personalità piuttosto che di disturbi di personalità... non è difficile, la insegnano all'università la differenza! Caspita, potevo capire di non essere capito su C6 ma qui non me l'aspettavo, soprattutto di essere preso in giro da una persona che non solo non capisce quello che scrivo ma pure si mette a ridere e fa battute non conoscendo me, la mia sensibilità, e non sapendo neppure la serietà con la quale ho cercato di affrontare l'argomento, l'importanza che poteva avere per me quella risposta... se una persona si sente ispirata a fare cabaret potrebbe farlo altrove non qui, qui c'è gente, gente che soffre, gente con dei sentimenti... non scherziamo! Penso che il problema sia stato il vostro che non siete riusciti a capire la differenza tra personalità e disturbo di personalità... la domanda mi pare sia stata posta in maniera sufficientemente chiara da poter essere compresa da una persona che ha in mano gli strumenti del mestiere, a meno che questa persona non si occupa di tutt'altro che psicologia... Siete voi che avete frainteso! Non ho chiesto nessuna diagnosi! Il libro della Mcwilliams l'ho letto e studiato... volevo solo qualche ulteriore approfondimento, ma mi sa che sarebbe stato meglio impiegare il mio tempo a leggere qualche altro libro piuttosto che sentirmi rispondere in maniera così presuntuosa! Ho posto una domanda e la signora o signorina sopra, piuttosto che capire cosa vi era scritto si è messa a fare battute, senza neppure sapere quanto importante poteva essere per me quella risposta! E' un forum serio o un posto dove si fanno battute dietro le richiste degli altri? il buon senso, non dimentichiamoci del buon senso!
    Se la mia battuta ha provocato danno, non era certo mia intenzione; trovandomi in un forum deputato alla discussione teorico-tecnica tra professionisti + studenti (e non al contenimento della sofferenza, che trova di sicuro migliore accoglimento in altre parti del forum, nonchè ovviamente nelle relazioni "in vivo" con professionisti del settore) mi aspettavo di poter applicare una quota di umorismo e derivati che uso normalmente nel confronto con i colleghi. Evidentemente mi sbagliavo.
    Lo scopo era comunque quello di sollecitarti un pensiero sull'opportunità della tua prima domanda in questo contesto: andresti in un forum di avvocati a chiedere se davvero serve avere un avvocato in un processo?

    Per quanto riguarda la presunzione, mi sembra un termine azzardato da usare da parte di una persona che, avendo studiato un testo e facendo rigido riferimento ad una ed una sola teoria in esso contenuta (senza peraltro esplicitarla in partenza, come se non ne esistessero altre a cui gli altri utenti possono fare primariamente riferimento), viene in un forum di professionisti a discutere di diagnostica differenziale... ma cercherò di prenderla come una nuova esperienza relazionale....

    E con questo si chiude il mio interessamento alla questione, dato che sono in grado di riconoscere di non avere nè l'interesse nè le risorse emotive per portare avanti in modo controllato una relazione come questa nei già pochi spazi di tempo libero...

    Buona vita!
    Esame di stato in vista...

  13. #13
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-04-2009
    Messaggi
    60

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Per Rosadimaggio: la mia domanda è abbastanza chiara (altre persone mi hanno risposto), se tu non sei stato/a in grado di capirla saranno affari tuoi non miei. Non ho nessuna forma di timore ne ansia ad esporre ciò che ho da dire. Non ho usato nessun tono offensivo n mi sono nascosto dietro certi tipi di domande ed affermazioni. Non ho richiesto nessuna diagnosi, la mia era una semplice curiosità, anzi, se proprio vuoi saperlo, il mio era un tentativo di approfondire ciò che avevo precedentemente studiato...
    Ultima modifica di numero1020 : 21-05-2009 alle ore 03.01.07

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    Si, ho già visto le risposte molto pertinenti di Giunone e di massimomassimo, che non ti hanno detto nulla oltre più di quello che chiedevi, circa la terapia di gruppo, che é appunto un gruppo in cui si fa terapia, giustamente, o viceversa, come preferisci, pur essendo psicoterapeuti e quelle di Luigi'84, un nostro collega in formazione in psicologia, ed ho visto anche tutte le tue domande sparse sul Forum Salute e Benessere
    Il motivo per cui non ti ho risposto é agli antipodi di quel che credi o vuoi credere.

    Perchè ambisci a sentirti allora ripetere di tante cose che già sai? Vuoi per forza che ti parli di rimozione, sensi di colpa, isolamento affettivo, spostamento, razionalizzazione, pensieri intrusivi , neutralizzazione e loro dinamiche e ruolo a livello di economia psichica del soggetto, oltre a molto altro? Tipo i problemi oss/comp di tipo washer, altri rituali, tempi impiegati durante il giorno nell'attuarli e loro significati simbolici? Delle ossessioni "pure"? Delle compulsioni senza ossessioni? Del senso di "dissociazione" che a volte queste persone provano ed agiscono, come se avessero qulcos'altro? Dei problemi di concentrazione, cause endogene/esogene e loro interazione? Del loro collegamento con tratti e disturbi di personalità?
    Delle motivazioni infantili che ne potrebbero essere alla base, a livello affettivo, per carenze, abusi, aree di vulnerabiltà soggettuali? Del rapporto con i Disturbi dell'umore?
    Con quali aree del funzionamento cognitivo sono generalmente coinvolte? Vuoi che ti racconti qualcosa anche eventualmente, del ruolo, a livello di substrato organico, che sembrano avere determinate aree cerebrali più primitive ma essenziali?
    Non credo, tu capirai che più di così non si può, a livello soggettivo rispondere a queste tematiche ad una persona che pone solo domande senza mettere neppure un pronome e senza costruire una vera proposizione referenziale. Nè dare tanto meno e soprattutto, una motivazione iniziale per il proprio quesito ma solo a posteriori, comodamente, circa l'intento delle proprie domande.
    Quando si fanno delle domande, per prima cosa, si specifica il motivo per cui esse vengono fatte, qualunque esso sia, presentandosi come soggetto agente delle stesse.

    Ed ora che una minima risposta te l'ho data, nella speranza che almeno questa volta tu la comprenda nel suo pieno significato, sei pregato per l'ultima volta di smettere di utilizzare questi toni; tu non hai alcun diritto di emettere giudizi circa le competenze di persone che non conosci, né tanto meno di utilizzare certi modi ed espressioni, con insistenza. Considera che già é una cortesia il fatto che qui, dal modo e dal luogo improprio in cui hai posto le domande io e così francy, ti abbiamo risposto ripetutamente, partendo dal presupposto iniziale che tu volevi testare le possibilità di una persona in ambito psicologico, [U]venendoci poi a citare il noto libro [/U]della McWilliams, che forse é una novità per te ed un assoluto, ma vecchia conoscenza per noi, insieme a molti altri.

    Rispondere non é un dovere, ma cortesia, soprattutto in questi casi. Poi, tieni conto di una cosa, come regola generale, che vale in ambito psicologico; che porre delle domande, non significa automaticamente ricevere le risposte che vorremmo o, soprattutto, che ci piacciano. A volte anche una "non risposta", o per te, apparentemente tale, può avere un senso ben mirato e motivato.

    Spero ti sia un pò più chiaro ora
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 22-05-2009 alle ore 10.01.44
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  15. #15
    Partecipante Affezionato
    Data registrazione
    20-04-2009
    Messaggi
    60

    Riferimento: Diagnosi differenziale: personalità schizoide e personalità ossessivo-co

    E' più genuino riconoscere i propri errori piuttosto che nascondersi dietro giri di parole!

    Chi ti dice che volevo testare le tue competenze? Cosa pensi possa importarmi di un utente che neppure conosco! Per me sei solo Rosadimaggio e ti dico chiaramente che non mi importa un fico secco delle cose che sai! Ho solo posto un domanda e hai fatto partire un polemica che potevi pure evitare se solo accettavi di aver sbagliato! Anche le persone che hanno studiato possono sbagliare!
    Ultima modifica di numero1020 : 22-05-2009 alle ore 02.32.06

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy