• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 14 di 14
  1. #1

    Droga, Fini: «Sarà sanzionato anche il consumo»

    «Lotta senza compromessi: il concetto di dose minima ha reso impossibile distinguere l'uso personale dallo spaccio»
    ROMA - Il vicepremier Gianfranco Fini ha annunciato entro la fine dell'anno un ddl che rappresenterà una svolta di «180 gradi» nella lotta alla droga. Alla quinta conferenza mondiale contro la droga, Fini ha assicurato che il ddl arriverà «entro ottobre in pre-Consiglio dei ministri» e verrà varato entro la fine dell'anno. Tra le principali novità: sarà sanzionato non solo l'abuso di droghe ma anche l'uso. Secondo Fini, il provvidimento permetterà di superare il problema creato dall'abolizione - in seguito al referendum promosso dai Radicali -, della dose minima giornaliera che, secondo il vice premier, «ha reso quasi impossibile alle forze dell'ordine distinguere lo spaccio dall'uso personale».


    TRE ASPETTI - Il provvedimento - ha spiegato Fini - metterà insieme tre aspetti fondamentali con i quali combattere il fenomeno: la prevenzione, il recupero, la repressione. «Occorre avere il coraggio - afferma il vicepremier - di colmare un vuoto determinato da una stagione di demagogia che spero sia alle nostre spalle. Gli operatori e le forze dell'ordine sanno - ha sottolineato Fini - che in Italia è quasi praticamente impossibile distinguere il comportamento volto allo spaccio da quello cosiddetto dell'uso personale di droghe». Dure le reazioni, sia dei radicali che del centrosinistra: «E' un ritorno al proibizionismo, indiremo un referendum».

    SENZA COMPROMESSI - «Immaginiamo già le accuse di chi ci dirà che non possiamo presumere di dar vita ad una politica nei confronti della droga che sia solo all'insegna di nette certezze. Ma io - ha detto il vice premier - la penso come Casini: contro la droga senza compromesso». Proprio il presidente della Camera aveva parlato della droga come di «un nemico che va combattuto a viso aperto, con tutti gli strumenti possibili e senza scorciatoie. La più insidiosa di queste, a mio avviso, è la legalizzazione», precisando che si trattava di una posizione personale, «da padre e da cittadino». Gianfranco Finii si è anche soffermato sull'importanza del recupero dei tossicodipendenti e del loro reinserimento nella società ha lanciato anche un'appello al mondo delle imprese, del mondo del lavoro e dei sindacati «affinché diano una mano ai ragazzi che escono dalla droga». Uscire infatti è possibile, ha proseguito, «ma occorre poi che la società accolga questi ragazzi non come se si trattasse di coloro che hanno sbagliato e ai quali bisogna voltare le spalle, ma come coloro che sono stati capaci di ritrovare la retta via». Perchè il recupero, ha concluso Fini, non è solo farmacologico, ma soprattutto sociale.

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/C...22/droga.shtml

    Che ne pensate?Proibizionismo o politica di riduzione del danno?
    [“Tutte le lettere sono d'amore”]>>Yellow Letters

  2. #2
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    Oggi leggevo che si vorrebbero assimilare le sostanze derivate dalla canapa indiana alle droghe pesanti
    Gli argomenti sono sempre i soliti e sono,come sempre,molto sciocchi.In particolare si citano studi nei quali si è dimostrato che chi fa uso di droghe pesanti di solito prima è passato attraverso il consumo di droghe leggere;si conclude,quindi,che l'uso di droghe leggere stimolerebbe la persona a provare in seguito altre sostanze più forti.
    In realtà questa conclusione non ha senso.
    E' verosimile che chi fa uso di eroina abbia molte più probabilità di aver provato anche la marijuana rispetto a persone che non si drogano;le motivazioni psicologiche che portano all'assunzione di eroina portano,anche ,a una maggiore vulnerabilità rispetto ad altri tipi di dipendenza (dorghe leggere,alcool eccetera).
    A questo punto,secondo questo ragionamento,anche il consumo di alcool e di tabacco potrebbe essere preso come un fattore che potrebbe causare una successiva dipendenza dall'eroina.
    Non c'è un legame causale tra un precedente consumo di marijuana e un successivo uso di droghe pesanti;questi fenomeni non sono legati tra loro,ma entrambi dipendono da forme di sofferenza psicologica delle quali,a chi vuole punire il consumo delle droghe leggere,non frega,generalmente,una ceppa.

  3. #3
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di noone
    Data registrazione
    12-09-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,144
    tra un po credo che metteranno al bando anke gli alcolici!!!

    così la gente ke si vuole "sballare" tornerà a inalare trielina e sniffare colla!

    bravo fini!

    così si fa!

    è per questo che ti voto!

    ...



    ...

    ahehaehahehaehaehheaheha


    dajeeeeeeeee

    ditemi ke è uno skerzo!!!!

    cosa pensa di risolvere agendo in questo modo?

    pensa ke i consumatori abituali di "droghe leggere" si impauriscano e nn comprino piu nulla?

    bah

    ...no comment...

    eppure come persona lo stimavo...

    ciao!
    noone
    Signore e padrone dello spam | Ubi maior minor cessat... aural


    *comunicazione di servizio* aggiungete un "non è cosi, ma appartengo per principio all'opposizione" ad ogni mio post. grazie.


    Maledico ancora la sorte che mi ha fatto scivolare nella gola della scimmia di pietra. Che fine avevano fatto i miei sogni di saccheggiare galeoni e ubriacarmi di grog? Mi dissero: "3 piccole prove e sarai un pirata come noi!! Tutto normale!? Se solo avessi potuto reggere il ripugnante intruglio che quei poveracci di lupi di mare tracannavano, il resto sarebbe stato uno scherzo. Come potevo immaginare che avrei incontrato una donna bella e potente con un corteggiatore molto geloso e troppo stupido per capire che era morto da parecchi anni? E come potevo attraversare la scimmia di pietra per cercare un uomo che camminasse tre pollici da terra e desse fuoco alla sua barba ogni giorno?

    ... penso, quindi... VINCO!! | ...Misantropia che passione...

  4. #4
    Giurato di Miss & Mister OPs L'avatar di Parsifal
    Data registrazione
    04-03-2002
    Residenza
    Nel buio vicino alle porte di Tannoiser
    Messaggi
    2,719
    Originariamente postato da noone
    tra un po credo che metteranno al bando anke gli alcolici!!!

    così la gente ke si vuole "sballare" tornerà a inalare trielina e sniffare colla!

    Io sogno un mondo dove nessuno fumerà più canne nè berrà alcolici,ma tutti gli esseri umani torneranno ad abitudini più sane e naturali: basta vino e canne!cominciamo tutti a leccare i rospi psichedelici messicani:sola:

  5. #5
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di noone
    Data registrazione
    12-09-2003
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,144
    haehehaehahe ke tajoooooooooooo!!!!


    Parsifal VINCE!
    noone
    Signore e padrone dello spam | Ubi maior minor cessat... aural


    *comunicazione di servizio* aggiungete un "non è cosi, ma appartengo per principio all'opposizione" ad ogni mio post. grazie.


    Maledico ancora la sorte che mi ha fatto scivolare nella gola della scimmia di pietra. Che fine avevano fatto i miei sogni di saccheggiare galeoni e ubriacarmi di grog? Mi dissero: "3 piccole prove e sarai un pirata come noi!! Tutto normale!? Se solo avessi potuto reggere il ripugnante intruglio che quei poveracci di lupi di mare tracannavano, il resto sarebbe stato uno scherzo. Come potevo immaginare che avrei incontrato una donna bella e potente con un corteggiatore molto geloso e troppo stupido per capire che era morto da parecchi anni? E come potevo attraversare la scimmia di pietra per cercare un uomo che camminasse tre pollici da terra e desse fuoco alla sua barba ogni giorno?

    ... penso, quindi... VINCO!! | ...Misantropia che passione...

  6. #6
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Fritz
    Data registrazione
    07-02-2003
    Residenza
    GMT +1
    Messaggi
    669
    Peace!

    Basta poco a consolarci perché basta poco ad affliggerci (B. Pascal).

  7. #7
    Ospite non registrato
    E' UN MONDO DIFFICILE

  8. #8
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711
    Ormai non c'è più scampo.... sono costretto a farlo....
    ....qualcuno per caso mi saprebbe dare il numero di San Patrignano? Così mi prenoto una stanza!

    Ormai l'unica è votare Pannella! A parte gli scherzi il proibizionismo duro e repressivo non serve, non ha mai portato a niente. Tranne ad aumentare il mercato clandestino.

    Bravo Gianfranco!!!
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

  9. #9
    Partecipante Super Figo L'avatar di alita
    Data registrazione
    04-06-2003
    Residenza
    roma
    Messaggi
    1,727
    Il testo della lettera dei cantanti sulla droga

    Ecco il testo della lettera dei cantanti in risposta alla dichiarazione di Fini sulla droga e i cantanti

    Basta con il mito della droga!


    Non usiamo questa parola come uno spaventapasseri.

    Dichiarare "attenzione ai cantanti che dicono che la droga è un diritto" ha il sapore di censura, suona un po’ intimidatorio ed evoca un sottile tentativo di voler limitare la libertà di opinione e di parola, in antitesi con i principi della libertà di espressione sanciti dalla Costituzione.

    Nessun artista ‘propaganda’ o ‘incita’ dal palco il suo pubblico a fare uso di sostanze stupefacenti.

    Basta demonizzare il mondo della cultura e dello spettacolo.

    Siamo tutti per la vita. Noi anche per la salute e per la dignità umana.

    Depenalizzare non significa affermare che ci sono droghe buone e droghe cattive: siamo tutti contro la droga, ma non possiamo far finta che non ci sia differenza fra droga leggera (cannabis, marijuana, campari) e droghe pesanti (eroina, ecstasy, cocaina).

    E’ fra i doveri dello Stato informare correttamente il cittadino sulle conseguenze dell’uso delle varie droghe: ne ha buon diritto il cittadino, naturalmente maggiorenne e adulto, che deve essere messo nella migliore condizione di effettuare una scelta libera e cosciente.

    Diversamente gli adolescenti devono essere tutelati e difesi vietando ai minori anche la vendita di alcool e di tabacco.

    L’eroina, senza bisogno di leggi speciali ma solo con l’informazione sui rischi e le conseguenze, è notevolmente diminuita. La vendita di siringhe e acqua distillata nelle farmacie è ormai quasi nulla. E’ ormai fuori moda oggi parlare di quella "cultura dello sballo" che abbiamo visto noi negli anni ’70 e ’80. Il mondo è cambiato, la realtà di oggi è un’altra: c’è "l’ecstasy del sabato sera", contagiosa, vigliacca, attraente e facile soprattutto per i più giovani. Che vanno tutelati, con particolare attenzione nei confronti dei minorenni, e convinti a starne fuori con una informazione giusta ed efficace e un servizio sanitario potenziato ed efficiente, pagato con le nostre tasse.

    *******

    Dire poi "chi fuma lo spinello passa all’eroina" è un ovvio pregiudizio, così come dire che un solo bicchiere di vino porta all’alcoolismo. Ci si ammonisce anche che l’uso disinvolto di certe sostanze potrebbe portare gravi danni. Che cosa significa "uso disinvolto"? Anche una forchetta può, con un uso disinvolto, essere infilata in un occhio, ma non per questo ci sogniamo di proibire le forchette. Ci sarà anche qualcuno che ci casca ma questo non vuol dire che "tutti" quelli che si fanno qualche spinello sono dei potenziali tossicodipendenti.

    Una sola cosa hanno in comune lo spinello e l’eroina, lo stesso spacciatore. Oggi pronto a vendere qualsiasi cosa davanti a qualsiasi scuola.

    Parificare droghe leggere e pesanti non aiuta i giovani a comprenderne le conseguenze e la pericolosità, punire addirittura il consumo spicciolo con il carcere potrebbe influire solo in modo negativo sulla loro vita futura.

    Giusto o sbagliato, ma non è reato. Sui pacchetti di sigarette voluminose scritte avvertono dei danni provocati dal fumo ma chi fuma non commette reato.

    Quando si parla di legalizzare, ci si riferisce NON alla droga in genere, ma alla marijuana, in linea con vari paesi europei. Il che non significa attentare alla salute della gente, esattamente come legalizzare il divorzio non ha provocato il dilagare dell’immoralità nella società e la liceità dell’aborto circoscritto non ha provocato un ricorso esagerato al medesimo e tantomeno una cultura della morte.

    Ci si vuol dire per favore, quanti morti ha fatto la marijuna e quanti ne fa l’alcol e il tumore al polmone indotto dal tabagismo? Qualsiasi persona di buon senso sa bene che nessuno è mai morto per essersi fatto uno o più spinelli, così come un bicchiere di vino e un uso ragionato dell’alcool non danneggia il fegato. Legalizzare non è una bestemmia. Significa semmai porre fine alla diffusione incontrollata e smodata di droghe. Significa soprattutto privare la criminalità organizzata dell’immenso valore aggiunto creato dall’illegalità. E significa controllo sanitario del prodotto.

    Vale la pena di ricordare che negli Stati Uniti alla vigilia dell’abolizione del proibizionismo, molte madri gridavano: "l’alcool di Al Capone ha ucciso mio figlio in un mese". Dimenticando però che l’alcool del mercato illegale, privo di controlli e prodotto senza scrupoli e in perfetta ignoranza sanitaria, arrivava a contenere fino al 5% di letale alcol metilico!

    Come dimostra la storia il proibizionismo è un vicolo cieco.


    Consapevoli di parlare di argomenti che "non sono popolari" ci appelliamo al buon senso di tutti e chiediamo al mondo politico di non ricorrere alle invettive o a illazioni che attribuiscono ai cantanti il ruolo di promotori della droga. Da loro ci aspettiamo un dibattito costruttivo che eviti mistificazioni, strumentalizzazioni e/o abusati luoghi comuni su eventuali "vite spericolate" che tutti sogniamo a occhi aperti, a 20 anni come a 40, senza che questo significhi "vite drogate".

    Ringraziando tutti per la pazienza, ci scusiamo per il disturbo e torniamo a fare il nostro "mestiere".


    Firmato

    Vasco Rossi, Ligabue, Paolo Conte, Jovanotti, Francesco Guccini, Antonello Venditti, Enzo Jannacci, Fiorella Mannoia, Articolo 31, Irene Grandi, Stadio, Gemelli Diversi,Francesco Renga, Laura Pausini, Lucio Dalla, Negrita, Niccolò Fabi, Piero Pelù, Francesco Baccini, Samuele Bersani, Frankie Hi-Nrg Mc,La Crus, Simona Bencini, Avion Travel, Pacifico, Omar Pedrini, Daniele Silvestri



    Questa è la lettera che risponde alle accuse mosse verso i cantanti italiani di incitare all'uso della droga...che ne dite? siete d'accordo?...io sono d'accordissimo (anche se ho la vaga inmpressione che l'autore della lettera sia vasco rossi dato che alcuni punti mi sembrano scritti un pò coi piedi ) a parte gli scherzi...leggetela!


    C'è come un dolore nella stanza,
    ed è superato in parte:
    ma vince il peso degli oggetti,
    il loro significare peso e perdita.
    |Amelia Rosselli|

    Charlotte - Vorrei poter dormire -
    | Lost in Translation|

  10. #10
    Ospite non registrato
    Originariamente postato da alita

    Nessun artista ‘propaganda’ o ‘incita’ dal palco il suo pubblico a fare uso di sostanze stupefacenti.
    Sono arrivato a questa riga, ora poi leggo meglio tutto il "papiro".

    Vasco Rossi che è il primo firmatario della lettera invece ha fatto proprio il contrario. Non nella maniera più esplicita...ma ad ogni modo acca nisciuno è fesso.

    [edit] ho letto tutto: per tutto il resto sono grossomodo d'accordo.

  11. #11
    Barux
    Ospite non registrato
    Io non sono assolutamente un "Finista", ma questo thread mi fa sorgere una domanda da avvocato del diavolo:
    In effetti come puo' essere illegale vendere droga se e' legale averla per uso personale?
    Da questo punto di vista la mossa non mi sembra cosi incongruente.

    Marco

  12. #12
    Postatore Compulsivo L'avatar di Mallory
    Data registrazione
    29-09-2002
    Residenza
    Prigioniera del paese dei balocchi...con un chiodo fisso nella testa!!
    Messaggi
    3,203
    Originariamente postato da Parsifal
    Io sogno un mondo dove nessuno fumerà più canne nè berrà alcolici,ma tutti gli esseri umani torneranno ad abitudini più sane e naturali: basta vino e canne!cominciamo tutti a leccare i rospi psichedelici messicani:sola:
    grande Parsi










    X Fini non ho + parole!Inutile dire ke non sono x niente d'accordo!
    Vento in faccia, alzo le braccia
    Pronto a ricevere il sole!
    Anima in pace quando tutto tace
    È la libertà che mi vuole!


    °°Progetti per il futuro:non sottovalutare le conseguenze dell'amore°°

    Linea21

    Queen of Movies del mese di Maggio

    Ciambellana dei Film del mese di Luglio



    La mia libreria

  13. #13
    Ospite non registrato
    Fini... qualche anno fa disse che Mussolini è stato uno dei piu grandi statisti italiani di tutti i tempi... oggi in visita alla comunità ebraica italiana in Israele dice "ho cambiato idea..."

    Poi questa legge è davvero una farsa... i cannabinoidi sono messi alla stregua degli oppiacei mentre la cocaina ha limiti di legge molto piu elevati rispetto agli altri.. chissa poi perchè?

    Vedremo quando le carceri saranno piene di ragazzi messi dentro perchè trovati con 10g di hashish in tasca cosa si inventeranno!

    Si stava meglio quando si stava peggio!

  14. #14
    Partecipante Super Esperto L'avatar di urd
    Data registrazione
    13-12-2002
    Residenza
    Bari
    Messaggi
    670
    credo che la legge fini non serva a nulla ,servirà a mettere in carcere solo i ragazzini pirlotti che non hanno nessun genitore influente alle spalle o con un buon avvocato.... e il contatto in carcere con persone che hanno compiuto crimini pesanti o sono veri tossicomani o spacciatori sarà moooolto educativo per loro(o ci saranno carceri speciali ?) senza contare che essere stati in carcere ha il suo peso nella società e un domani potrebbe precludere parecchie porte per un lavoro decente ....
    ma sì,liberiamo coloro che hanno truffato lo stato , tanto sono solo soldi,no? e mettiamo in carcere dei ragazzi!

    è ragionevole ,in linea con la proposta di Fini ,dire che anche l'uso di tabacco può portare inesorabilmente verso le droghe pesanti .....

Privacy Policy