• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 7 di 7
  1. #1
    ary_picci
    Ospite non registrato

    Non riesco a vivere l'inimità

    ----------------------------------------
    Ultima modifica di ary_picci : 15-05-2009 alle ore 17.25.08

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di saraebax
    Data registrazione
    12-05-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    108

    Riferimento: Non riesco a vivere l'inimità

    Cara Ary_Picci
    per prima cosa mi sento di ringraziarti per aver scelto questo forum per esporre questa tua delicata situazione.
    Sulla sessualità convergono molti elementi e ciò ben si evidenzia nella descrizione della condizione che ci fornisci:
    desiderio, eccitazione, paura, inibizione, traumi infantili, atteggiamento all'interno della coppia.


    Ora, partendo dal presupposto che amo il mio ragazzo e che vorrei vivere l'intimità con lui prima che questo problema arrivi a separarci, la mia domanda è: a chi posso rivolgermi per risolvere questa situazione? un sessuologo potrebbe andar bene? o è meglio uno psicologo? è possibile che l'influenza negativa di mio padre abbia creato in me questo complesso?


    Hai ragione nel voler affrontare questa situazione quanto prima, hai solo 24 anni e la sessualità è un elemento importante della vita e della salute di ognuno di noi.
    Certamente la mia indicazione è di rivolgerti ad uno specialista in sessuologia (che generalmente è uno psicologo) che possa aiutartyi a comprenderela natura della tua difficoltà.
    Da quanto scrivi, ad esempio, non riesco a capire se il tuo è maggiormente un disturbo del desiderio
    Non ho praticamente mai voglia e desiderio di fare sesso
    oppure della fase dell'eccitazione (cosa succede quando ti blocchi?).
    Un esperto potrà certamente aiutarti a far ordine e indicarti il percorso migliore per te.
    A presto!
    Sara Eba Di Vaio - Psicologa e Sessuologa
    Ordine Psicologi Lazio n° 9767

  3. #3
    ary_picci
    Ospite non registrato

    Riferimento: Non riesco a vivere l'inimità

    -----------------------------------------------
    Ultima modifica di ary_picci : 15-05-2009 alle ore 17.25.26

  4. #4
    Partecipante Affezionato L'avatar di saraebax
    Data registrazione
    12-05-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    108

    Riferimento: Non riesco a vivere l'inimità

    Buongiorno!
    Che brava che sei a raccontarti!
    Dal tuo uletriore post emergono interessanti elementi. Certamente non si tratta di un disturbo del desiderio (il più difficile da trattare in ambito sessuologico ) e mi sembra di poter ipotizzare che il sintomo sessuale (che meglio provare ad analizzare con uno specialista!) sia il segnale di un disagio che come dici tu viene da lontano...

    Penso seriamente che questo sia un problema che mi porto dentro da troppo tempo, ma che ovviamente faccio fatica ad esporlo, anche con mia mamma…
    secondo te potrebbe essere per la situazione che ho con mio padre?


    La figura del padre influenza profondamente la vita affettiva e sessuale di una figlia femmina.
    Prendi coraggio e inizia un percorso che ti aiuti a far chiarezza.
    A presto!
    Sara Eba Di Vaio - Psicologa e Sessuologa
    Ordine Psicologi Lazio n° 9767

  5. #5
    ary_picci
    Ospite non registrato

    Riferimento: Non riesco a vivere l'inimità

    -------------------------------------------------------
    Ultima modifica di ary_picci : 15-05-2009 alle ore 17.24.38

  6. #6
    Partecipante Affezionato L'avatar di saraebax
    Data registrazione
    12-05-2006
    Residenza
    roma
    Messaggi
    108

    Riferimento: Non riesco a vivere l'inimità

    Eccoci di nuovo!
    Hai ragione nel sentirti in imbarazzo non è certamente semplice aprire un dialogo su una tematica tanto intima.
    Ma hai già iniziato a farlo, aprendoti nel forum.
    Fammi sapere in quale città ti trovi e vedrò se riesco ad indicarti qualche collega di mia conoscenza.
    Come scegliere il sessuologo che fa per te?
    Ascoltando la tua pancia ovvero le tue sensazioni!
    Ti aiuteranno a capire se la persona che hai di fronte va bene o non va bene per te. devi sentirti a tuo agio, rassicurata, accolta in un clima di non giudizio. Ovviamente deve trattarsi di un professionista, competente e qualificato.
    Buona fortuna
    Sara Eba Di Vaio - Psicologa e Sessuologa
    Ordine Psicologi Lazio n° 9767

  7. #7
    ary_picci
    Ospite non registrato

    Riferimento: Non riesco a vivere l'inimità

    -------------------------------------------------------------
    Ultima modifica di ary_picci : 15-05-2009 alle ore 17.23.10 Motivo: 00

Privacy Policy