• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3
  1. #1
    Toni
    Ospite non registrato

    Tre Nobel contro Berlusconi "Quel premio è un errore"

    Berlusconi Statista dell'anno? Un premio sbagliato quello che l'Anti-Defamation League offrirà oggi al premier italiano a parere di tre Nobel per l'economia. In una lettera che sarà pubblicata oggi sul New York Times, Franco Modigliani, Paul A. Samuelson e Robert L. Solow, tutti professori emeriti al Massachusetts Institute of Technology (che firmano assieme ad altri quattro docenti al Mit e a Harvard), spiegano il loro dissenso nei confronti del riconoscimento che definiscono "una male per gli ebrei, per l'Italia, per gli Stati Uniti e anche per Israele".

    "Oggi la Anti-Defamation League terrà una cena per il primo ministro Silvio Berlusconi per offrirgli il Distinguished Statesman Award. Ciò è scioccante per chiunque conosca la controversa storia del signor Berlusconi" inizia il documento. "Per restare alle cose recenti, Berlusconi ha fatto notizia per i suoi commenti su Benito Mussolini. "Era una dittatura assai più benevola" avrebbe detto, "Mussolini non ha ucciso nessuno, ha spedito la gente in vacanza al confino".

    Questo non è vero: Mussolini è stato responsabile per le morti di molto oppositori politici, partigiani ed ebrei. Ha perseguitato gli ebrei con le sue leggi razziali e, durante la seconda guerra mondiale, si è reso responsabile della deportazione di circa 7000 ebrei che morirono nei campi nazisti".

    Per tutto questo, le giustificazioni del premier non cancellano la brutta vicenda, almeno nel giudizio dei tre professori. "Berlusconi si è scusato con gli ebrei italiani per le sue affermazioni. Ma ciò non è abbastanza: non si è scusato con gli italiani in generale. Apparentemente la Anti-Defamation League sta dando il suo premio a Berlusconi per il suo supporto a Israele e al suo primo ministro Ariel Sharon. ma il supporto a Israele non dovrebbe essere sufficiente. In questo caso è un male per gli ebrei, per l'Italia, per gli Stati Uniti e anche per Israele".
    Proprio ieri Abraham Foxman, il direttore dell'associazione che da 90 anni è in prima linea nella guerra contro ogni forma di anti-semitismo, aveva spiegato che Berlusconi "si è meritato con le sue coraggiose azioni" (nell'appoggio a Israele, agli Stati Uniti in Iraq e contro il terrorismo) il premio che gli sarà consegnato oggi all'Hotel Plaza di New York, alla presenza di oltre 400 invitati in rappresentanza della comunità ebraica americana e della comunità degli affari di New York. Un riconoscimento in passato attribuito, tra gli altri, a Giulio Andreotti per il ruolo avuto nella liberazione degli ebrei dell'Urss, di Yemen e di Cuba e al presidente francese Jacques Chirac, il primo leader francese a chiedere perdono per Vichy.

    Da parte sua anche Amos Luzzatto, presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane in visita in Israele, aveva nei giorni scorsi ritenuto chiuso l'"incidente Berlusconi-Mussolini". Non altrettanto però aveva fatto Tullia Zevi che l'aveva preceduto nella carica, chiedendo invece a Foxman di revocare il premio. "I sentimenti di una comunità stabilita qui per 2000 anni hanno il diritto di essere rispettati", aveva dichiarato al New York Times. Su cui oggi tornano all'attacco i tre Nobel. (r. sta.)

    Repubblica.it

  2. #2
    Partecipante Affezionato L'avatar di Miyu
    Data registrazione
    27-06-2002
    Residenza
    roma
    Messaggi
    100
    VERGOGNA!!!!!!!!!!!! ma quando capiranno gli italiani? a ciò che si legge sulla stampa estera gli stranieri hanno già capito!!!! e smettiamola di pensare noi giovano che la politica non ci riguardi.....OPEN YOUR EYES!!!!!!!!!!
    EVERY TIME I RISE I SEE YOU FALLEN
    CAN'T YOU FIND ME SPACE INSIDE YOUR BLEEDING HEART??

    me stessa e l'inconscio

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di Antopsi
    Data registrazione
    26-06-2003
    Residenza
    Ribera (AG)
    Messaggi
    1,711
    Secondo me gli Italiani hanno capito, e tanti si sono pentiti della ca****a fatta in cabina elettorale! Il vero problema è che Il nanetto lì, ce lo dobbiamo tenere per altri 2 anni, volenti o nolenti!
    http://s2.bitefight.it/c.php?uid=49195

    Is not dead what it can eaternal live, but in strange eaons even death may die...

    Io ne ho viste cose che vuoi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione... e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser... e tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. E' tempo di morire.

    Scegliete la vita, scegliete un lavoro, scegliete una carriera, scegliete la famiglia, scegliete un maxitelevisore del cavolo, scegliete lavatrice, macchina, lettore cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete mutuo a interessi fissi, scegliete una prima casa, scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta, scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cavolo, scegliete il fai-da-te e il chiedetevi chi siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz, mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo di imbarazzo di stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi. Scegliete il futuro, scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa cosí? Io ho scelto di non scegliere la vita. Ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

    Il mio blog... Venitemi a trovare.

    Avanguardista del F.E.R.U. e Governatore della provincia di Palermo.
    I GATTI DOMINERANNO IL MONDO!

Privacy Policy