• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 35
  1. #1
    Partecipante Esperto L'avatar di TheGathering
    Data registrazione
    27-04-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    487

    Sorrentino, il neurologo nemico della psicoanalisi- PANICO!

    "Soffrite d'attacchi di panico? Ecco la mia ricetta per guarire" - Articolo - ilGiornale.it del 25-05-2008

    "...Il professor Sorrentino è un nemico giurato dei discepoli di Freud, Jung, Adler, Abraham, Lacan, dei pensatori alla Umberto Galimberti, per capirci, che confondono la malattia mentale col disagio esistenziale. «Chiusi nei loro salottini, pretendono dai pazienti la vocazione al dolore, elogiano la sofferenza, criminalizzano i farmaci e sequestrano per 15 o 20 anni una persona che soffre, costringendola a parlare della madre, del padre, dei nonni. Questa non è una cura, i pazienti lo devono sapere. Perché il panico è un inquilino prepotente del cervello e nel frattempo le sue aggressioni continuano e peggiorano. Anche Maria Grazia, vittima dell’impostura culturale e ideologica, non voleva saperne delle medicine. Le prime benzodiazepine le ha prese abbracciata a me. Oggi sta bene»."

    Questa è solo una piccola parte dell'articolo..vi prego leggetelo!
    Questo va in giro per telegiornali a dire che l'attacco di panico è una malattia come il colesterolo e che si cura solo coi farmaci! Ma non si può denunciare?? Non so..ci sono decenni di ricerche in psicoterapia che dimostrano il contrario!


    Ha pure scritto un libro e sono convinta che diventerà un best seller vista la pubblicità che sta facendo..
    Già lo odio..
    Non gli si può scrivere qualcosa??

    Controlling my feelings for too long..
    They make me....
    make me scream your screams...
    (MUSE- "Showbiz")
    Just so you'll be scared of me
    behind my power
    I will hide all my fears..
    ("Locked away"- The gathering)

  2. #2
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di luigi '84
    Data registrazione
    25-03-2008
    Residenza
    Lecce
    Messaggi
    1,011

    Riferimento: Sorrentino, il neurologo nemico della psicoanalisi- PANICO!

    e cosa puoi dire ad uno così?...la comunità scientifica e il senso comune oggi non sono certo dalla nostra parte!Ovviamente questo santone non sa nemmeno di cosa parla e non è nemmeno il caso di esporgli la complessità della questione probabilmente poichè egli si limita ad applicare le anticipazioni che il suo metodo suggerisce basandosi su una nozione molto ristretta di empirismo nemmeno degna del primo circolo di Vienna!...il fatto non è se la psicoterapia dica o non dica il contrario poichè di fronte alla ragione strumentale di tipo scientifico ogni tentativo di 'comprendere' l'esistenza su un piano umano cade!è la fede nella scienza il vero problema...la fede che tutti ripongono che farà sì che un giorno quando ci troveremo a parlare fra uomini non saranno più le nostre manifestazioni propriamente umane ha contrassegnarci ma una sorta di scissione schizofrenica per la quale io non sono altro che un prodotto proteico...nient'altro che una millenaria illusione,un fantasma in balia di un bieco materialismo e determinismo neuronale che opera alle nostre spalle e a nostra insaputa...ora questo non è solo allarmante ma soprattutto falso!
    La scienza è impossibilitata per sua natura a 'comprendere' qualcosa di 'essenzialmente umano' perchè già sul nascere essa esclude proprio la partecipazione di tutti quegli elementi che ci contraddistinguono a livello esistenziale...ma qui il discorso si allungherebbe troppo...
    Siamo di fronte alla forma più potente di metafisica (ebbene sì) di fronte alla quale tutte le altre cadono miseramente proprio per la fede indiscussa che noi poniamo in essa...
    Non pretendo ovviamente condivisione ma almeno so per certo che Umberto Galimberti avrebbe risposto qualcosa di simile a tal proposito a questo mago del cervello!

    Saluti,
    Luigi

  3. #3

    Riferimento: Sorrentino, il neurologo nemico della psicoanalisi- PANICO!

    Immagino che nessuno di voi abbia mai avuto un attacco di panico e non abbia sofferto da 5 anni di vertigini e senso di instabilità dalla mattina alla sera...che non abbia mai provato quella sensazione di avere in casco in testa, di non riuscire a camminare diritto, di aver paura di cadere per strade, di non riuscire a guardare le vetrine camminando per paura di cascare in terra, di tremare dentro al letto come se il letto fosse di ghiaccio, di provare una fortissima sensazione di impazzire che ti fa sentire il cuore in gola, ti fa sudare, ti fa venire voglia di fartela addosso perchè non riesci a capire cosa ti sta seuccedendo.....e magari nessuno di voi due si è chiuso in casa a piangere perchè aveva paura di uscire, di entrare in macchina, di andare a fare la spesa....nessuno di voi per 5 anni si è svegliato la mattina sempre cl pensiero "anche oggi starò male?"!!
    Forse se aveste provato tutto questo, abbraccereste Sorrentino, una splendida persona che ti ridà la voglia di vivere o per lo meno la forze di reagire...una persona che ti chiama al telefono e risponde ai tuoi messaggi, una persona che ti rende partecipe di ciò che si fa insieme...sfido chiunque psicoanalista a riuscire in meno di 8 mesi a far rivivere una persona!! Le chiacchiere non contano niente quando una persona ha perso la voglia di vivere...fidatevi.
    Consiglio vivamente tutti coloro che soffrono di atacchi di panico che hanno invalidato la propria vita di rivolgersi ad un umile, intelligente e professionale dottore come Sorrentino.
    Altra cosa ragazzi, tra psicoanalisi e psicoterapia c'è una bella differenza, prima di tutto...
    seconda di poi la cura di Sorrentino prevede: farmaci ad hoc per a persona, attività fisica e supporto terapeutico e sottolineo terapeutico, non psicoanalitco!
    Informatevi prima di parlare e prima di sputare sentenze e infangare persona che hanno speso spendono la propria vita a ridare la voglia di vivere a chi l'ha persa!!!

  4. #4

    Chi condivide Sorrentino???

    Leggo diversi post it che non condividono, e che secondo me neanche capiscono, cosa il Dott. Sorrentino abbia voluto dire e spiegare sugli attacchi di panico...cerco invece sostenitori delle neuroscienze, che credo siano il futuro della nostra professione e ciò che ci renderà fruibili da tutte le persone che hanno un disagio e che oggi non sanno neanche quale sia la diff tra uno psicologo, uno psicoterapeuta, uno psichiatria, uno psicanalista, un neurologo, ecc...
    ...siamo fatti di chimica...mente e corpo!!

  5. #5
    Postatore Compulsivo L'avatar di Calethiel
    Data registrazione
    19-04-2005
    Residenza
    Roma provincia
    Messaggi
    3,590

    Riferimento: Chi condivide Sorrentino???

    Non capisco cosa vuoi dire....

    Mentre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito

    Non ti curar di loro, ma guarda oltre e passa

  6. #6
    Partecipante Esperto L'avatar di TheGathering
    Data registrazione
    27-04-2005
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    487

    Riferimento: Sorrentino, il neurologo nemico della psicoanalisi- PANICO!

    Mi dispiace deluderti lallina,
    parlo proprio perchè conosco.
    Ho sofferto in passato di attacchi di panico, agorafobia, fobia sociale e depressione.. Insomma ero posseduta dal terrore di me stessa.
    Ho presso SSRI e benzodiazepine. Ho fatto psicoterapia con una psicoterapeuta di stampo psicoanalitico che mi faceva comunque solo psicoterapia supportiva (si può essere psicoanalisti e fare psicoterapia, non analisi ) e sono sensibilmente migliorata.
    Sparare a zero su un'intera categoria di professionisti è offensivo e generalizzante.
    Il fatto che lui possa (coi suoi discutibili metodi) aver apportato miglioramento alle vite di alcune persone, non significa che abbia trovato la ricetta della felicità per tutti e che possa permettersi con tanta saccenza di infangare la professionalità dei suoi colleghi come COME LUI lavorano per aiutare le persone a stare meglio.
    Ci sono tanti tipi di terapie ormai, ognuno può scegliere cosa fare della propria vita, ma sarebbe giusto fornire informazioni corrette e che non vadano solo a favore del proprio approccio, questo è ingiusto e scorretto.
    Ribadisco, leggendo quello che mi hai scritto, che non condivido il suo metodo (non condivido le telefonate fatte ai pazienti per esempio) sia come laureanda in psicologia, oltre che come ex paziente.
    Controlling my feelings for too long..
    They make me....
    make me scream your screams...
    (MUSE- "Showbiz")
    Just so you'll be scared of me
    behind my power
    I will hide all my fears..
    ("Locked away"- The gathering)

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: Chi condivide Sorrentino???

    Citazione Originalmente inviato da Lallina106 Visualizza messaggio
    Leggo diversi post it che non condividono, e che secondo me neanche capiscono, cosa il Dott. Sorrentino abbia voluto dire e spiegare sugli attacchi di panico...cerco invece sostenitori delle neuroscienze, che credo siano il futuro della nostra professione e ciò che ci renderà fruibili da tutte le persone che hanno un disagio e che oggi non sanno neanche quale sia la diff tra uno psicologo, uno psicoterapeuta, uno psichiatria, uno psicanalista, un neurologo, ecc...
    ...siamo fatti di chimica...mente e corpo!!
    se cerchi qualche sostenitore delle nuroscienze...eccomi! s ecerchi qualcuno che condivida il comporatemntod i Sorrentino nella trasmissione "porta a porta" di qualche giorno fa: escludimi!

    però..le due cose non si escludonoa vicenda!

    consiglio: nel post iniziale, spiega bene cosa vuoi dire (magari cita la tarsmissione, spiega il rpoblema) altriemnti corri il rischio che il tuo 3d venga frainteso o, peggio, chiuso!
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  8. #8

    Riferimento: Chi condivide Sorrentino???

    Anch'io sono uno che sostiene le neuroscienze. Però dire che si guarisca dagli attacchi di panico tramite una semplice pastiglia è molto semplice, negli studi comparsi in letteratura ( di solito finanziati da case farmaceutiche che non hanno piacere di pubblicare studi in cui si dimostra che i farmaci non sono efficaci, vedi il caso Marks ) in una percentuale simile a quella dei pazienti che rispondono bene ad i farmaci c'è una percentuale di soggetti che a seguito della somministrazione dello stesso farmaco sviluppa attacchi di panico....
    Mi sa che c'è molta distanza dallo scoprire la pillola magica, la panacea è ancora lontana.

    Poi casualmente a "porta a porta" c'erano solo ospiti che tramite la pillola son guariti....probabilmente erano dei buoni responder

  9. #9
    Partecipante Super Figo L'avatar di ikaro78
    Data registrazione
    06-07-2004
    Residenza
    Milano
    Messaggi
    1,975

    Riferimento: Sorrentino, il neurologo nemico della psicoanalisi- PANICO!

    (si può essere psicoanalisti e fare psicoterapia, non analisi )
    Questa me la spieghi...

  10. #10
    Pietro Abelardo
    Ospite non registrato

    Riferimento: Chi condivide Sorrentino???

    Ciao a tutti,
    ho letto un articolo citato in un altro post su Sorrentino e cercato qualche video in internet. Ma non riesco a capire in cosa consiste questa terapia.

    Voglio dire quello che ho letto sembra suggerire che sorrentino guarisca i suoi pazienti.
    Sembra cioè che i pazienti smettano di prendere il farmaco.

    Effettivamente in altri disturbi psichiatrici il farmaco può portare ad una remissione duratura dei sintomi (alcune particolari forme di depressione ad esempio) ma sempre facendo sponda sull'ambiente sociale (non so se mi seguite...).

    Negli attacchi di panico (per la particolare configurazione psicologica del problema) la vedo dura che una volta tolto il farmaco il paziente non abbia ricadute.

    Ma ecco, magari tu lallina che hai seguito questa terapia, potresti dirci a grandi linee in cosa consiste? I farmaci vengono tolti?
    O anche altri se possono postare link o dare info

    No perchè se i farmaci non vengono tolti anche il mio medico di base cura gli attacchi di panico e anche il mio pusher volendo
    Ultima modifica di Pietro Abelardo : 23-04-2009 alle ore 01.00.23

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Chi condivide Sorrentino???

    Citazione Originalmente inviato da Lallina106 Visualizza messaggio
    Leggo diversi post it che non condividono, e che secondo me neanche capiscono, cosa il Dott. Sorrentino abbia voluto dire e spiegare sugli attacchi di panico...cerco invece sostenitori delle neuroscienze, che credo siano il futuro della nostra professione e ciò che ci renderà fruibili da tutte le persone che hanno un disagio e che oggi non sanno neanche quale sia la diff tra uno psicologo, uno psicoterapeuta, uno psichiatria, uno psicanalista, un neurologo, ecc...
    ...siamo fatti di chimica...mente e corpo!!

    Cioa, qui siamo in parecchi a comprendere l'utilità delle neuroscienze (paradossalmente, anche se alcuni qui lo negano, lo sono anche per confermare alcuni assunti della psicoanalisi ), per l'individuazione di fattori biologici, localizzazioni neuroanatomiche di alcune funzioni, sensazioni, percezioni, ed emozioni in corso di determinati eventi ed apprendimenti, di ciò che accade in certi incontri e contesti a questo livello, e a pensare che esse dovrebbero interagire al meglio con la psicologia e la psicologia con esse. Nel tuo post però non si capisce cosa vuoi dire effettivamente, cerca di spiegarti meglio, altrimenti sembra che fai confusione tra una disciplina, ottima ed una persona che la rappresenta., identificandole l'una con l'altra.
    Credo di aver capito il senso del tuo discorso, a livello personale però non é ben comprensibile nei termini in cui lo hai espresso. Inoltre, se tu hai seguito in diretta quella trasmissione -non ho capito di quale parli, perché vedi ad es., io, ad es., ne ho vista una dove era come normalmente avviene, in tandem con una psicoterapeuta perché lì non c' era la fnalità pubblicitaria di un libro, dove a mangiarci sono anche coloro che danno questo spazio in tv decidendo in anticipo, le linee guida del programma, a tal fine - potresti citarla ed esprimere su cosa e perché pensi sia stato frainteso. Dato che si parlava in quell'altro thread di Buona o Questa domenica, che io non ho visto, in altri di "a porta a porta" di Vespa (notoriamente fazioso in tutti i sensi, a seconda del vento...e con molti ospiti, anche d'altro tipo), non potresti specificare un pò meglio?
    D'altra parte, se davvero ha detto determinate cose sulla psicoterapia, non sarebbe corretto nei confronti della discplina psicologica di cui anche lui si serve in termini di collaborazione e neppure fare certi tipi di asserzioni, quindi se tu sei ingrado di farci comprendere meglio, dal momento che ci sono persone che credono, avendola anche riscontrata in prima persona, studiandola nelle sue possibilità applicative, ed in altri contesti, nell'utilità delle neuroscienze e di chiarire il qui pro quo a proposito del Dott.Sorrentino, circagli attacchi di panico secono la tua esperienza, credo che a tutti noi, in questo di thread, faccia piacere, ma anche facendoci capire in che relazione metti il disguido su Sorrentino con le Neuroscienze come futuro della nostra disciplina.

    Ciao
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Chi condivide Sorrentino???

    Citazione Originalmente inviato da Lallina106 Visualizza messaggio
    Leggo diversi post it che non condividono, e che secondo me neanche capiscono, cosa il Dott. Sorrentino abbia voluto dire e spiegare sugli attacchi di panico...cerco invece sostenitori delle neuroscienze, che credo siano il futuro della nostra professione e ciò che ci renderà fruibili da tutte le persone che hanno un disagio e che oggi non sanno neanche quale sia la diff tra uno psicologo, uno psicoterapeuta, uno psichiatria, uno psicanalista, un neurologo, ecc...
    ...siamo fatti di chimica...mente e corpo!!

    Ciao, qui siamo in parecchi a comprendere l'utilità delle neuroscienze (paradossalmente, anche se alcuni qui lo negano, lo sono anche per confermare alcuni assunti della psicoanalisi ), per l'individuazione di fattori biologici, localizzazioni neuroanatomiche di alcune funzioni, sensazioni, percezioni, ed emozioni in corso di determinati eventi ed apprendimenti, di ciò che accade in certi incontri e contesti a questo livello, e a pensare che esse dovrebbero interagire al meglio con la psicologia e la psicologia con esse. Nel tuo post però non si capisce cosa vuoi dire effettivamente, cerca di spiegarti meglio, altrimenti sembra che fai confusione tra una disciplina, ottima ed una persona che la rappresenta, ( sulla quale per correttezza, non esprimo giudizi di valore, dato che altrettanto é vero che seppure a volte non si condivide l'opinine di qualcun altro su questi tipi di giudizi, molti farebbero meglio ad astnersi, poiché al di là del valore professionale, in primis ed oltretutto, qualunque persona, ha in sé un valore intrenseco in quanto tale che sempre andrebbe rispettato, secondo me ) identificandole l'una con l'altra.
    Credo di aver capito il senso del tuo discorso, a livello personale però non é ben comprensibile nei termini in cui lo hai espresso. Inoltre, se tu hai seguito in diretta quella trasmissione -non ho capito di quale parli, perché vedi ad es., io, ad es., ne ho vista una dove era come normalmente avviene, in tandem con una psicoterapeuta perché lì non c' era la fnalità pubblicitaria di un libro, dove a mangiarci sono anche coloro che danno questo spazio in tv decidendo in anticipo, le linee guida del programma, a tal fine - potresti citarla ed esprimere su cosa e perché pensi sia stato frainteso. Dato che si parlava in quell'altro thread di Buona o Questa domenica, che io non ho visto, in altri di "a porta a porta" di Vespa (notoriamente fazioso in tutti i sensi, a seconda del vento...e con molti ospiti, anche d'altro tipo), non potresti specificare un pò meglio?
    D'altra parte, se davvero ha detto determinate cose sulla psicoterapia, non sarebbe corretto nei confronti della discplina psicologica di cui anche lui si serve in termini di collaborazione e neppure fare certi tipi di asserzioni, quindi se tu sei ingrado di farci comprendere meglio, dal momento che ci sono persone che credono, avendola anche riscontrata in prima persona, studiandola nelle sue possibilità applicative, ed in altri contesti, nell'utilità delle neuroscienze e di chiarire il qui pro quo a proposito del Dott.Sorrentino, circa gli attacchi di panico secondo la tua esperienza, credo che a tutti noi, in questo di thread, faccia piacere, ma anche facendoci capire in che relazione metti il disguido su Sorrentino con le Neuroscienze come futuro della nostra disciplina.

    Ciao
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 23-04-2009 alle ore 07.40.05
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  13. #13
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di luigi '84
    Data registrazione
    25-03-2008
    Residenza
    Lecce
    Messaggi
    1,011

    Riferimento: Chi condivide Sorrentino???

    Citazione Originalmente inviato da Lallina106 Visualizza messaggio
    cerco invece sostenitori delle neuroscienze, che credo siano il futuro della nostra professione
    ...siamo fatti di chimica...mente e corpo!!
    Che futuro oscuro...
    Un giorno questo delirio neuro-molecolare porterà alla de-responsabilizzazione più totale il singolo individuo che, sorretto dalla fede nei suoi mediatori chimici, non sarà più soggetto di scelte libere. Se posso con la chimica obnubilare il dramma della libera scelta allora anche la psicopatologia diverrà una questione d'organo...inscritto in quella fede che vuole l'annullamento della mia responsabilità nei confronti della vita e delle relazioni l'uomo finirà col parlare come quello schizofrenico che, in preda al delirio derealizzante, disse:

    ''La vita è un’illusione perché è vista attraverso un cervello".

    Come psicologi dovremmo invece lavorare sulla ridefinizione dell'essenza dell'uomo che, conteso dalla ideologia riduzionista da un lato e quella psicologista dall'altro, si trova ad essere il referente frammentato di visioni miseramente parziali. Il fatto che ci siano scienze che indagano l'uomo dal punto di vista fisiologico non è un motivo ''logico'' e ''fenomenologico'' per concludere che l'essenza dell'uomo sia nell'organico così come inteso da queste scienze. D'altro canto ''aggiungere'' un fantomatico psichismo non risolve nulla: bisogna farla finita con questo malcelato epifenomenismo e riconsiderare lo ''psichico'' come fenomeno ''in sè'' e non ontologicamente riducibile alla funzione d'organo. Del resto questa assurdità e impossibilità logica si palesa quando, nella ''non-aderenza'' più totale al mondo fenomenologico, si considera la ''vita'' stessa (cioè lo spazio vissuto e vivibile, con le sue direzioni di senso e d’azione, il mondo della vita quotidiana con la sua variopinta pluralità di cose utili o lussuose, il mondo delle persone con le sue istituzioni, i suoi beni e suoi valori, la sua geografia e la sua storia...), un mero epifenomeno della chimica organica.


    Saluti,
    Luigi

  14. #14
    Partecipante Esperto
    Data registrazione
    25-06-2005
    Residenza
    campi bisenzio
    Messaggi
    338

    Riferimento: Chi condivide Sorrentino???

    Sostengo luigi, salvo un fondamento su cui si basa tutta la tua digressione: il fatto che le neuroscienze sostengano che la cura della psiche stia nella materia organica.
    Mi sembra di sostenere un evitamento culturale, un buonismo da quattro soldi all'italiana, becero e credulone, mi sembra tutto questo non ammettere che il denaro è la prima motivazione umana, e maslow non se ne rese conto preso com'era da discorsi su alte sfere. i farmaci hanno un marchio, si fabbricano, si vendono. Tu, luigi, fino a quando non cloneranno i terapeuti junghiani, non sarai mai merce di scambio, ma solo un egoista e presuntuoso libero profesisonista che non crea mercato. la psicoterapia è inglobalizzabile. la coca cola, il prozac evvia evvia lo sono eccome. delirio del complotto o cruda realtà?

  15. #15
    Partecipante Veramente Figo L'avatar di luigi '84
    Data registrazione
    25-03-2008
    Residenza
    Lecce
    Messaggi
    1,011

    Riferimento: Chi condivide Sorrentino???

    Citazione Originalmente inviato da massimomassimo Visualizza messaggio
    delirio del complotto o cruda realtà?
    Entrambe vere direi! A me metteranno la camicia di forza per ovvi motivi a sfondo paranoideo ma intanto il contenimento del mondo in gabbie globalizzate che pre-scrivono già le scelte umane unicamente possibili è già da tempo in atto...

    Saluti,
    Luigi

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo

Privacy Policy