• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 49
  1. #1
    Partecipante Leggendario
    Data registrazione
    30-05-2003
    Messaggi
    2,051

    Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri studi dorati

    Dopo Porta a Porta, Sorrentino torna a parlare di Panico a Questa Domenica, continuando a sminuire, in maniera decisamente grave, la psicologia e il lavoro di Psicologi e Psicoterapeuti.
    Sorrentino parla di "furbetti" che tengono in "studi dorati" pazienti per 15-20 anni. Sorrentino, però, attenzione attenzione menziona, al terzo posto come possibilità di intervento per gli attacchi di panico (dopo la terapia farmacologica e l'esercizio fisico, embè!) la terapia cognitivo-comportamentale, perchè di breve durata (non come la psicoanalisi che, per carità, è molto "interessante" ma dura 15-20 anni).
    La cosa, a mio avviso, più grave è che questo viene ripetuto una seconda volta, cioè dopo la partecipazione dello stesso Sorrentino da Vespa. Ma gli Ordini degli Psicologi e Psicoterapeuti, dopo la puntata di Porta a porta, che cosa hanno fatto? Evidentemente, considerando che Sorrentino continua ad andare per programmi ad infangare la psicologia e i professionisti psicologi, UN BEL NULLA! E noi che continuiamo a pagarli 145 euro l'anno...

  2. #2
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,408

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    Ciao !
    scusa , per curiosità chi è Sorrentino? a quale programma ti riferisci?
    comunque da quanto vedo e sento in giro come te penso che l'Ordine degli Psi. e la gran parte degli Psicologi affermati, non prendono posizione e non perdono tempo per 'difendere la categoria'. Purtroppo vince l'individualismo. Si vede che a loro basta il giro di clienti che hanno, e non pensano alla reputazione dei colleghi che, giustamente, come dici tu possono risentire della 'cattiva pubblicità' .
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

  3. #3
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    30-11-2008
    Messaggi
    773

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    Al di là di chi ha torto o ragione.....io mi domanderei perchè la gente...Sorrentino compreso (ma chi è????)pensa questo!!!!!

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di MEMOLEMEMOLE
    Data registrazione
    18-02-2005
    Residenza
    provincia di Latina
    Messaggi
    8,320

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    Citazione Originalmente inviato da Zuccherina Visualizza messaggio
    Al di là di chi ha torto o ragione.....io mi domanderei perchè la gente...Sorrentino compreso (ma chi è????)pensa questo!!!!!
    haidypsy: Rosario Sorrentino è un neurologo! si parlava di psicoterapia, psicoanalisi (come sinonimi) e il tale dottore ha sostenuto che la psicoanalisi è "una fabbrica di favole" (testuali parole).....l'attacco di panico, secondo tale dottore è dovuto ad una disfunzione del cervello (ha fatto anche uno schemino per far capire meglio) e si citava come cura o il farcela da soli oppure la medicina...(ovvio!)..ah...dimenticavo la psicologia NOn è stata nenache menzionata.....si parlava solo di psicoanalisi e medicina!

    aldilà della medicina per la cura degli attacchi di panico (che comunque non sono in grado di comemntare...NOn sono un neurologo.....) la cosa che mi ha infastidito è vedere che in studio a "difendere" (perchè, secondo me c'era bisogno di difendersi da quelle cretinerie!!!!!)la psicologia c'era CREPET(psichiatra e psicoterapeuta)....e ho detto tutto!

    zuccherinaovviamente senza polemica..credo che certe persone la pensano così...per vari motivi:
    1. percorsi di studi e di vita diversi!
    2. perchè non consocono /approvano la psicologia !

    e comuneu a aprte questo.... credo al cosa assurda non siano le idee di Siorrentino (ognuno ha le sue idee, condivisibili o meno)...credo che la cosa assurda sia invitare, per parlare di attacco di panico, fobie, un neurologo, uno psichiatra (entrambi medici...e mi sta bene!) e NESSUNO psicologo....per la completezza di informazioni, credo bisognava ascoltare pareri diversi!
    ." all'origine gli esseri umani erano doppi:possedevano 2 teste, 4gambe, 2 sessi uguali o diversi.Questa condizione cionferivaloro una grande forza e un ambizione tale che un giorno si lanciarono all'assalto del cielo.Allora zeus infuriato tagliò in due ciascuno di loro e da qual giorno ognuno è alla ricerca della sua metà!"
    .................

    nuovo regolamento: http://www.opsonline.it/help/
    ---------------------

    VENDITRICE ACCREDITATA DI OPSonline

  5. #5
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    30-11-2008
    Messaggi
    773

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    mi riferivo a "furbetti che tengono in studi dorati pazienti per 15/20 anni"!Secondo me bisognerebbe riflettere su questo....e non sostenere ingenuamente il contrario ma prenderne atto ed incentivare misure che favoriscano bravi terapeuti e penalizzino gli imbroglioni!Qua sì che dovrebbe intervenire l'ordine!

  6. #6
    Axamer Ibk
    Ospite non registrato

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    Le eccezioni sia in positivo che in negativo ci sono sempree ovunque.

    E' anche vero però che bisognerebbe smetterla di perpetuare il luogo comune dello psicoterapeuta manipolatore che fa il lavaggio del cervello al povero paziente mezzo scemo che vende la casa per pagarsi le sedute. Più che di terapeuti sembra che si parli del mago di Nascimiento che tenta di vendere dei chili di sale a migliaia di euro!!! E dai!!!!!!!!!

    E' una visione antica che svalorizza sia terapeuta ("son tutti ladri venditori di fumo") che paziente.

    La maggior parte dei terapeuti sono onesti e anche tra i pazienti i pirla sono pochi.
    Ultima modifica di Axamer Ibk : 20-04-2009 alle ore 20.29.27

  7. #7
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    30-11-2008
    Messaggi
    773

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    non credo che i pazienti siano scemi...anzi....ritengo piuttosto che non hanno strumenti utili che possano far capire loro che il terapeuta che hanno di fronte è un impostore.......purtroppo se ne renderà conto solo a lungo termine....quando avrà speso tutti i suoi soldi....ma ripeto....non perchè sia scemo...semplicemente non ha strumenti oltre la fiducia(che non è sufficiente)!Bisognerebbe lavorare in questa direzione piuttosto che essere autoreferenziali con i propri saperi.....

  8. #8
    Partecipante Leggendario L'avatar di Haidy2009
    Data registrazione
    14-01-2009
    Messaggi
    2,408

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    [QUOTE=MEMOLEMEMOLE;1998678]haidypsy: Rosario Sorrentino è un neurologo! si parlava di psicoterapia, psicoanalisi (come sinonimi) e il tale dottore ha sostenuto che la psicoanalisi è "una fabbrica di favole" (testuali parole).....l'attacco di panico, secondo tale dottore è dovuto ad una disfunzione del cervello (ha fatto anche uno schemino per far capire meglio) e si citava come cura o il farcela da soli oppure la medicina...(ovvio!)..ah...dimenticavo la psicologia NOn è stata nenache menzionata.....si parlava solo di psicoanalisi e medicina!

    aldilà della medicina per la cura degli attacchi di panico (che comunque non sono in grado di comemntare...NOn sono un neurologo.....) la cosa che mi ha infastidito è vedere che in studio a "difendere" (perchè, secondo me c'era bisogno di difendersi da quelle cretinerie!!!!!)la psicologia c'era CREPET(psichiatra e psicoterapeuta)....e ho detto tutto!

    GRAZIE MEMOLEMEMOLE per le informazioni!
    se avessi visto e soprattutto udito Sorrentino e Crepet, sicuramente mi sarebbe venuta la pelle d'oca!
    La finalità era quindi svalutare gli psicologi per elevare i medici-neurologi e psichiatri. Pazzesco... Speriamo di riuscire a crearci gli spazi che ci meritiamo senza invasione da parte dei 'camici bianchi'....!
    ciao!
    "Non importa se vai avanti piano, l'importante è che non ti fermi". Confucio

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    E quali sarebbero gli strumenti di cui i paienti sono privi e che in mancanza dei quali, non capiscono se non a lungo termine che il terapeuta che hanno davanti, é un impostore?
    Dato che lo ripeti ovunque, dovresti pur dircelo prima o poi, in modo che anche noi possiamo capire a che tipologia di terapeuti e pazienti ti riferisci e di cui sembri data l'asserzione decisa, non dubitativa, avere esperienza e conoscenza.
    La rivelazione, dai...
    Cerchiamo, ascoltando la tua testimonianza, di aumentare la nostra conoscenza nell'identficare chi truffa e chi si fa truffare..."la strana coppia".....

    Escludendo i casi di criminalità vera e propria di cui si é già parlato, ed evidenti, discorso estendibile del resto ad altri campi.

    A volte, anzi, in casi di vera criminalità, ci sono collusioni tra professionalità diverse - tipo, per es-. psicoterapeuta truffatore/medico truffatore/ psichiatra..e via a catena adanno del "truffato", un altro aspetto importantissimo da tener presente in questi episodi.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    Scusate, comunque, Sorrentino a parte che non mi smbra neppure ben conosciuto da come se ne parla ripetutamente in questo forum e come fosse preso a simbolo totemico e controtemico, della svalutazione degli psicologo, non pensate che sarebbe invece auspicbile piuttosto, una collaborazione reciproca? Mel rispetto delle pertinenze di entrambi e per fornire un servixio migliore possile a livelllo diagnostico e, quindi terapeutico, del paziente?
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 21-04-2009 alle ore 11.17.12
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  11. #11
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    30-11-2008
    Messaggi
    773

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    Gli strumenti devono essere elencati da voi.....noi che non siamo "del mestiere" non ne abbiamo idea......magari lo sapessi...non avrei scritto questo post.
    Ps: mi riferisco non solo agli psicologi-psicoterapeuti ma anche a medici(psichiatra)-psicoterapeuti!

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    E no, troppo facile, affermare e poi pretendere che il contenuto delle tue affermazioni ti venga fornito da noi, zuccherina, non funziona così; quando parli di "strumenti" tu hai già un'idea degli strumenti cui ti riferisci, giusta o sbagliata che possa essere, secondo altre persone.
    In termini bblici, questo si chiama lanciare il sasso e poi ritirare la mano. Ma in quella mano, il sasso, prima di venir lanciato, c'era.
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  13. #13
    Partecipante Figo
    Data registrazione
    30-11-2008
    Messaggi
    773

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    Nel mio precedente post....ho chiesto esplicitamente quali fossero questi strumenti.....quindi non sto lanciando il sasso come dici tu....la mia è una richiesta specifica. Mi rendo conto che deve pur esserci qualcosa che faccia capire chi è il bravo terapeuta e chi no.....ma non saprei....
    La psicoterapia...penso...dovrebbe avere degli elementi "visibili" per gli utenti...vorrei solo capire quali possono essere....

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    Citazione Originalmente inviato da Zuccherina Visualizza messaggio
    non credo che i pazienti siano scemi...anzi....ritengo piuttosto che non hanno strumenti utili che possano far capire loro che il terapeuta che hanno di fronte è un impostore.......purtroppo se ne renderà conto solo a lungo termine....quando avrà speso tutti i suoi soldi....ma ripeto....non perchè sia scemo...semplicemente non ha strumenti oltre la fiducia(che non è sufficiente)!Bisognerebbe lavorare in questa direzione piuttosto che essere autoreferenziali con i propri saperi.....
    In questo post e neppure nell'altro, non mi sembra che tu chieda esplicitamente, quanto piuttosto che affermi in modo esplicito qualcosa di molto grave, parlando di terapeuta impostore che il paziente si renderà conto di avere di fronte solo dopo lungo tempo o a lungo termine, quando avrà speso tutti i suoi soldi, oltre a parlare di fiducia che non basta e non é sufficiente. Essendo un sentimento base dell'esere umano, fin da piccolissimo (dove forse si situa il problema di cui parli sempre tu, livello soggettivo che in vari modi, poi, diviene oggettivo) che lo orienta nel mondo e nelle sue scelte generali, comprese quelle affettive che caratterizzeranno la sua stessa vita, come i rapporti matrimomìniali, di coppia in generale, amicali, fino ai suoi acquisti più importanti e più banali, potresti allora gentilmente spiegarmi, secondo te a cosa servirebbe? Non é il problema sentirsi traditi nella fiducia che risolve la questione, sarebbe solo un altro giro di parole.
    La richiesta non é esplicita ma per vie traverse, dove dopo questa ripetizione di terapeuta cimpostore e paziente che non ha gli "strumenti" delle tue idee in proposito , dici che "bisognerebbe lavorare in questa direzione piuttosto che essere autoreferenziali con i propri saperi".

    Non so se ti é chiaro ciò che chiedi e come lo chiedi; e che non si può far diventare un tema e dubbio caratteristico di una persona singola e singolare, universale. Nel senso che anche altre persone che potrebbero avere lo stesso tuo dubbio, ce l'hanno come soggetti altri da te, con caratteristiche loro proprie e capacità d'ascolto e riflessione altrettanto proprie, personali. Anche perché non é esistita finora risposta che ti abbia soddisfatta, in nessun thread dove l'identica domanda l'hai fatta , quindi é su questo che sarebbe per te più utile lavorare e pensandoci bene, nel senso di esercizio di pensiero fruttuoso per l'individuo che lo compie, e sintattico-lessicale (non c'entra nulla con le capacità di scrivere), ritornando verso te stessa e riflettendoci, data la continua autoreferenzialità della tua stessa domanda circolare.

    Esistono inoltre concetti chiarissimi su come capire se chi si ha davanti é un impostore, oltre che la propria sapienza emotiva - anche perché la fiducia anche se alle stelle in un individuo all'inizio di un percorso, (dove di fatto la fiducia é sempre in realtà dubbia perché un terapeuta deve guadagnarsela, anche già dal primo incontro, se no, il pz non torna, giustamente anche dal più onesto dei terapeuti ) se di tale tipo di soggetto "terapeuta" trattasi, nel soggetto, inevitabilmente crolla entro pochissime sedute e non di certo anni, tranne se si tratta di un soggetto gravissimo ed incapace di sentire e comprendere e di volere, soggetto di per sé incapace di molte altre cose, purtroppo - che é la prima parte in causa ad aver voce fondamentale, al di là di ogni regolamento oggettivo scritto, in questo tipo di comprensione, a meno di voler continuare a mascherare involontariamente con la parola "strumenti", incapacità diverse dei soggetti.

    Ci sono anche moltissime documentazioni utili al tale comprensione sul sito dell'Ordine degli Psicologi di tutte le regioni, oltre che su qello Nazionale.
    Ci sono moltissime indicazioni sul "come" capire quel che chiedi.

    Ci sono inoltre piccoli particolari tecnici che nulla hanno a che fare con l'onestà dello psicologo e dello psicoteraputa che essendo utilizzati a beneficio del paziente da una disciplina finalizzata a ciò, non possono e non debbono essere svelati; anche per non metterli nelle mani di impostori che potrebbero appunto, mal utilizzarli o di professionalità diverse con le quali non c'é una collaborazione diretta "vis a vis"e con un continuo feedback in "presa personale diretta" utilizzabile costruttivamernte.

    Ciao
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 21-04-2009 alle ore 11.25.56
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  15. #15
    Matricola
    Data registrazione
    01-10-2008
    Messaggi
    15

    Riferimento: Noi, Psicologi furbetti che teniamo pazienti, per 15-20 anni, nei nostri

    Ciao David, ho visto anch'io la trasmissione su Mediaset e sono rimasto sconvolto per quanto affermato da Sorrentino. Questo perchè durante i miei studi in psicologia clinica, ho sempre imparato che la multidisciplinarità è un valore fondamentale e che il trattamento farmacologico in determinati ambiti patologici è insostituibile MA ha validità a lungo termine se integrata con terapie che ben conosciamo.
    Il grave, secondo me, è un'affermazione di sorrentino che nessuno ha postato e cioè che gli attacchi di panico ed altri disturbi d'ansia più in generale, sono malattie curabili farmacologicamente e che non sono state correttamente trattate per molti anni PERCHE' psicoterapeuti e psicoanalisti hanno fuorviato l'opinione pubblica per anni!!!!!!!!!!!!!!!
    Non credo sia il caso di commentare ed è giusto quanto diceva una parrtecipante in riferimento a non elevare a simbolo totemico dell'antipsicologia questo Sorrentino, ma bisognerebbe stare attenti al messaggio che viene lasciato passare, soprattutto se dette da un medico incensato per tutta la trasmissione dalla conduttrice che, nel frattempo, promuoveva in continuazione il suo libro!!!
    Ma Meluzzi, che era presente, oltre che psichiatra non è anche psicoterapeuta? Perchè non ha replicato se non sfoggiando una conoscenza autoreferenziale in materia di catecolamine e di altri neurotrasmettitori? Forse si indigna maggiormente per "alti" dibattiti quando è opinionista in tutti i reality show dei palinsesti.
    Ciao a tutti Davide

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy