• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 3 di 3

Discussione: bambino abbandonato

  1. #1
    webba1983
    Ospite non registrato

    bambino abbandonato

    salve a tutti, non so se sia questo il forum giusto ma la mia necessità è avere un consiglio su una questione che mi sta molto a cuore.
    mio fratello ha avuto un figlio all'età di soli 15 anni, bimbo che oggi di anni ne ha quasi 9 e che vive con me, i miei genitori e, appunto, mio fratello. quest'ultimo si occupa poco o affatto del piccolo, di cui tra l'altro ha l'affidamento, e non ha più alcun contatto con la madre del bambino. mentre nei primi anni di vita mio nipote è vissuto come una specie di "pacco" sballottato tra casa mia e casa della madre, con il passare del tempo la situazione è degenerata perchè la madre stessa non ne ha voluto più sapere, intraprendendo tra l'altro la via della droga. i miei genitori hanno quindi preso in mano la situazione accogliendo in casa il bimbo senza che però nè l'una nè l'altro dei genitori BIOLOGICI si facesse carico delle proprie responsabilità.

    naturalmente il bambino avverte la mancanza della madre, di cui non si spiega l'assenza (suo padre, seppur minimamente, è presente nella sua quotidianità), e negli ultimi mesi riapre spesso l'argomento, magari prendendolo alla larga, senza chiedere direttamente, ma facendo allusioni a quelle (rare e brevi) occasioni in cui era in compagnia della madre. in un primo momento io e i miei genitori abbiamo fatto finta di niente, magari fuorviando il discorso altrove, ma ora mi accorgo che è stato un inutile procrastinare di una spiegazione comunque doverosa, specie ora che inizia a diventare "grande".

    i miei genitori tra l'altro vanno molto poco d'accordo e spesso mio nipote ha assistito a scene terribili alle quali ha reagito tremando e urlando dalla paura, fino a perdere la voce.
    la causa maggiore del litigio dei miei è proprio la situazione precaria in cui ci ha lasciati l'immaturità di mio fratello che, da parte sua, non fa assolutamente nulla per tentare un dialogo e sopperire, almeno in parte, alla mancanza della madre, nè si preoccupa del mantenimento del figlio, al quale ovviamente provvedono i miei genitori.

    in questa miscela di negatività mio nipote vede in me una seconda "mammina", cosa che a volte mi ha confessato sottovoce. soprattutto per questo sento una grande responsabilità nei suoi confronti e non voglio più mentirgli o "fare finta che".
    il consiglio che vorrei chiedervi è quindi come spiegare al bambino l'assenza della madre? è giusto dirgli che un giorno potrà rivederla, che è solo questione di tempo e che non lo ha dimenticato?
    in cuor mio temo purtroppo che siano solo bugie...

  2. #2
    AnyaT.op.s
    Ospite non registrato

    Riferimento: bambino abbandonato

    Ciao Webba
    Se in cuor tuo pensi che sia solo una bugia allora non dargli falese speranze, perché il bambino perderebbe anche la fiducia in te ed è molto importante che non la perda dato che tu per lui sei il suo punto di riferimento. Le crisi del bambino non dico che sono normali ma che sono giustificate. Vedi il bambino come tu ben sai ha ricevuto un'abbondono da parte della madre ed ha un padre che lo trascura quindi ha paura di ricevere un'abbondono anche da parte dei nonni. Il bambino deve sapere la verità, mai dire bugie perché se un giorno sapranno la verità perderanno la fiducia. Magari inizia a dirgli le cose piano piano senza nessuna fretta e poi non lo fare da sola ma fallo insieme a tuo fratello in modo che lui si prenda le sua responsabilità di padre e in modo che il bambino vede un'interesse da parte del padre. Spiega ai tuoi genitori che nessun genitore dovrebbe litigare davanti ai figli perché i bambini se ne assumono le colpe, si chiudono in loro stessi ecc. specialmente nel caso di tuo nipote. Buona fortuna.

  3. #3
    Partecipante L'avatar di vally83
    Data registrazione
    24-06-2004
    Residenza
    milano
    Messaggi
    47

    Riferimento: bambino abbandonato

    Ciao Webba,
    la tua è una situazione molto delicata e capisco quanto possa essere difficile decidere cosa dire e non dire a tuo nipote.
    A mio parere al bambino va data una spiegazione che sia il più chiara e soprattutto sincera possibile, tenendo ovviamente conto della sua età e del fatto che si parli della sua mamma. Non so quanto valga la pena dargli false speranze, soprattutto se, da quello che mi dici, è davvero improbabile che il bambo torni a vedere la madre. La cosa importante è far capire al bambino che lui non ha colpe. Questa credo sia davvero una delle cose più importanti. Si può dirgli tranquillamente che la mamma è in difficoltà e che non può occuparsi di lui, senza andare a parlare di droga etc, visto che ha solo 9 anni. Puoi spiegargli che la mamma lo ha lasciato con il papà, i nonni e con te perchè possiate occuparvi di lui, sapendo che voi lo avreste fatto. Rassicuratelo del fatto che voi siete lì per lui, che siete una base stabile, che non lo abbandonerete. Permettetegli di parlare della mamma, non defilate il discorso. Il mio consiglio è di non trasformare la mamma in un argomento tabù e di accogliere quello che il bambino vi dice a riguardo.
    Riguardo ai litigi dei tuoi, sarebbe meglio che il bambino non vi assistesse, anche se percepirà comunque la tensione. Anche in questo caso, invece di non dire nulla, puoi provare a spiegargli che gli adulti litigano, ma poi fanno pace.
    Insomma, come consiglio generico, ti direi di spiegare il più possibile a tuo nipote quello che succede attorno a lui, filtrando il tutto per un bimbo della sua età. Credo sia molto importante anche quello che ha detto Anya, cioè di parlargli insieme a tuo fratello. So che non è facile, ma credo che sia meglio del silenzio, che alimenta le sue fantasie e le sue paure.
    In bocca al lupo!
    Ultima modifica di vally83 : 24-05-2009 alle ore 20.35.54

Tags for this Thread

Privacy Policy