• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 1 fino 15 di 55
  1. #1
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Ecco finalmente pubblicato il nuovo mistero che tante fan attendevano cum absoluta impatientia
    E' una storia noir, dallo stile ermetico (mi è venuta così, lo stile mi è sembrato consono ai suoi contenuti... renderli troppo concreti avrebbe significato, in qualche modo, svilire la storia...)
    Ricordo, come sempre, che le vostre domande dovranno richiedere, come risposta, solo un sì o un no. La forma è importante: perchè magari la risposta potrebbe essere diversa, a seconda di come viene posta la domanda
    Ho cercato di dar vita a un mistero bello ricco così se non altro bisogna spiegare diverse cose, senza limitarsi a un singolo fatto o a un singolo personaggio...
    Postate pure le vostre domande, dubbi, commenti, impressioni: io risponderò domani... così avete tutto il tempo che volete...
    Augurandomi di aver dato a qualcosa di accettabile e soddisfacente...
    Buona lettura... e buon mistero



    LA BESTIA NEL BUIO


    Paola si lasciò cadere sul divano e chiuse gli occhi.
    Era finito tutto. Tutto.
    Quindici anni trascorsi a combattere, ad affrontare la bestia che l'avvelenava dentro, che la tormentava, la pungolava, la soffocava. A cosa erano serviti? Quelle lotte, quelle resistenze, quei propositi, a cosa erano serviti?
    Tutto vanificato da una notizia.
    Quando l'aveva letta, nel giornale, pochi giorni prima, la sua mente aveva smesso di pensare, il suo cuore aveva cessato di battere.
    Tutte le sue certezze erano crollate, tutto quello che aveva faticosamente cercato di costruire in quegli anni, spezzato per sempre. Per un'assurdità, per una follia. E una beffa ancora peggiore, che rendeva il tutto qualcosa di inconcepibile, di incredibile.
    E dire che, pochi mesi prima, si era fatta coraggio e aveva preso una decisione importante. Perché sentiva di potercela fare. Aveva interrogato il suo cuore e la sua risposta era stata affermativa: puoi vincere, puoi trionfare sul passato. Puoi prendere finalmente in mano le redini della tua vita.
    A quel punto aveva contattato Franchi e gli aveva esposto la sua idea. Lui era rimasto perplesso, aveva avuto qualche esitazione; ma poi si era dichiarato d'accordo con lei. Dopotutto era stata una sua decisione, una sua libera scelta.
    Gradatamente, giorno dopo giorno, il suo progetto aveva preso forma: un lavoro minuzioso, doloroso, faticoso, interminabile, a volte interrotto da attimi di puro sconforto.
    Stava per concludere, per trionfare, quando era arrivata la notizia. E allora, la sua mente e il suo cuore non avevano più retto, si erano arresi. Ed era precipitata nel baratro.
    Aveva contattato Franchi per dirgli che non se la sentiva più: lei che per prima aveva creduto in quel progetto. Nessuna esitazione. Niente le avrebbe potuto far cambiare idea.
    E partire, fuggire, allontanarsi da tutto?, aveva proposto Franchi, dopo essersi riavuto dalla sorpresa.
    Lei aveva replicato duramente, col tono di chi ha appena sentito un'enorme sciocchezza. Perché sapeva che la bestia che covava dentro, che avvelenava il suo cuore non l'avrebbe mai abbandonata, che nessun viaggio al mondo le avrebbe permesso di evitarla, di eliminarla.
    Franchi aveva insistito dicendo che il tempo non era importante. Poteva prendersela con calma. Settimane, mesi, tutto il necessario per non mandare all'aria tutto. Lei non aveva neanche risposto. Un saluto e aveva interrotto la comunicazione.
    Ora, seduta sul divano, si mise a pensare. Bisognava distruggere tutto. Ogni singola traccia, ogni frammento. Era una paura irrazionale, un'azione priva di senso da una certa prospettiva: ma il pensiero che qualcosa rimanesse, vivesse ancora, le dava una fitta al cuore, un doloroso senso d'angoscia. Era una ferita non ancora rimarginata, una porta ancora aperta sul buio e sull'orrore.
    La stessa porta che Paola avrebbe voluto tenere chiusa, per sempre.
    Solo Sara, Franchi e pochi altri ne sarebbero stati a conoscenza. Solo loro avrebbero saputo.
    Paola si alzò dal divano.
    Era ora di porre fine a tutto.

    Nella strada poco trafficata a quell'ora del mattino, una giovane donna sulla trentina avanzò lentamente, facendosi largo tra i radi passanti che di tanto in tanto incontrava.
    Si fermò al numero 31, un condominio moderno di quattro piani, e guardò all'interno. Il portiere la riconobbe e la fece entrare. Lei sorrise e salì le scale fino al secondo piano.
    Suonò il campanello.
    Non era particolarmente nervosa, la solita ansia, il solito umore ballerino... Una giornata come tante.
    Un pensiero la sfiorò, ma lo allontanò subito. Paola le aveva detto che voleva parlarle, ma poi non si era più fatta sentire... l'aveva richiamata, ma mai, neanche una volta, aveva ricevuto risposta...
    Suonò ancora il campanello, poi si ricordò di avere le chiavi e aprì con quelle.
    Messo un piede nell'atrio, percepì uno strano odore. Tossì leggermente.
    - Paola? Sono io. Ti ho chiamata, ma...
    Si guardò attorno.
    Silenzio.
    Un pensiero la colpì all'improvviso. Più insistente, questa volta.
    - Paola? Paola, ci sei?
    La donna raggiunse lo studio e capì. Ecco da dove proveniva quell'odore. Aprì la finestra, e un leggero vento iniziò a circolare nelle varie stanze.
    “Sembra non ci sia nessuno” pensò.
    - Paola?
    Raggiunse la cucina.
    - Sei qui? Dove...?
    Un grido riecheggiò nell'appartamento. Uno strillo acuto che pareva venire da un altro mondo.
    Dopo qualche minuto, la donna chiamò la polizia.
    Quando riattaccò, il suo sguardo era determinato, deciso. Un lampo scuro le attraversò gli occhi.
    Era arrivato il momento di agire.

    Un'ora dopo, quegli stessi occhi scrutarono la strada che iniziava ad animarsi, mentre usciva da una casa modesta, in periferia.
    Si fermò in mezzo al marciapiede e si guardò le mani. Era soddisfatta. Sorrise.
    Pensò a cosa l'attendeva. Qualunque fosse stato il suo destino, lei era felice. Aveva compiuto il suo dovere, anche se forse avrebbe dovuto farlo molto tempo prima. Questo pensiero le diede una fitta al cuore. Poi tornò serena, e con calma si allontanò nella via...
    Nella casa che aveva appena lasciato, invasa dal silenzio, un foglietto sgualcito, ripiegato più volte, si lasciava dolcemente cullare dal vento. Vagò da una parte e dall'altra, fino a quando non scomparve sotto un divano e lì rimase. Nella carta anonima, giallastra, si potevano leggere poche righe, vergate con mano tremante. Tra le righe, chiazze scure avevano reso illeggibili alcune parole, a testimoniare il dolore e l'angoscia, la rabbia e la vendetta.



    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  2. #2
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    La pubblicazione è stata anticipata... ma non importa, perchè tanto le risposte saranno pubblicate a partire da domani mattina
    Ultima modifica di michael sniper : 28-03-2009 alle ore 23.18.18
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di eva_luna
    Data registrazione
    23-01-2006
    Residenza
    In spiaggia a Sori!
    Messaggi
    11,690

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Bello! Bravo Micky!

    Ecco le mie domande:
    Paola aveva il cancro?
    Paola si è suicidata?
    Membro del thread palla
    Ciambellana dei Film del mese di Marzo e Maggio

    "Tu sarai per me unico al mondo, io sarò per te unico al mondo" Il piccolo principe

    "La vera musica è tra le note." W. A. Mozart

    la mia libreria

    Membro del Club Del Giallo - Tessera n°20 e Segretaria Addetta All'Archivio del Club

    Club del giallo, nuova sede

  4. #4
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Citazione Originalmente inviato da eva_luna Visualizza messaggio
    Bello! Bravo Micky!

    Ecco le mie domande:
    Paola aveva il cancro?
    Paola si è suicidata?
    Grazie
    Mie ultime risposte per oggi:
    - No.
    - Sì.
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  5. #5
    Postatore Epico L'avatar di Rebeccap
    Data registrazione
    05-09-2003
    Residenza
    Nei pressi di Napoli (raggiungibile in 10 minuti se in macchina o 1 ora se col pullman)
    Messaggi
    5,434

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Bel giallo, ho già un pò di domande che mi ronzano in testa.......aspetterò domani come da regolamento
    Infatti è una cosa strana,ma evidentemente vera,che coloro che parlano,parlano piuttosto x il piacere di dissentire che x il piacere di assentire,e la ragione di ciò sta forse in questo,che nell'assenso forse nn si può levare la voce proprio così alta come nel dissenso. (Samuel Beckett)



    Membro club del giallo-tessera n° 18-single per vocazione

  6. #6
    Partecipante Leggendario L'avatar di PANTERA ROSA
    Data registrazione
    03-04-2008
    Residenza
    Cagliari
    Messaggi
    2,180

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Michi.
    Posto qualche domanduzza, e poi nanna.

    Alors: Paola era depressa? Franchi era un amico? Il compagno? Lo psicoterapeuta?Sara é stata la persona che ha trovato il corpo di Paola nella sua casa senza vita? Era la sorella? Un'amica? Ma si é suicidata o ha tentato il suicidio e si é salvata?

    Ciò che legge sul giornale riguarda qualcosa di negativo riguardante un suo progetto lavorativo? Per cui rimane senza più un centesimo? E' costretta ad ipotecare la casa?
    Per oggi mi fermo qui, ho altre idee-piste, ma attendo prima un tuo responso

  7. #7
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Anzitutto bravo Michael, ottimo lavoro!...
    Adesso non sono in condizioni tali da riuscire a far funzionare a pieno regime le mie "celluline grigie", ma provo lo stesso a fare un riassunto di ciò che ho capito del racconto:
    - 15 anni prima è successo qualcosa che ha profondoamente traumatizzato Paola e che ne ha condizionato l'esistenza....
    - Dopo tutto questo tempo, Paola prende una decisione fondamentale per affrontare una volta per tutte questo problema così grave, con l'aiuto determinante di Franchi.
    Ma, una notizia letta sul giornale le fa capire che, probabilmente, non riuscirà nel suo intento o che, comunque, questo suo tentativo diventa adesso estremamente difficile o quasi impossibile. Per cui decide di rinunciare nonostante Franchi tenti di convincerla a non scoraggiarsi e a tentare comunque, qualunque sia il tempo che sarà necessario.
    - Per lo sconforto Paola si uccide, lasciando una scritto su un foglio giallognolo, macchiato del suo sangue.
    - Sara, una sua amica ( o parente stretta ) scopre il cadavere e decide di consegnare quel foglietto ad un certo indirizzo, abitato, evidentemente, da qualcuno strettamente legato al dramma vissuto da Paola.


    E' tutto giusto fin qui?


    Domande:
    - Il dramma di Paola ha a che fare con problemi di maternità o paternità?
    - 15 anni prima aveva scoperto che quello che riteneva fosse suo padre in realtà non lo era e adesso decide di rintracciare il suo vero padre, ma la notizia sul giornale dice che un incendio ha distrutto l'archivio dell'ospedale dove erano conservati i dati che avrebbero potuto farglielo trovare?
    - Oppure vuole rintracciare un figlio avuto 15 anni prima e che era stata costretta a dare in adozione?
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Bellissimo Michael, bravo

    Allora:
    1)Paola, 15 anni prima ha subito un trauma?

    2)Qual'era la sua età, 15 anni fa? Era una ragazzina, una giovane donna?

    3) Ha subito una violenza sessuale? O altro, di tipo fisico?
    3a) Ha subito violenze psicologiche? Non sopporta l'idea di essere stata in prigione?
    E' stata ingiustamente accusata di qualche delitto?

    4) Ha assistito ad un omicidio?

    5) Ha ucciso lei qualcuno ed é per questo divorata dal rimorso?

    6) E' molto depressa?

    7) Si suicida con il gas?

    8)La donna a cui confida tutto e che la trova, in realtà potrebbe ancora salvarla ed invece, le dà il colpo di grazia? Erano anni che non aspettava che questo, per qualche motivo?
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  9. #9
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Franchi e Sara si conoscevano?

    Se si, erano complici?

    Era stato Franchi a far pubblicare la notizia che sconvolse Paola, riportandola indietro di 15 anni, dato che lui conosceva il suo segreto? Era un editore?

    Sara era la giovane donna che entrò dentro la casa e cucina di Paola?

    Il foglietto scritto con i propositi di vendetta che volava, era di Paola o in realtà, era volato via dalle mani o tasche di Sara e da esso si poteva comprendere un suo progetto di vendetta?

    Paola aveva ucciso qualcuno a Sara?

    Aveva perso un figlio? E Sara?
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  10. #10
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Citazione Originalmente inviato da PANTERA ROSA Visualizza messaggio
    Michi.
    Posto qualche domanduzza, e poi nanna.

    Alors: Paola era depressa? Franchi era un amico? Il compagno? Lo psicoterapeuta?Sara é stata la persona che ha trovato il corpo di Paola nella sua casa senza vita? Era la sorella? Un'amica? Ma si é suicidata o ha tentato il suicidio e si é salvata?

    Ciò che legge sul giornale riguarda qualcosa di negativo riguardante un suo progetto lavorativo? Per cui rimane senza più un centesimo? E' costretta ad ipotecare la casa?
    Per oggi mi fermo qui, ho altre idee-piste, ma attendo prima un tuo responso

    Allura
    Diciamo che viveva un periodo di forte sconforto, nel quale poteva rientrare anche la depressione... ma preferisco non entrare nei dettagli clinici...
    Franchi era un conoscente, non proprio un amico, non un suo compagno, non era uno psicoterapeuta.
    E' Sara a trovare il corpo.
    E' sua sorella.
    Paola è morta

    L'articolo nel giornale non c'entra con un progetto lavorativo. L'ipoteca sulla casa non c'entra. L'articolo non è legato a qualcosa di economico.
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  11. #11
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Citazione Originalmente inviato da doctor2009 Visualizza messaggio
    Anzitutto bravo Michael, ottimo lavoro!...
    Adesso non sono in condizioni tali da riuscire a far funzionare a pieno regime le mie "celluline grigie", ma provo lo stesso a fare un riassunto di ciò che ho capito del racconto:
    - 15 anni prima è successo qualcosa che ha profondoamente traumatizzato Paola e che ne ha condizionato l'esistenza....
    - Dopo tutto questo tempo, Paola prende una decisione fondamentale per affrontare una volta per tutte questo problema così grave, con l'aiuto determinante di Franchi.
    Ma, una notizia letta sul giornale le fa capire che, probabilmente, non riuscirà nel suo intento o che, comunque, questo suo tentativo diventa adesso estremamente difficile o quasi impossibile. Per cui decide di rinunciare nonostante Franchi tenti di convincerla a non scoraggiarsi e a tentare comunque, qualunque sia il tempo che sarà necessario.
    - Per lo sconforto Paola si uccide, lasciando una scritto su un foglio giallognolo, macchiato del suo sangue.
    - Sara, una sua amica ( o parente stretta ) scopre il cadavere e decide di consegnare quel foglietto ad un certo indirizzo, abitato, evidentemente, da qualcuno strettamente legato al dramma vissuto da Paola.


    E' tutto giusto fin qui?


    Domande:
    - Il dramma di Paola ha a che fare con problemi di maternità o paternità?
    - 15 anni prima aveva scoperto che quello che riteneva fosse suo padre in realtà non lo era e adesso decide di rintracciare il suo vero padre, ma la notizia sul giornale dice che un incendio ha distrutto l'archivio dell'ospedale dove erano conservati i dati che avrebbero potuto farglielo trovare?
    - Oppure vuole rintracciare un figlio avuto 15 anni prima e che era stata costretta a dare in adozione?
    Grazie volevo dar vita a qualcosa d'interessante...
    Allura
    Riferendomi ai quattro punti che hai evidenziato:
    - Il primo è giusto.
    - sul secondo punto: più che per affrontare il problema direttamente, la decisione è presa per riprendersi dai suoi effetti negativi... per tornare a vivere, nel senso pieno della parola. In questo l'aiuta Franchi, ma il suo è un piccolo aiuto - anche perchè tutto parte da Paola, una sua libera scelta.
    - Il terzo punto è giusto.
    - Le macchie non sono di sangue
    - L'ultimo punto è giusto.


    Quanto alle domande:
    - No.
    - Ipotesi bellissima - come sempre - ma non è così... anche se c'è un particolare giusto...
    - No, niente figli da rintracciare.
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  12. #12
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Citazione Originalmente inviato da RosadiMaggio Visualizza messaggio
    Bellissimo Michael, bravo

    Allora:
    1)Paola, 15 anni prima ha subito un trauma?

    2)Qual'era la sua età, 15 anni fa? Era una ragazzina, una giovane donna?

    3) Ha subito una violenza sessuale? O altro, di tipo fisico?
    3a) Ha subito violenze psicologiche? Non sopporta l'idea di essere stata in prigione?
    E' stata ingiustamente accusata di qualche delitto?

    4) Ha assistito ad un omicidio?

    5) Ha ucciso lei qualcuno ed é per questo divorata dal rimorso?

    6) E' molto depressa?

    7) Si suicida con il gas?

    8)La donna a cui confida tutto e che la trova, in realtà potrebbe ancora salvarla ed invece, le dà il colpo di grazia? Erano anni che non aspettava che questo, per qualche motivo?
    Citazione Originalmente inviato da RosadiMaggio Visualizza messaggio
    Franchi e Sara si conoscevano?

    Se si, erano complici?

    Era stato Franchi a far pubblicare la notizia che sconvolse Paola, riportandola indietro di 15 anni, dato che lui conosceva il suo segreto? Era un editore?

    Sara era la giovane donna che entrò dentro la casa e cucina di Paola?

    Il foglietto scritto con i propositi di vendetta che volava, era di Paola o in realtà, era volato via dalle mani o tasche di Sara e da esso si poteva comprendere un suo progetto di vendetta?

    Paola aveva ucciso qualcuno a Sara?

    Aveva perso un figlio? E Sara?
    Ah, i numeri mi aiutano, meno male, per rispondere alle domande
    1) Sì
    2) era una bambina (9-10 anni).
    3) violenza sessuale (brava )
    Niente prigione per lei e niente accuse ingiuste
    4) Non ha assistito a un omicidio.
    5) Non è un'assassina.
    6) Non mi voglio addentrare nei dettagli clinici... diciamo che viveva un periodo di cupa tristezza, associabile, in un certo qual modo, alla depressione.
    7) No.
    8) No. Paola è morta quando la donna sulla trentina entra in casa.

    Si conoscevano, ma molto superficialmente.
    Non erano complici.
    Franchi non pubblica la notizia.
    E' un editore.
    La donna è Sara
    Il foglietto era di Paola, ma non contiene propositi di vendetta. Più che altro, contiene qualcosa che ha, come valenza simbolica, la vendetta.
    Paola non è un'assassina.
    Non ha perso figli. Nè lei nè la sorella.
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  13. #13
    Postatore Epico L'avatar di michael sniper
    Data registrazione
    08-05-2008
    Residenza
    Selargius
    Messaggi
    8,608

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Sapete, mi sa che potremmo adottare il sistema delle domande numerate, così da semplificare le cose per voi e anche per me
    Se qualcuno/a conosce donne in gravidanza, dal sesto mese compreso in poi, della provincia di Cagliari, è gentilmente pregato/a e invitato/a a contattarmi tramite messaggio privato. Grazie mille a tutti

  14. #14
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Grazie

    1)Paola aveva lasciato scritto un memoriale? Una memoria autobiografica in cui citava il nome di chi da bambina l'aveva sottoposta a violenza?

    2) Questo biglietto, era di addio al mondo ed alla vita? Per questo motivo, aveva deciso di scrivere tutto?

    3) La notizia che aveva letto riguarda in qualche modo la persona con cui lei aveva vissuto quell'esperienza e che invano aveva cercato di dimenticare?

    4) Questa persona, sarebbe stata in qualche modo coinvolta nel progetto di Paola?

    5) Paola si sente sprofondare in un senso di inutilità, sapendo che quell'uomo, é vivo e vegeto ed ha fatto carriera? E che potrebbe avvicinarsi a lei?

    6)Quel ricordo, ravviva in lei quella che in sé chiamava la sua "bestia nera?", cioè oltre al dolore, l'odio che non avrebbe voluto più provare?

    7)Franchi doveva pubblicare un libro di Paola?
    8)Lei apprende dal giornale che indirettamente, lui é coinvolto anche con quell'uomo o uomini - per motivi din lavoro - che lei in 15 anni, aveva cercato di dimenticare?

    9) La violenza su Paola bambina, é stata fatta da un familiare, come il padre, un nonno, uno zio? Un amico d famiglia?

    10) Paola si suicida per non uccidere?

    Ne avrei altre ma per ora, mi fermo qui
    Ultima modifica di RosadiMaggio : 29-03-2009 alle ore 14.31.54
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

  15. #15
    Postatore Epico L'avatar di RosadiMaggio
    Data registrazione
    10-02-2006
    Residenza
    Tra le Alpi e gli Appennini
    Messaggi
    11,960

    Riferimento: L'angolo del mistero n° 10: La bestia nel buio

    Sara era la segretaria di Franchi?
    Gaia

    Tessera n° 15 Club del Giallo

    Guardiana Radar del Gruppo insieme a Chiocciolina4

Pagina 1 di 4 123 ... UltimoUltimo

Privacy Policy