• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 11 di 11

Discussione: Internet ed identità

  1. #1
    L'avatar di Haruka
    Data registrazione
    30-11-2001
    Residenza
    Montreal - Canada
    Messaggi
    12,895
    Blog Entries
    4

    Internet ed identità

    Ciao a tutti
    torno dopo un bel pò di tempo per confrontarmi con voi tutti su un argomento che ultimamente mi sta parecchio a cuore e che soprattutto sta diventando sempre più di attualità.
    Qualcuno di voi ha avuto a che fare con il problema dell'identità su internet? Nello specifico sto lavorando su un progetto che mi ha portata a "scontrarmi" con la problematica della difficoltà di identificare le persone "offline" con la rappresentazione di sè sulla rete...
    Fin dove la richiesta di informazioni si scontra con la tanto declamata privacy? E come utenti attivi di social network e forum di discussione quanto sareste disposti a dire di voi per avere la certezza di essere sempre riconosciuti anche in ambito virtuale?
    Grazie in anticipo spero nasca una bella discussione costruttiva

    Haruka

  2. #2
    Postatore OGM L'avatar di willy61
    Data registrazione
    20-09-2004
    Residenza
    Albino (BG)
    Messaggi
    4,192
    Blog Entries
    281

    Riferimento: Internet ed identità

    Ciao Haruka. Un piacere ritrovarti. E' passato un bel po' di tempo dall'ultima volta che ho letto qualcosa di te.

    Per provare a rispondere alla tua domanda, io sono uno che alla sua privacy ci tiene, nel senso che dico di me quel che ritengo di poter dire. E, come vedi, come avatar ho la mia faccia. Non perché non abbia la mia vita, o i miei segreti, ma perché, dato che in rete è abbastanza facile trovare notizie personali su chiunque, basta saperci un poco fare con la tastiera, trovo inutile nascondermi dietro un nick o un avatar. Però non ci troverai mai le foto di mia figlia, ad esempio, o del mio lavoro, o tante altre cose.

    Mi attengo ad un principio semplice: se non vuoi far sapere qualcosa a qualcuno, non postarla da nessuna parte. Quel che trovate di me, è perché ho voluto farlo trovare.

    Buona vita e buon lavoro

    Guglielmo
    Dott. Guglielmo Rottigni
    Ordine Psicologi Lombardia n° 10126

  3. #3
    Partecipante Super Figo L'avatar di viola74
    Data registrazione
    20-06-2008
    Residenza
    Roma
    Messaggi
    1,736

    Riferimento: Internet ed identità

    Ciao a tutti,
    è molto interessante questo argomento!
    Sono d'accordo con Guglielmo quando dice:

    Citazione Originalmente inviato da willy61 Visualizza messaggio

    Mi attengo ad un principio semplice: se non vuoi far sapere qualcosa a qualcuno, non postarla da nessuna parte. Quel che trovate di me, è perché ho voluto farlo trovare.
    Per quanto mi riguarda, io ci tengo moltissimo alla mia privacy, sia nella vita reale che su internet...
    forse in modo un po' esagerato, però ...non ho Facebook, non ho Skype, uso Messenger solo con persone che conosco nella vita reale, e se non è assolutamente indispensabile, evito di riempire moduli online che richiedono dati anagrafici... il mio nick name non ha niente a che fare con il mio vero nome, solo il "74" corrisponde al mio anno di nascita! (una volta ho usato un nick simile al mio nome, ma solo per mancanza di fantasia!)
    chiacchierando sui forum posso dire al massimo in quale città vivo, cosa studio, ma niente che possa servire davvero ad identificarmi.

    tempo fa ho aperto anche un blog ma di tipo privato, cioè dove posso accedere solo io tramite password... (devo ammettere che non è molto sfizioso così!)
    e per finire...ogni tanto faccio una ricerca su google mettendo il mio nome e cognome (sperando che i termini della ricerca non vengano memorizzati da qualche parte nel web ) per vedere se esce fuori qualcosa...e per fortuna finora non è mai capitato!!

    in realtà non ho segreti, o cose da nascondere, e non credo di essere paranoica...
    semplicemente credo che con internet non si sa mai, meglio essere prudenti.


  4. #4

    Riferimento: Internet ed identità

    Bella discussione.
    Io mi regolo con Internet allo stesso modo che nella vita reale con la differenza che distanze sono annullate e puoi frequentare persone anche a distanza. Mentre parlo con Willy ad esempio su un forum o davanti ad un caffè virtuale (ma sarebbe meglio reale) non mi scordo che c'è una persona dall'altra parte dello schermo che conosco più o meno bene questo fa sì che parli di alcune cose e non di altre ma questo si fa anche in altri contesti.
    Invece un aspetto che mi trattiene è la tracciabilità delle cose che si dicono n un forum o ancora meglio in un blog la possibilità cioè che chiunque possa tracciare le nostre abitudini di vita da quello che negli anni abbiamo raccontato di noi

  5. #5
    Matricola L'avatar di pinnetta
    Data registrazione
    02-04-2005
    Residenza
    toscana
    Messaggi
    27

    Riferimento: Internet ed identità

    Buonaseraa tutti,
    sono una studentessa di psicologia e sto preparando la tesi di laurea triennale, sulla dipendenza da Internet all'Università dell'Aquila.
    Volevo chiedervi se cortesemente potete consigliarmi dei libri o degli articoli che parlino in modo un pò più approfondito delle implicazioni fisiologiche dell'abuso di internet.
    Mi spiego meglio, la maggior parte dei libri parla di effetti della dipendenza da internet uguali a quelli dell'abuso da sostanze psicoattive, senza spiegarne i reali meccanismi.
    Quello che vorrei sapere io, sono le aree interessate ed i meccanismi che avvengono a livello cerebrale quando viene somministrata la droga Internet.
    vi ringrazio.
    pinnetta

  6. #6

    Riferimento: Internet ed identità

    Beh c'è Le dipendenze patologiche della Raffaello Cortina

  7. #7

    Riferimento: Internet ed identità


  8. #8

    Riferimento: Internet ed identità

    Sono d'accordo con te William.

  9. #9

    Riferimento: Internet ed identità

    è un argomento attualissimo oltre che interessante.. specie se si pensa a tutti quei casi di "furto dell'identità".. o se si pensa a tutti gli adolescenti (in generale) che pur di ottenere quella "rappresentazione di sè" (come l'ha chiamata Haruka) sono disposti a oltrepassare il confine tra privacy e pubblicità di se stessi.. mi piace questa conversazione!

  10. #10
    Partecipante Esperto L'avatar di Nicaredda
    Data registrazione
    16-04-2008
    Residenza
    "tra il paradiso e l'inferno..."
    Messaggi
    389

    Riferimento: Internet ed identità

    Salve a tutti,
    sono interessata anch'io a questo tematica, soprattutto per quanto riguarda la mia tesi di laurea. Avreste, cortesemente, qualche testo da consigliarmi riguardo il discorso sull'identità in generale; un buon testo che possa anche aiutarmi a collegare quast'argomento con il passaggio dall'offline all'online (mi riferisco alla costruzione dell'identità personale). Parlando d'identità in rete, mi sembra opportuno fare un inquadramento generale al riguardo: definizione e teorie varie. Mi sto rendendo conto, però, che si tratta di un tema piuttosto complesso che coinvolge più discipline, motivo per cui ho difficoltà a scegliere un testo che sia esaustivo e agibile allo stesso tempo. Le teorie sono molteplici: James, Mead, Markus, Nurius etc. e, sinceramente, in questo momento, non saprei da dove iniziare per poter dare un inquadramento generale, dato che la mia tesi non parla solo d'identità personale, ma soprattutto della costruzione della nosra identità in rete, e quindi, dovrei fare un discorso che sia sintetico ma al contempo chiaro e completo.
    Grazie
    ..."non pensare mai che avere il desiderio di vedere nell'animo di una persona sia qualcosa di sbagliato...
    l'anima è sempre affamata di emozioni...
    a volte lascia andare il freno dell'emotività
    non temerla
    non gestire tutto con la ragione
    non temere di mostrarti come sei dentro
    né di seguire l'emotivita..."

  11. #11
    Partecipante
    Data registrazione
    03-06-2010
    Messaggi
    45

    Riferimento: Internet ed identità

    ciao a tutti, anch'io manco da un pò di tempo. Volevo dire che non si può dire tutto a tutti ma che magari con alcune persone se si instaura una bella amicizia si può dire qualcosa in più. Il fatto di venire identificati in vari siti richiede l'uso dello stesso nick sempre, non so se ti riferisci a questo. Poi sul costruirsi una identità diversa da quella che si ha, bè, questa può anche sconfinare nella patologia purtroppo perchè alcune persone poi vivono come una vita parallela, e spessolasciano quella reale per quella virtuale persino.

Tags for this Thread

Privacy Policy