• Opsonline.it
  • Facebook
  • twitter
  • youtube
  • linkedin
Visualizzazione risultati 1 fino 10 di 10
  1. #1
    Partecipante Super Figo L'avatar di luna__pi
    Data registrazione
    05-06-2007
    Residenza
    Firenze (provincia)
    Messaggi
    1,648
    Blog Entries
    34

    ....come stargli accanto?

    Ragazzi non so più come fare, mi a nonna si è operata nel dicembre scorso e questo era stato accompagnato da preoccupazioni ansie e depressione come normale...ora di nuovo deve essere operata domani di una banalità a confronto con la scorsa operazione, ma la cosa la manda in crisi profonda...è tutto il giorno che piange e si dispera...come posso tirarla su? come posso sollevargli il morale? come posso starle accanto, aiutarla...insomma io non so + che fare....mi sento così impotente!

    considerate che non può uscire perchè ha preso pure una brutta tosse....

    non si smette di giocare perchè si invecchia
    ma si invecchia perchè si smette di giocare

    (\_/)
    (°_°)
    ( ><)
    <- This is Bunny. Copy Bunny into your signature to help him on his way to world domination

  2. #2
    Partecipante Esperto L'avatar di bettaaaaaa
    Data registrazione
    17-08-2008
    Residenza
    Bikini Bottom
    Messaggi
    447

    Riferimento: ....come stargli accanto?

    Citazione Originalmente inviato da luna__pi Visualizza messaggio
    Ragazzi non so più come fare, mi a nonna si è operata nel dicembre scorso e questo era stato accompagnato da preoccupazioni ansie e depressione come normale...ora di nuovo deve essere operata domani di una banalità a confronto con la scorsa operazione, ma la cosa la manda in crisi profonda...è tutto il giorno che piange e si dispera...come posso tirarla su? come posso sollevargli il morale? come posso starle accanto, aiutarla...insomma io non so + che fare....mi sento così impotente!

    considerate che non può uscire perchè ha preso pure una brutta tosse....

    starle accanto facendole sentire quanto le vuoi bene sono già sicura che l'aiuta..:shy2:

  3. #3
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: ....come stargli accanto?

    Io adesso dirò un'eresia in un forum di psicologi e, probabilmente, mi prenderò degli accidenti da parte vostra, ma, considerato che il problema riguarda un periodo di tempo relativamente breve ( una volta superato l'intervento, la situazione dovrebbe rinormalizzarsi... ) io propenderei, oltre al giustissimo conforto psicologico di voi che le volete bene e che le state vicino, anche per un piccolo e transitorio aiuto farmacologico...
    A mio modestissimo parere in situazioni come queste il solo supporto affettivo dei parenti non è detto che sia sufficiente.
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  4. #4
    Partecipante Super Figo L'avatar di luna__pi
    Data registrazione
    05-06-2007
    Residenza
    Firenze (provincia)
    Messaggi
    1,648
    Blog Entries
    34

    Riferimento: ....come stargli accanto?

    non ho specificato...per ora non è in una situazione di depressione patologica,per lo meno non siamo ancora a quei livelli...è molto triste è in ansia...mettiamola così...
    I farmaci non credo siano il caso, ha avuto a dicembre un'operazione durata 10 ore e tuttora prende diversi farmaci...metterci pure quelli non so quanto le gioverebbe!
    Sono convinta che è un momento passeggero, la cosa che mi chiedevo appunto è come farle sentire il mio affetto, come cercare di calmare quella paura, quell'ansia...come consolarla...non so più che dirle...
    Non so, conoscete qualche cosa da fare in casa per farle passare il tempo in modo che ci pensi meno? avete avuto esperienze simili?
    non si smette di giocare perchè si invecchia
    ma si invecchia perchè si smette di giocare

    (\_/)
    (°_°)
    ( ><)
    <- This is Bunny. Copy Bunny into your signature to help him on his way to world domination

  5. #5
    Partecipante Leggendario L'avatar di PANTERA ROSA
    Data registrazione
    03-04-2008
    Residenza
    Cagliari
    Messaggi
    2,180

    Riferimento: ....come stargli accanto?

    Citazione Originalmente inviato da doctor2009 Visualizza messaggio
    Io adesso dirò un'eresia in un forum di psicologi e, probabilmente, mi prenderò degli accidenti da parte vostra, ma, considerato che il problema riguarda un periodo di tempo relativamente breve ( una volta superato l'intervento, la situazione dovrebbe rinormalizzarsi... ) io propenderei, oltre al giustissimo conforto psicologico di voi che le volete bene e che le state vicino, anche per un piccolo e transitorio aiuto farmacologico...
    A mio modestissimo parere in situazioni come queste il solo supporto affettivo dei parenti non è detto che sia sufficiente.
    Sono d'accordo e approvo
    Sicuramente essendo anche provata da vicessitudini riguardanti la sua salute cagionevole di quest'ultimo periodo, inoltre essendo una persona anziana, pensa, probabilmente subito al peggio, si fà facilmente prendere dal panico, magari prendere degli ansiolitici, ovviamente sotto consiglio e prescrizione medica, potrebbe aiutarla a rilassarsi e ad affrontare meglio questo interventino...
    Magari chiedete consiglio al suo medico di base.
    a te e alla tua dolce nonnina
    In bocca al lupo per l'interventino, e tanti auguri di pronta guarigione!!

  6. #6
    Super Postatore Spaziale L'avatar di Lepre*marzolina
    Data registrazione
    04-10-2005
    Residenza
    nei peggiori bar di caracas...
    Messaggi
    2,886

    Riferimento: ....come stargli accanto?

    Citazione Originalmente inviato da doctor2009 Visualizza messaggio
    Io adesso dirò un'eresia in un forum di psicologi e, probabilmente, mi prenderò degli accidenti da parte vostra, ma, considerato che il problema riguarda un periodo di tempo relativamente breve ( una volta superato l'intervento, la situazione dovrebbe rinormalizzarsi... ) io propenderei anche per un piccolo e transitorio aiuto farmacologico...
    A mio modestissimo parere in situazioni come queste il solo supporto affettivo dei parenti non è detto che sia sufficiente.
    guarda che il fatto che siamo psicologi non significa che siamo idioti o che siamo anti farmaci sempre e comunque

    Non so, conoscete qualche cosa da fare in casa per farle passare il tempo in modo che ci pensi meno? avete avuto esperienze simili?
    guarda ti dirò ( a parte il discorso sui farmaci che possono effettivamente essere utili ma ovviamente è una cosa su cui tu non hai alcun potere e che deve valutare il medico...)
    quando mia nonna era malata passavo molto tempo con lei ed ho capito che l'importante è che le dedichi il tuo tempo senza forzarla a fare necessariamente qualcosa...spesso si pensa che gli anziani amino fare le stesse cose che amiamo fare noi e si finisce per sovraccaricarli di cose da fare e stancarli ed annoiarli.
    io parlavo tanto con mia nonna , guardavamo assieme la tv, facevamo i dolci assieme, mi facevo raccontare tante cose e le davo tutta la mia assoluta attenzione.
    ed in effetti pensandoci ora è stata una cosa molto utile anche per me perchè ho imparato tante cose.
    in bocca al lupo per tutto a tutte e 2
    Ultima modifica di Lepre*marzolina : 17-03-2009 alle ore 23.48.51
    dove c'è gusto non c'è perdenza

    ho sempre amato il mio prossimo...finchè era poco....



    Questo è il mio pesciolino numero 641 in una vita costellata di pesciolini rossi. I miei genitori mi comprarono il primo per insegnarmi cosa significasse amare e prendersi cura di una creatura vivente del Signore. 640 pesci dopo, l'unica cosa che ho imparato è che tutto quello che ami morirà
    C.P.



    E' cosi' difficile divertirsi di questi tempi, anche sorridere fa male alla faccia

  7. #7
    Postatore Compulsivo L'avatar di peste1987
    Data registrazione
    09-02-2008
    Residenza
    Tra le stelle e la strada (Milano City)
    Messaggi
    3,373
    Blog Entries
    216

    Riferimento: ....come stargli accanto?

    Citazione Originalmente inviato da Lepre*marzolina Visualizza messaggio
    l'importante è che le dedichi il tuo tempo senza forzarla a fare necessariamente qualcosa...spesso si pensa che gli anziani amino fare le stesse cose che amiamo fare noi e si finisce per sovraccaricarli di cose da fare e stancarli ed annoiarli.
    quoto, non importa cosa fai, l'importante è che ci sei. La PRESENZA.
    Salutami la tua nonnina, dalle un bacino da parte mia
    Dille questo è da parte di peste
    Io creo sogni, voi li uccidete

    -----------------------

  8. #8
    Postatore Epico L'avatar di doctor2009
    Data registrazione
    13-11-2008
    Residenza
    Provincia di Roma
    Messaggi
    6,395

    Riferimento: ....come stargli accanto?

    Citazione Originalmente inviato da luna__pi Visualizza messaggio
    non ho specificato...per ora non è in una situazione di depressione patologica,per lo meno non siamo ancora a quei livelli...è molto triste è in ansia...mettiamola così...
    I farmaci non credo siano il caso, ha avuto a dicembre un'operazione durata 10 ore e tuttora prende diversi farmaci...metterci pure quelli non so quanto le gioverebbe!
    Chiaramente la decisione dovrebbe essere valutata dal medico che l'ha in cura. Un antidepressivo o un ansiolitico a basso dosaggio non dovrebbe essere pericoloso per la sua salute. Tieni presente che dovrebbe essere per un breve periodo.
    Citazione Originalmente inviato da luna__pi Visualizza messaggio
    Sono convinta che è un momento passeggero, la cosa che mi chiedevo appunto è come farle sentire il mio affetto, come cercare di calmare quella paura, quell'ansia...come consolarla...non so più che dirle...
    Non so, conoscete qualche cosa da fare in casa per farle passare il tempo in modo che ci pensi meno? avete avuto esperienze simili?
    Ti hanno già risposto gli altri: la presenza è tutto per le persone anziane, la cosa che le fa star più male in assoluto sono le lunghe ore di solitudine... Soprattutto per chi ha avuto una vita piena e adesso se la vede improvvisamente svuotata di senso.
    Una cosa che potrebbe servire sarebbe cercare di farla sentire utile: tipo, per esempio, farsi insegnare a cucinare qualcosa, o chessò, a rammendare, al limite lavorare all'uncinetto....
    Vabbè, forse lavorare all'uncinetto è esagerato, ma, insomma, cercare di farle sentire che ha ancora un ruolo, che la sua vita "serve" a qualcosa o a qualcuno ( a te nello specifico... ).

    Citazione Originalmente inviato da Lepre*marzolina Visualizza messaggio
    guarda che il fatto che siamo psicologi non significa che siamo idioti o che siamo anti farmaci sempre e comunque
    Chiedo scusa a te e a tutti gli altri se son potuto sembrare offensivo: non era assolutamente mia intenzione....
    Solo immagino che la soluzione farmacologica possa essere interpretata da voi una facile scorciatoia per non imbarcarsi in percorsi più accidentati e faticosi... Cosa che, poi, nella realtà dei fatti, è una realtà che capita tutti i giorni: la gente va dal medico per chiedere la pilloletta che serve a risolvere tutto, anche i dolori dell'anima che hanno ben altra origine e motivazione.
    Non sono affatto favorevole a questo andazzo e, per quanto posso, lo contrasto con decisione. Però ci sono dei casi ( e questo mi sembra uno di quelli... ) in cui, esperiti tutti i tentativi di dare sollievo alla nonna di Luna PI con la vicinanza e l'affetto, un ( piccolo... ) aiutino farmacologico potrebbe avere una giusta indicazione.
    E' solo questo che volevo dire: il fatto che frequento un forum di psicologi sta a testimoniare, almeno credo, il grande rispetto che ho per la vostra branca.
    -



    PRESIDENTE DEL CLUB DEL GIALLO!

  9. #9
    lialy
    Ospite non registrato

    Riferimento: ....come stargli accanto?

    Citazione Originalmente inviato da luna__pi Visualizza messaggio
    Ragazzi non so più come fare, mi a nonna si è operata nel dicembre scorso e questo era stato accompagnato da preoccupazioni ansie e depressione come normale...ora di nuovo deve essere operata domani di una banalità a confronto con la scorsa operazione, ma la cosa la manda in crisi profonda...è tutto il giorno che piange e si dispera...come posso tirarla su? come posso sollevargli il morale? come posso starle accanto, aiutarla...insomma io non so + che fare....mi sento così impotente!

    considerate che non può uscire perchè ha preso pure una brutta tosse....


    io invece eviterei i farmaci ma non voglio entrare nel merito, voi non andate ot per favore

    ho trascorso l'ultimo anno a studiare e spesso andavo a casa di mia nonna, perchè lì non avevo altri passatempi (pc, telefonate ocn le amiche, dolciumi vari)....questa presenza per mia nonna è stata vitale...anche lei ha passato dei mesi in ospedale per un'operazione alla gamba, quindi non può muoversi un granchè...dopo cena abbiamo visto in alcune serate "via col vento" ( il suo film preferito )....a mia nonna faceva piacere tenermi per casa...chiedere che cosa doveva prepararmi....oppure le piaceva che io le dessi nuove ricette da provare....

    credo che gli anziani abbiano bisogno di compagnia...di presenze....potresti leggerle dei libri... o passi della Bibbia se è credente....preparale dei pranzetti...coccolarla...solo coccolarla.....
    Ultima modifica di lialy : 18-03-2009 alle ore 13.41.46

  10. #10
    Partecipante Super Esperto L'avatar di Cuore di Corvo
    Data registrazione
    27-02-2009
    Messaggi
    569

    Riferimento: ....come stargli accanto?

    Citazione Originalmente inviato da lialy Visualizza messaggio
    io invece eviterei i farmaci ma non voglio entrare nel merito, voi non andate ot per favore

    ho trascorso l'ultimo anno a studiare e spesso andavo a casa di mia nonna, perchè lì non avevo altri passatempi (pc, telefonate ocn le amiche, dolciumi vari)....questa presenza per mia nonna è stata vitale...anche lei ha passato dei mesi in ospedale per un'operazione alla gamba, quindi non può muoversi un granchè...dopo cena abbiamo visto in alcune serate "via col vento" ( il suo film preferito )....a mia nonna faceva piacere tenermi per casa...chiedere che cosa doveva prepararmi....oppure le piaceva che io le dessi nuove ricette da provare....

    credo che gli anziani abbiano bisogno di compagnia...di presenze....potresti leggerle dei libri... o passi della Bibbia se è credente....preparale dei pranzetti...coccolarla...solo coccolarla.....
    Io sono d'accordo Ilaly;
    Quando ero piccolo mia nonna ha passato un momento simile, e in quella situazione le sono stato vicino cercando di coinvolgerla in vari modi: gli raccontavo storie (non è una balla e so benissimo che di solito è il contrario, ma gli raccontavo di quello che facevo, dei libri o fumetti che leggevo, dei giochi a cui giocavo ecc.) e la facevo sentire importante chiedendogli di insegnarmi o di spiegarmi varie cose (in quel periodo ci mettevamo a fare i dolci ma facevano tutti schifo!!!).
    In parole povere le ho fatto sentire che era importante e che era amata.
    Certo ogni persona reagisce a modo suo e non c'è un metodo che da sempre risultati, ma io credo che tu abbia buone possibilità agendo in questo modo (rispetto ai farmaci dato che non si può mai stare tranquilli), e, da come ti preoccupi, penso che tu abbia un buon rapporto con tua nonna, e che lei ti voglia bene e che apprezzerà qualsiasi cosa tu faccia!
    Anche un viaggio di mille leghe comincia con un passo.
    (proverbio giapponese)

    http://www.fantasymagazine.it/libri/...uore-di-corvo/ ecco cos'é Cuore di Corvo

Privacy Policy